Jabal Al Akhdar è un paradiso per escursionisti

IN
OMAN È IL TEMPO DELLE ROSE

Fioritura delle Rose in Oman

In
primavera, un imperdibile appuntamento con la tradizione: il
Sultanato si tinge di rosa

Milano,
15 aprile 2016 –

In Oman ad aprile e fino a maggio inoltrato, la regione
del Jabal Akhdar (montagna verde), così chiamata per via
delle vaste coltivazioni di rose e i frutteti, si colora grazie alla
fioritura della rosa damascena, coltivata nei
villaggi della zona, base di molti profumi omaniti e
usata dagli abitanti dei villaggi per la distillazione dell
attar,
l’acqua di rose, utilizzata nella cucina tradizionale
.

Situato a oltre 2.000 m
sul livello del mare, Jabal Al Akhdar è  un
paradiso per escursionisti e gli amanti del trekking. Il fresco clima
montano permette la coltivazione a terrazza di frutta e fiori lungo i
fianchi delle montagne. Nei secoli, gli addetti alla distillazione
dell’attar aspettano la primavera per cogliere le rose: il processo
di distillazione prevede il loro riposo
in una ciotola di argilla (il
borma)
per 90 giorni fino alla distillazione vera e propria. L’acqua
di rose viene poi usata come rimedio omeopatico per curare il mal di
testa, ma anche come profumo o addirittura per insaporire il caffè e
il cioccolato. Infine, dopo un pasto, è usata per aspergere gli
ospiti.

Per esplorare il Jabal
Akhdar e il magnifico altopiano chiamato plateau di Sayq è
consigliato munirsi di scarpe da trekking ed abbigliamento pratico: i
sentieri di montagna e i wadi, la possibilità di fare
canyoning, viaggiare in 4×4, fare trekking, arrampicata e mountain
bike, speleologia e escursioni del massiccio Hajar sono quanto di più
inaspettato in una terra come l’Oman, che nell’immaginario
collettivo è principalmente legata al deserto. La zona offre anche
parecchie attrazioni per gli appassionati di storia e cultura, tra
cui la via dei forti; il pittoresco mercato del bestiame di Nizwa
che ha luogo all’alba ogni venerdì; il castello di Jabreen
e il forte di Bahla, patrimonio culturale dell’UNESCO.

La
regione montuosa dell’Oman ospita numerose strutture dove poter
pernottare secondo i gusti di qualsiasi tipologia di viaggiatore,

dall’amante del
trekking al patito dell’eco-chic:

Sahab
Hotel
: a 55 km dal centro di
Nizwa, amato anche dagli omaniti per il suo ristorante, è realizzato
secondo l’architettura tradizionale dei villaggi della zona e ha
una posizione magnifica a strapiombo su un canyon, oltre ad un facile
accesso a tutte le attrazioni più imperdibili della città.
Organizza attività quali la visita dei laboratori diattar,
passeggiate a dorso di mulo, star-gazing.http://www.sahab-hotel.com

TheView:arroccato su una lastra di roccia rialzata, affacciata sulle montagne
e sulle valli circostanti, il The View è un rifugio eco-chic
composto di tende di lusso immerse nella natura prepotente del
massiccio di Hajar. La sua posizione lo rende ideale per i visitatori
che vogliono fare trekking ed escursioni sul Jabal Shams, la montagna
del Sole.www.theviewoman.com

Alila
Jabal Akhdar
: a 2.000 metri
sul livello del mare, l’Alila Jabal Akhdar è un resort dal lusso
discreto e dal design sofisticato, ispirato alla vita nei villaggi
del massiccio di Hajar. Costruzioni in pietra, piccolifalaj(sistema di irrigazione tradizionale omanita) che si snodano lungo il
resort,
yoga e una SPA unica
nel suo genere, infinity pool a strapiombo su un canyon, corsi di
cucina omanita rendono Alila un’oasi di benessere unica.
www.alilahotels.com/jabalakhdar

Anantara Jabal Al
Akhdar Resor
t & Spa: a luglio 2016 Anantara
aprirà i battenti della sua prima proprietà in Oman; si tratta
dell’hotel a 5 stelle più alto del mondo, immerso in un magnifico
panorama montano e improntato al relax grazie alla presenza di una
Spa che comprende un bagno termale creato con delle risorse
eco-sostenibili della zona. http://jabal-akhdar.anantara.com/

AIGO

Ufficio
del turismo Sultanato dell’Oman

telefono
02 89952633

www.omantourism.gov.om

e-mail:
info@oman-turismo.com

Oman
è anche su

facebook

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More