Costiera Amalfitana – MONASTERO SANTA ROSA

Costiera
Amalfitana

Fra
le antiche mura di un monastero un raffinato Boutique Hotel con Spa

MONASTERO
SANTA ROSA

Il
lusso della semplicità

Candido,
su un’alta scogliera a picco sul mare da cui si gode
un’incomparabile vista sulla Costiera Amalfitana, ilMonastero
Santa Rosa Hotel & Spa
,
raffinato Luxury Hotel di fama internazionale, è stato ricavato
dalla ristrutturazione del Convento seicentesco delle Monache
domenicane di clausura a cui si deve l’invenzione delle famosissime
“sfogliatelle di Santa Rosa”, dolce simbolo della Costiera. Si
trova a Conca dei Marini, tra Amalfi e Positano.

Il
suo prodigioso recupero si deve aBianca
Sharma
, imprenditrice
statunitense, che nel 2001 se ne innamorò durante un’escursione in
barca, vedendolo dal mare abbarbicato sulle rupi in maestosa
solitudine, lo acquistò e lo restaurò con lavori attentissimi e
filologici. Un recupero durato oltre dieci anni, che ha portato
all’attenzione internazionale una struttura elegante, raffinata e
ricca di storia. Oggi il Santa Rosa è unBoutique
Hotel
a cinque stelle dal
fascino unico, in cui lusso e semplicità convivono armoniosamente.
Un luogo capace di regalare ai suoi ospiti emozioni forti, sullo
sfondo di uno dei paesaggi fra i più suggestivi al mondo, la
Costiera Amalfitana, cantata e dipinta da artisti di tutte le epoche,
prediletta dai viaggiatori fin dai tempi del Grand Tour.

Il
Resort è un autentico paradiso di accoglienza, con la prestigiosaSparicavata nella roccia, ilRistorante
gourmet
ispirato alla
cucina mediterranea, lecamere– dai caratteristici soffitti a volta – ricavate dalla
ristrutturazione delle celle delle monache, che portano il nome delle
piante officinali coltivate ancor oggi nei giardini e nel grande
orto.

Gli
ospiti sono accolti, oggi come un tempo, con il suono della
campanella sotto l’arco d’ingresso. E, una volta all’interno,
con il sottofondo dei canti gregoriani. Impeccabili l’accoglienza e
i servizi, sotto la guida del Direttore Flavio Colantuoni, approdato
al Santa Rosa dopo esperienze in alcuni fra i più importanti Hotel
di tutto il mondo. All’esterno tutto profuma di limone e rosmarino,
le cui piante – insieme a ulivi, buganvillea e gelsomini- adornano igiardini terrazzatiche degradano verso lapiscina
a sfioro
, costruita sul
bordo della scogliera. Piscina panoramica, le cui acque si confondono
con l’orizzonte di cielo e mare, creando un piacevole smarrimento.

LA
SPA

Il
Monastero Santa Rosa, segnalato dal Sunday Times Style Spatra
i dieci migliori Resort con Spa al mondo
,
ha proprio nella Wellnessuno
dei suoi angoli più affascinanti. Articolata su più piani, è stata
infatti ricavata in uno spazio scavato nella nuda roccia, accanto
alle fondamenta. Soffitti a volte, mosaici e pareti di pietra
evocano l’atmosfera di un tempo. Un mondo d’acque e di vapori
profumati, dove si può vivere un viaggio sensoriale alla ricerca del
benessere veramente unico. I trattamenti (anche di coppia) possono
essere effettuati anche all’aperto all’ombra di un pergolato che
si affaccia sul mare, in un’atmosfera mediterranea, caratterizzata
dal profumo dei limoni. Sulla terrazza, al termine del massaggio, si
può fare un pranzo leggero, piacevolissimo da condividere in coppia.

IL
RISTORANTE IL REFETTORIO

Non
poteva che chiamarsi Il
Refettorio:
il ristorante
del Santa Rosa ha un’anima tutta mediterranea, interpretata con
maestria dallo chef stellatoChristoph
Bob
, ex braccio destro
del grande Heinz Beck, affiancato dalla validissima spallaPasquale
Paolillo
, autentico e
verace interprete dei sapori di questa terra, e da una brigata di
livello internazionale. Bob propone una cucina creativa, innovativa,
fantasiosa, frutto di una minuziosa ricerca sui prodotti. Ma, allo
stesso tempo, la sua è una cucina fortemente ancorata ai valori del
territorio, di cui vengono utilizzati molti prodotti tipici, alcuni
dei quali coltivati all’insegna del biologico nell’orto terrazzato
del Monastero baciato dal sole o provenienti dal vicino mar Tirreno,
generoso di prodotti ittici prelibati. Si può cenare nell’antica e
intima sala del ristorante, che sembra ricavata da una grotta, oppure
all’aperto sotto la pergola fiorita di una terrazza, da cui si gode
lo spettacolo del mare.

Un
rito che concilia con la vita è la colazione del mattino, che viene
servita nella terrazza panoramica col sottofondo di suono dell’arpa:
vengono proposte anche le famose sfogliatelle di Santa Rosa, una
variante delle note sfogliatelle napoletane, create oltre tre secoli
orsono nelle cucine del monastero. Erano il vanto delle suore
Domenicane e sono la golosità del Resort.

InformazioniMonastero Santa Rosa

Via
Roma 2 – 84010 Conca dei Marini (SA) Costiera Amalfitana

Tel.
+39 089 8321199 – www.monasterosantarosa.com
info@monasterosantarosa.com

Sospeso su una
spettacolare rupe della Costiera Amalfitana, il Monastero Santa Rosa
Hotel & Spa si trova a Conca dei Marini, tra Positano e Amalfi,
in un tratto di costa famoso per le sue vedute panoramiche, ritenute
fra le più belle del mondo. Fondato nel XVII secolo come Monastero
di Suore Domenicane di clausura, dopo l’acquisto nel 2001 da parte
dell’imprenditrice statunitense Bianca Sharma, è stato restaurato
con profondo rispetto filologico e trasformato in un esclusivo
Boutique Hotel a 5 stelle, dotato di una lussuosa Spa scavata nella
roccia. Un recupero durato oltre dieci anni, che ha portato
all’attenzione internazionale una struttura elegante, raffinata e
ricca di storia.

Dispone di 20 camere e
suite, tutte con vista mare, un ristorante gourmet firmato dallo Chef
Rudolph Bob, giardini terrazzati utilizzati anche per la coltivazione
di erbe aromatiche, e una suggestiva piscina a sfioro sul mare, con
vista unica sulla Baia di Salerno.

Dista circa 10 minuti
da Amalfi, 25 da Positano, 15 da Ravello e 90 dall’aeroporto di
Napoli.

Uncategorized

ROCK TARGATO ITALIA Vincitori della XXVIII edizione #ROCKTARGATOITALIA

Chiuso il sipario delle Finali Nazionali della XXVIII^ edizione di Rock Targato Italia, uno dei contest più importanti della scena musicale italiana, in programma al Legend Club di Milano dal 19 al 21 settembre. Dopo mesi e mesi di selezioni organizzate nei live-club delle maggiori città italiane, 23 artisti hanno suonato sul prestigioso palco del […]

Read More
Uncategorized

Pietro Paolo Rubens e la nascita del Barocco – Milano, Palazzo Reale 26 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 #Rubens

PIETRO PAOLO RUBENS e la nascita del Barocco Milano, Palazzo Reale 26 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 La grande mostra dell’autunno di Palazzo Reale a Milano vedrà protagonista Pietro Paolo Rubens (Siegen 1577 – Anversa 1640), artista famoso e di centrale importanza per la storia dell’arte europea, ma ancora poco o parzialmente conosciuto in […]

Read More
Uncategorized

Il Caravaggio di Roberto Longhi – Ancona – 30 settembre 2016 – 8 gennaio 2017 #Caravaggio

il_caravaggio di_roberto_longhi_quadrato Il Caravaggio di Roberto Longhi Ancona, Pinacoteca comunale Francesco Podesti30 settembre 2016 – 8 gennaio 2017 Negli ultimi anni, sono state allestite diverse mostre dedicate ad una singola opera, ad un capolavoro di particolare importanza nella storia dell’arte. Queste iniziative hanno generalmente riscosso un grande successo di pubblico, proprio perché consentono di focalizzare […]

Read More