Amici della Scala – Teatro alla Scala Turandot di Giacomo Puccini – Teatro alla Scala – Ridotto dei palchi “A. Toscanini” Martedì 21 aprile 2015 – ore 18

                                                             Decimo appuntamento
del ciclo

Prima delle prime”

Stagione 2014/2015

Amici della Scala – Teatro alla Scala

Turandot

di Giacomo Puccini

Finale di Luciano
Berio

libretto di Giuseppe Adami e Renato Simoni

Teatro alla Scala – Ridotto dei palchi “A. Toscanini”

Martedì 21 aprile 2015 – ore 18

Teatro alla Scala, 25 aprile 1926, prima assoluta di Turandot di Giacomo Puccini: “Dormi, oblia,
Liù, poesia!” due battute dopo questo verso, a metà del terzo atto, Arturo
Toscanini, che dirigeva l’opera, si rivolse al pubblico, con la ruvidezza e
l’autorità che conosciamo, dichiarando: “Qui termina la rappresentazione perché
a questo punto il Maestro è morto”.

La sera seguente l’opera andò in scena, sempre diretta
da Toscanini, con il finale scritto da Alfano.

E da subito si apriva la questione del finale di Turandot.

C’è chi sosteneva che Turandot fosse rimasta incompiuta per il progredire del male che
affliggeva Puccini, chi invece attribuiva il brusco taglio alla sua incapacità
o impossibilità di una soluzione: ossia trasformare la principessa algida e
sanguinaria in una donna innamorata. Turandot è un personaggio molto lontano
dalle sentimentali realtà di Mimì, Butterfly, Tosca.

L’azione di Turandot
si svolge a Pechino “al tempo delle favole”: si pensa che l’idea di cimentarsi
con un soggetto fiabesco, d’impronta fantastica, alla fine della sua parabola
creativa sia venuta al compositore in seguito a un incontro con i librettisti
Giuseppe Adami e Renato Simoni. Il soggetto dell’opera, ispirato al nome
dell’eroina di una novella persiana, fu tratto dall’omonima fiaba teatrale di
Carlo Gozzi, già oggetto di importanti adattamenti musicali firmati da Carl Maria
von Weber e Ferruccio Busoni.

Per maggior precisione il libretto dell’opera di
Puccini si basa sulla traduzione, molto libera, di Andrea Maffei
dell’adattamento tedesco compiuto da Friederich Schiller sul lavoro di Gozzi.

L’intenzione rivelatrice di attribuire accenti umani
al personaggio di Turandot può essere letta in alcune dichiarazioni di Puccini
ai librettisti: “Restringere avvenimenti, eliminarne altri, arrivare a una
scena finale dove l’amore esploda…” E ancora “Il duetto! (tra Calaf e
Turandot) il duetto!! tutto il decisivo, il bello, il vivamente teatrale è
lì!… Il travaso d’amore deve giungere come un bolide luminoso…”

Turandot, l’opera scelta per l’inaugurazione dell’Expo, andrà in
scena alla Scala il 1° maggio con la direzione del maestro Riccardo Chailly
appassionato pucciniano che dirigerà l’opera con il finale di Luciano Berio.

Nell’incontro “Capolavoro senza fine e finale” al
pianoforte e con ascolti, parla di Turandot Michele Girardi,
docente di drammaturgia musicale dell’Università di Pavia, specialista di
Puccini e del teatro musicale europeo fin de siècle, con la
partecipazione del M° Riccardo Chailly.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti

Riprese, post produzione video e supporto
tecnico a cura di Meeting Project

 

Stagione d’Opera e Balletto 2014~2015

1, 5, 8, 12, 15, 17, 20, 23 maggio 2015

TURANDOT

Dramma lirico in tre
atti e cinque quadri

di  GIACOMO PUCCINI

Finale diLUCIANO
BERIO

Libretto di Giuseppe
Adami e Renato Simoni

(Editore Casa Ricordi, Milano)

Direttore  RICCARDO CHAILLY

Regia NIKOLAUS LEHNHOFF

Scene  RAIMUND BAUER

Costumi  ANDREA SCHMIDT-FUTTERER

Luci  DUANE SCHULER

Coreografia  DENNI SAYERS

Personaggi e interpreti principali

Turandot                   Nina
Stemme

Calaf  
                     Aleksandrs
Antonenko / Stefano La Colla
(17 e 23)

Liù                           Maria Agresta

Altoum                      Carlo
Bosi

Timur                        Alexander
Tsymbalyuk

Ping                           Angelo Veccia          

Pang                          Roberto
Covatta

Pong                          Blagoj
Nacoski

Coro
e Orchestra del Teatro alla Scala

Coro
di Voci Bianche dell’Accademia Teatro alla Scala

Maestro
del Coro BRUNO CASONI

COMUNICATO STAMPA

Date:

venerdì 1 maggio 2015 ore 20

Inaugurazione Expo 2015

martedì 5 maggio 2015 ore 20 ~ turno
E

venerdì 8 maggio 2015 ore 20 ~ turno
B

martedì 12 maggio 2015 ore 20 ~ turno
C

venerdì 15 maggio 2015 ore 20 ~ turno
A

domenica 17 maggio 2015 ore 20 ~ ScalAperta

mercoledì 20 maggio 2015 ore 20 ~ turno D

sabato 23 maggio 2015 ore 20 ~ fuori abbonamento

Prezzi:da 250,00
a 15,00 euro

Prezzi recita ScalAperta: da 125,00 a 7,5 euro

Infotel: 02 72
00 37 44

www.teatroallascala.org

 

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More