Passa ai contenuti principali

A CORTINA L’ESTATE 2016 È DI CORSA

undefinedCortina TheNorthFace_LavaredoUltraTrail_2015
Cortina d’Ampezzo, 6 maggio 2016_A Cortina arriva la primavera e, con essa, la stagione della corsa. Tutti i runner d’alta quota sono chiamati all’appello per approfittare degli oltre 475 chilometri percorribili e dei tracciati mappati, che consentono di godere di una vista privilegiata sulle Dolomiti ampezzane e, nel contempo, di prepararsi ai grandi eventi running dell’estate.
Tra i più suggestivi, la Cortina-Dobbiaco Run del 5 giugno, giunta quest’anno alla 17esima edizione. La gara ripercorre fedelmente il tracciato dell’antica ferrovia delle Dolomiti, lungo 30 chilometri tra gallerie e ponti sospesi, con scorci mozzafiato sulla Croda Rossa, sul Cristallo e sulle Tre Cime di Lavaredo (www.cortinadobbiacorun.it).

Appuntamento internazionale tra i più attesi dagli amanti del trail running, The North Face Lavaredo Ultra Trail del 24 giugno con più di 1.000 gli atleti, provenienti da tutto il mondo, pronti a sfidarsi sul percorso mozzafiato di 119 Km (con 5.850 metri di dislivello positivo). Una straordinaria corsa in notturna, giunta alla sua decima edizione, con partenza da Corso Italia, che abbraccerà i luoghi più spettacolari delle Dolomiti e che vedrà impegnati grandi campioni, capaci di tagliare il traguardo in 12 ore, accanto ai “semplici appassionati”, che avranno 30 ore a disposizione per compiere l’impresa. La celebre competizione sarà preceduta, il 23 giugno, dalla Cortina Skyrace, percorso di 20 km, con 1.000 metri di dislivello positivo e un tempo massimo di percorrenza di 3 ore e 30 minuti. Il 25 giugno, infine, la Cortina Trail: 47 km di percorso, con un dislivello positivo di 2.650 metri(www.utratrail.it).

Novità 2016, i Campionati Italiani Assoluti di Corsa in Montagna. Il 31 luglio, la corsa in alta quota attraverserà i luoghi dei Giochi Olimpici di Cortina nell’anno del sessantesimo anniversario: lo Stadio Olimpico del Ghiaccio, la pista di bob e le piste da sci. La competizione, organizzata dalla Polisportiva Caprioli e dall’Atletica Cortina, con il patrocinio dei comuni di Cortina d'Ampezzo e di San Vito di Cadore, prevede la partenza e le premiazioni in piazza a Cortina con arrivo al Rifugio Duca D’Aosta e Rifugio Pomedes in cima alla Tofana per ben quattro categorie: Juniores femminile e maschile, Seniores femminile e maschile (www.capriolisanvito.it).

Per prepararsi alla corsa tornano, da maggio, i Training Camp sui percorsi più emozionanti delle Dolomiti, organizzati dall’associazione ASD Fairplay in collaborazione con l'Hotel Villa Argentina: oltre ai corsi dedicati a principianti (Move), amatori (Train) e atleti (Functional), tra le novità principali di quest'anno, la collaborazione con Simone Brogioni per la realizzazione dei camp ufficiali propedeutici alle competizioni Lavaredo Ultra Trail, Cortina Trail e Cortina Skyrace. Per ognuna di queste tre gare sono riservati cinque pettorali destinati agli iscritti ai camps (www.asdfairplay.it).
Sempre da maggio, anche il Corso di corsa in Località Fiames, organizzato dall’Associazione Sport par pize (Per info: Tel. +39 339 6046884).

A Cortina, poi, il runner – che sia un neofita, uno specialista della falcata o un genitore con bimbi al seguito – troverà il tracciato ideale per le proprie esigenze.
Tanti i percorsi per i “meno esperti” da percorrere in tutta sicurezza, unendo all’attività sportiva il piacere di attraversare paesaggi naturali emozionanti e di riconoscere le tracce della grande storia sul territorio: il Giro dei Laghi, breve e semplice, si snoda tra boschi, fiumi e laghi; il Cortina-Pocol-Ossario arriva nei pressi del Sacrario Militare di Pocol, dedicato ai caduti della Prima Guerra Mondiale; o ancora il Giro Pian de ra Spines, 15 chilometri di strada quasi completamente sterrata, che costeggia il fiume Boite e offre delle splendide vedute sul Pomagagnon.

Tra gli itinerari in quota pensati appositamente per i runner esperti – e percorribili da fine mese –, il Giro della Croda da Lago: 22,4 km con un dislivello positivo di 1.610 m e un percorso single track per il 70%. Un tracciato impegnativo, che regala emozioni non solo sportive, grazie al bellissimo paesaggio, in cui è immerso: il lago Federa, la lunare e rocciosa Val Formin, la vista sul Gruppo del Sorapiss e il monte Antelao mentre si sale alla forcella Ambrizzola (2.277 metri), raggiunta la quale il panorama si apre su alcune tra le cime dolomitiche più famose e suggestive, come la Croda Rossa, il Cristallo, le Tre Cime di Lavaredo.
Leggermente più lungo il Giro delle Tofane (29,6 km), con un dislivello positivo di 1.702 m e un sentiero in prevalenza single track. Anche questo un percorso panoramico eccezionale, con vista sulle Cinque Torri, Nuvolau, Averau e Croda da Lago e un breve passaggio nella stupenda Val Travenanzes.

Per i più instancabili, il Giro Croda de r'Ancona: 32,3 km con un dislivello positivo di 1.414 m, un percorso per il 50% sterrato e per il 40% single track (il restante 10% asfalto). Un itinerario poco frequentato che conduce alla Croda de r’Ancona, all’interno del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, dove bellezza naturale e storia si incontrano.
Tutti gli itinerari prevedono dei “punti di appoggio” (rifugi, malghe, hotel) per chi avesse la necessità di una pausa tra una falcata e l’altra.


Post popolari in questo blog

Add-Url

Potete condividere i vostri post nel gruppo Eventinews24 di Facebook al link https://www.facebook.com/groups/eventinews24group/?ref=bookmarks   Al fine di velocizzare l'inserimento mandate il comunicato dovrebbe essere scritto nel corpo della mail e l'immagine allegata alla mail. Mandate almeno due settimane prima. Scrivete a iaphet@hotmail.com Non vi garantiamo l'inserimento, solo le informazioni più interessanti. Cordiali saluti, Iaphet Elli www.eventinews24.com _____________ あなたが ウェブサイトを持っている、あなたが 知りたいですか? www.eventinews24.com はあなたに、このページに あなたのリンク を追加したすることができます。 iaphet@hotmail.com に 書き込み、 オブジェクトを入力し 、「リンクの友達を追加 」 _____________ 你有一個網站,你想知道嗎? www.eventinews24.com為您提供了添加你的鏈接此頁面上的能力。 寫iaphet@hotmail.com和輸入對象“添加鏈接FRIEND ” _____________ У вас есть сайт и вы хотите знать? www.eventinews24.com дает вам возможность добавили свою ссылку на этой странице. Напишите iaphet@hotmail.com и введите объект " Добавить ссылку ДРУГУ " ______

Arte Fiera 2016 > 29 gennaio - 1 febbraio 2016, BOLOGNA

ph. di @Cecile De Montparnasse La 40° edizione di Arte Fiera torna a Bologna 29 gennaio - 1 febbraio 2016 COMUNICATO STAMPA Tra Gallerie e artisti sempre in aumento, la 40° edizione della Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea apre le porte di BolognaFiere al grande pubblico dal 29 gennaio all’ 1 febbraio 2016 . Arte Fiera 2016 si prepara a celebrare i suoi primi 40 anni: un importante anniversario da festeggiare insieme ai protagonisti che ne hanno fatto la storia, tra artisti, galleristi e personaggi, mostrando per la prima volta i Maestri italiani che si sono distinti nel mondo, tutti passati per i padiglioni bolognesi. L'anniversario cade in un momento storico in cui l’arte italiana domina i mercati internazionali. I grandi artisti contemporanei e moderni registrano record senza precedenti e questo conferma una leadership mondiale per la Fiera bolognese. Il ruolo di Arte Fiera è sempre più affermato e questa edizione servirà non sol

I glass cube sul Lago di Dobbiaco | Chalets dotati di letto matrimoniale

glass cube Il candore splendente della neve trasforma gli alberi del bosco in uno scenario fatato, illuminando e filtrando tra le grandi vetrate degli Skyview Chalets, 12 innovativi glass cube sul Lago di Dobbiaco (BZ), a pochi chilometri dalle maestose Tre Cime di Lavaredo. Qui non ci sono confini tra il paesaggio invernale e gli ambienti interni che profumano di trucioli di cirmolo e avvolgono di calde emozioni gli ospiti, che scelgono di ritagliarsi momenti preziosi in questi originali e riservati Chalets in totale sintonia con la natura. Sdraiarsi sul letto e ammirare come la neve scende dolce dal cielo mentre il bosco è inondato di luce è solo una delle private sensazioni che si possono vivere negli Skyview Chalets. Il tetto, infatti, può diventare trasparente per sognare osservando i fiocchi che cadono o di notte le stelle che brillano. Un rifugio romantico e raffinato, per fuggire dal caos quotidiano, ma nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO. Gli Chalets sono dotat