BE’ BOLOGNAESTATE 2015: DA GIUGNO A SETTEMBRE IL CARTELLONE ESTIVO DEL COMUNE DI BOLOGNA

logo bè 2015_elaborazione grafica by seiperdue

Musica, arte, cinema, teatro, incontri, spettacoli e tanto altro per
grandi
ma  anche  per bambini: bè bolognaestate 2015, il cartellone
coordinato dal
Comune  di  Bologna  –  Settore Sistema Culturale e Università
e realizzato
grazie  al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna,
Fondazione
del  Monte  di  Bologna  e  Ravenna  e  Gruppo Unipol, si annuncia
ricco di
conferme  e  novità, proponendo, da giugno  a settembre,  una
costellazione
di eventi in città e non solo.

La pecora – The Brave
Sheep
La pecora che caratterizzerà l’immagine dell’estate 2015 è stata
realizzata
da  Andreco, già creatore di Più forti dei Guai, il Vecchione del
Capodanno
2014/2015,  confermando  così  la  volontà di affidare ogni anno ai
giovani
artisti   attivi   in   città   sia  la  realizzazione  del 
Vecchione  sia
l’interpretazione  della  pecora,  in  una  logica di
continuità e coerenza
creativa.
“Non   essendo   solito   disegnare 
pecore”,  racconta  Andreco,  “per  bè
bolognaestate  ho  disegnato  un  mio
personaggio mascherato da pecora, The
Brave  Sheep.  Mi  è  sempre
interessato andare a fondo esercitandomi a non
giudicare  mai  dalle 
apparenze. Tutti noi spesso siamo tenuti a indossare
delle  ‘maschere’  per 
svolgere  ruoli  nella società, per vincere paure o
timidezze,  per 
proteggerci  o  per  essere  semplicemente  ‘altro’,  come
l’attore  sin 
dagli  albori  del  teatro nella tragedia greca, culla della
cultura 
europea. Per questo per bolognaestate ho voluto riportare il tema,
a me molto
caro, della maschera”.

Andreco  è  nato  a  Roma  nel  1978,  è  dottore 
di ricerca in Ingegneria
Ambientale  e  ha  condotto ricerche post dottorato
sui benefici ambientali
delle tecnologie verdi in aree urbane in
collaborazione con l’Università di
Bologna e la Columbia University di New
York. Dal 2000, parallelamente alla
formazione  scientifica,  porta avanti la
sua ricerca artistica che ha come
tema  principale:  il rapporto tra spazio
urbano e paesaggio naturale e tra
l’uomo  e  l’ambiente  in  tutte  le sue
declinazioni. I lavori prodotti da
Andreco  sintetizzano i concetti alla base
delle sue ricerche in simboli ed
immagini  che  vanno  a  comporre  il  suo
linguaggio visivo e concettuale.
Andreco  utilizza  varie tecniche, dal
disegno alla pittura, dalla scultura
al  video,  che  nelle esposizioni sono
spesso combinate tra loro; realizza
installazioni, murales e progetti di arte
pubblica a volte supportati da un
percorso  partecipativo.  Andreco  ha 
partecipato  a  mostre  e festival a
livello internazionale.
Nel  2014 
ha  realizzato  Il  “Vecchione di Bologna” la scultura di dodici
metri che
brucia in piazza Maggiore per i festeggiamenti di Capodanno della
Città, la
mostra personale “From Clouds to Rocks” presso la Traffic Gallery
di 
Bergamo,  ha  partecipato  alla  mostra  “Urban Legends” al Museo
MACRO
Testaccio  di Roma, alla mostra “il Collasso dell’Entropia” presso il
Museo
d’Arte  Contemporanea di Lissone (MI), al festival di Arte Pubblica
“NUart”
in Norvegia, al progetto indagini sulle Terre Estreme a Leuca curato
da GAP
e  RaMdom, è stato selezionato per Videoart Year Book 2014 del
dipartimento
di  Arti Visivi dell’Università di Bologna. Nel 2013 Andreco ha
partecipato
a  “Open  in  Painting”  curato  da  Gianluca  D’inca  Levis 
per  Dolomiti
Contemporanee,  ha  realizzato  una  scultura  permanete presso
il parco di
Wilhelmsburg ad Amburgo per il “Unkraut, Dockville Kunst Camp” e
un dipinto
murale  permanente  in  Piemonte  per  “Fermenti Musei” e ha
realizzato una
doppia  personale  con  Luca  Coclite “Nomadic Lendscapes”
presso lo spazio
Adiacenze  di  Bologna.  Nel  2012  ha  realizzato  il
dipinto murario “The
Philosophycal  tree”  per  il progetto “Frontier”
organizzato dal Comune di
Bologna, e curato da Claudio Musso e Fabiola
Naldi.
Info: www.andreco.org

Il
cartellone
Delle  rassegne che compongono il cartellone, 29 sono state
selezionate tra
le  75  proposte presentate attraverso l’avviso pubblico che
si è chiuso lo
scorso 3 marzo.
A  questo  nucleo  si  aggiungono  le 
iniziative  istituzionali  e  quelle
sostenute  dal  Comune di Bologna
nell’ambito del sistema delle convenzioni
con  gli  operatori  culturali
della città, come per esempio i festival che
solitamente si svolgono nei mesi
estivi.

Tra   appuntamenti  che  si  confermano  e  assolute  novità, 
ecco  alcune
anticipazioni  di  quello  che  la  città  proporrà per il
cartellone di bè
bolognaestate 2015, ribadendo il ruolo da protagonista di
musica e cinema.

Al  Bolognetti Rocks (4 giugno > 1 agosto) – rassegna
a cura di Covo Club –
arriva  per  la  prima  volta  a Bologna Julian
Casablancas, leader dei The
Strokes  accompagnato  dai suoi The Voidz (9
giugno – unica data italiana),
il   cantautore  statunitense  Steve  Gunn 
(12  giugno)  e  la  rock  band
alternative, The Fleshtones (11
luglio).

Tra  gli  appuntamenti  della  sesta  edizione di BOtanique (18
giugno > 18
agosto), il giardino estivo proposto da Estragon, segnaliamo
il concerto di
Cristina  Donà  (19 giugno) e il rock degli americani Eagles
of Death Metal
(22 giugno) e Fuzztones (25 giugno).

La  musica  jazz
sarà la protagonista dei tre mesi di programmazione a cura
di  Arci  e 
Antoniano  di  Montagnola  Music  Club  Estate  (6  giugno >
6
settembre);   tra  gli  artisti  nazionali  e  internazionali  presenti 
in
programma,  segnaliamo il concerto del quartetto di David Hazeltine e
Piero
Odorici che avrà come “special guest” il leggendario batterista Louis
Hayes
(17 luglio).

Giunto  alla  sua terza edizione, torna A Summer
Musical Festival, il primo
festival  interamente dedicato al musical
presentato dalla Bernstein School
of  Musical Theater in collaborazione con
il Teatro Comunale di Bologna, il
Piccolo Teatro del Baraccano e il Teatro
Duse. Tra giugno e luglio, quattro
gli  spettacoli  in  programma tra cui
Nine con la regia di Saverio Marconi
tratto  dal  capolavoro  di Fellini Otto
e mezzo – in scena nel cortile del
Piccolo teatro del Baraccano (11 > 14
giugno).

A  inaugurare  la terza edizione di Pianofortissimo (18 giugno
> 1° luglio)
il  debutto  esclusivo  e  unica  apparizione  estiva 
italiana  di  Mariam
Batshasvili,  nuova  stella del firmamento pianistico
internazionale, prima
donna  a  vincere  l’ambito  Concorso Internazionale
Franz Liszt. Chiude il
festival  pianistico  –  organizzato  da  Inedita  e 
ospitato  nel cortile
dell’Archiginnasio  grazie  alla collaborazione con
Istituzione Biblioteche
di  Bologna  –  Jacky Terrasson considerato uno dei
talenti più rilevanti e
acclamati del jazz internazionale a cavallo tra gli
anni ’80 e ’90.

Tra  i  tanti  appuntamenti  musicali  in  programma  a 
I giardini al Cubo
rassegna  proposta da CUBO Centro UNIPOL Bologna (9 giugno
> 15 settembre),
segnaliamo   Fabio   Concato  (9  giugno)  e  il 
concerto  organizzato  in
collaborazione  con Musica Insieme del pianista e
compositore  Luis Bacalov
(28 luglio).

Anche  il cinema sarà, come
sempre, protagonista dell’estate: la Fondazione
Cineteca  di  Bologna 
presenta  la  XXIX  edizione  del festival Il Cinema
Ritrovato  in 
programma  dal  27  giugno al 4 luglio. Dopo il lungo lavoro
dedicato  a 
Charles Chaplin, la Cineteca è ora impegnata in un pluriennale
progetto di
restauro dedicato all’opera cinematografica di Buster Keaton. I
primi
risultati del Progetto Keaton saranno presentati in anteprima durante
il  
festival   e   nelle   proiezioni   serali   in  piazza  Maggiore 
con
l’accompagnamento  delle  musiche  di Timothy Brock eseguite
dall’Orchestra
del  Teatro  Comunale  di  Bologna. Non mancherà poi il lungo
cartellone di
Sotto  le  stelle  del  cinema  che,  dopo  il  grande successo
di pubblico
ottenuto  nello  scorso  anno, anche quest’anno proseguirà le
proiezioni in
Piazza Maggiore fino alla serata del 15 agosto
compresa.

Dal  5  al  15  giugno  torna  a  Bologna  il  grande cinema
biografico con
Biografilm  Festival.   Vite  connesse – Dalla fine della
privacy al sapere
collettivo è il titolo della celebration di Biografilm
2015, che riassume i
due  aspetti  più  evidenti  della compenetrante
presenza di Internet nelle
nostre  vite.  Parallelamente  al  Biografilm, 
nel Parco del Cavaticcio si
rinnova  anche  l’appuntamento  con  il Bio
Parco, che offre come sempre un
ricco  programma  di  concerti, eventi,
laboratori per bambini accompagnati
dalle proposte culinarie del food
district (29 maggio > 16 giugno).

L’edizione  2015  di  bè 
bolognaestate si arricchisce di alcune novità, la
prima delle quali è babybè,
un cartellone di iniziative dedicate ai bambini
e alle famiglie.
Novità 
nelle  novità  ed espressamente dedicata ai più piccoli e alle loro
famiglie 
è  il  progetto  Play>ZOO  (22  maggio  –  12  settembre),
curato
dall’Associazione  ZOO  che  gestisce  lo  spazio  di  Strada 
Maggiore 50.
Caratterizzato  da  un  attenzione  alla cultura del visivo, in
particolare
dell’illustrazione, Play>ZOO offrirà ad adulti e bambini una
programmazione
con  workshop  di  illustratori,  performance  musicali, 
dj-set tematici e
intrattenimenti   teatrali   e   letterari,  il  tutto 
affiancato  da  una
ristorazione  biologica  e  artigianale.  Di  assoluta 
novità  è  anche la
location  di  Play>ZOO: per l’estate aprirà le porte
la centralissima Villa
Lipparini immersa nel verde del suo parco, in vicolo
Bolognetti 5.

Altre attività rivolte ai bambini, ai ragazzi e alle loro
famiglie sono: la
sesta  edizione  di  Onfalos.  Infanzia  al  centro,  la 
rassegna promossa
dall’Associazione  Laminarie  con  attività  legate ai
linguaggi delle arti
contemporanee  (11  > 14 giugno) con base al DOM la
cupola del Pilastro; Il
lago dei cinni organizzata dall’Associazione il
Giardino del Guasto attorno
al  laghetto  del giardino di Largo Respighi; le
attività dell’Associazione
Crexida  al  Fienile  Fluò sui colli e la
rinnovata Par Tot Parata che avrà
come  protagonisti  gli  under  quindici 
che sfileranno in centro città al
grido di Uh!lula! Lupi in città par tot (7
giugno).

Altre  rassegne hanno deciso di dedicare parte della loro
programmazione ai
più piccoli: Kilowatt Summer, che ha reso speciale l’estate
2014 alle Serre
dei  Giardini  Margherita, oltre agli appuntamenti di cinema,
musica live e
spettacolo   in   programma  da  giugno  a  settembre,  dedica 
4  incontri
settimanali tra laboratori, videoproiezioni di film d’animazione
e racconti
di fiabe; Bolognetti rocks per tutti i sabati di giugno propone
Kids Stage,
appuntamenti  musicali  per  bambini  a  cura  di artisti della
scena indie
nazionale.  La  rassegna  Giardini  al  Cubo  dedica  12 
incontri  al tema
dell’educazione  stradale  degli  adolescenti;  in
Montagnola all’inizio di
settembre  torna  la Città dello Zecchino, mentre
nel parco del Dopo Lavoro
Ferroviario  si  svolgerà  la  nuova edizione di
Tutto molto bello (12 e 13
settembre),  il  primo  torneo  di  calcetto per
Etichette Indipendenti che
propone  Tutto molto bimbi, uno spazio fresco e
ombreggiato dedicato ai più
piccoli con attività ad hoc.

Nuova 
presenza  del cartellone di bè bolognaestate è IMAGO, rassegna
sulla
sperimentazione  elettronica  e  i  nuovi  linguaggi  visivi.  IMAGO 
nasce
dall’esperienza  decennale  di  Homework  festival e fa il suo ingresso
nel
palinsesto estivo con un progetto pensato per tre location
dell’Istituzione
Bologna  Musei:  il  Museo  Internazionale  e  Biblioteca 
della  Musica (7
giugno), in cui sarà presentata l’installazione interattiva
di Martin Romeo
di  Toolkit  Festival  Venezia  –  realizzata  a 
conclusione  del relativo
workshop;  il  chiostro  del  Museo  Civico
Medievale (14 giugno), in cui è
prevista  la  performance  del  collettivo 
ravennate  80mesh,  che  unisce
tecniche  di  riproduzione  audiovisiva a
input digitali, mediante la quale
sarà  possibile  riprodurre  “la  forma del
suono”; il Cimitero Monumentale
della  Certosa  (28 giugno), in cui le
tecniche installative del collettivo
Orthographe  faranno da scenografia per
le esibizioni di artisti di rilievo
internazionale i cui nomi verranno
annunciati nei prossimi giorni.

E  ancora  novità  per  quanto riguarda i
luoghi: ci spostiamo appena fuori
porta  nei  parchi  di  due storiche ville
della città, Villa Ghigi e Villa
Aldini.  A  luglio  e agosto il parco di via
San Mamolo ospita Laser tra le
stelle,  un ciclo di serate dedicate
all’osservazione guidata del cielo con
gli   astronomi  dell’Istituto 
Nazionale  di  Astrofisica  –  Osservatorio
Astronomico di Bologna in
collaborazione con l’associazione Sofos, e alcune
serate dedicate al
documentario scandinavo organizzate da Mammut film.

Villa Aldini diventa
invece luogo dedicato al teatro con due iniziative che
vedono  coinvolti 
gli  ospiti  del  centro  di  accoglienza  per rifugiati
richiedenti
asilo.
La  location  che fu set del film Salò o le 120 giornate di Sodoma
vedrà la
presenza  della  compagnia  Archivio  Zeta  impegnata a portare in
scena un
episodio  del  Pilade  di Pasolini, nell’ambito del loro lavoro
dedicato al
poeta/regista  che  rientra  nel  progetto  speciale  Più 
Moderno  di ogni
Moderno.  Pasolini  a  Bologna  promosso  da Comune di
Bologna e Fondazione
Cineteca,   e  dell’associazione  Cantieri  meticci, con
Il mare in cortile
rassegna composta da spettacoli, laboratori e
incontri.

Non solo in città
L’edizione  del  2015  di  bolognaestate 
supera i confini della città e si
spinge   alla   scoperta   di   luoghi 
nel  territorio  metropolitano  non
particolarmente  conosciuti ma di grande
fascino: la rassegna Notti magiche
alle  ville e ai castelli è un progetto a
cura  dell’Associazione Conoscere
la  Musica  –  Mario  Pellegrini  che
propone 5 concerti in antiche ville e
corti  della Provincia di Bologna con
servizio navetta gratuita da e per il
centro città.

Per  favorire  il 
“pellegrinaggio  culturale”  si  rinnova  il servizio di
pullman  che 
quest’anno  accompagnerà gli spettatori al Cimitero Germanico
del Passo della
Futa per assistere agli spettacoli della compagnia Archivio
Zeta e, per la
prima volta,  a Santarcangelo per il Festival Internazionale
del  Teatro in
Piazza il 12 e 18 luglio. Quest’anno il legame tra Bologna e
Santarcangelo 
è  particolarmente  significativo grazie alla collaborazione
del  festival 
con  vari  operatori culturali della città e la presenza nel
programma di
artisti “bolognesi”, tra cui Andreco.
Info su orari e costi saranno presto
disponibili.

Tutto  il cartellone di bè bolognaestate 2015 sarà
presentato in conferenza
stampa  nella  prima  metà  di  maggio;  da  quel
momento il programma sarà
disponibile  su  bolognaestate.it,  area di Bologna
Agenda Cultura, il sito
del  Comune di Bologna che raccoglie e presenta ogni
giorno le informazioni
sulle attività culturali
cittadine.
bolognagendacultura.it

bè  |  bolognaestate  2015 è il
cartellone di eventi sostenuto e coordinato
dal  Comune  di Bologna, con il
contributo di Fondazione Cassa di Risparmio
in Bologna, Fondazione del Monte
di Bologna e Ravenna e Gruppo Unipol.

artwork originale:
Andreco
identità visiva e gestione artwork: 6 x 2

bè | bolognaestate
2015
tel. 051 203040 | bolognaestate@comune.bologna.it
www.bolognaestate.it
bolognagendacultura.it

Facebook:
https://www.facebook.com/bocultura
Twitter
https://twitter.com/BolognaCultura
Instagram
https://instagram.com/bolognacultura
#bolognaestate

Uncategorized

FESTIVAL VERDI 2017 ANTEPRIMA dal 28 settembre al 22 ottobre 2017 @FestivalVerdi #Festivalverdi

Jérusalem, Falstaff,La traviata, Stiffelio, Messa da Requiem Parma e Busseto, dal 28 settembre al 22 ottobre 2017                                                            www.teatroregioparma.it In occasione del debutto del Festival Verdi 2016, sabato 1 ottobre, il Direttore generale del Teatro Regio di Parma Anna Maria Meo ha annunciato in anteprima i principali appuntamenti del Festival Verdi 2017, che si svolgerà […]

Read More
Uncategorized

Buongiorno da Il Lombardia 2016‏ #Girolombardia @Girolombardia

Como, 1 ottobre 2016 – Buongiorno da Il Lombardia NamedSport, ultima Classica Monumento dell’anno, che celebra le 110 edizioni con un percorso selettivo con oltre 4.400 metri di dislivello. Partenza da Como ed arrivo a Bergamo dopo 241 km.  Guarda il Video di Eventinews24.com https://www.youtube.com/watch?v=bY2B6D5aeiI Al via tra gli altri Fabio Aru (Astana Pro Team) e Romain […]

Read More
Uncategorized

GIOVANNA D’ARCO DEBUTTA AL FESTIVAL VERDI #Parmateatro

GIOVANNA D’ARCO DEBUTTA AL FESTIVAL VERDI NEL NUOVO ALLESTIMENTO DI SASKIA BODDEKE E PETER GREENAWAY L’opera in scena nel secentesco teatro ligneo, con Ramon Tebar alla guida dei Virtuosi Italiani e del Coro del Teatro Regio di Parma e del cast composto da Vittoria Yeo, Luciano Ganci, Vittorio Vitelli, Gabriele Mangione, Luciano Leoni Teatro Farnese […]

Read More