La Danimarca è pronta per la Grand Départ del Tour de France #Tourdefrance

Copenaghen
è stata nominata la città più ciclabile al mondo, la Danimarca ha una
cultura ciclistica unica e i Danesi amano il Tour de France. Di
conseguenza, la Danimarca è il luogo più adatto
a ospitare la Grand Départ del Tour de France. Questo il messaggio che
ieri ha lanciato la Danimarca, a Parigi, con la presentazione all’ASO
della candidatura per la partenza del Tour de France.

Ieri,
il Ministro Danese per lo Sviluppo e la Crescita, Troels Lund Poulsen e
il Sindaco di Copenaghen, Frank Jensen, hanno incontrato l’ASO alla
Maison du Danemark a Parigi per presentare la
candidatura ufficiale Danese per ospitare la Grand Départ del Tour de
France al Direttore del Tour, Christian Prudhomme.

La
presentazione ha illustrato come la cultura ciclistica Danese, unica nel
suo genere, renda la Danimarca, e soprattutto Copenaghen, la capitale
Danese, una scelta naturale per l’inizio del Tour
de France nel 2019, 2020 o 2021.

Copenaghen
è una città ideale per il ciclismo, grazie a più di 390 chilometri di
piste ciclabili, ponti e autostrade concepite per le biciclette. Quasi
la metà della popolazione di Copenaghen
usa le biciclette quotidianamente per andare a lavoro o a scuola.
Questo fa di Copenaghen una città più verde, più felice e salubre dove
vivere e da visitare. I danesi, in generale, sono dei veri appassionati
di ciclismo, sia come mezzo di trasporto personale
che come sport agonistico. La maggior parte dei danesi, inoltre, sono
fan sfegatati del Tour de France.

Il Ministro per lo Sviluppo e la Crescita, Troels Lund Poulsen:

“Credo
che la Danimarca abbia molto da offrire al Tour de France, la Danimarca
è una nazione ciclabile, e la Grand Départ in Danimarca darebbe un
valore aggiunto alla più grande corsa ciclistica
del mondo, mostrando come le bici siano una parte naturale della vita
quotidiana in Danimarca. Abbiamo anche una grande esperienza
nell’ospitare gli eventi sportivi internazionali più importanti, e per
la Grand Départ Danese abbiamo organizzato delle fantastiche
tappe attraverso paesaggi mozzafiato, passando per città storiche e
monumenti affascinanti, spero che oggi siamo riusciti a fare passare il
messaggio al Direttore Prudhomme.”

Il Sindaco di Copenaghen, Frank Jensen:

”Sono
molto contento di essere qui a Parigi e di essere riuscito a presentare
la candidatura danese all’ASO. Copenaghen è famosa in tutto il mondo
per essere una città ciclabile e quest’immagine
calza a pennello per la grande corsa del Tour de France. Il Tour è uno
degli eventi sportivi più importanti e più amato dai Danesi. Sarebbe
un’opportunità unica mostrare la nostra bellissima città e il nostro
bellissimo paese e ispirare il resto del mondo
ad abbracciare il potere dei pedali.”

Il CEO, Sport Event Denmark, Lars Lundov:

“La
Danimarca ha una grande tradizione nell’organizzazione degli eventi
sportivi internazionali più importanti e specialmente nel ciclismo
abbiamo avuto l’onore di ospitare sia l’UCI Road World
Championship 2011 che la Partenza del Giro d’Italia 2012. Ospitare la
Grand Départ del Tour de France sarebbe una grande opportunità per
dimostrare ancora una volta la posizione della Danimarca come nazione e
destinazione ciclistica.”

Ieri
alla cerimonia, sia il Ministro Danese per lo Sviluppo e la Crescita
che il Sindaco hanno parlato con fervore della Danimarca come sede
futura per la Grand Départ prima di consegnare la candidatura
ufficiale a Christian Prudhomme.

“La
più grande corsa ciclistica al mondo incontra la città più ciclistica
al mondo” è lo slogan della candidatura, che include tre tappe del Tour
de France in Danimarca: la tappa di apertura con
una crono individuale attraverso il centro storico della città di
Copenaghen, una seconda tappa da Roskilde a Odense attraverso il Ponte
del Grande Belt e infine una terza tappa da Vejle a Sønderborg.

La
delegazione Danese che ieri ha incontrato l’ASO comprendeva i
governatori regionali e i sindaci di alcuni comuni e regioni interessati
dalla candidatura danese insieme ai rappresentanti delle
organizzazioni coinvolte, Sport Event Denmark e Wonderful Copenhagen.
VisitDenmark ha contribuito all’organizzazione della cerimonia di ieri.

 www.visitdenmark.com

Uncategorized

WOYTEK Habemus Papam. Il gallo è morto – 1 – 16 ottobre 2016

In occasione del Giubileo della Misericordia, l’installazione dell’artista di origini polacche da anni attivo in Germania Woytek “Habemus Papam. Il gallo è morto”, ospitata nella suggestiva struttura di archeologia industriale dell’Ex Cartiera Latina dal 1° al 16 ottobre 2016, è costituita da una scultura in bronzo di cm. 250 raffigurante un Vescovo con in mano […]

Read More
Uncategorized

BILL FRISELL When You Wish Upon A Star – Cinema Teatro di Chiasso – Martedì 25 ottobre 2016, ore 21.00 – #Billfrisell

Martedì 25 ottobre 2016, ore 21.00 BILL FRISELL When You Wish Upon A Star chitarra Bill Frisell voce Petra Haden contrabbasso Thomas Morgan batteria Rudy Royston Dopo la sonorizzazione dei film muti di Buster Keaton e dopo il meraviglioso lavoro di elaborazione armonica in presa diretta a contatto con le immagini del documentario “The great […]

Read More
Uncategorized

Mauro Rostagno, il giornalista vestito di bianco #Maurorostagno

  Quando è stato ucciso, il 26 settembre 1988, aveva quarantasei anni e molte vite alle spalle. L’ultima, la più intensa, Mauro Rostagno la vive a Trapani. Lo racconta il documentario “Mauro Rostagno, il giornalista vestito di bianco” realizzato da Antonio Carbone per il ciclo “Diario Civile”, in onda mercoledì 28 settembre alle 22.10 su […]

Read More