La Francia si riconferma campione al Trofeo delle Nazioni #Supermoto davanti all’Italia

FOTO: Il podio del SMoN 2015,

Con questi risultati l’Italia si riconferma al 2° posto in classifica generale. Vincitrice della competizione a squadre è la Francia che bissa il risultato del 2014 ribadendo la propria superiorità.
Sul podio anche la Repubblica Ceca.La Francia si riconferma campione
al Trofeo delle Nazioni Supermoto davanti all’Italia

Jesolo (VE), 04 ottobre 2015 – In barba a ogni pessimistica previsione meteo, nella bella città balneare di Jesolo i numerosi spettatori del Trofeo delle Nazioni Supermoto “Francesco Zerbi” hanno goduto di una bellissima giornata di sole e gare appassionanti fino all’ultima bandiera a scacchi della giornata.
Il terzetto formato da Adrien Chareyre (FRA-Aprilia), Thomas Chareyre (FRA-TM) e Sylvain Bidart (FRA-Honda) è stato imbattibile alla 10ª edizione della gara a squadre che chiude la stagione iridata 2015.
I tre piloti transalpini hanno infatti monopolizzato la giornata di gare, rimanendo in testa praticamente per tutti i giri disputati nelle tre manche.

Ce l’hanno fatta a riconfermarsi, i francesi, ma la formazione italiana, guidata dal neo manager azzurro Massimo Beltrami, è stata fortissima ugualmente e non hanno mai sfigurato occupando le altre migliori posizioni al traguardo, arrivando sempre in scia all’avversario. Gare strepitose per Ivan Lazzarini (ITA-Honda), che nella prima e nella terza manche ha chiuso le gare rispettivamente al secondo e al terzo posto con un mordente eccezionale, così come per Christian Ravaglia (ITA-Honda) che si è prodotto in incredibili rimonte prima di finire quarto e terzo nelle due heat, e un eccezionale Andrea Occhini (ITA-Honda) giunto prima secondo e poi quarto. Terza posizione per la Repubblica Ceca composta da Pavel Kejmar (CZE-Husqvarna), Milan Sitniansky (CZE-Honda) e Petr Vorlicek (CZE-Suzuki).

Infine l’Italia Junior che ha portato a termine onorevolmente le gare, terminando undicesima con Diego Monticelli (ITA-Honda), Edoardo Gente (ITA-Ktm) e Lorenzo Promutico (ITA-Honda).

LA CRONACA DELLE GARE

RACE-1

Adrien Chareyre (FRA) è il più veloce al via della manche inaugurale e dietro, come un serpentone, sfilano Ivan Lazzarini (ITA), Rudolf Bauer (AUT), Asseri Kingelin (FIN), Milan Sitniansky (CZE), Andreas Buschberger (AUT), Thomas Chareyre (FRA), Christian Ravaglia (ITA), Michael Kartenberg (GER), Tine Sarazin (SLO) per citare l’ordine dei primi dieci. Tutti inseguono tutti, ma le prime indicazioni arrivano già nei giri immediatamente seguenti quando l’ascesa di Ravaglia fa sognare l’Italia. Se Adrien è in testa, il fratello Thomas sta cercando di risalire da una partenza non felicissima e questo basta per accalorare il numeroso pubblico. In testa la rincorsa di Lazzarini sul francese colloca subito la formazione azzurra in testa, ma dietro Ravaglia recupera e Thomas Chareyre ancora di più, tanto da arrivare presto al duello ravvicinato tra i due, un duello che dura oltre metà gara, arrestato solo dalla bandiera a scacchi che decreta la vittoria di Adrien Chareyre davanti a Lazzarini, e Ravaglia che pur contenendo Thomas non riesce a evitare questo primo round a favore dei transalpini.

RACE-2

Adrien Chareyre (FRA) è subito davanti al via di questa frazione intermedia, lo seguono Andrea Occhini (ITA) che guadagna subito una posizione nelle prime battute iniziali, quindi Lukas Hollbacher (AUT), Toni Klem (FIN), Milan Sitniansky (CZE), Anze Mlakar (SLO), Sylvain Bidart (FRA), Jay Smith (GBR), Andreas Buschberger (AUT), Christian Ravaglia (ITA). Nulla cambia nelle due posizioni di testa con un arrembante Adrien Chareyre che replica la vittoria iniziale e vince davanti ad un incredibile Andrea Occhini. Dietro, Ravaglia porta a frutto la sua bella rincorsa rimontando le posizioni perse in partenza e dopo una bellissima volata riesce a raggiungere una terza posizione che porta l’Italia a conquistare la sua prima vittoria parziale della giornata, ai danni dei campioni francesi che alla vittoria dell’ex iridato sommano il quinto posto realizzato da Sylvain Bidart (FRA). Dunque, secondo Occhini e terzo Ravaglia che anticipano Hollbacher, Bidart, Klem, Sitniansky, Vorlicek, Hagleitner, Bushberger per i primi dieci.

RACE-3

Tutto viene, così, rinviato a Gara-3, la gara più attesa e difficile della kermesse. A scendere in pista per l’Italia, Andrea Occhini e Ivan Lazzarini e per la Francia Thomas Chareyre e Sylvain Bidart. Chareyre (FRA-TM) parte ancora al comando, ma stavolta è il fratello minore, il fresco campione del mondo Thomas che scatta davanti a tutti, seguito da Lukas Hollbacher (AUT-Husqvarna), Ivan Lazzarini (ITA-Honda), Asseri Kingelin (FIN-Aprilia), Diego Monticelli (ITA-Honda), Robert Gattinger (AUT-Ktm), Kevin Fargre (SWE-Husqvarna), Maximilian Niewiadomski (GER-TM), Simon Vilhelmsen (DEN-TM) e Edik Kuusk (EST-TM). Dopo un lungo e trascinante inseguimento, le prime tre posizioni mantengono costanti il posto, mentre dietro la scena è tutta per Andrea Occhini che è riuscito a risalire dalla tredicesima alla quarta posizione dietro al pesarese Lazzarini e davanti al francese Bidart. Il risultato è interessante ma il punteggio gioca ha favore della Francia che si aggiudica così per la quinta volta, la seconda consecutiva, l’ambito Trofeo. Oltre a Chareyre, Hollbacher, Lazzarini, Occhini e Bidart, l’ordine dei migliori dieci della giornata continua con Fargre, Vorlicek, Monticelli, Prestel e Gattinger.

CLASSIFICHE

RACE-1 (Top Ten): 1. CHAREYRE Adrien (FRA-Aprilia) 19 laps in 20:36.773; 2. LAZZARINI Ivan (ITA-Honda) +03.107; 3. KINGELIN Asseri (FIN-Aprilia) +16.218; 4. RAVAGLIA Christian (ITA-Honda) +17.786; 5. CHAREYRE Thomas (FRA-TM) +21.576; 6. KEJMAR Pavel (CZE-Husqvarna) +44.043; 7. SITNIANSKY Milan (CZE-Honda) +45.612; 8. BUSCHBERGER Andreas (AUT-Husqvarna) +50.628; 9. HAGLEITNER Manuel (AUT-KTM) +53.104; 10. CORNISH Lewis (GBR-TM) +56.457

TEAMS (Top Ten): 1. France p. 6; 2. Italy p. 6; 3. Czech Republic p. 13; 4. Finland p. 16; 5. Austria points. 23; 6. Germany p. 23; 7. Slovenia p. 33; 8. Great Britain p. 35; 9. Germany Jr p. 35; 10. Austria Jr p. 37.

RACE-2 (Top Ten): 1. CHAREYRE Adrien (FRA-Aprilia) 19 laps in 20:09.889; 2. OCCHINI Andrea (ITA-Honda) +08.290; 3. RAVAGLIA Christian (ITA-Honda) +14.396; 4. HOLLBACHER Lukas (AUT-Husqvarna) +15.361; 5. BIDART Sylvain (FRA-Honda) +24.578; 6. KLEM Toni (FIN-TM) +25.242; 7. SITNIANSKY Milan (CZE-Honda) +25.742; 8. VORLICEK Petr (CZE-Suzuki) +35.784; 9. HAGLEITNER Manuel (AUT-KTM) +38.309; 10. BUSCHBERGER Andreas (AUT-Husqvarna) +39.321.

TEAMS (Top Ten): 1. Italy points 11; 2. France p. 12; 3. Czech Republic p. 28; 4. Finland p. 36; 5. Austria p. 36; 6. Germany p. 50; 7. Germany Jr p. 70; 8. Austria Jr p. 71; 9. Sweden p. 76; 10. Italy Jr p. 78.

RACE-3 (Top Ten): 1. CHAREYRE Thomas (FRA-TM) 19 laps in 19:58.145; 2. HOLLBACHER Lukas (AUT-Husqvarna) +01.527; 3. LAZZARINI Ivan (ITA-Honda) +14.226; 4. OCCHINI Andrea (ITA-Honda) +14.529; 5. BIDART Sylvain (FRA-Honda) +16.109; 6. FARGRE Kevin (SWE-Husqvarna) +38.154; 7. VORLICEK Petr (CZE-Suzuki) +41.807; 8. MONTICELLI Diego (ITA-Honda) +43.348; 9. PRESTEL Philipp (GER-KTM) +43.564; 10. GATTINGER Robert (AUT-KTM) +45.435

TEAMS (Top Ten): 1. France points 13; 2. Italy p. 14; 3. Czech Republic p. 35; 4. Austria p. 38; 5. Germany p. 59; 6. Finland p. 66; 7. Austria Jr p. 72; 8. Sweden p. 77; 9. Germany Jr p. 81; 10. Slovenia p. 85

Web: www.SuperMotoS1GP.com

Uncategorized

“SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO…

Ph by Marisa Daffara “SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO, CON PIEDI CHE NON CONOSCONO DIMORE E VANNO OLTRE OGNI MONTAGNA” Alda Merini In ricordo del pittore Giampiero Nebbia Tratto da https://www.facebook.com/marisa.daffara Ricorre a dicembre il decennale della morte del pittore piemontese Giampiero Nebbia. Ieri, 25 settembre 2016, ha avuto […]

Read More
Uncategorized

IL CLUB TENCO AL SUD: UNA DUE GIORNI CON ‘IL TENCO ASCOLTA’ A COSENZA 1 E 2 OTTOBRE 2016 #Clubtenco

Arriva al Sud “Il Tenco ascolta”, per una “due giorni” che sarà dedicata espressamente ad artisti meridionali, l’1 e 2 ottobre, a Cosenza. L’evento, che è organizzato in collaborazione con il Comune di Cosenza, l’Università della Calabria e la Fondazione Lilli Funaro, si svolgerà al Castello Svevo. “Il Tenco ascolta” è il format del Club […]

Read More
Uncategorized

Mete d’autunno – Al Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro per scoprire il volto agricolo della Franciacorta‏ @Franciacorta #riccicurbastro

1 Museo del Vino Ricci Curbastro_Sala Enologia La storia agricola della Franciacorta racchiusa in un Museo, tutto da visitare e tutto da vivere. Un motivo in più per godersi la Franciacorta in autunno, stagione perfetta per l’enoturismo. Fondato nel 1986 da Gualberto Ricci Curbastro, accanto alla sede della sua cantina di Capriolo, ilMuseo Agricolo e del […]

Read More