Passa ai contenuti principali

Intervista a GABRIELLA GREISON #GabriellaGreison @eventinews24

1-ci potresti parlare, in sintesi, dei tuoi programmi Radio e Tv che ti sono rimasti maggiormente nella mente?
Vi parlo del primo in assoluto che feci. Ero tornata da Parigi (dopo la laurea in fisica sono andata a lavorare all'ecole polytecnhique di Parigi), e volevo raccontare la fisica in maniera semplice (come diceva Einstein!), mi hanno dato la possibilità di farlo su una emittente a Milano molto ascoltata,
Radio Popolare, e il programma l'ho chiamato “42 – LA SCIENZA IN CERCA DI DOMANDE”. Lo schema era semplice: io ero la conduttrice, e facevo venire in studio scienziati su argomenti diversi, aprivamo i microfoni su quell'argomento, e io facevo da intermediaria tra ascoltatori e scienziato presente in studio che rispondeva alle domande. Mi piaceva tantissimo! Erano i primi anni del 2000. E siccome lo abbiamo fatto con tanto entusiasmo, mi ha lasciato il segno su tutto quello che ho fatto dopo. Grande scuola è stata Radio Popolare, per me. Poi sono passata a Rai Radio Due, e anche a Rai Radio Tre...eccetera eccetera... E poi ho nel cuore l'ultimo programma tv che ho condotto: si chiama “PICCOLE DI FISICA”, in onda su Rai News 24, direttore Antonio di Bella. Sul mio canale youtube (si chiama: 'greison anatomy', così come il mio sito web, e i miei canali social network) ci sono tutte le puntate, dalle migliaia visualizzazioni si può capire quanto è stato amato.

2- Delineaci i punti più importanti, compresi delle personalità, che descriveranno il primo Festival del Teatro-Scienza che si terrà a Milano nel 2018.
Il programma ho iniziato a pensarlo l'estate scorsa. Il direttore artistico del Teatro Menotti, Emilio Russo, mi ha dato il compito di curarlo, e io ne sono fiera. A dicembre ne parleremo insieme ancora e metteremo a punto gli ultimi dettagli. Ogni aggiornamento lo metterò sul mio sito...ci rileggiamo lì! Beh, il primo festival interamente dedicato alla fisica è una formidabile conquista. L'ho chiamato “W la Fisica!”, spero di vedervi in tanti a teatro...
3- Quali reportage dei quali ti sei occupata in passato ti hanno appassionato di più?

Tutti i reportage che ho fatto come giornalista professionista mi hanno incuriosita e appassionato. E' un luogo (i reportage in giro per il mondo) dove è possibile scoprire universi nuovi, e la mia passione per la scrittura e per la scoperta sono state molto appagate...se poi si trova un giornale interessato a pubblicarli ancora meglio. 
Quello che ho fatto in Palestina è stato un punto di svolta. Ho pubblicato il reportage e anche un cortometraggio, hanno avuto una risonanza internazionale, ne hanno scritto e parlato in tanti. Poi mi sono fermata, per dedicarmi al racconto della fisica e basta. La fisica è la mia prima passione, e oggi è tornata ad essere quella che mi fa anche vivere...
Oggi porto nei teatri di tutta Italia, in tour da due anni, uno spettacolo sotto forma di monologo teatrale che si chiama “1927 MONOLOGO QUANTISTICO”, sul mio sito ci sono tutte le date e le prossime tappe.

4- Parlaci delle tue collaborazioni - in sintesi - con Rai Sport,Rai Due e Rai Tre.
Come inviata o come conduttrice, le mie collaborazioni sono state tutte importanti per crescere. Se trovassi sui canali tv che hai citato, uno spazio per raccontare la fisica come faccio a teatro sarebbe perfetto.

5 - Altri Progetti, oltre all'organizzazione del Festival del Teatro-Scienza?
I miei monologhi a teatro, nei festival, nei ritrovi letterari, le date sono sul mio sito. E poi scrivo libro, è questa la mia più grande realizzazione: “L'INCREDIBILE CENA DEI FISICI QUANTISTICI”, editore Salani, è un bestseller, e poi sono venuti ”SEI DONNE CHE HANNO CAMBIATO IL MONDO” (Bollati Boringhieri editore) e “SUPERDONNE!” (Salani editore). Vado avanti su questa traccia...

6 - Dalle esperienze avute nei diversi "media", quali secondo te hanno il grado più elevato nella trasmissione della conoscenza scientifica.

I miei monologhi a teatro, e i miei libri. Oltre al mio sito web: www.GreisonAnatomy.com

ciao!

Intervista by Iaphet Elli www.eventinews24.com

Post popolari in questo blog

Zelig Cabaret si condivide amore con una risata insieme a PAOLO CASIRAGHI / FAUSTO SOLIDORO - MARTA ZOBOLI / GIANLUCA DE ANGELIS - Dal 13 al 18 febbraio 2015@zelig@Sanremo2015#AMORE

Marta e Gianluca 5406bassa ZELIG CABARET Viale Monza 140 – Milano SAN VALENTINO ::: SAN FAUSTINO ::: 2015 Dal 13 al 18 febbraio a Zelig Cabaret il motto è Condividi l’amore con una risata! con PAOLO CASIRAGHI :: FAUSTO SOLIDORO MARTA ZOBOLI :: GIANLUCA DE ANGELIS    SINGLE O FIDANZATI, è sempre il momento giusto per divertirsi! E così anche nella settimana dedicata al romanticismo e all’amore, il 13, 14 e 15 Febbraio sono serate di gran risate a Zelig Cabaret. Venerdì 13 e sabato 14 Febbraio, a partire dalle ore 21.30, sarà la fantasia di PAOLO CASIRAGHI e FAUSTO SOLIDORO, due attori comici di lungo corso, a dare vita ad una carrellata di divertentissimi personaggi. Mentre Domenica 15 Febbraio (e mercoledì 18/2) la Festa di San Faustino, la si trascorre con MARTA ZOBOLI e GIANLUCA DE ANGELIS, che di ritorno dalla serata finale del Festival di Sanremo , a cui sono stati invitati a partecipare, ce ne racconteranno delle belle e ci porteranno nuovi speed date quanto mai ideali nel gio

Shakti Ladakh, viaggio e meditazione yoga sul tetto del mondo

Shakti Ladakh, viaggio e meditazione yoga sul tetto del mondo  Hanno charme da vendere, ma soddisfano anche la voglia di avventura e di scoperta, gli itinerari “firmati” Shakti Himalaya : presente in tre stati indiani – ovvero Uttarakhand (nella piccola regione di Kumaon), Sikkim e Ladakh – questo luxury travel brand propone una serie di magnifici percorsi a piedi con appoggi in dimore tradizionali ristrutturate ad hoc , nel rispetto delle tradizioni locali e dell’ambiente: case di legno, letti con coperte di pashmina e uno chef accolgono i viaggiatori alla sera, dopo incredibili escursioni in uno dei paesaggi più puri e incontaminati del mondo. A partire dall’inizio di maggio, il Ladakh è la destinazione ideale : soprannominata “il piccolo Tibet”, questa regione regala ai viaggiatori che si spingono fin quassù una scenografica full immersion tra vette imbiancate, variopinti monasteri buddisti, fiumi impetuosi (su tutti, il leggendario Indo, dove è anche possibile provare i

BENVENUTO PRESIDENTE! Film -SCHEDA MUSICHE... #benvenutopresidente #innodimameli

http://www.01distribution.it ____________SCHEDA MUSICHE http://www.01distribution.it MUSICHE ORIGINALI: Le musiche originali di Andrea Guerra sono eseguite dalla ROMA FILM ORCHESTRA. Diretta da Alessandro Molinari. MUSICHE DI REPERTORIO: GYMBO GYM (F. Palma / V. Calisse) Eseguita da F. Palma MAS QUE NADA (Jorge Ben) Eseguita da F. Palma e R. Ruini IL CANTO DEGLI ITALIANI (INNO DI MAMELI) (G. Mameli / M. Novaro) Eseguita dall’ Associazione Nazionale dei Bersaglieri Sezione di Roma IL BALLO DEL, QUA QUA ("DANCE LITTLE BIRD") (W. Thomas / T. Rendall - testo italiano di L. Raggi/R. Power) Eseguita da Claudio Bisio FLIK FLOK (LA FANFARA DEI BERSAGLIERI) (Hertel- Cuconato – Gastaldi) Eseguita dall’ Associazione Nazionale dei Bersaglieri Sezione di Roma CRY BABY (B.Berns – J.Ragovoy) Eseguita da Janis Joplin RAP DEL PRESIDENTE (F.Palma / V. Calisse) Eseguita da Claudio Bisio TARANTELLA DEL PRESIDENTE (D. Bonaviri) Eseguita da D. Bonaviri IO E IL PRE