ISEO JAZZ 2015 | inaugurazione festival 27 giugno 2015 .#jazz #eventinews24

Il Franciacorta Outlet Village diventa partner di Iseo Jazz e festeggia il suo ingresso con un concerto dedicato agli studenti dei Civici Corsi di Jazz di Milano  della Civica Scuola di Musica C.Abbado. I corsi, fondati e diretti da Musica Oggi, presentano un originale quartetto di funky jazz con alcuni dei più validi studenti della prestigiosa scuola milanese, da due anni pareggiata ai Conservatori.
La musica dei gruppi fusion che hanno segnato il passaggio dalla proposta jazz rock degli anni settanta alle tendenze degli anni ottanta, aggiornata sulla base dell’attuale sensibilità musicale e con arrangiamenti originali, è il fulcro di un concerto che, ancora una volta, evidenzia quell’attenzione per i giovani musicisti che è uno degli elementi distintivi del festival, aperto sia agli emergenti quanto a chi si sta ancora perfezionando nello studio del linguaggio jazzistico inteso senza pregiudiziali stilistiche.

Ingresso libero
Per informazioni: 030-980600  www.iseojazz.it

PALAZZOLO SULL’OGLIO
DOMENICA 5 LUGLIO
ORE 21
PRESSO IL PALAZZO COMUNALE
APERTURA DI

ISEO JAZZ 2015
La casa del jazz italiano
XXIII edizione

ROCKY TRIO
Massimiliano Rocchetta (pianoforte), Paolo Ghetti (contrabbasso), Stefano Paolini (batteria)
Presentazione del Cd Rocky Trio (Limen)

RICCARDO FASSI TANKIO BAND “NORTH SPECIAL EDITION”
Zappa
Marco Mariani, Guido Ognibene (trombe), Davide Albrici,  Andrea Andreoli (tromboni),                        Andrea Ciceri, Riccardo Luppi, Rudi Manzoli (sassofoni), Luca Gusella (vibrafono), Vito
Zeno (contrabbasso), Tony Arco (batteria), Luca Missiti (assistente alla direzione),
Riccardo Fassi (direzione, pianoforte, tastiere)

La nuova edizione di Iseo Jazz – la casa del jazz italiano, parte ancora una volta da Palazzolo sull’Oglio, entrato stabilmente a far parte del circuito del festival, con il Rocky Trio, formazione guidata da Massimiliano Rocchetta, pianista di doppia formazione: classica e jazzistica, che ha collaborato con prestigiosi musicisti italiani e stranieri (da Bob Brookmeyer a Flavio Boltro, da Fabrizio Bosso a Marco Tamburini e Bruno Tommaso), ma anche con artisti quali Giorgio Albertazzi, Renzo Arbore, Mario Biondi, Tullio De Piscopo, Gegè Telesforo. Con una delle ritmiche più affiatate e longeve del panorama nazionale, composta da Paolo Ghetti e Stefano Paolini, il pianista propone una musica dalle molteplici suggestioni, aperta ai colori del pop, al mondo classico e alle influenze orientali, riunite in una raffinata, elegante sintesi. Il jazz del trio è chiaramente di matrice  europea e contemporanea per la varietà di materiali, spesso non di derivazione americana, che definiscono il panorama sonoro di un musicista impegnato anche nelle vesti di compositore di tutti i brani in repertorio. Chiuderà la serata d’apertura la Tankio Band del pianista, compositore e arrangiatore Riccardo Fassi,  proponendo, a distanza di vent’anni dalla pubblicazione del CD dedicato alla musica di uno dei più audaci e interessanti artisti del  panorama musicale del secondo novecento: Riccardo Fassi Tankio Band Plays The Music Of Frank Zappa (edito dalla Splasc(h) nel 1995), una nuova versione dell’orchestra, tutta costituita da musicisti di area milanese, alcuni con alle spalle una grande storia musicale (come Riccardo Luppi, presente nel Cd originale, e Tony Arco), altri appartenenti alle ultime generazioni di jazzisti e in gran parte legati anche ai prestigiosi Civici Corsi di Jazz. Band tra le più significative del jazz italiano ed europeo, in oltre trent’anni di attività (è stata fondata nel 1983) la Tankio Band ha suonato e inciso una grande varietà di musiche tra composizioni originali e arrangiamenti di pagine di grandi autori, unendo al classico stile orchestrale del jazz anche il funk e la libera improvvisazione grazie alla grande competenza del suo leader e fondatore: Riccardo Fassi, pianista e tastierista dall’originale senso coloristico, che ha collaborato con numerosi artisti di punta della scena nazionale e internazionale, tra cui Steve Lacy, Flavio Boltro, Antonello Salis, Roswell Rudd, Gary Smulyan e numerosi altri, nel segno di una versatilità che proietta anche nel suo lavoro di compositore.

Ingresso libero
Per informazioni:  030 980600  –  www.iseojazz.it

In caso di pioggia il concerto si terrà all’Auditorium di San Fedele
COMUNICATO STAMPA
ISEO, SAGRATO DELLA PIEVE DI SANT’ANDREA
 GIOVEDI’  9 LUGLIO
ORE 21

ISEO JAZZ 2015
LA CASA DEL JAZZ ITALIANO

NICOLA CAMINITI QUINTETTO
Nicola Caminiti (sax alto e soprano), Giacomo Tantillo (tromba), Sam Mortellaro (piano),
Carmelo Venuto (contrabbasso), Emanuele Primavera (batteria)
Miglior studente MessinaSea Jazz Festival 2014
Progetto speciale del festival

premio Top Jazz della rivista Musica Jazz a Franco D’Andrea

FRANCO D’ANDREA ELECTRIC TREE con Andrea Ayassot e DJ Rocca
Andrea Ayassot (sax alto), Franco D’Andrea (/pianoforte), DJ Rocca (elettronica)

Giovanissimo talento classe 1995, Nicola Caminiti ha già vinto il premio Randisi di Palermo ed è stato il miglior studente del MessinaSeaFestival 2014. Come avvenuto con i quattordicenni gemelli Cutello e, in passato, con Francesco Cafiso, Seby Burgio, Daniela Spalletta e Dino Rubino, Iseo ha un asse privilegiato con la regione italiana che, in assoluto, ha il maggior vivaio nazionale di artisti jazz. Grande talento, eccellenti qualità strumentali sono le doti di questi musicisti, di cui Caminiti rappresenta l’ultimo tassello. Al suo fianco, accanto a una ritmica esperta, altri due notevoli giovani musicisti: Giuseppe Tantillo, trombettista brillante e fantasioso, e il pianista Sam Mortellaro, vincitore del Premio Randisi 2015. Caminiti, Tantillo e Mortellaro saranno punti di forza anche dell’Orchestra Nazionale Giovani Talenti che, sabato 11, si esibirà al Sassabanek sotto la direzione di Paolo Damiani e al fianco di Enrico Rava.
Franco d’Andrea torna a Iseo per ricevere ancora una volta il Top Jazz, il premio della critica della prestigiosa rivista Musica Jazz (22Publishing editore), e lo fa presentando un nuovo progetto: Electric Tree, nato da un’idea del pianista di Merano in seguito ad un contest realizzato dalla trasmissione di Radio 2 Musical Box, in cui un suo brano è stato remixato da una serie di producer italiani. Tra i partecipanti, Luca Roccatagliati, aka DJ Rocca, è stato subito apprezzato da D’Andrea che ha deciso senza indugi di nominarlo vincitore. Il contest ha suscitato in D’Andrea l’idea di dare vita ad un nuovo progetto che coinvolgesse Rocca e Andrea “Ayace” Ayassot, suo importante partner da quasi vent’anni, musicista dal sound assolutamente originale. Con questo trio Franco d’Andrea, una delle grandi voci del pianismo europeo, trova una sua nuova e originale linea espressiva confrontandosi con un ambito che da alcuni anni sta trovando spazio anche nel jazz.  Andrea Ayassot ha guidato diverse formazioni, tra cui Joko Vocale Concorde (Premio Recanati della Canzone d’Autore’96), Qfwfq e il più recente quintetto Quilibrì. Con il quartetto di Franco d’Andrea, attivo dal 1996, ha partecipato a molte delle più importanti rassegne, suonando anche in Europa, Australia, Indonesia e partecipando a  numerose registrazioni. Dj e producer già alla fine degli anni ‘90 con il Maffia Soundsystem dj di Reggio Emilia, Rocca è tra i primi divulgatori italiani delle sonorità breakbeat & drum and bass provenienti dalla scena del clubbing UK. Dal Maffia in poi ha costruito una carriera fatta di release per alcune tra le più autorevoli etichette dell’elettronica europea (tra le quali Sonar Kollektiv, Hospital e Crammed) con collaborazioni con artisti di primo piano a livello internazionale (Dimitri From Paris, Zed Bias, Jazzanova).

Ingresso libero
Per informazioni: 030 980600 – www.iseojazz.it
In caso di pioggia il concerto si terrà al Castello Oldofredi di Iseo
COMUNICATO STAMPA
ISEO, CASTELLO OLDOFREDI
VENERDI’ 10 LUGLIO
ORE 21

ISEO JAZZ 2014
LA CASA DEL JAZZ ITALIANO

TESSAROLLO-TAUFIC DUO  
Luigi Tessarollo, Roberto Taufic (chitarre)

SUCCI-MAIORE DUO
Mingus World
Achille Succi (sax alto, clarinetto basso), Salvatore Maiore (contrabbasso)
Progetto speciale del festival

L’incontro tra le due chitarre di Luigi Tessarollo e Roberto Taufic, che vanta una presenza ormai decennale sulla scena jazzistica, propone una musica articolata e ricca di suggestioni, che spaziano dal Brasile al mondo più squisitamente jazzistico, senza perdere di vista l’interesse per la melodia mediterranea. Del tutto diverso da molti duetti di chitarra jazz, contraddistinti da uniformità di suono, questo duo propone una variegata gamma timbrica ottenuta attraverso l’uso di chitarre differenti:  classica, acustica ed elettrica e ottiene una sonorità orchestrale attraverso il paritario e perfettamente intrecciato apporto dei due musicisti. Tessarollo ha alle spalle una carriera fatta di prestigiose collaborazioni nazionali e internazionali, che lo hanno portato a incidere con musicisti quali Stefano Bollani, George Garzone, Paolino Dalla Porta, Maurizio Giammarco e ha inoltre realizzato originali rivisitazioni della musica del Piemonte, mentre Taufic, honduregno di nascita, ma brasiliano di formazione, è un chitarrista dalla sfaccettata personalità, residente in Italia da molti anni, nei quali ha collaborato con quei musicisti più vicini a una visione mediterranea e melodica della musica jazz. In una serata dedicata all’Arte del Duo, Iseo Jazz presenta anche l’incontro tra Achille Succi  e Salvatore Maiore, impegnati in un programma interamente mingusiano, in cui spiccano composizioni quali Sue’s Changes, Better Git It In Your Soul, Duke Ellington’s Sound Of Love. Si tratta di un repertorio che, per essere suonato in duo, richiede una profonda competenza del mondo di Mingus e una straordinaria capacità di arrangiamento, oltre che una versatilità strumentale fuori dal comune. Succi, sassofonista e clarinettista tra i maggiori del jazz europeo, è musicista dalla vena progettuale, in grado di penetrare le linee della tradizione quanto di muoversi nei territori della libera improvvisazione, condividendo queste qualità con Salvatore Maiore, bassista di assoluta duttilità vicino all’universo espressivo del jazz europeo. Succi ha collaborato, tra i tanti, con musicisti quali Uri Caine, Ralph Alessi, Louis Sclavis e Franco D’Andrea, realizzando anche diversi progetti a proprio nome, mentre Maiore ha una lunga carriera costellata da collaborazioni con musicisti molto diversi tra loro: da Enrico Intra e Franco Cerri a Paolo Fresu e Kenny Wheeler, da  Stefano Battaglia a Paolo Birro.

Ingresso libero
Per informazioni: 030 980600 – www.iseojazz.it

COMUNICATO STAMPA
ISEO, LIDO DI SASSABANEK
SABATO 11 LUGLIO
ORE 21
ISEO JAZZ 2014
LA CASA DEL JAZZ ITALIANO

DINO RUBINO SOLO
Dino Rubino (pianoforte, tromba)

ENRICO RAVA e ORCHESTRA NAZIONALE JAZZ GIOVANI TALENTI
diretta da PAOLO DAMIANI
Enrico Rava (tromba), orchestra dei giovani talenti dei Conservatori, di Siena Jazz e dei Civici Corsi di Jazz

Formidabile spaccato di giovani musicisti emergenti che si cimenteranno con un repertorio a cui hanno contribuito grandi voci della scena nazionale contemporanea, questi giovani talenti sono riuniti in un’orchestra nata grazie all’impegno del Teatro Puccini di Firenze, che ne cura l’organizzazione, e del contrabbassista, violoncellista e compositore Paolo Damiani, direttore artistico e musicale della big band, con il patrocinio del Miur e la collaborazione della conferenza dei Direttori dei Conservatori di Musica, oltre al contributo della Cassa di Risparmio di Firenze. La band riunisce oltre venticinque talenti della scena italiana  che sono attualmente studenti nei Conservatori e nelle istituzioni pareggiate come Siena Jazz e i Civici Corsi di Jazz di Milano della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado e presenta un organico inusuale, che propone un nutrito gruppo vocale e anche la presenza di chitarra e violini. Si tratta di un ensemble di musicisti che opera in un contesto poetico non tradizionale, ma legato alla policulturalità del jazz contemporaneo, con un repertorio centrato su compositori nazionali quali Damiani, Intra, Trovesi, Fresu, Rava. . L’orchestra ha debuttato l’11 ottobre 2014 a Firenze, al Teatro Puccini, e poi ha cominciato una tournèe che ha toccato il Piccolo Teatro di Milano e l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles (in occasione del semestre di Presidenza italiana dell’Unione Europea). Stavolta si presenta con un ospite d’eccezione, Enrico Rava, uno dei più rilevanti musicisti italiani del secondo novecento e da sempre valorizzatore dei giovani talenti prossimo, che torna nuovamente a calcare il palcoscenico di Iseo Jazz. Paolo Damiani, che dirige e indirizza culturalmente l’ONGT, è un musicista di grande progettualità, che ha sviluppato un linguaggio jazzistico originale ed europeo, distinguendosi per la capacità di far vivere l’estetica del jazz in contesti differenti da quelli tradizionali e che, nell’ambito orchestrale, è stato protagonista sia nell’Italian Instabile Orchestra, sia nella direzione dell’Orchestre National De Jazz francese. La prima parte del concerto sarà invece dedicata a un musicista più volte ospite a Iseo e significativa presenza di artista italiano affermatosi all’estero, in particolare in Francia (dove risiede): è il pianista e trombettista Dino Rubino, che presenterà le composizioni del suo disco Kairos.

In caso di pioggia il concerto si terrà all’ITC di via Paolo Sesto.
Ingresso 15 euro
Per informazioni: 030 980600  –  www.iseojazz.it

COMUNICATO STAMPA
ISEO, PIAZZA STATUTO
SABATO 12 LUGLIO
ORE 21
SI CHIUDE LA XXIII EDIZIONE DI ISEO JAZZ – LA CASA DEL JAZZ ITALIANO

FRANCESCO BEARZATTI-CARLO MORENA QUARTETTO
Ravel, Satie, Strayhorn e dintorni
Francesco Bearzatti (sassofoni), Carlo Morena (pianoforte), Roberto Mattei (contrabbasso), Massimiliano Salina (batteria)
Progetto speciale del festival

Premio Iseo a Emilio Soana
Premio Iseo a Pino Ninfa e Roberto Cifarelli

EMILIO SOANA QUINTETTO
Dizzy forever
Emilio Soana (tromba), Gabriele Comeglio (sassofoni), Mario Rusca (pianoforte), Marco Vaggi (contrabbasso), Tony Arco(batteria)
Progetto speciale del festival

La serata conclusiva  della XXIII edizione di Iseo Jazz presenta due progetti speciali e la consueta consegna dei Premi Iseo. Aprirà il quartetto tra uno dei nostri sassofonisti più apprezzati all’estero: Francesco Bearzatti, e un pianista di grande qualità ed esperienza quale Carlo Morena, che collaborano insieme da anni, per proporre un repertorio raffinatissimo, in cui il jazz guarda alla Francia del primo novecento e al grande braccio destro di Duke Ellington, Billy Strayhorn. In un quartetto completato da due giovani musicisti, Bearzatti e Morena scriveranno una pagina singolare di questo Iseo jazz 2015. Al grande alfiere del bebop, Dizzy Gillepsie, è dedicato il concerto del quintetto di Emilio Soana, riunione tra cinque formidabili musicisti italiani che si incontrano ogni settimana ai Civici Corsi di Jazz di Milano, dove insegnano. L’occasione di questo progetto nasce dalla consegna del premio Iseo a Emilio Soana, uno dei trombettisti più completi della scena musicale italiana, oltre che artista e uomo che gode di una stima assoluta da parte di musicisti di ogni stile e generazione. Per vent’anni prima tromba dell’ormai disciolta orchestra ritmica della RAI di Milano, con cui ha collaborato con direttori di grande prestigio, ha suonato con  Gerry Mulligan, Art Farmer, John Lewis, Slide Hampton e un numero impressionante di musicisti italiani ed europei. E’ una delle poche prime trombe in grado di essere anche un solista personale e creativo, come dimostra la sua carriera in seno a molteplici orchestre oltre a quella della RAI. Ha infatti partecipato all’avventura della “Jazz Class Orchestra”, sostenuta negli anni ottanta dalla Regione Lombardia, e da un ventennio è prima tromba e solista della Civica Jazz Band diretta da Enrico Intra, oltre a collaborare con  la “Montecarlo Night Orchestra” di Nick the Nightfly e la big band “Jazz Company” di Gabriele Comeglio. Emilio Soana è nato a Rivarolo Mantovano e sin da giovanissimo ha evidenziato un notevole interesse per la musica e in particolare per la tromba. Su suggerimento di Gorni Kramer ha frequentato il Conservatorio di Parma partecipando ai corsi sperimentali di musica d’insieme tenuti dal Maestro Claudio Abbado, diplomandosi nel 1961. I due premi Iseo “non musicisti” sono stati invece assegnati a due grandi e differenti fotografi: Roberto Cifarelli e Pino Ninfa. Il primo è da vent’anni un testimone attento della scena jazzistica, italiana in particolare, che ritrae con una rara capacità di cogliere l’istante. Il secondo si distingue per la vastità dei suoi interessi e per la sua attività (ormai rara) di “fotografo d’avventura” che gira il mondo e racconta storie in cui, nell’immagine fotografica, si evidenzia uno stretto rapporto con la visione pittorica.
In caso di pioggia il concerto si terrà all’ITC di via Paolo Sesto
Ingresso libero  –  Per informazioni: 030 980600 – www.iseojazz.it
___________
 ISEO JAZZ 2015
la casa del jazz italiano
XXIII edizione

Iseo Jazz, da ventidue anni la casa del jazz italiano, presenta un programma che ancora una volta unisce le nuove realtà della nostra scena con grandi personalità di livello internazionale, quest’anno rappresentate simbolicamente soprattutto nell’incontro tra i migliori studenti dei Conservatori e delle Scuole pareggiate di jazz con la tromba di Enrico Rava e la direzione di Paolo Damiani. Poi, con la presenza di un quartetto dei Civici Corsi di Jazz al Franciacorta Outlet Village (che entra nella rassegna da quest’anno), quindi di giovani di grande talento come i vincitori dei seminari di MessinaSeaJazz, e diversi musicisti emergenti si trovano anche nella Tankio Band North di Riccardo Fassi, che guarda con rinnovati arrangiamenti al mondo di Frank Zappa. Alle ultime generazioni di musicisti appartengono Dino Rubino e Massimiliano Rocchetta, mentre la varietà delle proposte è rappresentata dal nuovo trio di Franco D’Andrea, vincitore del Top Jazz 2014,  dallo sguardo alla tradizione europea e americana del quartetto di Bearzatti e Morena, dal singolare duo sulla musica di Mingus di Succi e Maiore e dall’incontro tra le chitarre di Tessarollo e Taufic. A Gillespie è dedicato il progetto di un musicista amatissimo e di grande valore come il trombettista Emilio Soana, premio Iseo 2015 alla carriera,  che  presenta un omaggio al grande maestro del bebop alla testa di un quintetto di autentiche all stars del jazz italiano.  Premio Iseo anche a due fotografi di altissimo livello quali Roberto Cifarelli e Pino Ninfa, mentre l’anteprima, che riunisce le due rassegne con cui Iseo è diventata una delle capitali musicali della Lombardia, è quest’anno all’insegna di un artista proteiforme quale George Gershwin, visto specularmente da Enrico Intra e Massimiliano Motterle e interpretato vocalmente da Joyce Yuille. Come sempre, nel suo insieme,  Iseo Jazz propone il  frutto di un progetto originale e assolutamente unico.

Iseo,  30-5   Sagrato della Pieve di Sant’Andrea
Anteprima Iseo Jazz e Onde Musicali
INTRA-MOTTERLE- JOYCE
Gershwiniana (Song e Preludi)
Massimiliano Motterle, Enrico Intra (pianoforti)
Joyce Yuille  (voce)
Progetto speciale dei festival

Rodengo Saiano, 27-6   ore 18 Franciacorta Outlet Village
Iseo Jazz e i Civici Corsi di Jazz di Milano
OVERTONES
Con gli studenti dei Civici Corsi di Jazz:
Andrès Pasinetti (flauto), Davide Cabiddu (tastiere), Stefano Genova (basso elettrico),
Davide Borgonovo (batteria)

Palazzolo sull’Oglio  5-7  Cortile del Palazzo Municipale ore 21
ROCKY TRIO
Massimiliano Rocchetta (pianoforte), Paolo Ghetti (contrabbasso), Stefano Paolini (batteria)
Presentazione del Cd Rocky Trio (Limen)

RICCARDO FASSI TANKIO BAND “NORTH SPECIAL EDITION”
Zappa
Marco Mariani, Guido Ognibene (trombe), Davide Albrici,  Andrea Andreoli (tromboni),                        Andrea Ciceri, Riccardo Luppi, Rudi Manzoli (sassofoni), Luca Gusella (vibrafono), Vito
Zeno (contrabbasso), Tony Arco (batteria), Luca Missiti (assistente alla direzione),
Riccardo Fassi (Direzione, pianoforte, tastiere)

Iseo, 9-7 Sagrato Pieve di Sant’Andrea ore 21
NICOLA CAMINITI QUINTETTO
Nicola Caminiti (sax alto e soprano), Giacomo Tantillo (tromba), Sam Mortellaro (piano),
Carmelo Venuto (contrabbasso), Emanuele Primavera (batteria)
Miglior studente MessinaSea Jazz Festival 2014
Progetto speciale del festival

premio Top Jazz della rivista Musica Jazz a Franco D’Andrea

FRANCO D’ANDREA TRIO con Andrea Ayassot e DJ Rocca
Andrea Ayassot (sax alto), Framco D’Andrea (/pianoforte), DJ Rocca(elettronica)

Iseo, 10-7 Castello Oldofredi ore 21
TESSAROLLO-TAUFIC DUO  
Luigi Tessarollo, Roberto Taufic (chitarre)

SUCCI-MAIORE DUO
Mingus World
Achille Succi (sax alto, clarinetto basso), Salvatore Maiore (contrabbasso)

Iseo,  11-7 Lido di Sassabanek ore 21
DINO RUBINO SOLO
Dino Rubino (pianoforte, tromba)

ENRICO RAVA e ORCHESTRA NAZIONALE JAZZ GIOVANI TALENTI
diretta da PAOLO DAMIANI
Enrico Rava (tromba), orchestra dei giovani talenti dei Conservatori, di Siena Jazz e dei Civici Corsi di Jazz

Iseo, 12-7 Piazza Statuto o Garibaldi  ore 21
FRANCESCO BEARZATTI-CARLO MORENA QUARTETTO
Ravel, Satie, Strayhorn e dintorni
Francesco Bearzatti (sassofoni), Carlo Morena (pianoforte), Roberto Mattei (contrabbasso), Massimiliano Salina (batteria)
Progetto speciale del festival

Premio Iseo a Emilio Soana
Premio Iseo a Pino Ninfa e Roberto Cifarelli

EMILIO SOANA QUINTETTO
Dizzy forever
Emilio Soana (tromba), Gabriele Comeglio (sassofoni), Mario Rusca (pianoforte), Marco Vaggi (contrabbasso), Tony Arco(batteria)
Progetto speciale del festival

Direzione Artistica: Maurizio Franco

Organizzazione: Musica Oggi & Sviluppo Turistico Lago d’Iseo-Sassabanek
Amplificazione  CDpMSoundservice di Massimiliano Capellini

Uncategorized

“SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO…

Ph by Marisa Daffara “SI NASCE NON SOLTANTO PER MORIRE MA PER CAMMINARE A LUNGO, CON PIEDI CHE NON CONOSCONO DIMORE E VANNO OLTRE OGNI MONTAGNA” Alda Merini In ricordo del pittore Giampiero Nebbia Tratto da https://www.facebook.com/marisa.daffara Ricorre a dicembre il decennale della morte del pittore piemontese Giampiero Nebbia. Ieri, 25 settembre 2016, ha avuto […]

Read More
Uncategorized

IL CLUB TENCO AL SUD: UNA DUE GIORNI CON ‘IL TENCO ASCOLTA’ A COSENZA 1 E 2 OTTOBRE 2016 #Clubtenco

Arriva al Sud “Il Tenco ascolta”, per una “due giorni” che sarà dedicata espressamente ad artisti meridionali, l’1 e 2 ottobre, a Cosenza. L’evento, che è organizzato in collaborazione con il Comune di Cosenza, l’Università della Calabria e la Fondazione Lilli Funaro, si svolgerà al Castello Svevo. “Il Tenco ascolta” è il format del Club […]

Read More
Uncategorized

Mete d’autunno – Al Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro per scoprire il volto agricolo della Franciacorta‏ @Franciacorta #riccicurbastro

1 Museo del Vino Ricci Curbastro_Sala Enologia La storia agricola della Franciacorta racchiusa in un Museo, tutto da visitare e tutto da vivere. Un motivo in più per godersi la Franciacorta in autunno, stagione perfetta per l’enoturismo. Fondato nel 1986 da Gualberto Ricci Curbastro, accanto alla sede della sua cantina di Capriolo, ilMuseo Agricolo e del […]

Read More