Padiglione Messico: gli chef di oggi portavoce di una tradizione gastronomica millenaria #MexicoExpo2015

Padiglione
Messico:

gli
chef di oggi portavoce di una tradizione gastronomica millenaria

Ristorante Besame Mucho2 – credito è di Maria Salvi.

La
geografia del Messico, le sue ricchezze naturali e trenta secoli di
storia e cultura (precolombiana, coloniale, moderna e contemporanea)
confluiscono nella gastronomia del Paese che nel 2010 l’UNESCO ha
definito Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità.

Basata
su un modello culturale che include agricoltura, pratiche rituali,
tecniche culinarie e abitudini collettive, la cucina messicana
affonda le proprie radici nelle culture maya, azteca, tolteca, e i
suoi segreti sono stati tramandati di generazione in generazione
attraverso i secoli. Mais, fagioli e peperoncino sono gli ingredienti
base, uniti ad altri prodotti autoctoni quali pomodori, avocado,
cacao e vaniglia.

I
sistemi agricoli utilizzati oggi in Messico sono gli stessi da
millenni: ad esempio le
milpas,
un sistema di rotazione delle coltivazioni; e le
chinampas,
isole artificiali coltivate e create in mezzo ai laghi, un’invenzione
che risale all’epoca azteca.

La
cucina messicana richiede utensili particolari come
il
metate
e il
molcajete,
i tradizionali mortai utilizzati fin dall’epoca precolombiana.

Un
percorso gastronomico guidato

Grazie
al set gastronomico multimediale del Padiglione Messico, i più
prestigiosi chef messicani, conosciuti a livello internazionale,
guidano i visitatori attraverso la storia, la biodiversità, le
regioni, gli ingredienti e la cucina messicani: un “assaggio” e
un invito a visitare il Messico e a scoprire la sua cultura
gastronomica.

Con
gli schermi touch il visitatore può interagire con gli ingredienti e
la ricetta dello chef, imparando a conoscere utensili, materie prime
e prodotti tipici locali.

Per
il set gastronomico sono stati scelti dieci chef che nelle loro
ricette hanno saputo coniugare tradizione e avanguardia:
Ángel
Vázquez, Arturo Fernández, Edgar Núñez, Francisco Molina, Gerardo
Vázquez Lugo, José Manuel Baños, Luis Robledo, Maycoll Calderón,
Mikel
Alonso e Pablo Salas.

Sono
tutti cuochi attenti alla sostenibilità ambientale e alla
tracciabilità degli ingredienti usati, oltre che alla tutela dei
piccoli produttori locali. Orgogliosi della tradizione culinaria del
proprio territorio, nella creazione di ogni piatto questi chef
mescolano l’ecologia, l’economia, e la cultura messicana.

Uno
degli chef più blasonati del Padiglione è
Edgar
Núñez
:
il suo ristorante nella capitale, “SUD 777”, è considerato uno
dei “50 migliori ristoranti dell’America Latina” secondo la
lista compilata ogni anno da San Pellegrino.

Núñez
dedica il suo tempo libero a coltivare pomodori nelle
chinampas
di
Xochimilco, e infatti nel set gastronomico virtuale del Padiglione
Messico Núñez prepara anche la ricetta del
ceviche
de jitomate
,
una sua rilettura vegetariana del celebre piatto sudamericano che si
potrà anche gustare da “Bésame mucho”, il ristorante del
Padiglione.

Un
altro famoso cuoco,
Gerardo
Vázquez Lugo
,
membro di
Slow
Food
,
nel suo ristorante di Città del Messico, “Nicos”, ha aperto un
negozio, “La Nicolasa”, che offre ingredienti freschi provenienti
da piccoli produttori.

Nel
set gastronomico interattivo Vázquez Lugo prepara il
bote
de tres carnes
,
una tipica ricetta dello Stato di Jalisco con carne di pollo, manzo e
maiale cotta nel
pulque,
un liquore simile al mezcal, e accompagnata da verdure, spezie e
peperoncino.

Per
gli amanti dei dolci, nella squadra di chef del set gastronomico c’è
anche
Luis
Robledo
,
il più famoso del Messico in materia di dessert. Ha lavorato nel
ristorante “Le Cirque” di New York, dove il suo
Napoleón
di frutti rossi e vaniglia è stato definito “uno dei cinque
migliori piatti del mondo”.

Dagli
schermi del Padiglione ci insegnerà a preparare il
panqué
de vanilla di Papantla
,
con la vaniglia proveniente dallo stato di Veracruz dove questa
spezia profumata è coltivata fin dall’epoca precolombiana.

Uncategorized

MICHIELETTO TORNA A PARIGI CON UNA NUOVA PRODUZIONE DI SAMSON ET DALILA: “RACCONTO LA SOFFERENZA

MICHIELETTO TORNA A PARIGI CON UNA NUOVA PRODUZIONE Répétition Samson et Dalila – septembre 2016 © Vincent Pontet – OnP DI SAMSON ET DALILA: “RACCONTO LA SOFFERENZA CHE CI RENDE TUTTI UGUALI” Dal 4 ottobre all’Opéra Bastille, dove l’opera manca da un quarto di secolo. Protagonisti Anita Rachvelishvili e Aleksandrs Antonenko. Sul podio Philippe Jordan. […]

Read More
Uncategorized

FESTIVAL VERDI 2017 ANTEPRIMA dal 28 settembre al 22 ottobre 2017 @FestivalVerdi #Festivalverdi

Jérusalem, Falstaff,La traviata, Stiffelio, Messa da Requiem Parma e Busseto, dal 28 settembre al 22 ottobre 2017                                                            www.teatroregioparma.it In occasione del debutto del Festival Verdi 2016, sabato 1 ottobre, il Direttore generale del Teatro Regio di Parma Anna Maria Meo ha annunciato in anteprima i principali appuntamenti del Festival Verdi 2017, che si svolgerà […]

Read More
Uncategorized

Buongiorno da Il Lombardia 2016‏ #Girolombardia @Girolombardia

Como, 1 ottobre 2016 – Buongiorno da Il Lombardia NamedSport, ultima Classica Monumento dell’anno, che celebra le 110 edizioni con un percorso selettivo con oltre 4.400 metri di dislivello. Partenza da Como ed arrivo a Bergamo dopo 241 km.  Guarda il Video di Eventinews24.com https://www.youtube.com/watch?v=bY2B6D5aeiI Al via tra gli altri Fabio Aru (Astana Pro Team) e Romain […]

Read More