Cortina Skiworld: Inverno 2021-2022

Cortina Skiworld: Inverno 2021-2022

Con 120 km di piste e 35 impianti di risalita nei comprensori di Cortina d’Ampezzo, San Vito di Cadore, Auronzo e Misurina, Cortina Skiworld, uno dei gioielli del carosello di Dolomiti Superski, si prepara ad accogliere la stagione invernale. Le vette iconiche delle Dolomiti, che di sera si accendono di porpora, sono il biglietto da visita di una località che ha molti atout: piste da sci su cui si esercitano e gareggiano i campioni nelle principali competizioni internazionali, una neve perfetta per svariati mesi l’anno, impianti di ultima generazione, baite e rifugi dove scoprire i sapori del territorio. Un mondo d’alta quota raggiungibile senza code e biglietterie, grazie allo skipass comodamente acquistabile online.  

L’onda lunga dell’entusiasmo che hanno suscitato i Mondiali di Sci 2021 non si placa. È amplificata dall’attesa febbrile per la prossima sfida, le Olimpiadi Invernali 2026: è tutta Cortina – in tandem con Milano – a prepararsi per questo evento. Forte di una tradizione sportiva che affonda le sue radici nei Giochi Olimpici del 1956, la località sta mettendo in atto un profondo restyling investendo nelle infrastrutture – in chiave tecnologica e sostenibile – e nella capacità di accogliere. Protagonisti di questa stagione di profondo rinnovamento sono gli impiantisti del Consorzio Cortina Skiworld, che portano avanti progetti destinati a rimanere come una preziosa eredità per lo sviluppo turistico del territorio: in particolare altri nuovi impianti e piste che saranno inaugurati questo inverno. Un segnale di ripartenza più che mai positivo.  

I numeri  

Il comprensorio sciistico di Cortina d’Ampezzo comprende le aree di Cortina, San Vito di Cadore, Auronzo e Misurina. La ski area si caratterizza per un’offerta in grado di soddisfare ogni tipologia di sciatore: fra tracciati per tutti i livelli e pendii perfetti anche per snowboarder, amanti del freestyle e del freeride con un bouquet di ben 13 piste nere.

→ 120 km di piste, per il 95% dotate di sistemi di innevamento programmato per sciare da novembre ad aprile  

→ Oltre 70 piste da sci, di cui 13 nere  

→ 35 impianti di risalita  

→ 376 mezzi battipista di cui 96 con sistema ‘satellitare snowsat’

→ Cinque ski area: Faloria – Cristallo | Tofana – Pocol | Lagazuoi – Cinque Torri – Giau | San Vito di Cadore | Auronzo – Misurina

ski AREA TOFANA – POCOL  

Un comprensorio che ha contribuito a scrivere la storia dello sci. Se l’anno scorso la ski Area Tofana ha ospitato i Campionati Mondiali di Sci Alpino 2021, quest’anno sorprenderà gli sciatori con un nuovo impianto tecnologicamente avanzato.

Ad attendere gli sciatori c’è la nuova seggiovia quadriposto ad ammorsamento automatico che sostituisce le seggiovie (triposto e biposto) Pian Ra Valles e Bus di Tofana. Un impianto molto veloce, con i sedili coperti da una cupola per assicurare un maggiore comfort. Il tracciato si piega a 83° nei pressi della partenza della vecchia seggiovia Bus di Tofana, dove trova posto la stazione intermedia. In meno di 7 minuti si raggiunge il punto più alto di Cortina, pronti per sciare nella splendida conca di Ra Valles innevata esclusivamente con neve naturale.  

La Panoramica Druscié è invece una nuova pista che collega Rumerlo, in zona Caminetto, alla stazione intermedia della cabinovia che da Cortina sale a Col Druscié. Una pista blu di collegamento da dove si può godere di un panorama stupendo sulla Valle del Boite, l’Antelao, il Faloria e il Cristallo.

Da non perdere:  

• L’ Olympia delle Tofane, dove ogni anno si assegna il titolo di Queen of speed. Particolarmente apprezzati dagli sciatori l’ultraripido Schuss che passa in mezzo alle rocce e le curve tecniche come il Delta, lo Scarpadon e la picchiata su Rumerlo. Su questa pista, teatro della Coppa del Mondo e dei Mondiali 2021, si disputeranno le Olimpiadi.  

• La Vertigine, dove lo scorso inverno hanno sfrecciato gli uomini jet dei Mondiali. Questa pista nera unisce il fascino delle pendenze, un salto di 45 metri dedicato a Kristian Ghedina e un tracciato quasi completamente visibile dalla finish area.  

• Le piste dei Mondiali Col Druscié A e B, rinnovate e allargate in occasione dei Mondiali, quando hanno ospitato le gare tecniche di slalom e il Team Event.  

• Lo ski Tour Olimpia, itinerario sci ai piedi delle piste che hanno ospitato le Olimpiadi del 1956: un “prequel” delle Olimpiadi in preparazione.  

• La prima cabinovia di Cortina, la nuova Freccia nel Cielo, 47 cabine ed una portata oraria di 2mila persone, porta d’ingresso alle zone alte delle Tofane e di Ra Valles.  

GLI EVENTI  

Coppa del Mondo sci Femminile – 22-23 gennaio 2022

Il 2022 segna il ritorno della tappa ampezzana della Coppa del Mondo di sci alpino femminile. È dal 1993 che la pista Olimpia delle Tofane, già scenario della prova maschile durante i giochi Olimpici Invernali del 1956, è protagonista di alcune delle più avvincenti gare del circuito femminile, ospitando ogni anno almeno due competizioni. Nel weekend del 22 e 23 gennaio le migliori atlete a livello internazionale si sfideranno quindi sulla neve di Cortina: sabato è in programma la discesa, domenica andrà in scena il SuperG.  

Cortina Snow Run – 26 febbraio 2022

Si corre, con le pile frontali, lungo le piste Olimpiche e dei Mondiali di Sci Cortina 2021, in uno scenario notturno di grande suggestione. La quinta edizione della Cortina Snow Run, organizzata Dal Club Alpino Italiano – sezione di Cortina d’Ampezzo, parte dal centralissimo Corso Italia, sotto il campanile simbolo del paese, e si dipana per 17 km su un tracciato con dislivello di 1.380 m, da terminare entro quattro ore e mezza. Si attraversano piste storiche come la A Olimpica 1956, la pista Olympia, la Olimpica 1956, la Tofanina, e si arriva davanti allo Stadio olimpico del ghiaccio. Anche quest’anno torna lo short Trail, la versione ridotta della gara, su 9,5 km.  

ski AREA FALORIA – CRISTALLO

Il primo comprensorio ad aprire e l’ultimo a chiudere, grazie alle piste che si affacciano ben oltre i 2000 metri. Come due pilastri, il Monte Faloria e il Monte Cristallo circoscrivono questo paradiso sempre perfettamente innevato, una delle ski area più grandi di Cortina, con 30 km di piste.

Da non perdere:

• La pista Vitelli è dotata di speciali aree di sosta lungo il tracciato per godersi la vista delle vette più belle di tutto l’arco alpino. Tra una discesa e l’altra, si resta incantati davanti al panorama delle Dolomiti Bellunesi, apprezzando lo sci in chiave slow.  

• La pista Scoiattolo è la più recente tra le 5 piste nere del comprensorio. Raggiunto l’ultimo “muro”, con pendenza del 55%, si apre all’improvviso la vista sulla vetta imponente del Cristallo, che appare quasi sospeso tra la neve e il cielo.  

L’EVENTO: Coppa del Mondo Snowboard – 17-18 dicembre 2021

È uno dei grandi appuntamenti della stagione invernale di Cortina. La Coppa del Mondo di Snowboard si declina in due sfide imperdibili per gli amanti della tavola, che riuniscono sulle Dolomiti i campioni di slalom parallelo e gigante parallelo. Questa tappa del circuito prevede, per quanto riguarda lo slalom, una gara notturna, ancora più spettacolare. Il weekend si chiude con una serata di musica al Rifugio Faloria.  

ski AREA Lagazuoi – CINQUE TORRI – GIAU

Un comprensorio reso speciale dalla corona di vette che lo circondano: Sasso di Stria, Lagazuoi, Tofana di Rozes, Averau, 5 Torri, Nuvolau, Croda da Lago. Uno scrigno di pura bellezza che fa da sfondo a una delle novità della stagione, la cabinovia Son dei Prade – Bai de Dones. L’impianto, inaugurato in questa stagione, è lungo 4.600 metri e collega due comprensori: da una parte Socrepes, Pocol e Tofana, dall’altra le Cinque Torri, Averau, Falzarego e Lagazuoi.  

Una novità che permette di unire la conca di Cortina con l’Alta Badia, e costituisce una preziosa alternativa, “sci ai piedi”, al servizio di skibus e alla slitta trainata da cavalli che già assicurano il collegamento.  

Da non perdere:  

• La pista dedicata alla memoria del grande alpinista Lino Lacedelli è una delle novità inaugurate in vista dei Mondiali 2021 e dei Giochi Olimpici del 2026. Variante della pista Cinque Torri, è pensata per il training degli atleti e per l’attività agonistica, e costituisce un importante banco di prova per testare le proprie abilità.  

• La pista Armentarola è la più lunga, panoramica e affascinante delle Dolomiti: si snoda per oltre 8 km, al cospetto dei monti di Fanes, lungo una valle fatata, sovrastata da maestosi castelli di roccia e cascate di ghiaccio.  

• Il giro sciistico della Grande Guerra percorre il fronte dolomitico con un anello che tocca luoghi densi di memorie e testimonianze, come il Forte Tre sassi e le feritoie della galleria di mina italiana che si possono ammirare dalla funivia Lagazuoi. Il percorso, lungo 80 km, si snoda attraverso skibus, piste e impianti lungo Passo Giau, Passo Falzarego, Val Badia, Arabba e Alleghe, girando intorno al Col di Lana.  

• Lo ski Tour Super8 compone un percorso a forma di “8”, con scorci mozzafiato sulla Tofana, il Pelmo, la Civetta, la Marmolada, Fanes, Averau, Cinque Torri e Conturines.  

• Non solo sci: dalle pendici del Col Gallina al Passo Falzarego si scende anche in sella alla fat bike. E gli appassionati di gravity possono provare le due piste con dossi e paraboliche presso la funivia del Col Gallina.  

ski AREA SAN VITO DI CADORE  

Un balcone soleggiato nel cuore della Val Boite, con vista su cime come l’Antelao, il Pelmo, la Croda Marcora e le Marmarole Occidentali. La conca di San Vito è un piccolo gioiello a misura di famiglie, ed è ideale per chi desidera immergersi nella natura evitando la folla.  

Due seggiovie e uno skilift assicurano 15 km totali di discese adatte a sciatori con diversi livelli di abilità. Ai piedi del Monte Antelao c’è il parco Giochi “Neve Sole”, con 3 tapis roulant per principianti, piste create per la discesa con gommoni e slittini, baby parking e giochi gonfiabili.  

ski AREA AURONZO E MISURINA  

Un piccolo comprensorio ai piedi delle tre Cime di Lavaredo, in cui non manca nulla: chi ama lo sci nordico trova la seggiovia Col De Varda che parte dalle sponde del Lago e sale fino al rifugio omonimo posto a 2.115 metri, e lo skilift La Loita, che sale fino ai 1870 metri del Lago d’Antorno. Accanto allo skilift c’è la partenza dell’anello dello sci di fondo con due percorsi di diverse difficoltà.

Le piste godono di una piacevole esposizione a sud, che abbinata alla quota elevata permettono di godere di tante belle giornate di sole sulla neve. Questa zona è stata spesso scelta come location per girare pellicole internazionali e video musicali. L’ultimo film, in ordine di tempo, è stato “Solo: a Star Wars Story”, il secondo spin-off di Star Wars, dedicato alla storia di Han Solo.

Cortina DA VIVERE

Nel comprensorio di Cortina d’Ampezzo sono oltre 44 i ristoranti e rifugi dove poter vivere un’esperienza di montagna a 360°, entrando in contatto con l’anima più autentica della località e le tradizioni del luogo: dai piatti tipici a quelli più raffinati, dalle esperienze wellness a quelle a contatto con la natura e la storia.

Food and wine in quota

Masi wine Bar “Al Druscié”

È uno dei più recenti indirizzi di Cortina D’Ampezzo e sa stregare il visitatore con le coccole della sua nuova location, sotto la terrazza del ristorante Col Druscié 1778: è il primo wine bar sulle Dolomiti dedicato a vini e cucina ed è stato realizzato da Tofana Srl in collaborazione con l’azienda Masi di Verona.

Per informazioni: www.freccianelcielo.com/druscie-masi-wine-bar/

Baita Bai De Dones

La baita è situata vicino alla partenza della seggiovia delle Cinque Torri, lungo il percorso del giro della Grande Guerra. Il nome del locale, letteralmente “il bagno delle donne”, deriva dal laghetto a pochi passi dalla Baita. Antiche leggende narrano che lo specchio d’acqua fosse abitato dalle misteriose Anguànes – creature dal piede di capra serve del dio Silvano – e non a caso, una rappresentazione dell’Anguana sopra la porta d’entrata del locale, dà il benvenuto ai visitatori.  

Per informazioni: www.5torri.it/portfolio/bai-de-dones/  

Capanna Ra Valles  

È una delle pizzerie più alte delle Dolomiti: oltre alla tradizionale pizza italiana e ai tipici piatti di montagna, la struttura propone un menù vario che ha il suo punto di forza nelle eccellenze del territorio.

Per informazioni: http://www.freccianelcielo.com/capanna-ra-valles/

Ristorante Col Druscié 1.778

Locale storico di Cortina d’Ampezzo, costruito nel 1936, è tra i primi rifugi nati per lo sci. Si possono gustare specialità ampezzane, piatti e prelibatezze tipiche tirolesi e italiani, sedendo comodamente sulla terrazza esterna al sole o al caldo all’interno del ristorante.

Per informazioni: 0436 862372  

Chalet Tofane

Sulle piste di Socrepes, ai piedi della seggiovia Gilardon Roncato, si trova il nuovissimo Chalet Tofane, curato e gestito dalla regia dello chef Graziano Prest, la cui raffinata cucina s’accompagna agli abbinamenti consigliati dal sommelier Kristian Casanova.

Per informazioni: www.cortinaup.it

Rifugio Faloria

Il Rifugio, in cima al “Mónte de Faloria”, è raggiungibile comodamente e direttamente dal centro di Cortina grazie alla funivia (tempo di percorrenza 10 minuti) ed è aperto nei periodi di apertura della funivia stessa. Dalla sua terrazza solarium è possibile godere di una splendida vista panoramica. A disposizione degli ospiti, su prenotazione, area wellness (sauna e Jacuzzi).

Per informazioni: www.faloriacristallo.it

Wellness  

La sauna più alta delle Dolomiti al Rifugio Lagazuoi

La sauna finlandese del Rifugio Lagazuoi, la più alta delle Dolomiti, è il miglior modo per godere di un meritato relax dopo una camminata o una giornata sugli sci, lasciandosi cullare dal calore del fuoco e dal profumo di olio balsamico.

La sauna è aperta dalle ore 9 alle ore 16 e a disposizione anche di chi non pernotta. L’accesso alla sauna, al costo di 15 euro, è di 45 minuti (set accappatoio e gettone per la doccia inclusi).  

Per informazioni: www.rifugiolagazuoi.com

Cene in quota e sauna  

Il rifugio Scoiattoli, di fronte alle Cinque Torri, mette a disposizione una botte di legno all’aperto per immergersi nell’acqua calda sorseggiando champagne e ammirando il cielo stellato d’alta quota. La vasca, su prenotazione, è riscaldata grazie a una stufa a legna e può ospitare fino a 6 persone. Nel fine settimana si organizzano anche cene ed eventi. La sera il rifugio si raggiunge con sci, seggiovia e motoslitta.  

Per informazioni: 0436 867939 oppure 333 8146960

Wellness in quota al rifugio Faloria

A disposizione degli ospiti, su prenotazione, sauna e Jacuzzi con vista panoramica. Il rifugio osserva gli orari degli impianti da sci, dalle 8.30 alle 17.  

Per informazioni: 0436 2737

Altre esperienze  

Dormire a tu per tu con le stelle  

Ammirare il cielo d’alta quota accomodandosi in prima fila, in camere dalle pareti di vetro situate. L’emozione si vive vicino al rifugio Col Gallina, a 2.055 metri, a poca distanza dal Passo Falzarego. Le Starlight Rooms sono raggiungibili in motoslitta, con le ciaspole o in fat bike.

Per informazioni: https://rifugiocolgallina.com  

Ciaspolata della Grande Guerra  

La guerra si studia al tramonto: rievocatori storici in divisa d’epoca raccontano la storia in un percorso itinerante, visitando le postazioni restaurate del caposaldo di Cima Gallina. Con ciaspole o a piedi e con il supporto di guide alpine, il percorso dura circa 1 ora e 30 ed è adatto anche ai bambini.  

Per informazioni: https://rifugiocolgallina.com  

Camminata sopra il Lago di Misurina

Zaino in spalle, ciaspole ai piedi: intorno al Lago di Misurina si ammirano panorami sconfinati, imparando a riconoscere il profilo del Cristallo, del Sorapis e delle Marmarole. Immergendosi nella natura, con ciaspole e scarponi, si sale fino al rifugio Città di Carpi, per una pausa gustosa a base di specialità locali. Da lì i più allenati possono riprendere il cammino fino alla Malga Maraia.  

Per informazioni: https://rifugiocittadicarpi.com/

A tu per tu con il cosmo

Guardando attraverso i telescopi dell’Osservatorio astronomico Helmut Ullrich, a Col Druscié, sembra di viaggiare nello spazio. Guidati dagli esperti dell’Associazione astronomica Cortina Stelle si ammira il cielo invernale in tutto il suo splendore, imparando a riconoscere stelle, costellazioni e pianeti.  

Per informazioni: https://www.cortinastelle.it/joomla30/index.php/it/

Cortina, polo culturale in quota

A Lagazuoi EXPO Dolomiti, stazione di arrivo dell’omonima funivia, a quota 2.778 metri, si vive l’esperienza di salire in alto per ammirare mostre fotografiche ed esposizioni dedicate alle terre alte. Dopotutto siamo nella stazione di arrivo della funivia Lagazuoi trasformata in un polo espositivo tra i più alti al mondo. A quota 2.778 metri, al centro di un arcipelago di vette nel cuore delle Dolomiti Patrimonio UNESCO, ha trovato posto un laboratorio di idee che esplora il potenziale innovativo della montagna, fonte di ispirazione la cultura, la tecnologia e gli stili di vita. in una struttura autosufficiente sul piano energetico grazie ai pannelli solari e all’accumulatore di calore, e completamente accessibile alle persone con disabilità.

Tecnologia in pista

La tecnologia è al servizio di una gestione dell’innevamento programmato attenta ad evitare sprechi d’acqua e di risorse. Le società stanno investendo in sistemi che producono neve in funzione delle condizioni meteo, in modo più efficiente e riducendo al massimo l’inquinamento acustico. L’energia elettrica proviene da fonti rinnovabili, grazie ad accordi stretti con Enel. Quanto ai rifugi, stanno progressivamente adottando sistemi di riscaldamento con pannelli solari e a pellet.  

Il “super-skipass” on-line di Dolomiti Superski  

Cortina Skiworld è accessibile con lo skipass di Dolomiti Superski, il carosello sciistico più grande al mondo, con oltre 1.200 km di piste e 450 impianti.  

Per risparmiare tempo ed evitare eventuali code alle casse si può acquistarlo online, tramite www.dolomitisuperski.com/shopit: qui sono presenti tutte le tipologie di ticket, stagionali, plurigiornalieri, junior e senior. Chi effettua l’acquisto online lo può ritirare direttamente alle casse, passando in una corsia preferenziale, presso la Ticket Box esterna all’ufficio Skipass di Cortina, in via Marconi, o ancora, può usufruire del servizio Hotel Skipass Service per ricevere lo skipass direttamente nella propria camera d’Hotel.  

Da quest’anno c’è una novità: Dolomiti Superski è entrato a fare parte di Ikon Pass, il circuito internazionale di skipass con sede negli Stati Uniti, e che permette di sciare senza limitazioni in 29 destinazioni in tutto il mondo.  

Con la tessera Ikon si potrà quindi accedere direttamente agli impianti di risalita di Cortina e di tutto il carosello senza passare per alcun punto vendita. Il periodo di validità della tessera va dal 1° novembre al 15 maggio dell’anno successivo.

Da Skipass Cortina a Cortina Skiworld: nuova immagine e logo

Nel febbraio 2021, in occasione dei Mondiali di Sci alpino, è stato lanciato il nuovo marchio “Cortina Skiworld”: un’operazione di rinnovo della brand identity per il Consorzio impianti a fune di Cortina, San Vito, Auronzo e Misurina.  

Cortina Skiworld” non descrive un luogo fisico ma evoca soprattutto un immaginario, dipingendo un universo a sé stante, unico per natura e tradizioni. Il logo è stato realizzato a partire dal numero 3, che identifica i tre comprensori (Cortina, San Vito, Auronzo e Misurina) e al tempo stesso è un numero magico, che evoca graficamente un triangolo, oppure una montagna.  

www.skipasscortina.com

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015. Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.

Veneto News24

Dimorare in una villa palladiana sulla Riviera del Brenta

AbstractL’atmosfera è quella delle splendide ville costruite nella metà del Cinquecento dall’architetto rinascimentale Andrea Palladio. Il Romantik Hotel Villa Margherita di Mira Porte (VE) è infatti una delle Ville Palladiane, tesori unici della Riviera del Brenta, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Le sue origini risalgono al 1600 e la sua storia è ricca di affascinanti vicende. Qui […]

Read More
Veneto News24

Venezia | TONY CRAGG – SILICON DIOXIDE | Inaugurata la mostra al Museo Del Vetro a Murano – Dal 3 dicembre al 13 marzo 2022

Una quarantina di opere, alcune totalmente inedite, compongono SILICON DIOXIDE, la nuova personale di TONY CRAGG inaugurata oggi nel Museo del Vetro di Murano. Inaugurata oggi alla presenza dell’artista, la mostra, che è curata da Berengo Studio in collaborazione con i Musei Civici di Venezia, ripercorre le tappe più significative del percorso dello scultore inglese, […]

Read More
Mountain SkiNews24 Trentino Alto AdigeNews24

Stagione sciistica 2021/2022 Obereggen e Carezza

Alla festa per l’apertura della stagione invernale 2021/2022 in Val d’Ega (BZ), i comprensori di Obereggen e Carezza si presentano puntuali con un articolato patrimonio di 90 km di piste da discesa, 100 km di piste da fondo, tre piste per lo slittino e innumerevoli sentieri escursionistici ai piedi degli imponenti massicci del Catinaccio e […]

Read More