Passa ai contenuti principali

PRIX ITALIA 2016: STORIE DI MIGRANTI #Storiedimigranti

I migranti di oggi e quelli di ieri, tra analogie e differenze. Li raccontano le tre anteprime che – giovedì 29 ottobre, a partire dalle 20.00 in piazza Belvedere, a Lampedusa – precedono l’apertura ufficiale del Prix Italia 2016, la rassegna internazionale promossa dalla Rai che premia il meglio di Radio, Tv e Web, in programma dal 30 settembre al 2 ottobre sull’isola simbolo dei grandi movimenti migratori del nostro tempo.

Si comincia con “Blue Wings”, un filmato realizzato dall’Ufficio Relazioni Esterne della Guardia costiera utilizzando immagini reali, girate durante le attività di soccorso che tutti i giorni impegnano gli equipaggi del Corpo nello stretto di Sicilia. Alcune delle sequenze più toccanti riguardano operazioni condotte al limite delle possibilità: lo scenario che i soccorritori si trovano davanti è quello di gommoni sovraccarichi e semi affondati, con molti dei migranti già in acqua e in procinto di annegare. Solo l’esperienza e le capacità tecniche, ma soprattutto le qualità umane degli equipaggi del Corpo permettono di evitare tragedie.
Alle 20.30 segue il documentario il documentario “StarS, Humanity is the best blessing of mankind” di Veronica Mengoli, prodotto da Cannizzo Produzioni e Onemore Pictures, in collaborazione con Rai Cinema.
Sono dodici i migranti, ritratti e intervistati nei loro sorrisi più aperti e negli sguardi colmi di speranza, dal fotografo e ritrattista Salvo Galano, i protagonisti del documentario. Il documentario, prende spunto dalla mostra fotografica sottomarina, che Salvo Galano ha allestito a Cala Croce, versante sud est di Lampedusa, la scorsa estate e si propone di raccontare le storie positive di migrazione e d’integrazione di dodici donne e uomini, migranti e rifugiati, di diverse etnie che, dopo aver affrontato un lungo e faticoso viaggio alla ricerca di un futuro possibile, sono riusciti a trovare un posto in cui ricominciare a vivere.
C’è Shiva che è arrivata dall’Iran per ricongiungersi al padre, e a Bologna continua il suo percorso di attrice recitando in una compagnia teatrale multietnica. Yacouba, originario del Mali, oggi lavora come cuoco in un centro per richiedenti asilo della Croce Rossa ed è stato anche volontario vicino a Kobane, a cucinare centinaia di pasti caldi per i siriani in fuga dalla guerra. E ancora, Abdullahi, somalo ormai trapiantato in Piemonte, racconta la prima volta che si è sentito davvero integrato in Italia: a una partita di calcio, grazie a un abbraccio tra tifosi del Torino dopo un goal. Ma, oltre  alle testimonianze di chi ha vissuto sulla propria pelle il dramma di vedersi costretto a lasciare la propria terra, c'è la voce della Sindaca Giusy Nicolini, che da anni vive questa realtà, adoperandosi per accogliere e tentare di salvare più vite possibili.
Oltre alle storie dei protagonisti, nel documentario ci sono le testimonianze degli operatori coinvolti nel percorso di accoglienza e integrazione: dalla Croce Rossa a Emergency, da UNHCR alla Fondazione Progetto Arca. Ogni giorno le Onlus, con i loro volontari sul campo, cercano di ridare dignità ai migranti e ai rifugiati, volendo dimostrare come, attraverso l’integrazione, sia possibile restituire loro il diritto a una conclusione felice, fatta di sogni e speranze.
Alle 21.30, sempre in piazza Belvedere, Rai Teche propone, invece, uno sguardo al nostro passato per leggere con occhi nuovi anche il presente. E’ il film -  Orso d’argento al Festival di Berlino del 1951 - “Il cammino della speranza” di Pietro Germi: la storia di un gruppo di minatori siciliani che cerca di raggiungere la Francia in cerca di fortuna. Ma l'uomo che ha promesso loro, dietro compenso, di organizzare l'espatrio clandestino, è in realtà un truffatore che li abbandona al loro destino ai piedi delle Alpi. E il loro viaggio diventa una drammatica odissea.

Post popolari in questo blog

Add-Url

Potete condividere i vostri post nel gruppo Eventinews24 di Facebook al link https://www.facebook.com/groups/eventinews24group/?ref=bookmarks   Al fine di velocizzare l'inserimento mandate il comunicato dovrebbe essere scritto nel corpo della mail e l'immagine allegata alla mail. Mandate almeno due settimane prima. Scrivete a iaphet@hotmail.com Non vi garantiamo l'inserimento, solo le informazioni più interessanti. Cordiali saluti, Iaphet Elli www.eventinews24.com _____________ あなたが ウェブサイトを持っている、あなたが 知りたいですか? www.eventinews24.com はあなたに、このページに あなたのリンク を追加したすることができます。 iaphet@hotmail.com に 書き込み、 オブジェクトを入力し 、「リンクの友達を追加 」 _____________ 你有一個網站,你想知道嗎? www.eventinews24.com為您提供了添加你的鏈接此頁面上的能力。 寫iaphet@hotmail.com和輸入對象“添加鏈接FRIEND ” _____________ У вас есть сайт и вы хотите знать? www.eventinews24.com дает вам возможность добавили свою ссылку на этой странице. Напишите iaphet@hotmail.com и введите объект " Добавить ссылку ДРУГУ " ______

Arte Fiera 2016 > 29 gennaio - 1 febbraio 2016, BOLOGNA

ph. di @Cecile De Montparnasse La 40° edizione di Arte Fiera torna a Bologna 29 gennaio - 1 febbraio 2016 COMUNICATO STAMPA Tra Gallerie e artisti sempre in aumento, la 40° edizione della Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea apre le porte di BolognaFiere al grande pubblico dal 29 gennaio all’ 1 febbraio 2016 . Arte Fiera 2016 si prepara a celebrare i suoi primi 40 anni: un importante anniversario da festeggiare insieme ai protagonisti che ne hanno fatto la storia, tra artisti, galleristi e personaggi, mostrando per la prima volta i Maestri italiani che si sono distinti nel mondo, tutti passati per i padiglioni bolognesi. L'anniversario cade in un momento storico in cui l’arte italiana domina i mercati internazionali. I grandi artisti contemporanei e moderni registrano record senza precedenti e questo conferma una leadership mondiale per la Fiera bolognese. Il ruolo di Arte Fiera è sempre più affermato e questa edizione servirà non sol

MILANO MODA | COLLEZIONI UOMO - DAL 15 AL 19 GENNAIO 2021

Milano, 17 dicembre 2020 – L’eleganza maschile torna protagonista in città, con la Milano Fashion Week Women’s - Mens’ Collection Autunno/Inverno 2022, in programma dal 15 al 19 gennaio 2021, che prevede 39 brand presenti in calendario, di cui 10 per la prima volta e sarà aperta da Ermenegildo Zegna. A illustrare questa mattina, indiretta streaming, il calendario della manifestazione, l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività Produttive, Moda e Design Cristina Tajani con Carlo Capasa, Presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana e Costanza Cavalli Etro, ideatrice di Fashion Film Festival Milano.   “Un'edizione innovativa capace di adeguarsi e interpretare le particolari esigenze del momento, proponendo il giusto mix tra appuntamenti dal vivo e digitali - commenta l’assessora Cristina Tajani -.  Sfilate e presentazioni che si reinterpretano e reinventano nella forma e nei linguaggi, sfruttando a pieno le opportunità offerte dal web, indispensabili ormai