Il Noir francese_dall’11 al 23 agosto 2015 _MIC – Museo Interattivo del Cinema

ascensore per il patibolo

Dall’11 al 23 agosto 2015, presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta IL NOIR FRANCESE, rassegna in 10 film che intende offrire una panoramica sul genere noir francese.

Nonostante questo genere sia nato e maturato a Hollywood, ha subìto, nel corso degli anni, una commistione feconda tra immaginario europeo e statunitense. Fin dagli anni Trenta, infatti, in Francia si diffonde un cinema pessimista e realista che racconta amori maledetti e povertà umane; esponente di spicco di questo filone è Henri-Georges Clouzot, narratore di un mondo violento e colpevole descritto con angoscia e lucidità. Metà rassegna non poteva infatti non essere occupata da lui, che fin dal suo primo film, L’assassino abita al 21, si impose come regista e sceneggiatore di film noir carichi di suspence. Quando girò Il corvo, dopo la Liberazione venne allontanato dall’industria cinematografica poiché il film rappresentava un ritratto cupo e soffocato della provincia francese negli anni dell’occupazione nazista. Quando tornò a dirigere, nel 1947 realizzò Legittima difesa, che ebbe un enorme successo di pubblico; in cartellone poi I diabolici e Vite vendute.
Nel dopoguerra il noir fu tra i generi prediletti da Jacques Becker, di cui la Cineteca propone due film ad altissima tensione, Il buco, tratto da un romanzo di José Giovanni, basato su fatti realmente accaduti e Grisbì, con due strepitosi Jean Gabin e Jeanne Moreau, un classico del noir dal ritmo serrato e avvolgente.
Di Claude Chabrol in rassegna A doppia mandata, intenso ritratto di una determinata fetta di società, non privo di denunce e di accuse ben precise, un affresco di tutte le debolezze e le piccolezze umane, portate allo scoperto da un personaggio molto particolare e, nemmeno lui, esente da difetti, interpretato da Jean-Paul Belmondo. In calendario poi Ascensore per il patibolo di Louis Malle, che vede i due attori protagonisti (ancora la Moreau e Maurice Ronet) in un vero stato di grazia per una storia che fino all’ultimo minuto tiene lo spettatore col fiato sospeso. Infine, non poteva certo mancare il capostipite, il film manifesto della Nouvelle Vague, il capolavoro di Godard Fino all’ultimo respiro.

SCHEDE DEI FILM E CALENDARIO
                                                                                                         
Martedì 11 agosto
h 17.00 Vite vendute (Henri-Georges Clouzot, Francia, 1953, b/n, 131′, Yves Montand, Charles Vanel e Folco Lulli)
In una zona desertica del Guatemala prende fuoco un pozzo petrolifero. Quattro disperati vengono ingaggiati per raggiungere la zona con due camion carichi di nitroglicerina per far saltare il pozzo. La missione è pericolosissima, ma i quattro – un corso, un muratore toscano, un tedesco e un avventuriero parigino – non hanno nulla da perdere.

Mercoledì 12 agosto
h 17.00 Il buco (Jacques Becker, Francia/Italia, 1960, b/n, 132′, con Marc Michel, Jean Keraudy e Philippe Leroy)
Mahu, Roland, Geo, Vasselin e Gaspard, detenuti per reati comuni, decidono di sottrarsi al processo tentando di evadere. Dopo aver praticato un buco nel pavimento della loro cella i cinque tentano di scavare una galleria che consenta loro di uscire all’aperto.

Giovedì 13 agosto
h 17.00 Legittima difesa (Henri-Georges Clouzot, Francia, 1947, b/n, 106′, con Suzy Delair, Bernard Blier e Louis Jouvet
Jenny, sfortunata cantate di varietà, accetta un invito di Brignon, un attempato libertino che promette di aiutarla nella carriera. Maurice, marito di Jenny, non riesce ad accettare la decisione della moglie e, roso dalla gelosia, decide di eliminare il vecchio dongiovanni…

Venerdì 14 agosto
h 16.00 Ascensore per il patibolo (Louis Malle, Francia, 1958, b/n, 88′, con Maurice Ronet e Jeane Moreau)
Florence e Julien sono amanti e decidono di sbarazzarsi del marito di lei. I due architettano un piano che sembra perfetto, disponendo ogni dettaglio in modo che la polizia pensi ad un suicidio. Quando però Julien tenta di lasciare l’edificio in cui ha compiuto il delitto l’ascensore si blocca, provocando così una brusca svolta negli eventi.

Martedì 18 agosto
h 17.00 Il corvo (Henri-Georges Clouzot, Francia, 1943, b/n, 92′, con Pierre Fresnay e Ginette Leclerc)
Nella tranquilla località francese di Saint-Robin incominciano ad arrivare a diversi cittadini lettere anonime firmate “il Corvo”. Il più colpito è un giovane ginecologo, amante della moglie del dottor Vorzet, il medico del paese. La cittadina panico e sospetto.Ritratto impietoso della provincia francese, apparentemente assonnata ma in realtà carica di torbidi segreti.

Mercoledì 19 agosto
 h 17.00 A doppia mandata (Claude Chabrol, Francia/Italia, 1959, b/n, 110′, con Antonella Lualdi, Madeleine Robinson e Bernadette Lafont)
La famiglia Marcoux è un esempio di valori borghesi, ma le cose si complicano quando Henri, il capofamiglia, prende come amante Leda Mortoni, una giovane donna ospite dei vicini, umiliando così senza remore la moglie. Per i giovani figli dei Marcoux, molto attaccati alla madre, la situazione che si viene creando diventa sempre più difficile.

Giovedì 20 agosto
h 17.00 Grisbì (Jacques Becker, Francia/Italia, 1954, b/n, 89′, con Jean Gabin, Lino Ventura, René Dary)
Max e Riton, due gangsters legati da intima amicizia, hanno fatto un grosso colpo in una banca, che ha fruttato loro cinquanta milioni. Max, ormai avanti con gli anni, vorrebbe ritirarsi dalla vita attiva ma un suo rivale della malavita scopre del cospicuo bottino e, deciso ad impadronirsene, assolda dei killer spietati.

Venerdì 21 agosto
h 16.00 I diabolici (Henri-Georges Clouzot, Francia, 1954, b/n, 114′, con Simone Signoret, Véra Clouzot e Paul Meurisse)
In un collegio per ragazzi alla periferia di Parigi, la direttrice Christina Delassalle, malata di cuore, è maltrattata dal marito Michel, uomo fedifrago che l’ha sposata solamente per interesse. Nicole, amica di Christina e amante del marito, è divenuta col tempo ugualmente vessata dall’uomo; progetta così un modo per ucciderlo e liberarsi di lui.

Sabato 22 agosto
h 16.00 L’assassino abita al 21 (Henri-Georges Clouzot, Francia, 1942, b/n, 84′, con Pierre Fresnay e Suzy Delair)
A Parigi vengono commessi degli omicidi tutti “firmati” da un misterioso Monsieur Durand. Il commissario Wens, che si è messo sulle tracce dell’assassino, arriva alla pensione delle Mimose al numero 21 di Avenue Junot, a Montmartre. Qui, tra la variegata fauna degli inquilini, si nasconde l’omicida.

h 18.00 Fino all’ultimo respiro (Jean-Luc Godard, Francia, 1960, b/n, 89′, con Jean-Paul Belmondo, Jean Seberg e Daniel Boulanger)
Michel, giovane dal passato burrascoso e moderno erede dei romantici maledetti è incapace di vivere secondo le regole della società. Ruba un’auto, fugge verso l’Italia, ma la polizia lo insegue. La sua storia si intreccerà con quella di Patricia, giovane americana per la quale Michel prova un affetto sincero.

Domenica 23 agosto
h 16.00 Ascensore per il patibolo (Louis Malle, Francia, 1958, b/n, 88′, con Maurice Ronet e Jeane Moreau) Replica
h 18.00 I diabolici (Henri-Georges Clouzot, Francia, 1954, b/n, 114′, con Simone Signoret, Véra Clouzot e Paul Meurisse) Replica

INFO
info@cinetecamilano.it
www.cinetecamilano.it
T 02 87242114

Uncategorized

Il mestiere del Teatro – Teatro Strehler/Scatola Magica – Dal 19 ottobre al 4 dicembre 2016 @TeatroStrehler

Dal 19 ottobre al 4 dicembre 2016 al Teatro Strehler/Scatola Magica Benvenuti al Piccolo1_Gasparro,Gelosa_fotoMarasco Il mestiere del Teatro – Benvenuti al Piccolo a cura di Stefano Guizzi con Davide Gasparro e Federica Gelosa Chi costruisce le scene, chi cuce i costumi, chi cerca tutti gli oggetti che si trovano in scena? E cosa succede quando […]

Read More
Uncategorized

MICHIELETTO TORNA A PARIGI CON UNA NUOVA PRODUZIONE DI SAMSON ET DALILA: “RACCONTO LA SOFFERENZA

MICHIELETTO TORNA A PARIGI CON UNA NUOVA PRODUZIONE Répétition Samson et Dalila – septembre 2016 © Vincent Pontet – OnP DI SAMSON ET DALILA: “RACCONTO LA SOFFERENZA CHE CI RENDE TUTTI UGUALI” Dal 4 ottobre all’Opéra Bastille, dove l’opera manca da un quarto di secolo. Protagonisti Anita Rachvelishvili e Aleksandrs Antonenko. Sul podio Philippe Jordan. […]

Read More
Uncategorized

FESTIVAL VERDI 2017 ANTEPRIMA dal 28 settembre al 22 ottobre 2017 @FestivalVerdi #Festivalverdi

Jérusalem, Falstaff,La traviata, Stiffelio, Messa da Requiem Parma e Busseto, dal 28 settembre al 22 ottobre 2017                                                            www.teatroregioparma.it In occasione del debutto del Festival Verdi 2016, sabato 1 ottobre, il Direttore generale del Teatro Regio di Parma Anna Maria Meo ha annunciato in anteprima i principali appuntamenti del Festival Verdi 2017, che si svolgerà […]

Read More