Expo2015 – La #cucinafrancese in tutta la sua diversità” al Café des Chefs: con #YannickAlléno 4 – 17 settembre 2015 #RDVFrance @expo2015 @eventinews24

 Continua
la rassegna “La cucina francese in tutta la sua diversità”
al Café des Chefs: con Yannick Alléno, Bocuse d’Argent 1999 e
membro dell’associazione dei Bocuse d’Or Winners, è il turno di un
“Omaggio ai prodotti della regione di Parigi”.

4
– 17 settembre 2015


Dal
1 maggio al 31 ottobre 2015 il Padiglione della Francia offre la
propria interpretazione del tema dell’esposizione universale di
Milano 2015 “Nutrire il pianeta – Energia per la vita”.
Il Café des chefs, il ristorante del Padiglione della Francia,
propone “sessioni culinarie” che si susseguono per tutta la
durata di Expo e che saranno coordinate, a turno, dagli chef
dell’associazione dei Bocuse d’or Winners.

Dal
30 agosto al 18 settembreMoët
& Chandon, lo champagne più amato al mondo, annuncia con
orgoglio la nuova collaborazione con il ristorante del Padiglione
della FranciaCafé des chefs.
Un incontro magico tra gli eleganti champagne Moët & Chandon e
la visione dell’arte della cucina di Yannick Alléno, il binomio
perfetto tra due icone per condividere a new style of wine and food.

Yannick
Alléno è il frutto di una tradizione culinaria spiccatamente
parigina. Lo chef, formatosi presso il Royal Monceau e il Drouant,
predilige infatti una cucina elaborata a partire da piatti francesi
con basi ben definite, cui poi dona una sferzata di modernità. Dopo
una breve permanenza a Le Scribe, dove conquista due stelle Michelin,
lo chef, nel 2003, assume la direzione delle cucine del celebre Hôtel
Meurice, riuscendo stavolta ad aggiudicarsi tre stelle. Yannick,
inoltre, dimostra ben presto di avere la stoffa del campione: le
competizioni sono per lui un pretesto per superarsi ogni volta e,
prima di salire sul podio del Bocuse d’Or nel ’99, si classifica al
primo posto in vari concorsi come il Premio Paul-Louis Meissonnier e
il Premio Auguste Escoffier. Ma prima di ogni altra cosa Yannick
Alléno è un vero appassionato che da sempre ama dare libero sfogo
alla propria immaginazione per creare piatti che donano piacere ai
palati più esigenti. Lo chef, che definisce la sua cucina come “viva
e forse anche un tantino sensuale”, si spinge sempre un po’
oltre i propri limiti e, nel 2010, ottiene una seconda stella
Michelin per il ristorante Cheval Blanc di Courchevel. Grazie a un
talento e un senso degli affari innati, riesce inoltre a esportare il
suo concept in città come Beirut e Pechino, ma è soprattutto nella
sua adorata Parigi che si realizza pienamente, mettendo in risalto le
“tipicità parigine” prima attraverso un libro e poi con un
ristorante-bistrot in cui trova l’equilibrio perfetto tra le radici
del territorio regionale e quella modernità che è il suo marchio di
fabbrica. Nel luglio del 2014 Yannick prende le redini del
prestigioso Pavillon Ledoyen di Parigi riuscendo a vedersi attribuire
trestelle
Michelin
già nel 2015.

“Essendo
cresciuto in una città cosmopolita come Parigi, non posso che
affermare che la gastronomia è parte integrante della nostra cultura
e della nostra tradizione. Quasi nessuno sa che esistono specialità
davvero parigine, e per questo io sono fiero e onorato di avere la
possibilità di farle scoprire al mondo intero grazie all’esposizione
universale di Milano.

Coinvolgere
gli chef premiati al Bocuse d’Or nell’ampia riflessione legata al
tema “Nutrire il pianeta – Energia per la vita” significa
dimostrare che il mondo della gastronomia è seriamente implicato
nella causa dello sviluppo sostenibile e della salvaguardia dei
prodotti tipici.

Per
me Parigi è una sorta di “teatro creativo”: è un mezzo
che permette non solo di far sognare, ma anche di farmi sognare; è
il frutto di una cucina fatta d’ispirazione, di modernità alimentata
da un’energia radicata nella tradizione.” 
” 

Menu
di Yannick Alléno: Omaggio ai prodotti della regione di Parigi

Zuppa
di barbabietole dell’az. agricola Berrurier

Filetto
di spigola, spinaci Viroflay alla panna, scaglie di funghi Spinelli

Mela
cotta al bicchiere, sablé al fior di sale

Assortimento
di formaggi dell’Île-de-France

(brie
de Nangis, brie de Melun, chèvre bleu de la Tremblay).

Mauviel
1830 e Outsign® éléments, l’unione di competenze uniche per una
cottura di alta precisione

Nel
dehors del Café des Chefs gli utensili da cottura Mauviel 1830 e i
sistemi di cottura outdoor Outsign® Eléments, partner premium con
cui GL events condivide la bella avventura del ristorante del
Padiglione della Francia, svolgono entrambi un ruolo essenziale:
Mauviel 1830, famosa manifattura di Villedieu-les-Poeles (Normandia)
e Outsign® Eléments, innovativa azienda di Annecy (Savoia),
uniscono infatti le proprie competenze per assistere i talentuosi
chef Bocuse d’Or Winners. In occasione della serata inaugurale
della sessione diretta da Yannick Alléno, ad esempio, i piatti
saranno cucinati in pentole Mauviel 1830 su sistemi di cottura
Outsign éléments. Per realizzare le varie ricette del menu l’alta
qualità da sempre garantita da entrambi i partner si metterà ancora
una volta al servizio della massima precisione.

Mauviel
1830

Milano
2015: il soffitto del Padiglione della Francia interamente decorato
da Mauviel 1830

L’immenso
soffitto di Padiglione Francia è costellato da 370 smaglianti
utensili Mauviel 1830. Pentole, padelle e altri accessori in rame,
alluminio o acciaio inox sono sospesi a formare una scultura tanto
impressionante quanto inattesa: una vera e propria opera d’arte che
non può non colpire i visitatori!

Un
po’ di storia

Nata
come piccola attività a conduzione familiare, Mauviel 1830 è oggi
tra i leader del settore degli utensili da cucina di alta gamma
pensati sia per i professionisti della ristorazione che per il grande
pubblico.

Ernest
Mauviel, fondatore dell’azienda, crea il brand che porta il suo nome
nel 1830 a Villedieu les Poêles, storico sito di estrazione di rame
noto sin dal XII secolo che si trova in Normandia nella baia in cui
sorge il Mont Saint-Michel. A oggi sono ben sette le generazioni
succedutesi a capo dell’azienda e la stirpe non sembra affatto
destinata a estinguersi!

Ogni
giorno Mauviel 1830 accoglie nella manifattura di Villedieu les
Poêles 70 autentici artigiani che, divenuti maestri nella
lavorazione del rame, dell’acciaio e dell’alluminio, realizzano i
1300 utensili prodotti giornalmente nello stabilimento. Ogni fase,
dal taglio della lastra di metallo al montaggio del manico, richiede
una particolare attenzione e una grande abilità.

L’offerta
di prodotti Mauviel 1830, caratterizzata da una grande completezza, è
composta da tre collezioni rame, tre acciaio inox, tre alluminio e
due lamiera nera. Forte del suo ampio successo, l’azienda ha inoltre
sviluppato un’intera gamma di miniutensili e accessori.

Oggi
Mauviel 1830 è l’unica azienda al mondo in grado di lavorare tutti i
diversi materiali che compongono i suoi 900 prodotti in catalogo e i
suoi 1600 prodotti attivi!

Outsign
Eléments

Marc
Ledermann, fondatore del marchio francese Outsign Eléments
sviluppato da CookOut, azienda con sede a Annecy (Savoia) e partner
Premium ufficiale di GL events nel progetto Café des Chefs, ha
saputo coniugare design e tecnologia per immaginare sistemi di
cottura modulabili tanto belli quanto innovativi, pensati sia per i
professionisti della ristorazione che per il grande pubblico. Il
concept esclusivo del self-cooking riprende lo spirito tipico delle
grigliate all’aria aperta grazie a una combinazione unica di
elementi attraverso cui la cucina outdoor si circonda di una
convivialità e di un’atmosfera prettamente estive per soddisfare
anche le papille dei più golosi.

About
Moët & Chandon

Moët
& Chandon è dal 1743 lo champagne del glamour e del successo. La
Maison Moët & Chandon ha una lunga tradizione fatta di
conquiste, primati e innovazioni pionieristiche leggendarie, che
l’hanno resa il più autentico sinonimo del miglior champagne al
mondo. Il suo nome rappresenta storia, gusto e piacere contemporaneo
in un inimitabile equilibrio. Moët & Chandon celebra i momenti
più importanti e significativi da quasi 270 anni.

Moët
& Chandon condivide con il mondo la magia dello Champagne. La
Maison offre una gamma di champagne unici per ogni occasione e
palato, dall’iconico Moët Impérial alla Grand Vintage Collection,
dall’estroverso Moët Rosé Impérial all’innovativo Moët Ice
Impérial, ogni champagne stupisce e delizia con vivaci sapori
fruttati, gusto seducente ed elegante maturità.

Per
maggiori informazioni:

www.mauviel.com

www.outsign-elements.com

Uncategorized

“SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO…

Ph by Marisa Daffara “SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO, CON PIEDI CHE NON CONOSCONO DIMORE E VANNO OLTRE OGNI MONTAGNA” Alda Merini In ricordo del pittore Giampiero Nebbia Tratto da https://www.facebook.com/marisa.daffara Ricorre a dicembre il decennale della morte del pittore piemontese Giampiero Nebbia. Ieri, 25 settembre 2016, ha avuto […]

Read More
Uncategorized

IL CLUB TENCO AL SUD: UNA DUE GIORNI CON ‘IL TENCO ASCOLTA’ A COSENZA 1 E 2 OTTOBRE 2016 #Clubtenco

Arriva al Sud “Il Tenco ascolta”, per una “due giorni” che sarà dedicata espressamente ad artisti meridionali, l’1 e 2 ottobre, a Cosenza. L’evento, che è organizzato in collaborazione con il Comune di Cosenza, l’Università della Calabria e la Fondazione Lilli Funaro, si svolgerà al Castello Svevo. “Il Tenco ascolta” è il format del Club […]

Read More
Uncategorized

Mete d’autunno – Al Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro per scoprire il volto agricolo della Franciacorta‏ @Franciacorta #riccicurbastro

1 Museo del Vino Ricci Curbastro_Sala Enologia La storia agricola della Franciacorta racchiusa in un Museo, tutto da visitare e tutto da vivere. Un motivo in più per godersi la Franciacorta in autunno, stagione perfetta per l’enoturismo. Fondato nel 1986 da Gualberto Ricci Curbastro, accanto alla sede della sua cantina di Capriolo, ilMuseo Agricolo e del […]

Read More