Settembre a GRADO | UN’ISOLA A RITMO SLOW E VIBRANTE DI ENERGIA SICURA #grado

Grado banco d’Orio phNicoGaddi

Anche in settembre Grado, perla delle località marine del Friuli Venezia Giulia, non smentisce la sua definizione di “Isola del Sole” e accoglie gli ospiti all’insegna del “tutto aperto in sicurezza”.
Stabilimenti balneari perfettamente attrezzati per bagni e tintarella
da godersi in totale sicurezza lungo i 10 km di spiaggia; una ricca
offerta di attività in mezzo alla natura; possibilità di praticare
discipline sportive rilassanti e di mantenimento; disponibilità di
servizi per soddisfare le mille curiosità storiche e culturali dei
visitatori dell’antico borgo marinaro e dei suoi interessanti dintorni. E
poi, una ristorazione di alta qualità, caratterizzata dalle tipicità
marinare, in un contesto unico di acqua, sole e mare, tutto da scoprire
giorno per giorno, con un calendario di occasioni mai banali.

In barca

Settembre è la lunga coda dell’estate gradese, da godere muovendosi negli ampi spazi lagunari (16.000 ettari, con oltre 100 isolotti, su molti dei quali sono ancora visibili le caratteristiche abitazioni dei pescatori
– i casoni – con le coperture di canna), segnati dalla cultura
millenaria e dalla vita tradizionale degli abitanti e dei “coltivatori
del mare” (che vantano ancora una flotta attiva di oltre 120 pescherecci
e un mercato del pesce sempre aperto). Un ampio e unico spazio d’acqua
che consente, naturalmente, gli spostamenti in barca. Oltre ai 4.400 posti barca
disponibili nelle marine gradesi, infatti, sono sempre attivi i taxi
boat e le imbarcazioni di linea che consentono di raggiungere anche l’Isola di Barbana con il suo antico e venerato Santuario della Beata Vergine Maria, oppure Trieste, con il suo fascino mitteleuropeo.

In bici o bus

Grado è un vero eden per gli appassionati delle due ruote, tant’è che è stata premiata con la Bandiera Gialla per il cicloturismo (con 5 smile) visti i suoi 40 chilometri di stupende piste ciclabili,
che consentono tour di varia durata. Il Comune organizza fra l’altro
pedalate guidate per scoprire in sella le zone più belle della località,
dalla spiaggia Costa Azzurra a Grado Pineta, oppure per raggiungere
mete più lontane, come Belvedere, Aquileia (con le sue vestigia romane Patrimonio dell’Umanità) e le Riserve naturali dell’Isola della Cona e della Valle Cavanata, straordinarie oasi naturalistiche e faunistiche. L’ArcheoBus accompagna
i turisti alla scoperta delle bellezze di Aquileia: la visita prevede
una gustosa pausa in un laboratorio artigianale di cioccolateria dove
poter osservare il procedimento di lavorazione che trasforma le fave di
cacao in delizioso cioccolato. Il Bus Natura, invece, raggiunge la Riserva naturale regionale dell’Isola della Cona per una breve vista guidata e il pranzo in agriturismo.

Walking tour delle botteghe artigiane

Per chi ama camminare, il Comune organizza camminate di Nordic Wolking, passeggiate guidate nel centro storico del borgo, una piccola Venezia e il Walking tour delle botteghe artigiane, che
porta alla scoperta della creatività degli artisti e degli artigiani
gradesi, ispirati dal mare e dalle vecchie tradizioni, di cui si
visitano le caratteristiche botteghe. Un invito alla scoperta sono gli show cooking con degustazione per imparare le tecniche di preparazione del piatto tipico gradese per eccellenza, il Borèto a la graisana e i Wine tour, piacevoli giri di degustazioni guidate nelle tipiche osterie del centro storico alla scoperta dei migliori vini friulani.

Informazioni:

Comune di Grado

www.grado.infoturismo@comunegrado.it

Fb/Comune di Grado

Consorzio Grado Turismo

www.grado.it/eventiexperience@grado.it

www.grado.itinfo@gradoturismo.org

Tags: