Passa ai contenuti principali

Costiera Amalfitana - MONASTERO SANTA ROSA


Costiera Amalfitana
Fra le antiche mura di un monastero un raffinato Boutique Hotel con Spa
MONASTERO SANTA ROSA
Il lusso della semplicità


Candido, su un’alta scogliera a picco sul mare da cui si gode un’incomparabile vista sulla Costiera Amalfitana, il Monastero Santa Rosa Hotel & Spa, raffinato Luxury Hotel di fama internazionale, è stato ricavato dalla ristrutturazione del Convento seicentesco delle Monache domenicane di clausura a cui si deve l’invenzione delle famosissime “sfogliatelle di Santa Rosa”, dolce simbolo della Costiera. Si trova a Conca dei Marini, tra Amalfi e Positano.
Il suo prodigioso recupero si deve a Bianca Sharma, imprenditrice statunitense, che nel 2001 se ne innamorò durante un’escursione in barca, vedendolo dal mare abbarbicato sulle rupi in maestosa solitudine, lo acquistò e lo restaurò con lavori attentissimi e filologici. Un recupero durato oltre dieci anni, che ha portato all’attenzione internazionale una struttura elegante, raffinata e ricca di storia. Oggi il Santa Rosa è un Boutique Hotel a cinque stelle dal fascino unico, in cui lusso e semplicità convivono armoniosamente. Un luogo capace di regalare ai suoi ospiti emozioni forti, sullo sfondo di uno dei paesaggi fra i più suggestivi al mondo, la Costiera Amalfitana, cantata e dipinta da artisti di tutte le epoche, prediletta dai viaggiatori fin dai tempi del Grand Tour.

Il Resort è un autentico paradiso di accoglienza, con la prestigiosa Spa ricavata nella roccia, il Ristorante gourmet ispirato alla cucina mediterranea, le camere - dai caratteristici soffitti a volta - ricavate dalla ristrutturazione delle celle delle monache, che portano il nome delle piante officinali coltivate ancor oggi nei giardini e nel grande orto.

Gli ospiti sono accolti, oggi come un tempo, con il suono della campanella sotto l’arco d’ingresso. E, una volta all’interno, con il sottofondo dei canti gregoriani. Impeccabili l’accoglienza e i servizi, sotto la guida del Direttore Flavio Colantuoni, approdato al Santa Rosa dopo esperienze in alcuni fra i più importanti Hotel di tutto il mondo. All’esterno tutto profuma di limone e rosmarino, le cui piante - insieme a ulivi, buganvillea e gelsomini- adornano i giardini terrazzati che degradano verso la piscina a sfioro, costruita sul bordo della scogliera. Piscina panoramica, le cui acque si confondono con l’orizzonte di cielo e mare, creando un piacevole smarrimento.

LA SPA
Il Monastero Santa Rosa, segnalato dal Sunday Times Style Spa tra i dieci migliori Resort con Spa al mondo, ha proprio nella Wellness uno dei suoi angoli più affascinanti. Articolata su più piani, è stata infatti ricavata in uno spazio scavato nella nuda roccia, accanto alle fondamenta. Soffitti a volte, mosaici e pareti di pietra evocano l’atmosfera di un tempo. Un mondo d’acque e di vapori profumati, dove si può vivere un viaggio sensoriale alla ricerca del benessere veramente unico. I trattamenti (anche di coppia) possono essere effettuati anche all’aperto all’ombra di un pergolato che si affaccia sul mare, in un’atmosfera mediterranea, caratterizzata dal profumo dei limoni. Sulla terrazza, al termine del massaggio, si può fare un pranzo leggero, piacevolissimo da condividere in coppia.


IL RISTORANTE IL REFETTORIO
Non poteva che chiamarsi Il Refettorio: il ristorante del Santa Rosa ha un'anima tutta mediterranea, interpretata con maestria dallo chef stellato Christoph Bob, ex braccio destro del grande Heinz Beck, affiancato dalla validissima spalla Pasquale Paolillo, autentico e verace interprete dei sapori di questa terra, e da una brigata di livello internazionale. Bob propone una cucina creativa, innovativa, fantasiosa, frutto di una minuziosa ricerca sui prodotti. Ma, allo stesso tempo, la sua è una cucina fortemente ancorata ai valori del territorio, di cui vengono utilizzati molti prodotti tipici, alcuni dei quali coltivati all’insegna del biologico nell'orto terrazzato del Monastero baciato dal sole o provenienti dal vicino mar Tirreno, generoso di prodotti ittici prelibati. Si può cenare nell’antica e intima sala del ristorante, che sembra ricavata da una grotta, oppure all’aperto sotto la pergola fiorita di una terrazza, da cui si gode lo spettacolo del mare.
Un rito che concilia con la vita è la colazione del mattino, che viene servita nella terrazza panoramica col sottofondo di suono dell’arpa: vengono proposte anche le famose sfogliatelle di Santa Rosa, una variante delle note sfogliatelle napoletane, create oltre tre secoli orsono nelle cucine del monastero. Erano il vanto delle suore Domenicane e sono la golosità del Resort.

InformazioniMonastero Santa Rosa
Via Roma 2 – 84010 Conca dei Marini (SA) Costiera Amalfitana


Sospeso su una spettacolare rupe della Costiera Amalfitana, il Monastero Santa Rosa Hotel & Spa si trova a Conca dei Marini, tra Positano e Amalfi, in un tratto di costa famoso per le sue vedute panoramiche, ritenute fra le più belle del mondo. Fondato nel XVII secolo come Monastero di Suore Domenicane di clausura, dopo l’acquisto nel 2001 da parte dell’imprenditrice statunitense Bianca Sharma, è stato restaurato con profondo rispetto filologico e trasformato in un esclusivo Boutique Hotel a 5 stelle, dotato di una lussuosa Spa scavata nella roccia. Un recupero durato oltre dieci anni, che ha portato all’attenzione internazionale una struttura elegante, raffinata e ricca di storia.
Dispone di 20 camere e suite, tutte con vista mare, un ristorante gourmet firmato dallo Chef Rudolph Bob, giardini terrazzati utilizzati anche per la coltivazione di erbe aromatiche, e una suggestiva piscina a sfioro sul mare, con vista unica sulla Baia di Salerno.
Dista circa 10 minuti da Amalfi, 25 da Positano, 15 da Ravello e 90 dall’aeroporto di Napoli.

Post popolari in questo blog

Add-Url

Potete condividere i vostri post nel gruppo Eventinews24 di Facebook al link https://www.facebook.com/groups/eventinews24group/?ref=bookmarks   Al fine di velocizzare l'inserimento mandate il comunicato dovrebbe essere scritto nel corpo della mail e l'immagine allegata alla mail. Mandate almeno due settimane prima. Scrivete a iaphet@hotmail.com Non vi garantiamo l'inserimento, solo le informazioni più interessanti. Cordiali saluti, Iaphet Elli www.eventinews24.com _____________ あなたが ウェブサイトを持っている、あなたが 知りたいですか? www.eventinews24.com はあなたに、このページに あなたのリンク を追加したすることができます。 iaphet@hotmail.com に 書き込み、 オブジェクトを入力し 、「リンクの友達を追加 」 _____________ 你有一個網站,你想知道嗎? www.eventinews24.com為您提供了添加你的鏈接此頁面上的能力。 寫iaphet@hotmail.com和輸入對象“添加鏈接FRIEND ” _____________ У вас есть сайт и вы хотите знать? www.eventinews24.com дает вам возможность добавили свою ссылку на этой странице. Напишите iaphet@hotmail.com и введите объект " Добавить ссылку ДРУГУ " ______

Arte Fiera 2016 > 29 gennaio - 1 febbraio 2016, BOLOGNA

ph. di @Cecile De Montparnasse La 40° edizione di Arte Fiera torna a Bologna 29 gennaio - 1 febbraio 2016 COMUNICATO STAMPA Tra Gallerie e artisti sempre in aumento, la 40° edizione della Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea apre le porte di BolognaFiere al grande pubblico dal 29 gennaio all’ 1 febbraio 2016 . Arte Fiera 2016 si prepara a celebrare i suoi primi 40 anni: un importante anniversario da festeggiare insieme ai protagonisti che ne hanno fatto la storia, tra artisti, galleristi e personaggi, mostrando per la prima volta i Maestri italiani che si sono distinti nel mondo, tutti passati per i padiglioni bolognesi. L'anniversario cade in un momento storico in cui l’arte italiana domina i mercati internazionali. I grandi artisti contemporanei e moderni registrano record senza precedenti e questo conferma una leadership mondiale per la Fiera bolognese. Il ruolo di Arte Fiera è sempre più affermato e questa edizione servirà non sol

I glass cube sul Lago di Dobbiaco | Chalets dotati di letto matrimoniale

glass cube Il candore splendente della neve trasforma gli alberi del bosco in uno scenario fatato, illuminando e filtrando tra le grandi vetrate degli Skyview Chalets, 12 innovativi glass cube sul Lago di Dobbiaco (BZ), a pochi chilometri dalle maestose Tre Cime di Lavaredo. Qui non ci sono confini tra il paesaggio invernale e gli ambienti interni che profumano di trucioli di cirmolo e avvolgono di calde emozioni gli ospiti, che scelgono di ritagliarsi momenti preziosi in questi originali e riservati Chalets in totale sintonia con la natura. Sdraiarsi sul letto e ammirare come la neve scende dolce dal cielo mentre il bosco è inondato di luce è solo una delle private sensazioni che si possono vivere negli Skyview Chalets. Il tetto, infatti, può diventare trasparente per sognare osservando i fiocchi che cadono o di notte le stelle che brillano. Un rifugio romantico e raffinato, per fuggire dal caos quotidiano, ma nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO. Gli Chalets sono dotat