Passa ai contenuti principali

Viaggio nella Moravia tra XVIII e XX secolo #moravia

Luhačovice
Riconvertite a nuovi usi, restaurate oculatamente, ammodernate nel rispetto dello stampo originario, ricostruite ad hoc e fedelmente con materiali originali, sono tante le strutture che sul territorio ceco parlano ancora di epoche lontane. A evocarle non sono solo le architetture, ma anche le atmosfere sospese magicamente nel tempo. Il rispetto delle tradizioni accanto a scelte moderne in alcuni casi e la riproduzione conservatrici in altri, aiutano a immedesimarsi in stagioni qui mai dimenticate. Ecco allora in Moravia due esempi opposti, per destinazione e per ceto sociale –una Spa e un museo contadino- che però sono accomunati dalla fedeltà al passato e dal fatto di essere imperdibili.


Le Terme di Luhacovice, tempio di bellezza, per la bellezza
Ormai sdoganatesi dal concetto un po’ stantio delle vecchie terme e riconvertite con successo in una Spa moderna ma rispettosa delle tradizioni antiche, immerse in un bellissimo parco da poco restaurato, non lontane dalla città funzionalista di Zlin, sfoggiano con fierezza la loro architettura unica. Quando nel 1902 il dottor Frantisek Vesely decise di strappare il centro termale al declino, si guardò in giro tra quelle che oggi chiameremmo archistar…
L’elegante stabilimento termale, ma anche tutto l’ameno villaggio che lo circonda, costituiscono un esempio unico di stile liberty popolare, firmato dal celebre architetto slovacco Dusan Jurkovic, di cui il prossimo 23 agosto ricorre il 150° anniversario della nascita.
L’altro simbolo della cittadina –lo splendido colonnato che ne collega più edifici- è stato realizzato più tardi, negli Anni ’40, da Oskar Poriska, ma sempre ispirandosi ai dettami di Jurkovic e allo stile della prima repubblica.
Pur con tutti i comfort moderni e un menu di trattamenti di ultima generazione, le terme di Luhacovice –con ben 16 fonti salate, considerate tra le più efficaci d’Europa, che non hanno mai smesso di regalare guarigione e benessere- trasudano ancora le atmosfere degli Anni ‘20.


Il museo all’aperto di Roznov pod Radhostem
Fortemente voluto dalle istituzioni proprio per preservare la memoria nazionale, il museo all’aperto di Roznov pod Radhostem è una bolla sospesa nel tempo, incastonata tra i monti Beskydy, nella Valacchia morava.
Protagonista è l’antica architettura valacca, che caratterizza le fattorie e le case contadine originali del periodo tra il XVIII e XX secolo, trapiantate dalle colline circostanti, a formare il villaggio-museo. Il sito, rappresentativo non solo dell’architettura ma anche di tutte le tradizioni e la cultura valacche, è il più antico e anche il più grande del suo genere in Centro Europa.
Con l’unica eccezione della Valle dei Mulini, soggetta esclusivamente a tour organizzati, il museo open air può essere girato in totale autonomia, anche se le guide sono in grado di fornire dettagli e aneddoti davvero interessanti. Da soli o in gruppo, incapperete comunque in tutti i tipi di edifici che caratterizzavano gli insediamenti dell’epoca e della regione: una chiesa, una casa di città, una taverna in legno, un granaio, una distilleria, la capanna del pastore, la scuola ecc. E alla fine del tour, il consiglio è di salire sulla torre panoramica -costruita nel 2012, ancora una volta secondo un progetto di Jurkovic- che regala una insolita prospettiva dall’alto sul villaggio. 


Post popolari in questo blog

Add-Url

Potete condividere i vostri post nel gruppo Eventinews24 di Facebook al link https://www.facebook.com/groups/eventinews24group/?ref=bookmarks   Al fine di velocizzare l'inserimento mandate il comunicato dovrebbe essere scritto nel corpo della mail e l'immagine allegata alla mail. Mandate almeno due settimane prima. Scrivete a iaphet@hotmail.com Non vi garantiamo l'inserimento, solo le informazioni più interessanti. Cordiali saluti, Iaphet Elli www.eventinews24.com _____________ あなたが ウェブサイトを持っている、あなたが 知りたいですか? www.eventinews24.com はあなたに、このページに あなたのリンク を追加したすることができます。 iaphet@hotmail.com に 書き込み、 オブジェクトを入力し 、「リンクの友達を追加 」 _____________ 你有一個網站,你想知道嗎? www.eventinews24.com為您提供了添加你的鏈接此頁面上的能力。 寫iaphet@hotmail.com和輸入對象“添加鏈接FRIEND ” _____________ У вас есть сайт и вы хотите знать? www.eventinews24.com дает вам возможность добавили свою ссылку на этой странице. Напишите iaphet@hotmail.com и введите объект " Добавить ссылку ДРУГУ " ______

Arte Fiera 2016 > 29 gennaio - 1 febbraio 2016, BOLOGNA

ph. di @Cecile De Montparnasse La 40° edizione di Arte Fiera torna a Bologna 29 gennaio - 1 febbraio 2016 COMUNICATO STAMPA Tra Gallerie e artisti sempre in aumento, la 40° edizione della Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea apre le porte di BolognaFiere al grande pubblico dal 29 gennaio all’ 1 febbraio 2016 . Arte Fiera 2016 si prepara a celebrare i suoi primi 40 anni: un importante anniversario da festeggiare insieme ai protagonisti che ne hanno fatto la storia, tra artisti, galleristi e personaggi, mostrando per la prima volta i Maestri italiani che si sono distinti nel mondo, tutti passati per i padiglioni bolognesi. L'anniversario cade in un momento storico in cui l’arte italiana domina i mercati internazionali. I grandi artisti contemporanei e moderni registrano record senza precedenti e questo conferma una leadership mondiale per la Fiera bolognese. Il ruolo di Arte Fiera è sempre più affermato e questa edizione servirà non sol

I glass cube sul Lago di Dobbiaco | Chalets dotati di letto matrimoniale

glass cube Il candore splendente della neve trasforma gli alberi del bosco in uno scenario fatato, illuminando e filtrando tra le grandi vetrate degli Skyview Chalets, 12 innovativi glass cube sul Lago di Dobbiaco (BZ), a pochi chilometri dalle maestose Tre Cime di Lavaredo. Qui non ci sono confini tra il paesaggio invernale e gli ambienti interni che profumano di trucioli di cirmolo e avvolgono di calde emozioni gli ospiti, che scelgono di ritagliarsi momenti preziosi in questi originali e riservati Chalets in totale sintonia con la natura. Sdraiarsi sul letto e ammirare come la neve scende dolce dal cielo mentre il bosco è inondato di luce è solo una delle private sensazioni che si possono vivere negli Skyview Chalets. Il tetto, infatti, può diventare trasparente per sognare osservando i fiocchi che cadono o di notte le stelle che brillano. Un rifugio romantico e raffinato, per fuggire dal caos quotidiano, ma nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO. Gli Chalets sono dotat