Passa ai contenuti principali

ALIDA VALLI_dal 29 marzo al 17 aprile_MIC - Museo Interattivo del Cinema

Alida Valli
La retrospettiva ripercorre poi la carriera della Valli attraverso altri grandi capolavori, primo fra tutti Senso di Luchino Visconti, e fra i film in costume anche Piccolo mondo antico di Mario Soldati, girato nel 1941 e oggi considerato un classico della cinematografia italiana, entrambi interpretati con toccante adesione da parte della grande attrice. Degli anni ’40 certo non potevano mancare Il Caso Paradine di Hitchcock, film dall’intreccio intricato dove la Valli interpreta un’algida vedova accusata dell’omicidio del marito; Il terzo uomo di Welles, ambientato in una Vienna cupa e misteriosa, un vero capolavoro di spionaggio nato dalla collaborazione di Welles con lo scrittore Graham Greene e il regista del film Carol Reed, uno dei film di maggiore spessore artistico e creativo della storia del cinema, e infine Il miracolo delle campane, dove la Valli interpreta un’attrice che muore nell’indifferenza più totale, dopo aver interpretato con tutta se stessa il suo ultimo ruolo, quello di Giovanna d’Arco. Negli anni ‘’50 – ’60 la meravigliosa attrice è stata protagonista di film come Il grido di Antonioni, uno dei suoi film più significativi e strazianti ma sempre lucido e asciutto e Il disordine, che ritrae lo spaccato di una famiglia borghese milanese che coinvolge un giovane arrampicatore sociale nelle sue inconcludenti e insensate giornate. In rassegna, infine, un film degli anni ’70, La prima notte di quiete che vede protagonista Alain Delon nei panni di un professore che si innamora di una studentessa e Alida Valli nei panni della madre di quest’ultima, una donna crudele e molto ambigua.


SCHEDE DEI FILM E CALENDARIO


Martedì 29 marzo h 17.00 Il caso ParadineAlfred Hitchcock, USA, 1947, b/n, 116’ con Gregory Peck e Alida ValliIl colonnello Paradine viene trovato morto. L’accusa di omicidio ricadrà sulla bella e affascinante moglie.


Giovedì 31 marzo
h 17.00 Senso
Luchino Visconti, Italia, 1954, 121’ con Alida Valli e Massimo GirottiSullo sfondo della guerra italo-austriaca del 1866 una contessa veneta tradisce, per amore di un vile ufficiale austriaco, la causa della liberazione nazionale.


Venerdì 1 aprileh 15.00 Occhi senza volto
George Franju, Francia/Italia, 1960, b/n, 86’ con Alida Valli e Pierre BrasseurUn noto chirurgo plastico rapisce e uccide alcune giovani donne per ridare un volto alla figlia, sfigurata in un incidente d'auto da lui provocato.


h 17.00 Il terzo uomo Carol Reed, Gb/USA, 1949, b/n, 104’ con Orson Welles e Alida Valli

Nell’immediato dopoguerra lo scrittore americano Holly si reca a Vienna su invito del suo vecchio amico Harry. Qui scopre che in realtà l’amico è ricercato come contrabbandiere di medicinali mortali.


h 19.00 Suspiria Dario Argento, Italia, 1977, 97’ con Alida Valli e Flavio BucciUna ragazzina americana arriva in una rinomata scuola di danza tedesca; l'inizio delle lezioni coincide con un'escalation di incubi, strani presagi, violenza e morte.


Sabato 2 aprileh 15.00 Piccolo mondo antico Mario Soldati, Italia, 1941, b/n, 106’ con Alida Valli e Massimo SeratoPrima metà del XIX secolo, Lombardia austriaca. Franco Maironi, patriota, sposa Luisa Rigey contro il volere della nobile e arcigna nonna, che lo disereda.


h 17.00 La prima notte di quieteValerio Zurlini, Italia/Fr., 1972, 132’ con Alida Valli e Alain DelonLa storia di un professore stanco e disilluso che scivola progressivamente verso la morte. La relazione che vive con una giovane allieva non basterà a salvarlo.


Domenica 3 aprile
h 17.00 Il feroce Saladino Mario Bonnard, Italia, 1937, b/n, 90’ con Angelo Musco e Alida ValliUn ex artista di varietà finisce a vendere dolciumi: quando scopre che le sue tavolette di cioccolato contengono tutte la rarissima figurina del feroce Saladino, dà vita a una rivista ispirata al personaggio.

h 19.00 Il grido Michelangelo Antonioni, Italia, 1957, b/n, 102’ con Alida Valli e Steve CochranAldo è un operaio che vive da anni con una donna sposata. Dopo l’ennesimo litigio l’uomo, portandosi dietro la piccola figlia, si abbandona a una drammatica deriva fra le terre desolate della pianura padana.


Martedì 5 aprile

h 15.00 Il miracolo delle campaneIrving Pichel, USA, 1948, 120’ con Alida Valli e Frank SinatraOrmai gravemente malata, un'attrice mai riuscita a emergere si vede affidare la parte di Giovanna d'Arco. La ragazza terminerà il film morendo subito dopo.


Mercoledì 6 aprileh 17.00 Il disordineFranco Brusati, Italia, 1962, b/n, 95’ con Alida Valli e Renato SalvatoriIn cerca di un lavoro nella caotica Milano degli anni Sessanta Mario cerca di affermarsi frequentando le persone che contano negli ambienti altoborghesi.


Giovedì 7 aprile
h 15.00 Occhi senza volto
George Franju, Francia/Italia, 1960, b/n, 86’ con Alida Valli e Pierre Brasseur - Replica
Venerdì 8 aprile
h 17.00 Il terzo uomo
Carol Reed, Gb/USA, 1949, b/n, 104’ con Orson Welles e Alida Valli – Replica


Sabato 9 aprile
h 15.00 Il grido Michelangelo Antonioni, Italia, 1957, b/n, 102’ con Alida Valli e Steve Cochran






Venerdì 15 aprile

h 15.00 Il feroce Saladino Mario Bonnard, Italia, 1937, b/n, 90’ con Angelo Musco e Alida Valli - Replica


h 19.15 Occhi senza volto
George Franju, Francia/Italia, 1960, b/n, 86’ con Alida Valli e Pierre Brasseur - Replica

Sabato 16 aprileh 15.00 Il caso ParadineAlfred Hitchcock, USA, 1947, b/n, 116’ con Gregory Peck e Alida Valli – Replica


Domenica 17 aprile

h 17.00 Il terzo uomo Carol Reed, Gb/USA, 1949, b/n, 104’ con Orson Welles e Alida Valli – Replica



INFO

info@cinetecamilano.it

www.cinetecamilano.it

T 02 87242114



Cineteca Milano @cinetecamilano


MODALITÀ D’INGRESSO ALLE PROIEZIONI

Biglietto d’ingresso intero: € 5,50

Biglietto ridotto: € 4,00

Post popolari in questo blog

Add-Url

Potete condividere i vostri post nel gruppo Eventinews24 di Facebook al link https://www.facebook.com/groups/eventinews24group/?ref=bookmarks   Al fine di velocizzare l'inserimento mandate il comunicato dovrebbe essere scritto nel corpo della mail e l'immagine allegata alla mail. Mandate almeno due settimane prima. Scrivete a iaphet@hotmail.com Non vi garantiamo l'inserimento, solo le informazioni più interessanti. Cordiali saluti, Iaphet Elli www.eventinews24.com _____________ あなたが ウェブサイトを持っている、あなたが 知りたいですか? www.eventinews24.com はあなたに、このページに あなたのリンク を追加したすることができます。 iaphet@hotmail.com に 書き込み、 オブジェクトを入力し 、「リンクの友達を追加 」 _____________ 你有一個網站,你想知道嗎? www.eventinews24.com為您提供了添加你的鏈接此頁面上的能力。 寫iaphet@hotmail.com和輸入對象“添加鏈接FRIEND ” _____________ У вас есть сайт и вы хотите знать? www.eventinews24.com дает вам возможность добавили свою ссылку на этой странице. Напишите iaphet@hotmail.com и введите объект " Добавить ссылку ДРУГУ " ______

Arte Fiera 2016 > 29 gennaio - 1 febbraio 2016, BOLOGNA

ph. di @Cecile De Montparnasse La 40° edizione di Arte Fiera torna a Bologna 29 gennaio - 1 febbraio 2016 COMUNICATO STAMPA Tra Gallerie e artisti sempre in aumento, la 40° edizione della Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea apre le porte di BolognaFiere al grande pubblico dal 29 gennaio all’ 1 febbraio 2016 . Arte Fiera 2016 si prepara a celebrare i suoi primi 40 anni: un importante anniversario da festeggiare insieme ai protagonisti che ne hanno fatto la storia, tra artisti, galleristi e personaggi, mostrando per la prima volta i Maestri italiani che si sono distinti nel mondo, tutti passati per i padiglioni bolognesi. L'anniversario cade in un momento storico in cui l’arte italiana domina i mercati internazionali. I grandi artisti contemporanei e moderni registrano record senza precedenti e questo conferma una leadership mondiale per la Fiera bolognese. Il ruolo di Arte Fiera è sempre più affermato e questa edizione servirà non sol

I glass cube sul Lago di Dobbiaco | Chalets dotati di letto matrimoniale

glass cube Il candore splendente della neve trasforma gli alberi del bosco in uno scenario fatato, illuminando e filtrando tra le grandi vetrate degli Skyview Chalets, 12 innovativi glass cube sul Lago di Dobbiaco (BZ), a pochi chilometri dalle maestose Tre Cime di Lavaredo. Qui non ci sono confini tra il paesaggio invernale e gli ambienti interni che profumano di trucioli di cirmolo e avvolgono di calde emozioni gli ospiti, che scelgono di ritagliarsi momenti preziosi in questi originali e riservati Chalets in totale sintonia con la natura. Sdraiarsi sul letto e ammirare come la neve scende dolce dal cielo mentre il bosco è inondato di luce è solo una delle private sensazioni che si possono vivere negli Skyview Chalets. Il tetto, infatti, può diventare trasparente per sognare osservando i fiocchi che cadono o di notte le stelle che brillano. Un rifugio romantico e raffinato, per fuggire dal caos quotidiano, ma nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO. Gli Chalets sono dotat