Passa ai contenuti principali

Da Maggio a Luglio una serie di eventi dedicati al mare

Estate entusiasmante con il Premio Nettuno
1°classificato
Da Maggio a Luglio una serie di eventi dedicati al mare
La prima categoria di eventi, che porterà alla consegna dei premi Nettuno, in programma per il 25 luglio 2015, al Nettuno Lounge Beach, in Litoranea Marconi, di Torre Annunziata, è stata realizzata grazie alla disponibilità del  Dirigente scolastico dell’Istituto Superiore Alberghiero ipsseoa “Francesco De Gennaro” di Vico Equense, preside Armando Izzo, che ha accolto con grande ospitalità gli organizzatori della prima edizione del “Premio Nettuno” e tutte le nove scuole che hanno aderito alla competizione riservata alla categoria chef, che unitamente alle altre due teatro e scuole rappresentano lo sviluppo di questo premio volto alla valorizzazione del mare e dei nostri territori. Impegnativa, ma riuscitissima in ogni suo momento è stata l’attenta opera dei docenti del De Gennaro che si sono adoperati, tutti, per offrire un’accoglienza che in ogni suo momento, dalle gare alla cena di gala, ha fatto decisamente meritare per loro un plauso di eccellenza da parte di tutti i convenuti. Il Premio Nettuno, con il suo presidente Francesco Paolo Sequino ed i titolari del lido, i fratelli Marulo Francesco rappresentante legale del Nettuno Lounge Beach e Luigi, che l’hanno fortemente voluto, unitamente al professore Armando Izzo, ha ottenuto il patrocinio, oltre che della Regione Campania, anche dei comuni di Torre del Greco, Ercolano, Boscoreale e Torre Annunziata. Il decollo del Premio Nettuno ha così vissuto due interessanti giornate di gara di cucina, ospitate nella sede periferica del mitico istituto alberghiero, che ha partorito chef stellati come Gennarino Esposito ed altri, dove gli alunni del 4° e 5°anno, delle nove scuole in gara, hanno proposto, ad una qualificata giuria, i loro piatti, elaborati con un nuovo formato di pasta che lo storico – artigianale pastificio “Setaro” ha appositamente creato  denominandolo Nettuno (dei cerchi con al centro un Tridente oplontino), con un abbinamento di vini ad ogni singolo piatto. Nella serata della seconda giornata, a completare, nel modo più brillante che potesse esserci, le giornate della kermesse, organizzatori, concorrenti, docenti, autorità d’ogni settore e grado, nomi noti dell’imprenditoria, della cultura e dello spettacolo sono stati invitati ad intervenire ad una cena di gala offerta dal De Gennaro nella sua sede principale, quella storica e di ineguagliabile bellezza, oltre che per la struttura, anche e soprattutto per il panorama del golfo di Napoli che permette di godere a 360 gradi. Nel corso della cena di gala tutti gli alunni e gli istituti in gara, hanno ricevuto un attestato di partecipazione ed un cadeau (una conchiglia con su impresso un tridente Nettuno) e sono stati annunciate anche le posizioni raggiunte nel concorso disputato, in base alla valutazione elaborata della giuria composta da: Francesco Marulo imprenditore Lido Nettuno, Giuseppe De Girolamo giornalista enogastronomo e socio onorario dell’associazione internazionale dei discepoli di Auguste Escoffier, Pasquale Brillante sommelier, Luigi Nastro patron chef del ristorante “La Costiera” di Sant’Antonio Abbate, medaglia d’Oro ai campionati italiani di cucina artistica D1 Salato e Antonio Cascone patron chef del ristorante “Villa dei Cesari” a Gragnano, presidente all’Associazione Cuochi stabiesi e Monti Lattari. Primo classificato è stato decretato: l’I.s.i.s. Luigi De Medici di Ottaviano, con gli allievi Pietro Montanino e Raffaele Pirro accompagnati dal loro docente Salvatore Tecchia, che hanno presentato il loro piatto: Ruote di Nettuno con polipetti affogati, frutti di mare e crema di friarielli”, abbinato a vino “Katà” di uva Catalanesca un’IGP del Monte Somma, prodotto da Cantine Olivella, istituto che sarà poi presente il 25 luglio al Nettuno di Torre Annunziata, per ricevere il premio finale, insieme ai vincitori delle altre due categorie in concorso: Scuole e Teatro. Gli istituti che hanno gareggiato sono, oltre quello vincitore, l’Ipsseoa Raffaele Viviani di Castellammare di Stabia, l’Ipsseoa Axel Munthe di Capri, l’Ipsseoa Manlio Rossi Doria di Avellino con il docente Luigi Vitiello presidente dell’Associazione Regionale Cuochi Campani che ha fatto omaggio di un gagliardetto dell’URCC al preside Izzo, l’Ipsseoa M. Pittoni di Pagani, l’Ipssar Graziani di Torre Annunziata, l’Isis Tilgher di Ercolano e l’Ipssar Paolo Borsellino di Palermo; inoltre fuori concorso ha partecipato l’Ipssar Ippolito Cavalcanti di Napoli. La manifestazione del Premio Nettuno volta al mare e alla sua valorizzazione che si terrà nei mesi da maggio a luglio 2016 a Torre Annunziata, è stata dedicata a Maria Orsini Natale, scrittrice torrese, autrice di romanzi che hanno fatto del mare e dei paesaggi vesuviani lo sfondo vivo dei suoi racconti letterari, come Francesca e Nunziata, il terrazzo della Villa Rosa e La favola del Cavallo. Francesco Paolo Sequino, presidente del Comitato Promotore ha dichiarato: “Il mare rappresenta la maggiore risorsa di questo territorio, tutelarlo e valorizzarlo significa dare un impulso determinante alla crescita non solo delle città della costa, ma all’intera area a sud del capoluogo partenopeo. La manifestazione è articolata in diverse categorie tutte legate da un unico filo conduttore: il mare che bagna la nostra costa”. Prosegue così la partecipazione al premio Nettuno, per la sezione Scuola, dove gli studenti di diversi istituti della provincia di Napoli gareggeranno presentando lavori didattici avendo come tema il mare e la difesa dell’ambiente, e per la sezione Teatro, in collaborazione con la FITA (Federazione Italiana Teatro Amatoriale), con una selezione delle migliori compagnie di teatro amatoriali italiane che si esibiranno durante l’estate oplontina. Previste inoltre tante serate a tema: dal cinema alla moda, dalla letteratura alla musica con tantissimi big del mondo dello spettacolo e della musica che si esibiranno in città. Nel cartellone degli eventi è previsto anche la sesta edizione di “Cortodino”, la kermesse cinematografica dedicata alla memoria di Dino De Laurentiis, organizzata dall’Associazione Culturale Esseoesse.
Giuseppe De Girolamo

Post popolari in questo blog

Add-Url

Potete condividere i vostri post nel gruppo Eventinews24 di Facebook al link https://www.facebook.com/groups/eventinews24group/?ref=bookmarks   Al fine di velocizzare l'inserimento mandate il comunicato dovrebbe essere scritto nel corpo della mail e l'immagine allegata alla mail. Mandate almeno due settimane prima. Scrivete a iaphet@hotmail.com Non vi garantiamo l'inserimento, solo le informazioni più interessanti. Cordiali saluti, Iaphet Elli www.eventinews24.com _____________ あなたが ウェブサイトを持っている、あなたが 知りたいですか? www.eventinews24.com はあなたに、このページに あなたのリンク を追加したすることができます。 iaphet@hotmail.com に 書き込み、 オブジェクトを入力し 、「リンクの友達を追加 」 _____________ 你有一個網站,你想知道嗎? www.eventinews24.com為您提供了添加你的鏈接此頁面上的能力。 寫iaphet@hotmail.com和輸入對象“添加鏈接FRIEND ” _____________ У вас есть сайт и вы хотите знать? www.eventinews24.com дает вам возможность добавили свою ссылку на этой странице. Напишите iaphet@hotmail.com и введите объект " Добавить ссылку ДРУГУ " ______

Arte Fiera 2016 > 29 gennaio - 1 febbraio 2016, BOLOGNA

ph. di @Cecile De Montparnasse La 40° edizione di Arte Fiera torna a Bologna 29 gennaio - 1 febbraio 2016 COMUNICATO STAMPA Tra Gallerie e artisti sempre in aumento, la 40° edizione della Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea apre le porte di BolognaFiere al grande pubblico dal 29 gennaio all’ 1 febbraio 2016 . Arte Fiera 2016 si prepara a celebrare i suoi primi 40 anni: un importante anniversario da festeggiare insieme ai protagonisti che ne hanno fatto la storia, tra artisti, galleristi e personaggi, mostrando per la prima volta i Maestri italiani che si sono distinti nel mondo, tutti passati per i padiglioni bolognesi. L'anniversario cade in un momento storico in cui l’arte italiana domina i mercati internazionali. I grandi artisti contemporanei e moderni registrano record senza precedenti e questo conferma una leadership mondiale per la Fiera bolognese. Il ruolo di Arte Fiera è sempre più affermato e questa edizione servirà non sol

I glass cube sul Lago di Dobbiaco | Chalets dotati di letto matrimoniale

glass cube Il candore splendente della neve trasforma gli alberi del bosco in uno scenario fatato, illuminando e filtrando tra le grandi vetrate degli Skyview Chalets, 12 innovativi glass cube sul Lago di Dobbiaco (BZ), a pochi chilometri dalle maestose Tre Cime di Lavaredo. Qui non ci sono confini tra il paesaggio invernale e gli ambienti interni che profumano di trucioli di cirmolo e avvolgono di calde emozioni gli ospiti, che scelgono di ritagliarsi momenti preziosi in questi originali e riservati Chalets in totale sintonia con la natura. Sdraiarsi sul letto e ammirare come la neve scende dolce dal cielo mentre il bosco è inondato di luce è solo una delle private sensazioni che si possono vivere negli Skyview Chalets. Il tetto, infatti, può diventare trasparente per sognare osservando i fiocchi che cadono o di notte le stelle che brillano. Un rifugio romantico e raffinato, per fuggire dal caos quotidiano, ma nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO. Gli Chalets sono dotat