Press "Enter" to skip to content

La Thuile – Apertura impianti il 2 dicembre 2022

(C) Fotografia di Marco Spataro

È prevista per il prossimo 2 dicembre 2022 la tanto attesa apertura degli impianti sciistici del comprensorio Espace San Bernardo a La Thuile; 152 km di piste per tutti i gusti e livelli che, con l’apertura del collegamento internazionale con La Rosière a partire dal prossimo 10 dicembre, permette di arrivare sci ai piedi in territorio francese. Finalmente sciatori e snowboarder potranno tornare a divertirsi sulle piste della stazione valdostana, godendo dell’energia e dell’adrenalina del lato wild del Monte Bianco.

Grazie alle condizioni meteo favorevoli e all’innevamento, sia naturale che artificiale, c’è grande fermento per l’apertura – seppur per ora parziale – degli impianti di risalita e di alcune piste in quota la settimana che precede la festività di Sant’Ambrogio e che, grazie al possibile ponte, è anche il primo weekend lungo a disposizione degli amanti dello sci per raggiungere le vette preferite.

La stagione invernale di La Thuile si appresta così ad entrare nel vivo con un elevato livello qualitativo delle piste a disposizione e un buon livello di innevamento grazie alla considerevole altezza del comprensorio, all’esposizione a nord e all’ottimo impianto di innevamento artificiale.

Le tariffe che saranno applicate durante il corso della stagione invernale, quando il comprensorio sarà a pieno regime (La Thuile + La Rosière), sono di 46,50 euro per il giornaliero, in altissima stagione 51,00 euro (sabato, domenica e festivi infrasettimanali e tutti i giorni dal 24/12/2022 al 08/01/2023 – dal 28/01/2023 al 05/03/2023) e il plurigiornaliero (6 giorni) a 244,00 euro (in bassa stagione).

Importante novità per la prossima stagione sciistica a La Thuile: il nuovo percorso di sci alpinismo segnalato e verificato, quindi fruibile in tutta sicurezza. Un collegamento transfrontaliero, frutto del progetto “Nouvelles Liaisons Transfrontalières” (finanziato dal programma Interreg Italia-Francia ALCOTRA 2014-2020 FESR, e promosso dai Comuni di La Thuille, Séez, Montvalezan La Rosière, dalla Communauté des Communes de Haute-Tarentaise e dal GEIE Sud Mont-Blanc) che vede coinvolte Italia e Francia e che, nel rispetto delle misure atte a ridurre l’impatto paesaggistico e ambientale, integrate con strumenti digitali per la geolocalizzazione dei visitatori, permette, grazie all’uso degli impianti di risalita (telecabina DMC da La Thuile) e delle pelli, di raggiungere l’alta quota.

Il lato wild del Monte Bianco è comunque una garanzia anche per chi non pratica sport adrenalinici ed estremi, ma desidera comunque trarre il miglior beneficio dalle giornate trascorse sulla neve. Dallo sci nordico per apprezzare lo spirito e la potenza della montagna (accessibile gratuitamente), alle passeggiate con le ciaspole nella natura, ai sentieri da percorrere a piedi, ci può immergere nello spazio ossigenato dei boschi, godere della quiete del paesaggio ammantato di bianco, regalarsi una sosta nei piccoli borghi alpini e scoprire la storia di questo territorio, custode di un ricco patrimonio minerario, legato all’estrazione di piombo argentifero e di antracite. Una serie di itinerari – effettuabili con una guida alpina – tra i boschi di conifere e piccoli villaggi, lungo i quali si può osservare le tracce delle rotaie che trasportavano i carrelli, gli ingressi di cunicoli e quanto resta degli antichi rifugi dei minatori.

E per i più piccoli, uno snowpark gratuito, rinnovato e arricchito di nuovi giochi, accessibile dalle festività natalizie e per tutto il periodo invernale.

Vi invitiamo a consultare sempre il portale www.lathuile.it per aggiornamenti last minute.

Mission News Theme by Compete Themes.