Passa ai contenuti principali

23 maggio 2019 - Il BALLETTO DI BEJART A CONCLUSIONE DI MODENADANZA

BBL Brel et Barbara ©Didier Philispart Marseille
Va in scena giovedì 23 maggio 2019 alle 20,30, a conclusione della rassegna ModenaDanza al Teatro Comunale Luciano Pavarotti, il Bejart Ballet di Losanna con due diverse coreografie: Syncope di Gil Roman e Brel et Barbara di Maurice Béjart. Syncope è una creazione del 2010, una riflessione fisica e metafisica su un termine dal duplice significato: “In musica, - racconta l’autore - la sincope è un ritmo fuori tempo. In medicina, si intende l’arresto o il rallentamento delle pulsazioni cardiache. Cinque, dieci secondi di perdita di coscienza nei quali il cervello può solo immaginare, inventare o rivivere, senza limiti. Sono ricordi o immaginazione? Memoria o creazione? Dove eravamo quando non eravamo ancora qui?”. Il secondo brano è invece una coreografia che Béjart dedicò, nel 2001, a due mostri sacri della canzone francese. Una riflessione sui suoi autori e poeti ma anche un omaggio all'incontro di due personaggi ai quali il coreografo fu vicino personalmente. Barbara in particolare era stata per Béjart una sorella, l’amica di una vita. “Per 35 anni, Barbara, mia amica fedele, mia sorella, mi ha detto ‘Sono la luce nera!’ e così ho creato una coreografia su L’Aigle noir – raccontava il coreografo. Poi nel lungometraggio Je suis né à Venise interpretava il ruolo principale, la Notte Luminosa, e Jorge Donn era il Sole. Ho conosciuto Jacques Brel a Bruxelles dove vivevo all’epoca con la mia compagnia in occasione di un suo spettacolo, L’Homme de la Mancha, al Théâtre de la Monnaie. Mi diceva ‘Un giorno, faremo qualcosa con Barbara e il sottoscritto’”.
Dall’anno della sua fondazione nel 1987 il Béjart Ballet Lausanne è un punto di riferimento nel mondo della danza. Designato da Maurice Béjart come suo successore, Gil Roman dirige la compagnia dal 2007, anno della scomparsa del suo fondatore. L’intento di Maurice Béjart è sempre stato quello di aprire il mondo della danza ad un pubblico quanto più vasto possibile. Con questo stesso spirito, Gil Roman e i danzatori della compagnia si esibiscono in tutto il mondo registrando sempre il tutto esaurito anche in spazi di notevole capienza come la Sala NHK di Tokyo, il Palazzo del Cremlino di Mosca, il Teatro Erode Attico di Atene, il Palazzo dei Congressi di Parigi, la pista di pattinaggio Malley a Losanna. Dal 2007 Gil Roman porta avanti il suo lavoro di ricerca e creazione ampliando il repertorio della compagnia, il cui fulcro è rappresentato dall’opera di Maurice Béjart, da sue storiche coreografie come La Sagra della primavera, Bolero, Nona Sinfonia, Le presbytère n’a rien perdu de son charme, ni le jardin de son éclat; altre coreografie sono firmate da Gil Roman, come Piaf e Il flauto magico. Con i suoi vent’anni di carriera da coreografo, Gil Roman ha arricchito il repertorio del Béjart Ballet Lausanne che, su invito dello stesso Roman, negli anni ha lavorato anche con coreografi come Alonzo King, Julio Arozarena, Tony Fabre e Christophe Garcia. La compagnia, fedele alla sua vocazione e all’operato di Béjart, continua ad essere un centro di produzione creativa.

Post popolari in questo blog

Add-Url

Potete condividere i vostri post nel gruppo Eventinews24 di Facebook al link https://www.facebook.com/groups/eventinews24group/?ref=bookmarks   Al fine di velocizzare l'inserimento mandate il comunicato dovrebbe essere scritto nel corpo della mail e l'immagine allegata alla mail. Mandate almeno due settimane prima. Scrivete a iaphet@hotmail.com Non vi garantiamo l'inserimento, solo le informazioni più interessanti. Cordiali saluti, Iaphet Elli www.eventinews24.com _____________ あなたが ウェブサイトを持っている、あなたが 知りたいですか? www.eventinews24.com はあなたに、このページに あなたのリンク を追加したすることができます。 iaphet@hotmail.com に 書き込み、 オブジェクトを入力し 、「リンクの友達を追加 」 _____________ 你有一個網站,你想知道嗎? www.eventinews24.com為您提供了添加你的鏈接此頁面上的能力。 寫iaphet@hotmail.com和輸入對象“添加鏈接FRIEND ” _____________ У вас есть сайт и вы хотите знать? www.eventinews24.com дает вам возможность добавили свою ссылку на этой странице. Напишите iaphet@hotmail.com и введите объект " Добавить ссылку ДРУГУ " ______

Arte Fiera 2016 > 29 gennaio - 1 febbraio 2016, BOLOGNA

ph. di @Cecile De Montparnasse La 40° edizione di Arte Fiera torna a Bologna 29 gennaio - 1 febbraio 2016 COMUNICATO STAMPA Tra Gallerie e artisti sempre in aumento, la 40° edizione della Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea apre le porte di BolognaFiere al grande pubblico dal 29 gennaio all’ 1 febbraio 2016 . Arte Fiera 2016 si prepara a celebrare i suoi primi 40 anni: un importante anniversario da festeggiare insieme ai protagonisti che ne hanno fatto la storia, tra artisti, galleristi e personaggi, mostrando per la prima volta i Maestri italiani che si sono distinti nel mondo, tutti passati per i padiglioni bolognesi. L'anniversario cade in un momento storico in cui l’arte italiana domina i mercati internazionali. I grandi artisti contemporanei e moderni registrano record senza precedenti e questo conferma una leadership mondiale per la Fiera bolognese. Il ruolo di Arte Fiera è sempre più affermato e questa edizione servirà non sol

MILANO MODA | COLLEZIONI UOMO - DAL 15 AL 19 GENNAIO 2021

Milano, 17 dicembre 2020 – L’eleganza maschile torna protagonista in città, con la Milano Fashion Week Women’s - Mens’ Collection Autunno/Inverno 2022, in programma dal 15 al 19 gennaio 2021, che prevede 39 brand presenti in calendario, di cui 10 per la prima volta e sarà aperta da Ermenegildo Zegna. A illustrare questa mattina, indiretta streaming, il calendario della manifestazione, l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività Produttive, Moda e Design Cristina Tajani con Carlo Capasa, Presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana e Costanza Cavalli Etro, ideatrice di Fashion Film Festival Milano.   “Un'edizione innovativa capace di adeguarsi e interpretare le particolari esigenze del momento, proponendo il giusto mix tra appuntamenti dal vivo e digitali - commenta l’assessora Cristina Tajani -.  Sfilate e presentazioni che si reinterpretano e reinventano nella forma e nei linguaggi, sfruttando a pieno le opportunità offerte dal web, indispensabili ormai