BALTHAZAR_la band belga torna a Luglio a Zanne Festival

E’ pop sapiente questo dei Balthazar. Godibile e cantabile, leggero e
profondo
.” – Rockol.it

“I Balthazar ci
consegnano una gradevolissima conferma. Ci voleva proprio, per iniziare
l’’utunno,
una boccata d’ossigeno per chi sa ancora farsi sedurre da
sonorità consuete rilette con un piglio originale,
e per chi ama una musica
che “”espira”, capace di rivelarsi e farsi comprendere con calma
.’ –
SentireAscoltare.com

una boccata di aria
fresca…songwriting che delizierà gli amanti del oscurità e l’intensità
con
melanconia e melodia
” – Q

“songwriting
piacevole e colto
” – Clash

Dopo il successo di
Rats del 2012, i Balthazar tornano
con un nuovo album, Thin Walls.
Anticipato dai
singoli
Then
What
eBunker, l’album, uscito il 31 Marzo su Play It Again
Sam
,
è stato co-prodotto dalla band belga assieme a Ben
Hillier
(Blur, Depeche Mode, Elbow)
e Jason Cox
(Massive Attack, Gorillaz) negli studi Yellow Fish di
Lewes.
Oltre ai due live di Aprile, i Balthazar
torneranno in Italia a Luglio:

GIOVEDÌ 16 LUGLIO
CATANIA – ZANNE
FESTIVAL
www.zannefestival.comParco Gioeni, 95125 CT
Biglietto: 30 euro +
d.p.
Prevendite attive da su
www.ticketone.itMaarten e Jinte si conoscono fin da
adoloscenti, quando erano soliti esibirsi come artisti di strada, a volte in
competizione tra loro,
fino a quando si sono resi conto che a volte “uno e
uno fanno tre”. La loro alleanza ritrovata li ha portati in un vortice di
avventure musicali.
Nella loro ricerca del pop perfetto, il duo ha fondato i
Balthazar, pubblicando un album di debutto nel 2010
intitolato Applause. Ne è seguito un tour in Europa:

nel Regno Unito e in Francia come supporter dei DEUS, poi in Germania,
Svizzera, Italia, Svezia, Norvegia e Danimarca.

Nel 2012
è stata la volta di Rats, un disco che ha saputo
mettere in risalto l’amore dei Balthazar per le classiche produzioni pop.

“La maggior parte delle attuali produzioni pop non ha profondità. Abbiamo
provato un approccio diverso”
afferma Maarten che come Jinte ama cantautori
magistrali come Leonard Cohen.

Ed ora
Thin Walls. A differenza dei dischi precedenti, questo
ultimo lavoro è stato scritto mentre il quintetto era in tour e le dieci tracce
che compongono
l’album sono le canzoni più spontanee mai scritte dalla band.
Inoltre questo è il primo disco non prodotto interamente dalla band stessa,
bensì con l’aiuto di Ben Hillier
(Blur, Depeche Mode, Elbow) e Jason Cox
(Massive Attack, Gorllaz) negli studi Yellow Fish di Lewes, UK.
Il primo
singolo Then What – un racconto sull’amore disperato
dove la propria felicità dipende dall’altro – stabilisce subito il tono del
disco,
le canzoni come piccoli affreschi di vita portano i Balthazar verso
nuovi orizzonti.

BALTHAZAR_READ
MORE:
www.balthazarband.be/
www.facebook.com/balthazarband
www.twitter.com/balthazarband
www.instagram.com/balthazarband/
www.youtube.com/user/Balthazarband 

INFORMAZIONI AL
PUBBLICO:

www.comcerto.it
www.facebook.com/pages/COMCERTO/43041623120
twitter.com/COMCERTOinfo@comcerto.it

Articoli consigliati