Passa ai contenuti principali

Catania Cultura: Istituto Luce, in mostra l'immaginario italiano @IstitutoLuce

Comune di Catania
 
 istituto luce 
Cultura: Istituto Luce, in mostra l'immaginario italiano
Centinaia
 di filmati in venti schermi e cinquecento fotografie per raccontare più
 di novant'anni di storia del Paese, con una speciale sezione su
Catania. L'esposizione, tratta da un fondo Patrimonio Unesco, sarà
inaugurata nel Palazzo Platamone il 24 ottobre dal sindaco Bianco e dal
presidente dell'Istituto Roberto Cicutto e rimarrà aperta fino al
prossimo 19 febbraio

Centinaia di filmati in venti schermi e
cinquecento fotografie per raccontare più di novant'anni di storia del
Paese, con una speciale sezione su Catania. Così può essere sintetizzata
 la mostra "Luce. L'immaginario italiano" che sarà inaugurata il
prossimo 24 ottobre nel Palazzo Platamone dal sindaco Enzo Bianco e dal
presidente dell'Istituto Roberto Cicutto e che narra più di novant'anni
di storia del Paese, con una speciale sezione su Catania. L'esposizione -
 ideata e realizzata da Istituto Luce-Cinecittà, è curata da Gabriele
D'Autilia e Roland Sejko con l'organizzazione generale di Cor (Creare
organizzare realizzare srl) - rimarrà aperta fino al prossimo 19
febbraio.
"Un'ampia sezione della mostra - ha sottolineato il sindaco
 Bianco - è dedicata a Catania, con immagini di grande impatto emotivo
legati a fatti di cronaca: gli eventi politici e sportivi del fascismo e
 del dopoguerra, quelli religiosi come la festa di sant'Agata, quelli
culturali riguardanti soprattutto Vincenzo Bellini e naturalmente quelli
 legati all'Etna e alle sue eruzioni. Un motivo in più per visitarla per
 gli abitanti della Sicilia orientale e per i turisti. Molte delle
vicende siciliane, inoltre, furono narrate dal punto di vista filmico da
 due catanesi di grandissimo valore e che meritano di essere, in
quest'occasione, ricordati: il regista Ugo Saitta e Rita Consoli, sua
moglie e come lui operatore cinematografico, che collaborarono a lungo
con l'Istituto Luce, che rappresenta, pur con le sue contraddizioni, una
 delle più grandi imprese culturali del nostro Paese".
"L'esposizione
 - ha aggiunto l'assessore alla Cultura Orazio Licandro - è ricchissima e
 avvincente e racconta una vera e propria storia del Novecento italiano.
 Una storia narrata soprattutto attraverso le immagini, un linguaggio
universale tanto nell'antichità quanto nella contemporaneità. Una storia
 di popolo, la nostra storia italiana, complessa, densa e terribile:
dalle campagne alle città, dai mestieri alla politica, dal ventennio
fascista alla sua ferrea propaganda, alla seconda guerra mondiale, dalla
 vittoria degli alleati alla ricostruzione del dopoguerra. Una mostra,
insomma, che rappresenta il coronamento di un ulteriore concreto
progresso della strategia culturale messa in campo dall'Amministrazione
comunale".
Un appuntamento da non perdere soprattutto per le giovani
generazioni catanesi che potranno confrontarsi con un passato
apparentemente remoto eppure vicinissimo. Anche perché a emergere e
diventare protagonista è la città reale, che si svela nei volti antichi e
 poveri delle ragazze in costume per una filata davanti al principe
ereditario nel 1930 o nell'impegno tenace dei giovani dell'Ospizio di
beneficienza nel 1951.
La mostra rimarrà aperta dal lunedì al sabato
dalle 9 alle 19 e la domenica e i festivi dalle 9 alle 13. Il biglietto
intero costa 8 euro, quello ridotto 6, l'ingresso per gli studenti 4 e
il catalogo 18.

Post popolari in questo blog

Add-Url

Potete condividere i vostri post nel gruppo Eventinews24 di Facebook al link https://www.facebook.com/groups/eventinews24group/?ref=bookmarks   Al fine di velocizzare l'inserimento mandate il comunicato dovrebbe essere scritto nel corpo della mail e l'immagine allegata alla mail. Mandate almeno due settimane prima. Scrivete a iaphet@hotmail.com Non vi garantiamo l'inserimento, solo le informazioni più interessanti. Cordiali saluti, Iaphet Elli www.eventinews24.com _____________ あなたが ウェブサイトを持っている、あなたが 知りたいですか? www.eventinews24.com はあなたに、このページに あなたのリンク を追加したすることができます。 iaphet@hotmail.com に 書き込み、 オブジェクトを入力し 、「リンクの友達を追加 」 _____________ 你有一個網站,你想知道嗎? www.eventinews24.com為您提供了添加你的鏈接此頁面上的能力。 寫iaphet@hotmail.com和輸入對象“添加鏈接FRIEND ” _____________ У вас есть сайт и вы хотите знать? www.eventinews24.com дает вам возможность добавили свою ссылку на этой странице. Напишите iaphet@hotmail.com и введите объект " Добавить ссылку ДРУГУ " ______

Arte Fiera 2016 > 29 gennaio - 1 febbraio 2016, BOLOGNA

ph. di @Cecile De Montparnasse La 40° edizione di Arte Fiera torna a Bologna 29 gennaio - 1 febbraio 2016 COMUNICATO STAMPA Tra Gallerie e artisti sempre in aumento, la 40° edizione della Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea apre le porte di BolognaFiere al grande pubblico dal 29 gennaio all’ 1 febbraio 2016 . Arte Fiera 2016 si prepara a celebrare i suoi primi 40 anni: un importante anniversario da festeggiare insieme ai protagonisti che ne hanno fatto la storia, tra artisti, galleristi e personaggi, mostrando per la prima volta i Maestri italiani che si sono distinti nel mondo, tutti passati per i padiglioni bolognesi. L'anniversario cade in un momento storico in cui l’arte italiana domina i mercati internazionali. I grandi artisti contemporanei e moderni registrano record senza precedenti e questo conferma una leadership mondiale per la Fiera bolognese. Il ruolo di Arte Fiera è sempre più affermato e questa edizione servirà non sol

I glass cube sul Lago di Dobbiaco | Chalets dotati di letto matrimoniale

glass cube Il candore splendente della neve trasforma gli alberi del bosco in uno scenario fatato, illuminando e filtrando tra le grandi vetrate degli Skyview Chalets, 12 innovativi glass cube sul Lago di Dobbiaco (BZ), a pochi chilometri dalle maestose Tre Cime di Lavaredo. Qui non ci sono confini tra il paesaggio invernale e gli ambienti interni che profumano di trucioli di cirmolo e avvolgono di calde emozioni gli ospiti, che scelgono di ritagliarsi momenti preziosi in questi originali e riservati Chalets in totale sintonia con la natura. Sdraiarsi sul letto e ammirare come la neve scende dolce dal cielo mentre il bosco è inondato di luce è solo una delle private sensazioni che si possono vivere negli Skyview Chalets. Il tetto, infatti, può diventare trasparente per sognare osservando i fiocchi che cadono o di notte le stelle che brillano. Un rifugio romantico e raffinato, per fuggire dal caos quotidiano, ma nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO. Gli Chalets sono dotat