Milano Design Week 2021 | Fuorisalone | DEHOMECRATI 5-10 settembre

DEHOMECRATIC
DEHOMECRATIC

Viene lanciato alla Design Week 2021 DEHOMECRATIC, il nuovo brand di Design d’arredo dallo spirito ‘democratico’, con una particolare attenzione all’estetica, alla funzionalità e alla sostenibilità, grazie a una produzione artigianale tutta italiana. Sono proprio i pezzi stessi della collezione – indoor e outdoor – ad esprimere lo stile di DEHOMECRATIC: il bello e le icone della tradizione, rivisitate e reinterpretate, accessibili a tutti. Perché DEHOMECRATIC è un nuovo modo di pensare il Design in chiave democratica, funzionale, comprensibile, amichevole e – perché no – anche con un pizzico di ironia.

Sedie, divani, poltrone e poltroncine, tavoli, carrellini: la prima collezione del brand, che riprende i disegni di Giandomenico Belotti, sarà presentata dal 5 al 10 settembre 2021 nello spazio espositivo di Green Hub, incubatore di idee e progetti creativi, a metà strada tra l’emergente NoLo e il quartiere di Lambrate a Milano.

DEHOMECRATIC nasce dall’idea di un gruppo di professionisti nel mondo del Design e della comunicazione. Insieme hanno unito le loro esperienze e visioni in un progetto che mette al centro il Design, accostando qualità e accessibilità, fuori dagli schemi di una concezione elitaria. A gettare le basi e a dare forma alla nuova realtà è stato in particolare l’incontro tra la famiglia Fratus, che da generazioni produce complementi d’arredo capaci di portare alto il valore del Made in Italy nel mondo, e l’intuizione di due imprenditori e pubblicitari – Luca Carminati e Marco Corbani – che ogni giorno fanno del racconto un valore aggiunto, parte integrante della qualità e dei processi produttivi.

Per la collezione di lancio, la loro visione si è legata a un nome importante del Design italiano, Giandomenico Belotti (1922-2004), architetto e designer bergamasco – autore della celebre Spaghetti chair presente nelle collezioni permanenti del MoMA e del Vitra Design Museum di Weil am Rhein, Germania – i cui disegni e materiali d’archivio messi a disposizione dalla famiglia sono stati il punto di partenza dei primi pezzi prodotti da DEHOMECRATIC.

Su tutti è evidente l’ispirazione nelle forme e nei concetti al lavoro di Belotti: razionalista senza confini, capace di progetti complessi e molto differenti tra loro, in contesti e con committenze di diverso genere, ispirati alla cultura artigianale italiana. Un autore ancora attuale da cui apprendere la ricerca dell’essenziale e la sintesi: le sue forme sono sempre funzionali, immediate, di una bellezza comprensibile a tutti.

Iconica, proprio in questo senso, è la seduta DUSPAGHI, tra i pezzi presentati nella prima collezione, capace di mescolare linearità, temperamento e poesia. Riconoscimento della strada percorsa dai grandi del passato sono invece la poltrona VOTE, celebrazione dell’innovazione di Man Ray in campo stilistico e artistico, e il divano TALK, che in un attimo ci riporta nella Parigi degli anni ’30, rivisitando in chiave contemporanea – un secolo dopo – il celebre divano di Pierre Chareau. Mentre SHUT UP ne è la versione monoposto, un invito alla riflessione e alla tranquillità.

Ciascuno dei prodotti DEHOMECRATIC ha una sua identità e una sua storia ispirata a una grande lezione del passato, da Giandomenico Belotti a Man Ray, van Doesburg a Pierre Chareau. Leitmotiv della collezione è la natura indipendente ed espressiva dei prodotti, allo stesso tempo raffinati, intuitivi e democratici, perfetti nel salotto di casa o in uno spazio museale, adatti a soddisfare le esigenze di progetti residenziali, indoor e outdoor, ma anche del mondo contract per alberghi, negozi, showroom.

Ma DEHOMECRATIC non è solo sguardo al bello del passato, per riadattarlo al presente: è anche attenzione al futuro. Elemento centrale del brand è infatti l’attitudine alla sostenibilità dei materiali e dei processi, scegliendo di operare con una catena produttiva e distributiva corta per una massima attenzione alle tematiche ambientali e all’ottimizzazione dei costi, con l’obiettivo di rendere i prodotti acquistabili da un target di persone sempre più ampio.

La qualità artigianale, riconducibile alla speciale tradizione manifatturiera italiana, appartiene al sistema valoriale di DEHOMECRATIC e avviene attraverso la contaminazione naturale tra serialità e artigianalità, concedendo alla produzione industriale quell’attenzione alla qualità e all’unicità propria delle cose ‘fatte a mano’. Ne scaturisce una bellezza accessibile e raggiungibile, che si traduce in oggetti di qualità, funzionali, ricercati nelle linee, nelle forme e nei materiali.

Non ultimo, DEHOMECRATIC vuole essere una realtà aperta all’ingegno e alla creatività dei giovani designer, chiamati in futuro a immaginare e costruire i pezzi delle prossime collezioni, supportati nella produzione e nella promozione dei loro progetti. Con l’obiettivo, negli anni a venire, di creare collezioni sempre diverse che possano unire alla tradizione di icone del Design la voce di talenti emergenti, aggiungendo nuovi sorprendenti capitoli alla storia appena iniziata, all’insegna del ‘DEHOMECRATIC style’.
Talk © Dehomecratic

DEHOMECRATIC GENERATION

In occasione della Design Week sabato 4 settembre, viene lanciato Dehomecratic Generation: un progetto esclusivo che centralizza la figura dei designer offrendo loro un supporto ad ampio spettro. I talenti saranno infatti seguiti lungo il percorso di industrializzazione e produzione dei loro progetti, ma anche sostenuti nella valorizzazione e nella gestione della loro immagine con particolare attenzione alle piattaforme social.

Una consulenza a trecentosessanta gradi e chiavi in mano: progettazione, industrializzazione, commercializzazione e gestione dell’immagine pubblica con un approccio consulenziale di intermediazione con gli operatori del settore produttivo e il mercato.

I designer che risponderanno alla chiamata potranno vivere una vera esperienza di confronto, in una modalità innovativa che permetterà loro di ricevere un immediato riscontro da esperti di Design, produzione e comunicazione.

Solo 3 talenti saranno selezionati per essere poi presentati al pubblico durante l’edizione di Aprile della Design Week 2022.

Per maggiori informazioni: info@dehomecratic.it

Iaphet Elli

Iaphet Elli, blogger, ho partecipato come editor a ExpoMilano2015. Collaboro con diversi uffici stampa di città Italiane ,Stati Europei e Mondiali.

Design News

Milano DESIGN WEEK 2021: dal 5 al 12 settembre BASE presenta “We Will Design”

Milano, via Bergognone 34 http://www.base.milano.it DESIGN WEEK 2021 Dal 5 al 12 settembre 2021 BASE presenta “We Will DESIGN”: una sperimentazione che parte dal micromondo di una stanza-atelier, si amplia alla dimensione collettiva del quartiere fino a spalancare uno sguardo sul nostro ecosistema Terra, per co-progettare un futuro più sostenibile attraverso il DESIGN. Tematiche e […]

Read More
Design News

Adeglas | Installazioni per il Tuo Evento

logo-inter-768×300-emotional-wall  Specialisti nella piegatura del Plexiglass, collaboriamo con realtà importanti quali musei, mostre e aziende che ricercano installazioni personalizzate. 1 -INSTALLAZIONI musei E mostre Leggi di piùI migliori indirizzi per un soggiorno d’arte e di design a Göteborg e nella Svezia occidentale @visitSwedenIT2 -Applicazioni Industriali Adeglas e Giacomo Scotillo uniscono le forze per creare qualcosa […]

Read More
Design News

PININFARINA VINCE L’INTERNATIONAL ARCHITECTURE AWARD

Cambiano, Italia – 1° luglio, 2019 – Pininfarina è Leggi di piùPININFARINA – Consegnato il primo Sukhoi Superjet 100 alla compagnia aerea CityJet – Interni di design Pininfarina‏lieta di annunciare che la torre residenzialeCyrela by Pininfarina, sorta a San Paolo, in Brasile, è stata premiata con l’International Architecture Award per il Leggi di piùPininfarina Aero, […]

Read More