Facebook
Twitter
Youtube
Instagram

Antibes | Novità 2021 2022 #CotedAzurFrance

Antibes Juan-les-Pins è impegnata nel turismo sostenibile e ha ottenuto il marchio di città ecologica dal 2019. Con 23 km di costa, il suo sentiero costiero sottomarino e le aree naturali ne fanno una terra d’elezione, un vero Eden.

Il Fort Carré

A pochi passi dalla città, fate una passeggiata sul sito di 4 ettari che circonda il Fort Carré e che offre delle belle sorprese, a cominciare dall’unica specie di palma europea, la Chamaerops humilis, che cresce spontaneamente… Senza dimenticare gli olivi, i carrubi, i lentischi, la “yeuseraie” (un boschetto di lecci), i bagolari. Il sito è un ambiente verde di grande qualità paesaggistica e botanica, classificato come zona naturale d’interesse ecologico, faunistico e floristico (ZNIEFF).

Spostarsi in modo ecologico

In treno: due stazioni SNCF a Antibes (servita da TGV, treni principali e regionali). I treni Lyria (che collegano Ginevra, Lione, Marsiglia e Nizza) fermano ad Antibes. Juan-les-Pins è servita da TER, i treni regionali che assicurano collegamenti regolari in tutta la Costa Azzurra – www.ter.sncf.com/paca

Idee week-end slow

Per un week-end: Eccezionale passeggiata di 3,7 km lungo il sentiero “Tire-Poil” intorno al Cap d’Antibes, completa di
alberi mediterranei. Il sentiero “Tire-Poil” prende il nome dalla presenza costante del vento di mare che fa volar via il cappello a chi passa. La passeggiata si può estendere fino a scoprire la Chapelle de la Garoupe sul Cap: recentemente restaurata, la cappella ospita una notevole collezione di ex-voto. A pochi passi, il piccolo oratorio di Notre-Dame-des-Amoureux, creato nel 1992 da Raymond Peynet. Gli sposi dopo le nozze vengono qui a chiedere protezione per la loro unione.

Novità & Scoperte green

Se poi si vogliono vedere piante che risalgono all’epoca dei dinosauri, bisogna andare al giardino botanico di Villa Thuret sempre sul Cap d’Antibes. È una delle principali zone di acclimatazione in Francia. Tra i suoi tesori: pini ad ombrello centenari, specie in via d’estinzione come l’Encephalartos horridus, che sembra un cactus…Il giardino è stato premiato come “Giardino notevole” (2007), “Giardino botanico di Francia” (2017), “Casa degli illustri” (2018) e ha ottenuto il marchio “Arbre Remarquable/Albero notevole” nel 2015. Nel 2017, è stato gemellato con il giardino botanico italiano Hambury (a Ventimiglia)

  • www6.sophia.inrae.fr/jardin_thuret

www.antibesjuanlespins.com

https://www.france.fr