Verdi Off – Festival Verdi Parma, 23 settembre – 30 ottobre 2016

timolare,
creare e condividere un’atmosfera festosa che abbracci ed

emozioni
contagiosamente chi vive e chi visita Parma in occasione del Festival
Verdi. Questo l’obiettivo diVerdi
Off
, la rassegna di
appuntamenti collaterali al Festival Verdi che il Teatro Regio di
Parma realizza in collaborazione con il Comune di Parma e con il
sostegno dell’Associazione “Parma, io ci sto!”.

L’edizione
2016 del Festival Verdi – dichiara Federico Pizzarotti, Sindaco di
Parma e Presidente della Fondazione Teatro Regio – segna un risultato
importante nel grande impegno al rilancio profuso
dall’Amministrazione comunale e dalla direzione del Teatro Regio di
Parma. Il programma, annunciato e promosso in Italia, Europa, Stati
Uniti e Russia, è impreziosito da nuovi allestimenti e da un
progetto speciale al Teatro Farnese e vede impegnati protagonisti
prestigiosi in appuntamenti che attraversano generi e linguaggi
diversi, rivolti a un ampio pubblico. Uno sforzo titanico che in
pochi mesi ha già dato ottimi risultati e che auspichiamo sarà ben
accolto dal pubblico e dalla critica. Nella volontà di far vivere il
Festival anche nelle strade e nelle piazze della Città, nelle case,
sui balconi, allo stadio, condividendo l’emozione di ritrovarsi nel
nome di Giuseppe Verdi, abbiamo voluto realizzare 
Verdi
Off
per diffondere la
grandezza e la passione dell’uomo e dell’artista in modo lieve,
giocoso e aperto, rinnovando il piacere della condivisione e della
scoperta di luoghi e occasioni di incontro, che nel nome di Verdi
avranno una suggestione in più”.

Sono
tante le iniziative che compongono
Verdi
Off
– spiega il Direttore
generale del Teatro Regio di Parma Anna Maria Meo. Il programma
completo sarà presentato il prossimo 9 settembre. Concerti nelle
case, film, passeggiate in carrozza alla scoperta della città,
mostre fotografiche, tramonti, notti e albe verdiane, incursioni
spettacolari nei parchi cittadini, art contest. Questo e altro ancora
per stimolare la voglia di fare Festival in città nel nome di Verdi,
coinvolgendo persone e luoghi che sono solo apparentemente lontani
dall’opera e dalla musica. Ringraziamo l’Associazione “Parma,
io ci sto!” che ha scelto di dedicare il suo primo progetto
culturale al Festival Verdi. Parma e Busseto rappresentano il cuore
pulsante della musica verdiana e ci auguriamo che le iniziative di
Verdi Off
che coinvolgono la Città possano già a partire dalle prossime
edizioni allargarsi alle terre del Maestro”.

L’Associazione
“Parma, io ci sto!” è orgogliosa di iniziare questa
progettualità con il Festival Verdi, che rappresenta per la nostra
Città tradizione e cultura, ma anche apertura al nuovo e promozione
del territorio – dichiara Paolo Andrei, Coordinatore Petalo Cultura
di “Parma, io ci sto!”.
Verdi
Off
è un progetto
significativo, che mira ad accrescere ulteriormente il prestigio ed
il valore culturale del Festival e tramutarlo in una opportunità
sempre più estesa. La proposta che prende avvio oggi è un inizio,
che auspichiamo possa crescere nel tempo sia con il contributo di
“Parma, io ci sto!” sia con la partecipazione di tutti gli attori
del territorio, che nel nostro modello sono un elemento essenziale.
“Parma, io ci sto!” con questo primo passo entra nel vivo delle
collaborazioni per la valorizzazione del territorio, dando nuovo
impulso al percorso evidenziato in questi mesi. Un modello che
prevede un’apertura costante ai contributi di tutti, realizzata
anche attraverso il sito internet dell’Associazione”.

Le
iniziative, quasi totalmente a ingresso libero, sono ideate e
realizzate dal Teatro Regio di Parma, che coordina inoltre quelle
ideate da “360° Creativity Events”. Sin d’ora è possibile
farsi coinvolgere ed essere protagonista diVerdi
Off
, partecipando a tre
progetti.

Hai
un pianoforte? Ospitaci!
Una richiesta sorprendente e un’occasione divertente per
incontrarsi in luoghi privati e intimi nelle case della città nel
segno della musica e dell’ospitalità. Un invito a mettere a
disposizione per qualche ora la propria casa e il proprio pianoforte
per un recital lirico con giovani artisti. Le arie più celebri
intonate nelle case di ciascuno che vorrà aprirle aVerdi
Off
, perché la musica è
comunione e condivisione.

Giuseppe
Verdi e le sue opere hanno ispirato generazioni di artisti che hanno
dato vita a vere opere d’arte e reso immortale, attraverso dipinti,
disegni, sculture e ogni forma di arte figurativa, l’immagine e le
composizioni del Maestro.Call
to Artists
è un invito
rivolto a tutti gli artisti gli artisti, emergenti o affermati,
professionisti e non. Il concorso è stato pensato come un’occasione
di rivisitare la figura del compositore in una chiave contemporanea:
i lavori potranno quindi liberamente ispirarsi all’iconografia,
alla biografia, alle sue opere, ai luoghi di vita. Le 20 migliori
opere, selezionate da un comitato artistico, verranno esposte al
termine del Festival Verdi.

Per
dare il segno di una città in festa a tutti coloro che arriveranno a
Parma in occasione del Festival Verdi,Verdi
Off
invita ad addobbare i
propri balconi, terrazzi, finestrelasciandosi ispirare dalla musica verdiana e dallo spirito del
Festival.Balconi Verdiè un modo in più per testimoniare, dando libero sfogo alla
fantasia, la passione per il Maestro e per la sua musica.

Per
ulteriori informazioni e per aderire ai progetti
Teatro Regio di Parma tel.0521
203949 – verdioff@teatroregioparma.it

0 Condivisioni