Press "Enter" to skip to content

Isole Faroe 5 buoni motivi per amarle

Dominic Breitbarth / @dominiclars Instagram – juli 2018 MYNDA BRÚK: frítt

18 isole incontaminate ancora poco conosciute, per una vacanza all’insegna di un naturale distanziamento sociale, senza rinunciare alla cultura, all’arte e alla gastronomia.

Vero e proprio paradiso per escursionisti e appassionati di birdwatching, le Isole Faroe sono un arcipelago di 18 isole nell’oceano Atlantico del Nord tra l’Islanda e la Norvegia, e fanno parte del Regno di Danimarca con un governo autonomo. A descriverle sono perlopiù i paesaggi mozzafiato, le montagne e le scogliere a picco sul mare che ospitano svariate specie di uccelli marini – quasi 300. Tra pittoreschi villaggi di pescatori, vallate verdissime puntellate da infiniti greggi di pecore, le Faroe offrono un paesaggio vario e unico scaldato da una meravigliosa accoglienza. I Faroesi sono infatti molto ospitali e aperti e la straordinaria natura delle isole invita subito a sentirsi a casa. 

Le Faroe sono una meta adatta a chi ama l’escursionismo, la pesca, le immersioni, la vela o semplicemente a chi desidera respirare l’aria pulita a pieni polmoni e godersi la tranquillità di una natura incontaminata. E oggi più che mai queste isole offrono un naturale distanziamento sociale, con i loro immensi spazi all’aria aperta, da esplorare in tutta serenità, e sono pronte ad accogliere turisti dei Paesi europei/Schengen categorizzati come gialli e arancioni, senza quarantena. 

Una destinazione da non perdere, proprio quest’anno che le Isole sono entrate nella prestigiosa lista Best in Travel  2021 di Lonely Planet, guadagnandosi un posto nella classifica dei migliori luoghi da visitare nel 2021 nella categoria “Community connection”, grazie alle loro esperienze autentiche con un impatto positivo sulle comunità locali.

Mission News Theme by Compete Themes.