Press "Enter" to skip to content

FESTA DELLA PIADINA

Nel weekend la 12^ edizione de “La pis un po’ ma tot”:

in programma stand gastronomici,
prodotti tipici, intrattenimenti musicali, show cooking e
tanto altro.

BELLARIA
IGEA MARINA CELEBRA IL PANE DI ROMAGNA: ECCO LA “FESTA DELLA PIADINA”

– Fine settimana all’insegna del gusto a
Bellaria Igea Marina: da venerdì 11 a domenica 13 settembre torna l’appuntamento
che festeggia la tradizione romagnola del cibo e degli antichi sapori della
nostra terra.

La dodicesima edizione della Festa della
Piadina
, “La pis un po’ ma tot”, si svolgerà come sempre nel
centro di Bellaria; iniziando da via Perugia, attraverso l’Isola dei Platani,
piazza Matteotti, via Ionio e via Torre, il pubblico troverà stand
gastronomici
, prodotti tipici, intrattenimenti musicali, show
cooking
e tanto altro. Gli estimatori del gusto nostrano avranno
l’opportunità di gustare la regina della tradizione romagnola in tutte le sue
innumerevoli varianti grazie alle piadinerie presenti, che prepareranno per il
pubblico oltre quaranta gusti diversi; ad esempio piadina rustica con pancetta steccata, pecorino di Carpegna
e misticanza, cassoni con moli, cipolla e pomodorino, rotolo con sarda
impanata, cipolla e salsa mediterranea,
solo per citarne alcuni.

Significativo il patrocinio alla festa da parte
del Consorzio di Promozione e tutela della Piadina Romagnola I.G.P., che
con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea del 24
ottobre 2014 ha ottenuto il bollino di qualità che certifica gli ingredienti e
le zone di produzione di questo ex “pane dei poveri”: una tutela in più per
questo tradizionale prodotto romagnolo che troppe imitazioni aveva subìto negli
ultimi anni anche fuori dai confini nazionali.

Si inizia dunque venerdì pomeriggio,
alle ore 15,00, con l’apertura del mercatino di prodotti tipici,
agroalimentare e dell’artigianato
e con l’esposizione alla Torre
Saracena, in via Torre, di una mostra di ricami, macramè ed altre
tecniche su tovaglie e tessuti
allestita dall’Associazione “Mani come
farfalle”, mostra aperta per tutto lo svolgimento della festa. Alle 18.00 si
diffonderà l’inconfondibile profumo della piadina, con tutti gli stand
gastronomici
che inizieranno la cottura e la vendita della piadina.

Sabato, invece, le
piadinerie
inizieranno la loro attività già a pranzo con la possibilità
di gustare la piadina dalle 12.00, mentre i più piccoli avranno la possibilità
di “mettere le mani in pasta” alle ore 17.00 in piazza Matteotti,
dove le “azdore” del Circolo Diportisti dimostreranno come si crea l’impasto
per la piadina. Appena un’ora dopo, sempre in piazza Matteotti, un “aperitivo…
in dialetto romagnolo
” con la divertente rassegna di brani umoristici
in dialetto di Radames Garoia e Nivalda Raffoni, con Giuseppe Tedaldi alla
fisarmonica e Claudio Molinari alla Chitarra. Interessante poi l’incontro delle
ore 20.30 – di fronte alla Biblioteca – con il Direttore IGP Piadina Romagnola,
Paolo Migani, che insieme all’imprenditore vitivinicolo Enrico Santini, ad
Alfredo Monterumisi, scrittore ed esperto in enogastronomia ed il giornalista
Filippo Fabbri, dibatteranno sulla storia e sull’evoluzione della piadina
dopo il saluto di apertura dell’Assessore alle Attività economiche
Marzia Domeniconi. A seguire, uno Show Cooking a cura dell’Associazione
indipendente Cuochi di Romagna con la presentazione di farciture particolari
della piadina dal titolo “Quando la piadina diventa gourmet”. Nel
frattempo, in piazza Matteotti, l’Associazione “Canti e Balli di una volta”
presenterà uno spettacolo di canti e balli per rivivere le antiche
tradizioni
. Da non perdere in piazzale Perugia, RadiogaMMa LIVE
Estate
: musica, animazione e tanti gadget accompagneranno le
performance di Leo Mas e Lorenzo Lanzoni, la fatina di ZeligLab.

Si replica poi tutta la giornata di domenica
13 settembre
, con l’apertura dei vari mercatini alle ore
10.00, delle piadinerie alle ore 12.00 e successivamente della mostra
di ricami
alla Torre Saracena e del laboratorio per i bimbi
in piazza Matteotti. Sempre qui, alle ore 18.00, Lorenzo Scarponi nell’ambito
di “aperitivo… in dialetto romagnolo” decanterà le “Poesie e
racconti in dialetto romagnolo” con testi dello stesso Scarponi e di Raffaello
“Lello” Baldini. Alle ore 20.30 di fronte alla Biblioteca Comunale, nuovo Show
Cooking
proposto dall’Associazione indipendente Cuochi Romagnoli,
mentre a partire da piazza Matteotti e poi in forma itinerante lungo tutto il
percorso della manifestazione, il gruppo dell’Uva Grisa proporrà canti e
balli della tradizione popolare romagnola
.

Info:

Promo D
S.r.l. – 0541-827254 / 340-8342606.