Mercoledì 24 aprile 2019, cena con delitto al Castello di Gropparello (PC).

Non è nero ma rosso, come quello della Morte descritta da Edgar Allan Poe, il colore della terribile malattia protagonista della Cena con Delitto in scena al Castello di Gropparello (PC) mercoledì 24 aprile 2019. La Peste, uno dei più terribili flagelli che abbiano colpito l’umanità in svariati periodi della sua storia diventa essa stessa lo spunto per un racconto da vivere attivamente in un contesto affascinante e misterioso sulle colline piacentine, che sa divertire con il Parco delle Fiabe ma anche provocare brividi in serate dedicate a dinamiche criminali e intrighi senza epoca.
Nello specifico, la fantomatica Morte Rossa ha fatto la propria comparsa nel maniero ma non tutti credono che le vittime lasciate sul campo siano davvero frutto della spietata epidemia. Le più brillanti menti di ogni feudo vengono convocate a corte per mostrare l’astuzia e l’ingegno di cui si vantano e per indagare circa i sospetti ricaduti sul maldestro cuoco Pentolo, sul malinconico Rodolfo dal cuore spezzato, sull’ombroso Speziale e sul Trafficante di reliquie. Giunti al castello, i partecipanti saranno invitati a cercare preziose tracce di colpevolezza per poi spostarsi a tavola e interrogare gli indiziati, tra pregiate libagioni e scroscianti vini.
Al più scaltro dei convitati andranno premi e la nomina di Novo Capitano de Iustitia, agli altri la tutt’altro che magra consolazione di brindisi e risate, perché, in fondo – dalla peste ai coltelli, dalle truffe alle vendette - ogni scusa è buona per fare festa.
Il prezzo della cena con delitto – comprensivo di menu vini inclusi, servizio in costume, illuminazione a candele, animazione prima e durante la cena, dotazione di costume per ogni commensale – è di 65 euro a persona e di 46 euro per i bambini. Prenotazioni consigliate allo 0523 855814 o alla mail info@castellodigropparello.com.

Per informazioni: Castello di Gropparello
Via Roma 84, 20025 – Gropparello (PC)
Tel. 0523855814 
www.castellodigropparelloeventi.it

Post più popolari