FESTIVAL PICCOLO GRANDE CINEMA 12. EDIZIONE I 31 ottobre - 10 novembre 2019

OPENING NIGHT E NOTTE AL MIC – SPECIALE HALLOWEEN
Giovedì 31 ottobre dalle ore 20.30, MIC – Museo Interattivo del Cinema
La XII edizione di Piccolo Grande Cinema si apre giovedì 31 ottobre al MIC – Museo Interattivo del Cinema con l’anteprima italiana del film di animazione Louis & Luca – Missione Luna, di Rasmus A. Sivertsen, in collaborazione con il Trieste Science+Fiction Festival. A cinquant’anni dal primo allunaggio i due amici Louis la gazza e Luca il riccio partecipano a una corsa internazionale verso la riconquista della luna in un viaggio ricco di sorprese.
Per i bambini sarà possibile partecipare all’anteprima come delle vere e proprie star: grazie alla collaborazione con il Magazine Style Piccoli verrà allestito un orange carpet con tanto di fotografo e truccatrice pronti a far vivere loro un’esperienza hollywoodiana nei panni di astronauti e marziani.
Seguirà la ormai consueta ed esclusiva Notte al Museo del Cinema per venti fortunati bambini e bambine che avranno l’occasione di passare una notte al Museo e scoprirne i segreti tra scherzetti e dolcetti.
 
FESTA DI CHIUSURA CON OSPITE SPECIALE FULMINACCI

Domenica 10 novembre dalle ore 18.30, MIC – Museo Interattivo del Cinema
Domenica 10 novembre, durante la festa di chiusura presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, si terrà un incontro con un ospite speciale: il giovane cantautore Fulminacci. Nato nel 1997 a Roma, Fulminacci si è presentato nel panorama musicale nel 2019 con l’acclamato disco d’esordio “La Vita Veramente”, grazie al quale ha ricevuto la Targa Tenco 2019 per la categoria Opera Prima. Artista spiazzante e versatile, Fulminacci lega i suoi testi alla quotidianità ordinaria e personale con rara intelligenza emotiva dal sapore cinematografico. A moderare l’intervista la giornalista e speaker radiofonica Marta Cagnola di Radio24.

________________LE ANTEPRIME DEL FESTIVAL
La famosa invasione degli orsi in Sicilia, di Lorenzo Mattotti. Tratto dal romanzo scritto e illustrato da Dino Buzzati, il film è stato presentato nel maggio 2019 al Festival del Cinema Di Cannes, unica opera italiana della sezione Un Certain Regard. Nel tentativo di ritrovare il figlio da tempo perduto e di sopravvivere ai rigori di un terribile inverno, Leonzio, il Grande Re degli orsi, decide di condurre il suo popolo dalle montagne fino alla pianura, dove vivono gli uomini. Ben presto, però, Re Leonzio si renderà conto che gli orsi non sono fatti per vivere nella terra degli uomini. Tra i doppiatori del film figurano Toni Servillo, Antonio Albanese, Corrado Guzzanti e Andrea Camilleri. Animazione

Ailo – Un’avventura tra i ghiacci, lungometraggio d’esordio per Guillaume Maidatchevsky, racconta la storia di Ailo, la piccola renna che imparerà ad affrontare con coraggio i pericoli della natura e a superare straordinarie sfide alla scoperta di un mondo bellissimo. Il film è anche un emozionante percorso attraverso strepitosi paesaggi immersi in una natura incontaminata e primitiva in cui vivono animali stupendi.  La versione italiana è raccontata da Fabio Volo.

Fritzi – Un racconto rivoluzionario (Fritzi – A revolutionary tale), del regista tedesco Ralf Kukula, vicedirettore della DEFA Foundation e capo della classe di animazione della Jugend & KunstSchule di Dresda. Un film d’animazione che esplora i grandi cambiamenti storici della Germania divisa nel 1989, attraverso la commovente e sincera amicizia di due bambine. Animazione

Louis e Luca- Missione Luna (Louis e Luca – Mission to the Moon) del regista e animatore norvegese Rasmus Andre Sivertsen, il viaggio di ri-scoperta della Luna, a cinquant’anni dall’allunaggio, dei due amici Louis la gazza e Luca il riccio. Animazione

Checkered Ninja dei registi danesi Thorbjørn Christoffersen e Anders Matthesen, è stato il miglior incasso in Danimarca degli ultimi 34 anni. Una storia di amicizia e vendetta, che affronta argomenti delicati come il bullismo e, a detta dello stesso Metthesen, un film che cerca di ispirare a dare il massimo nella vita, credere in se stessi, a sperare che il bene vincerà sempre e a non mollare mai. Animazione

Away del giovane regista Gints Zilbalodis. La storia riguarda un ragazzo che viaggia su un'isola in moto, cercando di sfuggire a uno spirito oscuro e tornare a casa. Lungo la strada creerà legami, scoprirà luoghi misteriosi e rifletterà sui possibili modi in cui è finito sull'isola, in una un’elaborazione tra sogno e realtà che è un riflesso del processo creativo di realizzazione del film stesso. Premiato al Festival di Annecy 2019. Animazione

Jacob, Mimi e i cani parlanti (Jacob, Mimmi and the talking dogs), in concorso al Giffoni Film Festival 2019, il film di Edmund Jansons narra dell’amicizia tra Jacob, il cugino Mimi e un gruppo di cani parlanti e del loro tentativo di sventare il progetto di un avido uomo d’affari di demolire il parco del quartiere per costruire una serie di grattacieli. Sullo sfondo delle vicende una nostalgica Riga tratta dai ricordi del regista. Animazione

La mia straordinaria estate con Tess (My Extraordinary Summer with Tess), di Steven Wouterlood. Presentato al 69° Festival internazionale del Cinema di Berlino nella sezione Generation KPlus. Basato sull'omonimo romanzo della scrittrice Anna Woltz, una commedia sull'incontro di un ragazzo con una ragazza che gli farà riscoprire il valore del presente e della famiglia.

Manou la rondine (Manou the Swift), dei registi Christian Haas e Andrea Block, un film di animazione sulla ricerca della propria identità attraverso la storia della piccola rondine Manou, cresciuta credendo di essere un gabbiano. Animazione

Rocca cambia il mondo (Rocca Verändert Die Welt) di Katja Benrath, racconta la storia di Rocca, undicenne coraggiosa, simpatica e unica dalla vita singolare. Mentre suo padre, astronauta, la sorveglia dallo spazio, Rocca vive sola col suo scoiattolo e frequenta per la prima volta in vita sua una scuola normale, affrontando senza paura i bulli della classe perché per lei la giustizia conta più di ogni altra cosa. Con infinito ottimismo, Rocca e i suoi amici ci dimostrano che perfino un bambino può cambiare il mondo.

Cortocircuito (System Crasher) di Nora Fingscheidt, presentato alla 69ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino, è il film scelto da Cineuropa per rappresentare la Germania alla corsa verso i 92imi Academy Awards® per la categoria Miglior lungometraggio internazionale. Benni è una bambina di 9 anni che i servizi sociali definiscono un “system crasher, vittima delle circostanze e destinata a un tragico oblio”.

Alla mia piccola Sama (For Sama), documentario girato dalla regista siriana 26enne Waad al-Kateab, che ha filmato la sua vita da ribelle ad Aleppo, durante i cinque anni di guerra civile. Un viaggio dentro alla drammatica esperienza della guerra visto dal punto di vista di una giovane donna. Proiettato fuori concorso al 72ª edizione del Festival di Cannes, ha vinto diversi premi, tra cui il Premio del pubblico e quello del miglior documentario al South by Southwest Film Festival, e il Premio speciale della giuria per il lungometraggio internazionale a HotDocs.

Herzog incontra Gorbaciov di Werner Herzog e Andre Singer, un lucido, critico e a tratti umoristico viaggio di esplorazione di alcuni dei più significativi eventi del XX secolo, nelle parole e nei ricordi che si sono scambiati il regista Werner Herzog e l’ultimo presidente dell’Unione Sovietica, Mikhail Gorbaciov.

Articoli Più Visti

Rimini nel nuovo Grand Tour della Lonely Planet alla scoperta dell'Italia

Nasce il Taranto Jazz Festival | Tosca inaugura la I Edizione (14 - 19 luglio 2020)

BRUNORI SAS // QUATTRO SPECIALI “CONCERTINI ACUSTICI” PER L'ESTATE 2020 DOPO LA VITTORIA AL TENCO E AI NASTRI D’ARGENTO