L’Iran trionfa a #Food&Water – La proclamazione ieri ad #Expo2015 nell’evento che si è svolto al #PadiglioneItalia @expo2015 @eventinews24‏

La proclamazione ieri ad Expo 2015 nell’evento che si è svolto al Padiglione Italia

L’Iran trionfa a Food&Water 

Con
il cortometraggio “Parvaneha End – Butterflies” Teymour Ghaderi è il
vincitore della sezione speciale del Visionaria International Film
Festival dedicata al tema del cibo e dell’acqua, promossa con l’Ateneo
senese attraverso la rete Sustainable Development Solutions Network –
SDSN Mediterranean

L’Iran
sale sul gradino più alto del podio di “Food&Water” e trionfa su
Stati Uniti e Tanzania. Con il cortometraggio “Parvaneha End –
Butterflies”, un film coraggioso  sul delicato tema del diritto delle
donne all’allattamento in un Paese dove la censura morale è ancora
troppo forte e violenta, Teymour Ghaderi, classe1992, nato nel Kurdistan iraniano,
conquista la giuria e vince la sezione speciale del Visionaria
International Film Festival, promossa con l’Ateneo senese attraverso la
rete Sustainable Development Solutions Network – SDSN Mediterranean, per
riflettere sui temi dell’alimentazione, della disponibilità di risorse
idriche e della sostenibilità attraverso il cinema. 

La
proclamazione è avvenuta ieri – giovedì 27 agosto – ad Expo 2015
durante l’evento “Food&Water: International Short Film Festival on
Sustainability”, proposto dall’Università di Siena e Visionaria
all’interno del Padiglione Italia. Dopo la visione dei 10 corti
selezionati nella competizione, la giuria composta da Angelo Riccaboni
(rettore dell’Università di Siena e Chair di SDSN Mediterranean),
Claudio Rossi (docente di Agriculture and Food Chemistry, Università di
Siena) e Emilio Carlo Sapia (fotografo e videomaker) si è riunita e ha
scelto i tre corti finalisti: “Parvaneha End – Butterflies” di Teymour Ghaderi (Iran, 2014); “Dinner for few” di Nassos Vakalis (USA, 2014)un
piccolo capolavoro cinematografico che racconta i meccanismi ben oliati
della nostra società attraverso una critica feroce al “sistema”;e “Daily Lydia” di Marco Zuin (Tanzania – Italia, 2014)un
vero gioiellino non parlato, che mostra la fatica di una madre di 4
figli per mandarli a scuola in un villaggio non proprio a due passi,
trovare la legna per riscaldarsi e cibo per mangiare.Sui tre corti arrivati alle battute finali c’è stata una ampia
discussione che ha coinvolto anche il pubblico presente e ha portato
alla scelta del vincitore a cui è stato assegnato il premio di 1.000 €.
La giornata di proiezioni ha offerto molti spunti di riflessione grazie
agli interventi dei relatori esperti del network SDSN Mediterranean:
Malek Lakhoua, Eugenia Ferragina, Claudio Rossi e Isabella Alloisio. 

“Siamo orgogliosi di aver portato ad Expo 2015 il nostro contributo – ha detto il rettore dell’Università di Siena, Angelo Riccaboni.
– Il nostro Ateneo con il suo impegno pluriennale sui temi dello
sviluppo sostenibile e attraverso il ruolo attivo di coordinamento del
progetto delle Nazioni Unite SDSN Mediterranean è pienamente in linea
con i contenuti promossi dall’Esposizione universale di Milano. Sono
convinto – ha proseguito Riccaboni – che l’Università e la ricerca
abbiano la missione specifica di promuovere conoscenza e innovazione per
migliorare le condizioni di vita delle persone e favorire il progresso
delle società. Ora più che mai l’agrifood rappresenta in tutto il bacino
Mediterraneo un settore fondamentale, che attraverso soluzioni concrete
offerte dalla ricerca potrebbe esprimere un enorme e positivo
potenziale, in grado di dare un importante contributo per affrontare le
crisi e le tensioni sociali che si stanno manifestando con drammaticità
in questi anni”.

“Il premio “Food&Water” ideato insieme a Visionaria – ha concluso il
rettore – fa parte dell’insieme di iniziative portate avanti dal nostro
Ateneo per stimolare il dibattito e il confronto sui temi della
sostenibilità ambientale, sociale ed economica, già inseriti  a pieno
titolo tra le nostre priorità strategiche per la programmazione della
didattica e della ricerca e su cui continueremo a lavorare con impegno e
convinzione attraverso la partecipazione attiva a network e progetti
internazionali e l’organizzazione di incontri scientifici di altissimo
livello”.

“Food&Water”
del Visionaria International Film Festival è un progetto pilota, un
vero e proprio concorso nel concorso, ideato per portare all’attenzione
dei cittadini, delle istituzioni e delle imprese ad alta tecnologia i
temi promossi dalla rete SDSN Mediterranean, che ha come obiettivo
ultimo trovare soluzioni concerte e praticabili, in un’ottica di
riconciliazione tra equità ambientale e sociale e sviluppo economico,
nel rispetto dei bisogni e dei diritti delle future generazioni.

“Il
nostro festival che quest’anno ha raggiunto la quota record di 3.845
cortometraggi iscritti, grazie alla proficua collaborazione con
l’Università di Siena, ha avuto un’anteprima speciale all’Expo milanese –
ha dichiarato Mauro Tozzi,  direttore artistico  – un buon
biglietto da visita per gli scenari futuri che potrebbero aprirsi a
Siena e la dimostrazione che il cinema breve, la sperimentazione dei
nuovi linguaggi audiovisivi, può sposarsi efficacemente con la didattica
universitaria e più in generale con quella scolastica, offrendo
elementi di approfondimento agli studenti”.

E
dalla sinergia tra Università di Siena e Visionaria Film Festival, che
giunge alla XXII edizione e avrà il suo culmine dal 17 al 24 ottobre al
Teatro Alfieri di Castelnuovo Berardenga (SI), potrebbe già essere nato
un nuovo progetto. Si tratta di un evento unico dedicato al tema del
cibo e dell’acqua che potrebbe diventare un appuntamento fisso per la
città di Siena, prestigioso e dal respiro internazionale.

Uncategorized

“SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO…

Ph by Marisa Daffara “SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO, CON PIEDI CHE NON CONOSCONO DIMORE E VANNO OLTRE OGNI MONTAGNA” Alda Merini In ricordo del pittore Giampiero Nebbia Tratto da https://www.facebook.com/marisa.daffara Ricorre a dicembre il decennale della morte del pittore piemontese Giampiero Nebbia. Ieri, 25 settembre 2016, ha avuto […]

Read More
Uncategorized

IL CLUB TENCO AL SUD: UNA DUE GIORNI CON ‘IL TENCO ASCOLTA’ A COSENZA 1 E 2 OTTOBRE 2016 #Clubtenco

Arriva al Sud “Il Tenco ascolta”, per una “due giorni” che sarà dedicata espressamente ad artisti meridionali, l’1 e 2 ottobre, a Cosenza. L’evento, che è organizzato in collaborazione con il Comune di Cosenza, l’Università della Calabria e la Fondazione Lilli Funaro, si svolgerà al Castello Svevo. “Il Tenco ascolta” è il format del Club […]

Read More
Uncategorized

Mete d’autunno – Al Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro per scoprire il volto agricolo della Franciacorta‏ @Franciacorta #riccicurbastro

1 Museo del Vino Ricci Curbastro_Sala Enologia La storia agricola della Franciacorta racchiusa in un Museo, tutto da visitare e tutto da vivere. Un motivo in più per godersi la Franciacorta in autunno, stagione perfetta per l’enoturismo. Fondato nel 1986 da Gualberto Ricci Curbastro, accanto alla sede della sua cantina di Capriolo, ilMuseo Agricolo e del […]

Read More