Passa ai contenuti principali

Calderón castigliano-partenopeo il primo Pasolini per il teatro - Dal 9 al 21 febbraio 2016 al Piccolo Teatro Studio

                              Dal 9 al 21 febbraio al Piccolo Teatro Studio

Calderòn_AndreaRenzi_fotoLauraMicciarelli_1M
Calderón castigliano-partenopeo
il primo Pasolini per il teatro


con la regia di Francesco Saponaro
la nuova produzione di Teatri Uniti



Il castigliano incrocia il dialetto partenopeo nel Calderón di Pier Paolo Pasolini che arriva al Piccolo Teatro Studio, dal 9 al 21 febbraio, con la regia di Francesco Saponaro, spettacolo prodotto da Teatri Uniti, in collaborazione con l’Università della Calabria.
Il dramma di Pasolini, idealmente ispirato a La vida es sueño di Calderón de la Barca, ambienta l’azione in Spagna, ai tempi del franchismo, in tre contesti sociali diversi - aristocratico, proletario, medioborghese - e mette in scena il tema dell'impossibilità di evadere dall’universo costrittivo della propria condizione sociale.
La grande forza intellettuale di Pasolini – spiega il regista Francesco Saponaro - è quella di avere riferimenti altissimi ed essere, allo stesso tempo, uno spirito innamorato della vitalità, anche plebea, della sua forza pulsionale. Lavorare sul Calderón è una sfida, innanzitutto per la complessità del testo di Pasolini, il primo scritto per il teatro. Un dramma pervaso dal rapporto feroce tra individuo e potere, dal dubbio e dallo smarrimento, in una costante alternanza fra realtà e allucinazione”. A fare da sfondo alla vicenda è il capolavoro Las Meninas di Velázquez, dipinto prepotente e ambiguo, che rimanda al profondo rapporto dell'autore con le arti figurative.
Un copione sovversivo – aggiunge Saponaro - perché accompagna le regole del teatro convenzionale borghese, che negli anni ’60 andava per la maggiore, con un intreccio e una complessità linguistica che attraversano molteplici fenomeni, chiaramente derivati dalla sua esperienza intellettuale. Dalla pittura alla psicoanalisi, il sogno come “viaggio persecutorio” che trasporta il personaggio di Rosaura, dapprima ricca aristocratica, poi prostituta, infine piccolo borghese, attraverso identità e contesti sociali diversi. È questa stratificazione e moltiplicazione dei segni - che continua ad attraversare il mio lavoro con Teatri Uniti - ad affascinarmi, perché ci obbliga al dialogo con linguaggi espressivi differenti di cui è carica l'intera poetica di Pasolini e indirizza la messa in scena, fino alla vertigine del flamenco come danza di libertà, sul versante del rapporto serrato tra cinema e teatro, già dalla scelta degli interpreti”.


Dopo la felice esperienza del 2014 con Dolore sotto chiave di Eduardo De Filippo, l’allestimento di Calderón di Pasolini è frutto di un nuovo progetto di residenza creativa al quale ha partecipato attivamente un gruppo di studenti dell’Università della Calabria, partner ormai consolidato dell’attività di Teatri Uniti, dai tempi del primo laboratorio drammaturgico condotto nel 2007 da Francesco Saponaro per la creazione di Chiòve di Pau Mirò, nella traduzione napoletana di Enrico Ianniello, fino alla realizzazione al Teatro Unical della versione filmata diretta da Massimiliano Pacifico di Toni Servillo legge Napoli, recentemente trasmessa da Rai5.


LA SCHEDA DELLO SPETTACOLO


Piccolo Teatro Studio Melato (via Rivoli 6 – M2 Lanza)
dal 9 al 21 febbraio 2016
Calderón
di Pier Paolo Pasolini
regia Francesco Saponaro
scene Lino Fiorito
costumi Ortensia De Francesco
luci Cesare Accetta
suono Daghi Rondanini
con
Maria Laila Fernandez Rosaura
Clio Cipolletta Stella, Suora, Carmen, Agostina
Andrea Renzi Sigismondo, Basilio
Francesco Maria Cordella Manuel, Prete
Luigi Bignone Pablo, Enrique
e la partecipazione filmata di
Anna Bonaiuto Doña Lupe, Doña Astrea


direzione tecnica Lello Becchimanzi, videoproiezioni Mauro Penn
assistenti alla regia Giovanni Merano, Luca Taiuti, assistente ai costumi Francesca Apostolico, sarta Anna Russo
produzione Teatri Uniti in collaborazione con Università della Calabria

Salvo diversa indicazione, gli orari degli spettacoli al Piccolo sono:
martedì, giovedì e sabato, 19.30; mercoledì e venerdì 20.30; domenica 16. Lunedì riposo.
Durata: 1 ora e 45 minuti senza intervallo

Prezzi: platea 33 euro, balconata 26 euro

Informazioni e prenotazioni 848800304 - www.piccoloteatro.org
News, trailer, interviste ai protagonisti su www.piccoloteatro.tv

Post popolari in questo blog

Add-Url

Potete condividere i vostri post nel gruppo Eventinews24 di Facebook al link https://www.facebook.com/groups/eventinews24group/?ref=bookmarks   Al fine di velocizzare l'inserimento mandate il comunicato dovrebbe essere scritto nel corpo della mail e l'immagine allegata alla mail. Mandate almeno due settimane prima. Scrivete a iaphet@hotmail.com Non vi garantiamo l'inserimento, solo le informazioni più interessanti. Cordiali saluti, Iaphet Elli www.eventinews24.com _____________ あなたが ウェブサイトを持っている、あなたが 知りたいですか? www.eventinews24.com はあなたに、このページに あなたのリンク を追加したすることができます。 iaphet@hotmail.com に 書き込み、 オブジェクトを入力し 、「リンクの友達を追加 」 _____________ 你有一個網站,你想知道嗎? www.eventinews24.com為您提供了添加你的鏈接此頁面上的能力。 寫iaphet@hotmail.com和輸入對象“添加鏈接FRIEND ” _____________ У вас есть сайт и вы хотите знать? www.eventinews24.com дает вам возможность добавили свою ссылку на этой странице. Напишите iaphet@hotmail.com и введите объект " Добавить ссылку ДРУГУ " ______

Regio People. Il Teatro Regio presenta un nuovo volume fotografico

1958 Turandot 230 scatti, dal 1909 a oggi, per disegnare, in 260 pagine, il ritratto di una delle componenti più importanti di uno spettacolo dal vivo, il pubblico : RegioPeople è il nuovo volume fotografico realizzato dal Teatro Regio di Parma , per il progetto speciale 2019 dell’associazione Reggio Parma Festival , che immortala gli sguardi e le emozioni di chi, al di là della quarta parete, ha partecipato e partecipa alla creazione degli spettacoli del Teatro Regio e del Festival Verdi, catturando assieme a questi la magica, unica atmosfera che pervade gli spazi e regna da sempre nel pubblico di uno dei più bei teatri del mondo. Questo speciale racconto, a cura dello storico della musica Giuseppe Martini , presenta per la prima volta riunite, selezionate e restaurate, immagini preziose custodite dall’Archivio Storico del Teatro Regio di Parma e negli archivi privati dei fotografi Alberto e Gianluca Montacchini e di Giovanni Ferraguti, che hanno documentato la vita del Re

Gadget promozionali come strategia per fidelizzare i clienti

Power Bank Personalizzabile   I regali personalizzabili al giorno d'oggi sono una delle strategie di marketing, se non la migliore, atte a fidelizzare la propria clientela. Ci sono diverse modalità: Offrire un regalo con la tua pubblicità è una strategia promozionale molto utile per raggiungere i tuoi obiettivi di marketing e di vendita. Puoi usare il nostro merchandising per avere un dettaglio aziendale con i tuoi clienti come parte della tua strategia di fidelizzazione. ____________ Regali pubblicitari economici con il tuo logo Accompagna le tue campagne pubblicitarie con prodotti promozionali a basso costo per raggiungere più pubblico. Rafforzare il messaggio del tuo evento con un regalo aziendale con un buon rapporto qualità-prezzo è sempre una buona combinazione. Puoi utilizzare articoli pubblicitari personalizzati con il tuo logo per aumentare le tue vendite attraverso campagne promozionali indirizzate al tuo tipo di cliente ideale. ___________ Regali promozionali ide