SI AGGIUNGE UNA DATA A TRI-P MUSIC FESTIVAL - 2 SETTEMBRE 2019 MIKE PATTON - TRI-P OFF

Nato dalla collaborazione tra Triennale MilanoPonderosa Music & Art, il festival TRI-P, giunto alla terza edizione, prende le mosse dal tema conduttore della XXII Triennale di Milano Broken Nature e approfondisce attraverso la musica i legami che uniscono gli uomini all’ambiente naturale. I primi concerti confermati sono quelli del songwriter e whistle-blower ecologico Andrew Bird. Seguono i Tinariwen, il gruppo emblema del desert-rock e infine i CalexicoeIron & Wine, ancora insieme dopo quattordici anni. 
Negli spazi di Triennale, centro nevralgico di arte, cultura e ricerca, TRI-P racconta la contemporaneità ed espande la coscienza di quel che accade intorno a noi attraverso gli infiniti paesaggi e le vertiginose geografie evocate dalla musica.

Anche quest'anno avremo un evento fuori dalle mura della Triennale e sarà il concerto di Mike Patton il 2 settembre al Teatro degli Arcimboldi per TRIP OFF.
S
torico leader dei Faith No More, ama il nostro belpaese, parla fluentemente italiano e MONDO CANE è la sua rivisitazione personale de grandi successi della musica nostrana. 

Sarà un viaggio nel tempo, caratterizzato dal tocco sperimentale e gangsta del singer californiano più amato e seguito degli ultimi vent’anni, che oggi sfida i nostri grandi classici: da Gino Paoli, a Luigi Tenco, passando per Fred Buscaglione e Fred Bongusto.


ANDREW BIRD
26 giugno 2019 – ore 21
Ha registrato un album in una stalla, uno sul fondo di un canyon e un altro sulla riva di un fiume. Suona il violino da autodidatta, la chitarra come un folksinger e fischia meglio di un profeta. È irriverente, profondo, sempre incantevole. Se Andrew Bird non fosse un geniale songwriter sarebbe un filosofo esistenzialista, consumato dalla Storia e lucidamente umano. Nel suo ultimo album “il più bello finora” cita Sisifo e la Catalogna, si raffigura come Marat nella vasca da bagno e da whistle-blower qual è ci avverte che “la Terra sta girando più veloce”, “c’è una guerra civile fredda” e “siamo tutti fottuti”. Eppure riesce lo stesso a scherzarci su, a canzonare la catastrofe in arrivo. Questo è il pane dei forti, direbbe Baudelaire, e la musica di Andrew Bird non è da meno.
Biglietti >> da 25 euro - tripmusicfestival.com
TINARIWEN
2 luglio 2019 – ore 21
Ascoltare i Tinariwen, ha detto Robert Plant, è come calare il secchio in un pozzo profondo. È dal 1980 che questi formidabili musicisti Teuareg, apparentemente destinati a suonare solo ai matrimoni e ai battesimi, sono diventati i portabandiera di una giusta lotta contro i governi centrali, repressivi e dispotici. Dolorose circostanze collettive, un popolo in pericolo, l’unione sacra tra uomini e ambiente, la vita in simbiosi dei nomadi con il deserto, si sono incarnate nelle loro chitarre taglienti. E quel loro suono ipnotico, lirico, amarissimo, ha negli anni fatto conoscere la causa dei Tuareg ai palcoscenici di tutto il mondo, suscitando l’ammirazione di artisti quali Dalmon Albarn e Thom Yorke. I Tinariwen sono ribelli veri, hanno detto: anche quando suonano fanno sembrare finti tutti gli altri.
Biglietti >> da 20 euro tripmusicfestival.com

Post popolari in questo blog

BENVENUTO PRESIDENTE! Film -SCHEDA MUSICHE... #benvenutopresidente #innodimameli

15 luglio 2019 NUOVO SISTEMA TARIFFARIO DEI TRASPORTI PUBBLICI MILANESI

Panettone World Championship - Finale a Milano il 20 Ottobre 2019 - il gruppo Maestri del Lievito Madre lancia la sfida mondiale per eleggere il migliore panettone artigianale tradizionale

Una Settimana a Les2Alpes in Estate dall 22 giugno 2019 #FranceFR

Chalet Mounier - A Les 2Alpes immerso nella natura #Petfriendly #FranceFR

Valentina Cortese, la camera ardente sarà allestita nella sala del Piccolo Teatro Grassi (via Rovello 2)