CARROPONTE 2014 IL CALENDARIO

CARROPONTE 2014
IL CALENDARIO
29 maggio: LOREDANA BERTE’ – Ingresso 15€ in prevendita, 20€ in cassa
30 maggio: SKA NITE w/ MATRIOSKA – Ingresso gratuito
31 maggio: BALCANIA w/ FIGLI DI MADRE IGNOTA + NEMA PROBLEMA
ORKESTAR – Ingresso gratuito
01 giugno: CESARE BASILE – Ingresso gratuito
02 giugno: AFRICA DAY – Ingresso gratuito
03 giugno: BOMBINO – Ingresso 10€
04 giugno: OMAGGIO A FREAK ANTHONY – Ingresso gratuito
05 giugno: PENDING LIPS w/ CLOUD NOTHINGS – Ingresso gratuito
06 giugno: CARROPONTE VINTAGE FEST – Ingresso gratuito
07 giugno: MULATU ASTATKE – Ingresso 15€ in prevendita, 20€ in cassa
08 giugno: SIT IN MUSIC – Ingresso gratuito
09 giugno: MILANO SILENT AL CARROPONTE – Ingresso gratuito
10 giugno: ROCKIN SESTO – Ingresso gratuito
11 giugno: 20 ANNI DI EMERGENCY: ESTRA – Ingresso con offerta libera
12 giugno: ALL’ORA DI CENA: VALKAFE’ TRIO – Ingresso gratuito
13 giugno: FIOM IN FESTA 2014: 99 POSSE – Ingresso 5€
14 giugno: MAMA MARJAS – Ingresso 5€
15 giugno: OMAGGIO A IVAN DELLA MEA – Ingresso gratuito
16 giugno: SPETTACOLO DI FADO – Ingresso gratuito
17 giugno: MARIACHI NOSTRANI – LOS PICIOS – Ingresso gratuito
18 giugno: VIRGINIANA MILLER – Ingresso gratuito
19 giugno: WATCH OUT w/ ADAM CARPET – Ingresso gratuito
20 giugno: RADICI NEL CEMENTO – Ingresso gratuito
21 giugno: GOGOL BORDELLO – Ingresso 20€
22 giugno: IL CIELO SOTTO MILANO – Ingresso gratuito
23 giugno: MOONDAY – Ingresso gratuito
24 giugno: MASSIMO VOLUME – Ingresso 10€
25 giugno: OREN LAVIE – Ingresso gratuito
26 giugno: CALIBRO 35 – Ingresso 5€
27 giugno: OH MY SOUL! MYON & E (U.S.A.) + Guests – Ingresso 5€
28 giugno: ALL’ORA DI CENA: GUIDO CATALANO – Ingresso gratuito
29 giugno: ALL’ORA DI CENA: JAZZ & THE CITY – Ingresso gratuito
30 giugno: ARCIINFESTA – HIP HOP NITE w/ KIAVE – Ingresso 5€
01 luglio: ARCIINFESTA – ERICA MOU – Ingresso gratuito
02 luglio: ARCIINFESTA – L’ORSO + Guests – Ingresso gratuito
03 luglio: ARCIINFESTA – LEVANTE – Ingresso 5€
06 luglio: ARCIINFESTA – PERTURBAZIONE -Ingresso 5€ in prevendita, 10€
in cassa
07 luglio: NEW YORK SKA JAZZ ENSEMBLE – Ingresso 10€
08 luglio: ALL’ORA DI CENA: SPETTACOLO DI MAGIA CON WALTER
MAFFEI – Ingresso gratuito
09 luglio: ALL’ORA DI CENA: DILAILA + Marco Levi
10 luglio: IO?DRAMA + MANAGEMENT DEL DOLORE POST
OPERATORIO – Ingresso gratuito
11 luglio: CANZONIERE GRECANICO SALENTINO – Ingresso 5€
14 luglio: BLOOMINBLUES: JONNY LANG – Ingresso 15€
15 luglio: JOHN BUTLER TRIO – Ingresso 20€
16 luglio: GORAN BREGOVIC – Ingresso 20€
18 luglio: BLOOMLIVE – BANDABARDO’ – Ingresso 15€
19 luglio: BLOOMLIVE – SUD SOUND SYSTEM – Ingresso 15€
21 luglio: MILANO SILENT AL CARROPONTE – Ingresso gratuito
22 luglio: PAOLA TURCI – Ingresso 12€
23 luglio: WILLIAM FITZSIMMONS – Ingresso 10€
24 luglio: EX – CSI – Ingresso 10€
25 luglio: ALBOROSIE – Ingresso 20€
26 luglio: DENTE – Ingresso 10€
27 luglio: EASY STAR ALL STARS – Ingresso 10€
28 luglio: FLAVIO PIRINI & FLAVIO OREGLIO – Ingresso gratuito
30 luglio: L’ORAGE – Ingresso gratuito
31 luglio: LINEA 77 – Ingresso 5€
02 agosto: VALLANZASKA – Ingresso gratuito
03 agosto: NOFX + AGNOSTIC FRONT + GUESTS – Ingresso 25€
05 agosto: VINCENZO COSTANTINO CINASKI – Ingresso gratuito
06 agosto: MILANO SILENT AL CARROPONTE – Ingresso gratuito
07 agosto: VINCENZO VASI – Ingresso gratuito
11 agosto: LA NOTTE DELL’UKULELE – Ingresso gratuito
12 agosto: PETER PIEK – Ingresso gratuito
26 agosto: SELTON – Ingresso gratuito
27 agosto: EX – OTAGO + EGOKID – Ingresso gratuito
03 settembre: ALPHA BLONDY – Ingresso 20€
06 settembre: AFTERHOURS – Ingresso 15€
11 settembre: EMI SKILLA – Ingresso 20€
12 settembre: GIULIANO PALMA – Ingresso 10€
19 settembre: LUCCA COMICS
20 settembre: LUCCA COMICS
29 Maggio 2014: LOREDANA BERTE’
Quest’anno abbiamo deciso di aprire la stagione estiva del Carroponte con la grandissima
Loredana Bertè, che festeggerà proprio qui l’ultima data del suo “Bandabertè 1974-2014
Tour”. Loredana Berté, perché è prima di tutto una donna libera e femminista, una donna che ha
stravolto tutti gli schemi, ribaltandoli e rimanendo sempre fuori da cliché tradizionali. Perché
Loredana è sempre stata anticonformista, ribelle, indipendente, trasgressiva e trasversale,
sempre impegnata e impavida. Perché Loredana è punk, è rock, è energia graffiante.
Quarant’anni controcorrente, quarant’anni di sangue, sudore e passioni racchiusi in una
performance di oltre due ore e mezza con un repertorio straordinario e l’accompagnamento della
sua esplosiva BandaBerté che si esibirà sul palco del Carroponte in un concerto che si preannuncia
memorabile. Nello spettacolo, che segna un ritorno trionfale, Loredana Berté riproporrà i suoi
grandi successi, da “Non sono una signora” a “Dedicato”, da “Sei bellissima” a “Il mare d’inverno” a
“E la luna bussò” , pietre miliari della storia della musica italiana, veri e propri gioielli della
canzone d’autore, scritti per lei da grandi compositori come Ivano Fossati, Bruno Lauzi, Enrico
Ruggeri, Maurizio Piccoli, Pino Daniele, Djavan. E ancora: “Così ti scrivo”, “Una sera che piove”,
“Io resto senza vento” e gli affettuosi omaggi alla sorella Mia Martini. Al suo fianco sul palco,
inseparabili, i giovani talenti della band che ha riportato Loredana ad esibirsi nella forma a
lei più congeniale, il live: Alberto Linari alle tastiere, Andrea Morelli e Alessandro De
Crescenzo alle chitarre, Pier Mingotti al basso, Ivano Zanotti “The big drummer” alla
batteria e la storica vocalist, amica di una vita e Special Guest del tour, Aida Cooper.
Domenica 1 giugno: CESARE BASILE
La libertà di essere veramente se stessi a volte è dono di un lavoro cercato e sudato che in
pochi sono in grado di meritare e poi sopportare. La libertà di essere coerenti, lucidi e veri, senza
se e senza ma, senza compromessi nell’espressione della propria anima, dei propri ideali e della
propria lirica. Un vero outsider, un fuoriclasse come il catanese Cesare Basile brilla nel novero dei
grandi autori italiani per l’eleganza, la classe e il modo, pur se cruento e a tratti ”sanguinario”, con
cui continua a raccontarci la sua musica e le sue storie. Storie, quelle del suo ultimo album che
porta come titolo il suo stesso nome, uscito nel febbraio 2013, frutto del suo ritorno in Sicilia,
del suo impegno nell’ambito dell’Arsenale (Federazione siciliana per le arti e la musica). Storie
di matti, anarchici, lavoratori di giornata, donne in ginocchio, assassini per esasperazione, tamburini
che si fanno la libertà da soli, e di una lingua, il siciliano, che sembra d’altri tempi. Come la libertà,
appunto. Ma non c’è un tempo per la libertà. La libertà si fa sempre. Con le proprie mani.
03 giugno: BOMBINO
Compositore e chitarrista desert-rock, Bombino si rifà alle sonorità tipiche degli anni 60-70,
da Jimi Hendrix a Jimmy Page, inserendole in un contesto rock-blues di matrice americana
arricchito da vocalismi in Tamasheq, la lingua Tuareg. Astro nascente del desert blues, Goumar
Almoctar, è nato e cresciuto in Niger, ad Agadez, nella tribù dei Tuareg Ifoghas, che lotta da secoli
contro il colonialismo e l’imposizione dell’Islam più severo. Sin da giovane diventa allievo del
celebre chitarrista Tuareg Haia Bebe e poco dopo entra a far parte della sua band, acquisendo il
soprannome di Bombino, una storpiatura dell’italiano “bambino”. La fama del giovane talento è
cresciuta fino ad essere conosciuto in tutto il mondo e suonare nei più importanti festival
musicali, con collaborazioni di alto tenore, tra cui quella con Keith Richards. Dan Auerbach
(The Black Keys) incontra Bombinoe ne rimane folgorato, decidendo così di produrreNomad, il
terzo disco uscito in tutto il mondo ad aprile 2013. Registrato nello studio di Auerbach a
Nashville,Nomadè l’incontro del desert-rock con il blues, suonato dalle abili mani di Bombino ed
arricchito dalla sua voce intensa e vigorosa.
07 GIUGNO: MULATU ASTATKE
Diplomato alla Berklee Music School di Boston (primo africano nella storia), Mulatu Astatke,
“uno dei più importanti musicisti Africani di sempre”, ha dato vita tra gli anni ’60 e ’70 al
movimento denominato “Ethio-Jazz”. Il suo status di artista di “culto” si è rinnovato grazie al
tributo resogli dal regista Jim Jarmusch con la colonna sonora del film “Broken Flowers”
(2005) e al lavoro dell’etichetta francese “Buda Musique” che ha pubblicato un’intera serie
dedicata a Mulatu e all’Ethio-Jazz. La sua musica senza tempo, straordinaria e incredibile, ha
conquistato schiere di artisti contemporanei; nomi internazionali del calibro di Nas, Kanye West,
Madlib, Criolo. Nel 2009 la Strut Records è riuscita a riportarlo negli studi di registrazione, dopo
oltre 20 anni, affiancato dal collettivo londinese degli Heliocentrics, con i quali ha prodotto il
magico album “Inspiration Information”, che è stato entusiasticamente accolto in Italia e all’estero,
guadagnando una serie innumerevole di riconoscimenti. Ha fatto poi seguito la splendida raccolta
antologica “New York – Addis – London”, mentre nel 2010 è la volta dell’album “Mulatu Steps
Ahead”: i territori sono quelli del tanto caro Ethio-Jazz, nella sue sfaccettature più fumose e
dilatate. L’intensa attività concertistica porta Mulatu a esibirsi in tutto il mondo, con date in
Africa, Nord e Sud America, Asia, Europa e Oceania. Ciascuna delle sue apparizioni è una festa
musicale che si trasforma in un irresistibile appello alla danza. Leader, arrangiatore, vibrafonista
e multi strumentista Mulatu Astatke suona con il suo gruppo, Step Ahead Band, che ha base a
Londra ed è formato da alcuni dei migliori musicisti della scena jazz Britannica ed Europea.
11 GIUGNO: 20 ANNI DI EMERGENCY
Sul palco per festeggiare i 20 ANNI DI EMERGENCY e per raccogliere fondi a favore del
Centro Pediatrico di Bangui (Rep. Centrafricana) gli ESTRA, una delle band noise-rock più
importanti del decennio scorso. Il loro è il suono tipico del rock anni ’90, scarno, duro, epico, scuro
e dinamico. Le chitarre in primo piano emergono e straziano, mentre il drumming e le linee di
basso sono prepotenti ed incisive. In questo universo sonoro si intreccia la voce di Casale,
intensa, celebrativa, capace di creare inni che dipingono la generazione anni ’90. Brani
come“Vieni”,“Soffochi”, “Miele”,“Signor Jones” o “Risveglio” ascoltati ora guadagnano ancora
più potenza e significato. A distanza di dieci anni gli Estra tornano sul palco, per ripercorrere la loro
carriera e suonare i brani che li hanno reso gli alfieri del rock d’autore. Durante la serata saranno
presenti i volontari di Emergency con un gazebo informativo e di raccolta fondi.
13 GIUGNO: FIOM IN FESTA 2014 – Sindacato
democratico! 99 POSSE
Nonostante la crisi, le casse integrazioni e i licenziamenti i metalmeccanici della FIOM-CGIL non
perdono la voglia di festeggiare. FIOM IN FESTA 2014, SINDACATO DEMOCRATICO: una
festa dove si parlerà di democrazia, di lavoro e di come uscire dalla recessione con i diritti e senza i
licenziamenti, ma anche dove si mangerà, si berrà e si ballerà al ritmo della musica storicamente
militante dei 99 Posse, in tour con il loro ultimo album Curre curre Guagliò 2.0, una raccolta
riarrangiata, riletta e risuonata con moltissimi ospiti dei loro maggiori successi e con anche quattro
inediti. Un’accoppiata veramente esplosiva per una serata militante, con un costo popolare
anticrisi, ma tutta da ballare.
14 GIUGNO: CARROPONTE REGGAE
SUMMER PARTY VOL.1: MAMA MARJAS +
YAMAS & YEA SOUND
Mama Marjas è un talento naturale e versatile, radicata nella cultura del reggae: domina i palchi
e i sound system con semplicità, estende la voce tra stili e linguaggi diversi. Nel 2013 ha pubblicato
il nuovo singolo Io e Te, l’ennesima dimostrazione delle sue affascinanti doti vocali, di uno stile
estremamente fresco e coinvolgente, ispirato dal suono di Trinidad più autentico e contemporaneo.
Nel 2012 le due formidabili cantanti reggae italiane Mama Marjas e Miss Mykela, dopo anni di
collaborazione live, si sono unite per la prima volta in un unico album ed hanno creato WE
LADIES! Un disco d’amore, di lotta e di vita vissuta con la passione delle donne del sud! Come
parte integrante del progetto We Ladies, Marjas e Mykela hanno anche prodotto un’autentico
spettacolo “all ladies” internazionale con le Sista Woman in Reggae, autorevole band
anglogiamaicana di sole donne. Il live show di Mama Marjas è un travolgente viaggio ritmico
attraverso tutte espressioni ritmiche di madre Africa, dal reggae roots e dancehall alla soca, al
kuduru, all’hip hop e soprattutto alla soul music. Insieme a Marjas sul palco, il dj Don Ciccio e le
vocalist Francisca e Kykah, insieme alle coreografie dancehall e caraibiche di Alevanille.
16 GIUGNO: MEU FADO – CON INES SOARES
E BARTOLOMEO BARENGHI
Storie della vita di tutti i giorni, di amori perduti, delle lunghe giornate dei pescatori in mezzo
all’oceano, degli umili quartieri del porto di Lisboa. Di questo parla il fado, la musica
tradizionale del Portogallo. La voce di Inês Soares, originaria di Porto, che da anni raccoglie
elogi e successi tanto nell’ambito del jazz come nella musica lirica e in quella tradizionale, si
unisce al poliedrico chitarrista Bartolomeo Barenghi, proveniente dal mondo della classica e
del jazz, ma sempre più dedicato alla ricerca nell’ambito del folclore musicale iberico e
sudamericano, per regalarci una serata intima e appassionante nella quale interpreteranno alcune
delle canzoni più conosciute dell’illimitato repertorio del fado, come “Uma casa portuguesa”,
“Havemos de ir a Viana”, “Estranha forma de vida”.
21 GIUGNO: GOGOL BORDELLO
I Gogol Bordello, ormai di casa grazie al grande numero di aficionados che li segue da anni,
torneranno in Italia la prossima estate per un tour di tre date tra cui il ritorno a Sesto San Giovanni,
alle porte di Milano. Usciti con il nuovo cd “Pura Vida Conspiracy”, lo scorso 22 luglio 2013,
prodotto da Andrew Scheps e registrato in Texas ai Sonic Ranch Studio di El Paso, il disco
rappresenta una potente raccolta di 12 inediti, sapientemente anticipati, lo scorso maggio,
dall’uscita dell’irriverente singolo “Malandrino”. Reduci da tre date di enorme successo in Italia a
novembre, Eugene Hütz e soci tornano a riproporre quest’estate dal vivo, con la loro incredibile
energia che li ha resi famosi in tutto il mondo, i brani di questo nuovo lavoro e anche molto altro del
loro ricco repertorio.
24 GIUGNO: MASSIMO VOLUME
Il nucleo originario dei Massimo Volume, gruppo poliedrico e multiforme, nasce a Bologna nel
1991. Il suono della band è originale, fuori dai canoni imposti dal mercato. I loro testi tessono storie
in cui si rincorrono gli stessi personaggi, canzone dopo canzone, creando un vero e proprio mondo
poetico. I loro pezzi sono struggenti e sarcastici, fatti di silenzi e di tensione. I Massimo Volume
hanno partecipato a “Gli Agnelli Clementi”, uno spettacolo di reading, condiviso da Emidio
“Mimì” Clementi e da Manuel Agnelli. Nel 2000 scrivono la colonna sonora di “Almost Blue”,
tratto dal romanzo omonimo di Lucarelli e si candidano per il “Nastro d’argento” nella categoria
O.S.T. del Festival cinematografico di Taormina. Partecipano al Traffic Festival nella serata
condivisa con Patti Smith ed Afterhours e producono la sonorizzazione de “La Caduta Della Casa
Degli Usher”, suggestivo progetto realizzato per conto del Museo del Cinema di Torino. I ritrovati
Massimo Volume, ripresa la strada on the road, nel 2009 hanno registrato “Massimo Volume
Bologna Nov. 2008”, il loro primo album live.
26 GIUGNO: CALIBRO 35
Milano negli anni 70: era un periodo cupo ma autentico, che lasciava spazio ancora agli eroi.
C’erano i romanzi di Giorgio Scerbanenco, che di Milano ha ritratto ombre, delitti e qualche
abbagliante sprazzo di luce. E poi c’era Tomas Milian, un cubano che ha dato volto agli eroi e
antieroi di quegli anni, diventando la faccia di quel sottogenere cinematografico detto
“poliziottesco”, per distinguerlo dal più “nobile” poliziesco di provenienza oltre-oceanica. E se
quel genere oggi è un cult, non è per via del trash: è perché era cinema vero, della strada, della
gente, con storie meno che credibili, perché drammaticamente quotidiane. E poi c’era la musica, e
quella fortunatamente c’è ancora. Nel 2007 alcuni musicisti di diversa estrazione danno vita a
Calibro 35. Il loro sound, che fonde insieme il soul, il funk, il jazz e il rock su tutti, è ispirato
dalle colonne sonore dei film di questa Italia emblematica, violenta e disfatta degli anni
Settanta. Calibro 35 partecipano, con musiche originali, alla colonna sonora del film Said e due
delle più importanti produzioni italiane negli Stati Uniti, “Romanzo Criminale” e “Vallanzasca, Gli
Angeli Del Male”, utilizzano brani della band all’interno delle loro colonne sonore. Nel 2009 la
band intraprende il suo primo viaggio negli Stati Uniti per partecipare all’HitWeek Festival di Los
Angeles. “Ritornano Quelli Di…”, il secondo disco di Calibro 35, esce in tutta Europa e in America
nel 2010. Calibro 35 aprono la data milanese della superband inglese Muse a San Siro e si
aggiudicano il premio “KeepOn” come miglior gruppo italiano dell’anno. Nell’ottobre 2013 è
uscito il loro ultimo album “Traditori di tutti”, nato dalla voglia di riproporne le atmosfere di film
come “Milano Calibro 9”, di “Il Gatto a Nove Code” e “La Mala Ordina”.
27 GIUGNO: OH MY SOUL!
Una serata che rende omaggio alla Soul Music: la musica dell’anima, il feeling, l’esplosione di
visceralità, l’incontro tra il sacro Gospel ed il profano Rhythm & Blues. A salire sul palco ci sarà il
collettivo di djs Soul Finger. A seguire Jane j’s Clan, pura Black Music capitanata dalla potente e
caldissima voce di Jane Jeresa. E poi gli headliner americani MYRON & E, duo californiano che
ha una strana storia alle spalle: Myron (Myron Glasper), nato e cresciuto nella South Central Los
Angeles ha un passato di atleta e ballerino ma con il vizio di cantare. Dopo diverse esperienze nello
spettacolo, si trasferisce nella Bay Area ed inizia a girare come cantante. Qui l’incontro con E (Eric
“E da Boss” Cooke), che si stava facendo largo nel music biz, portando con sè la passione per il
Soul e stava già producendo un suo album indipendente come “E da Boss”. Andando in tour in
Europa con il suo “solo project”, approda in Finlandia dove, nel corso di una improvvisata jam
session, incontra i Soul Investigators, una delle band retro-soul più affermate d’Europa coi quali
nasce uno smisurato feeling. Eric torna negli USA impressionato da diverse idee musicali di Didier
Selin e convince Myron a condividere questo progetto. Così nascono MYRON & E. Nel 2008 esce
il loro primo 45 giri intitolato Cold Game, a cui faranno seguito Pot Club, It’s Shame eOn
Broadway nel 2010, fino ad arrivare all’estate 2013 con l’uscita dell’album Broadway per la
prestigiosissima Stone Throw Records. Lo stile vocale richiama il Soul e Rhythm & Blues degli
anni ’60 e ’70, ma le produzioni risultano essere fresche e senza tempo, caratterizzate come
sono da suoni vintage ed arrangiamenti moderni.
03 LUGLIO: LEVANTE
Chitarra acustica in spalla, fogli scarabocchiati tutt’attorno: una figura fiera che cammina a
testa alta per le strade di Torino, pronta ad incantarci con melodie fresche e piacevoli, cornici di testi
che se si potessero leccare lascerebbero un’ insospettabile impronta amara. Levante è come le sue
melodie: un carezzevole vento d’estate pronto ad esplodere all’improvviso in violenti temporali, gli
occhi sempre fissi al sole alto nel cielo. Nasce nel 1987 a Caltagirone in provincia di Catania. La
musica da sempre è il baricentro della sua vita: ad undici anni ha iniziato a scrivere i primi testi,
ispirati da semplici melodie che riusciva a comporre con la chitarra. “Era davvero un diario
segreto per me la musica e a volte lasciavo che qualche fidato membro della famiglia lo leggesse
ed è così che a casa si accorsero di me, di quella passione che, forse, stava cercando un modo per
proporsi al pubblico”.Sul palco del Carroponte Levante porterà tutto lo splendore del suo album
d’esordio “Manuale Distruzione”.
07 LUGLIO: NEW YORK SKA JAZZ
ENSEMBLE
La New York Ska Jazz Ensemble è un gruppo di musicisti eccezionali, di diverse estrazioni
artistiche. Conosciuti a livello globale come i pionieri dello ska-jazz, il loro stile è stato imitato da
migliaia di gruppi in tutto il mondo, dalla Russia di S. Pietroburgo a San Jose, in Costa Rica. Nati a
New York durante i tumulti dell’ondata ska degli anni ’90, la band ha saputo integrarsi alla
perfezione negli anni, producendo un suono che perfettamente si integra sia nella scena ska, che in
quella reggae. Le loro performance dal vivo sono incredibili e attraggono ascoltatori di ogni
età ed estrazione culturale, coinvolgendo tutti i tipi di pubblico dai piccoli club di periferia
fino ai palchi dei festival più prestigiosi. Fin dalla sua nascita, la band ha pubblicato otto album in
studio, due album live, un concerto live su DVD e numerosi brani in compilation ska e reggae.
Tutte le registrazioni della band ricevono il plauso della critica, grazie all’altissima energia, ai brani
originali e alle creative reinterpretazioni di brani jazz, così come il loro potente mix di dance hall,
reggae e rock steady.
14 LUGLIO: JONNY LANG
Jonny Lang è in tour a supporto del suo ultimo album “Fight For My Soul” (Mascot Label
Group), che fa seguito a “Turn Around” del 2006, vincitore di un Grammy Award. “Dall’uscita del
suo album di debutto su major “Lie To Me” del 1997, l’allora sedicenne Jonny Lang si è costruito
una reputazione come uno dei migliori chitarristi e performer dal vivo della sua generazione.
15 LUGLIO: JOHN BUTLER TRIO
Buone notizie per i fan di John Butler Trio: alla data italiana sold out del 18 maggio
all’Estragon di Bologna, si aggiunge una nuova data estiva fissata per il 15 luglio 2014 al
Carroponte di Sesto San Giovanni (MI). La formazione australiana guidata da John Butler
presenterà il sesto album in studio, “Flesh & Blood”, in uscita il 3 febbraio 2014.
16 LUGLIO: GORAN BREGOVIC
Una grande festa gitana, Balkan Party è il nuovo concerto che Goran Bregovic porterà in tour
l’estate 2014.Il repertorio spazierà dai suoi grandi successi, agli ultimi album (Alkohol e
Champagne for Gypsies) con qualche anticipazione di brani del nuovo album in uscita il prossimo
anno. Goran Bregovic sarà accompagnato dalla sua storica formazione, la Wedding & Funeral
Band (fiati, percussioni e voci bulgare).
18 LUGLIO: BANDABARDO’
Abbiamo atteso tre anni per tornare a condividere la poesia, l’allegria, la passione e il sudore
della live band italiana più amata, ed ora eccoli qui: la Bandabardò torna con un album di
inediti, in uscita il 20 maggio, ed è pronta ad accogliere la luce e il calore dell’estate con nuovi
canti, nuove danze, rinnovata gioia. La Bandabardò nasce nel 1993 da Enrico “Erriquez” Greppi,
cantante franco-lussemburghese-fiorentino e Alessandro Finazzo, allora virtuoso chitarrista
elettrico. Il primo album, Il circo mangione esce nel 1996 vince il Premio Ciampi. Il successo è
confermato col secondo album, Iniziali Bì-Bì, seguito a ruota da un live in edizione limitata,
Barbaro tour. Nel 2000 esce Mojito Football Club. L’anno successivo viene pubblicato un altro
live, Se mi rilasso… collasso, che contiene anche l’inedita Manifesto. Ma è con Bondo! Bondo! Nel
2002 che la band ottiene un successo internazionale con un tour in Spagna, Francia e Svizzera. Dal
2003 entra a far parte della formazione Jose Ramon Caravallo Armas, meglio conosciuto come
Ramon, ai fiati e allepercussioni. Gli altri componenti della band sono Orla (chitarra elettrica e
tastiera), Donbachi(basso e contrabbasso) e il giovane Nuto (batteria). L’album successivo, Tre
passi avanti, esce nel 2004. Recentemente sono usciti: Allegro ma non troppo, Sette x uno (2010),
Scaccianuvole (2011).
19 LUGLIO: SUD SOUND SYSTEM
Dopo una lunga attesa esce a giugno “sssta tornu” il nuovo album della storica band Sud Sound
System, ambasciatori del reggae salentino in tutto il mondo e rappresentanti del reggae made in
jamaica in Italia, tornano con il nono album, un nuovo lavoro che riconferma la gioia, la speranza e
l’impegno sociale con cui il gruppo si è sempre espresso e contraddistinto in questi anni. La track
list contiene 18 brani che spaziano dal classic reggae roots all’hip hop, al rhythm & blues e al dance
hall style più puro. Tanti sono i musicisti coinvolti in questo progetto che hanno reso il tutto più
magico. Ad arricchire l’album “Roja” un pezzo in spagnolo che evidenzia le analogie dei due paesi
e della cultura latina, e le partecipazioni internazionali di Left Side in “Na Fantasia”, Capleton in
“Day By Day” e Alozade in “De Tie Mai Stancu” per confermare sempre l’internazionalizzazione
del Sud Sound System che negli anni si sono fatti stimare anche oltreoceano. Prodotto nel Salento
Sond Studio e magistralmente mixato da Riccardo Rinaldi (Ohm Guru, storico collaboratore dei
SSS) e da Sandro Nozza (one drop studio) nonché tecnico del suono nei live da qualche anno.
Masterizzato all’exchange studio di Londra In uscita su tutte le piattaforme digitali e canali
tradizionali, “sssta tornu” un nuovo album de fuecu tutto da ballare, ascoltare con cui emozionarsi.
del 1926, tratto dall’omonimo romanzo di Maksim Gor’kij.
22 LUGLIO: PAOLA TURCI
L’incontro tra Paola Turci e il grande pubblico avviene nel 1986, quando Paola esordisce al
Festival di Sanremo. Paola torna poi al festival rivierasco per altre tre fortunate partecipazioni
consecutive: nel 1987 con Primo tango vince il Premio della Critica, un riconoscimento
importante che le sarà rinnovato nel 1988 con Sarò bellissima e nel 1989 con Bambini, canzone con
la quale si aggiudica anche la vittoria nella sezione Nuove Proposte. A Sanremo tornerà ancora
molte volte: la sua carriera conta ben nove partecipazioni al Festival. Al successo di critica di quegli
anni si affianca un crescente apprezzamento del pubblico, sia nel live che nelle produzioni
discografiche. Paola negli anni si è misurata con esperienze nuove e diverse. E’ stata infatti la
direttrice artistica di Venere elettrica – ed. 2006, festival perugino di respiro internazionale,
dedicato al rock al femminile e aperto anche alle arti visive e al teatro. Ma soprattutto ha iniziato
una collaborazione con Giorgio Rossi, uno dei coreografi e danzatori italiani più creativi, col
quale ha firmato Cielo concerto per un corpo sonoro ed una voce danzante: un progetto
coraggioso, concerto danzato costruito intorno a un gioco di rimandi e richiami tra la sua voce
profonda e levigata e la danza aerea di Giorgio Rossi. Altra amicizia decennale da cui sono sorte
numerose occasioni di collaborazione è quella con Max Gazzè: con lui Paola duetta in Il debole
fra i due singolo tratto dall’album Ognuno fa quello che gli pare (2002) dell’artista romano, mentre
Max suona il basso in ben quattro tracce di TRA I FUOCHI IN MEZZO AL CIELO. Insieme hanno
suonato in due tour: nel 2001 in trio con la Consoli e nel 2007 in trio con Marina Rei; in entrambi i
tour i tre artisti erano sempre insieme sul palco, ognuno musicista dell’altro, scambiandosi ruoli e
canzoni. Nel febbraio 2009 è uscito il primo romanzo di Paola, Con te accanto. Scritto a quattro
mani con la giornalista Eugenia Romanelli e pubblicato dalla Rizzoli, il libro narra come
dall’incontro fortuito tra due donne, sullo scenario doloroso di una stanza d’ospedale, nascano
un’amicizia e un’intesa profonde, il prologo di una rinascita. Con l’uscita di ATTRAVERSAMI IL
CUORE nell’ottobre 2009 Paola avvia un progetto ambizioso articolato in tre dischi,
attraverso cui raccontare se stessa e la sua visione del mondo. Proprio per questo progetto è
tornata ad avvalersi della collaborazione con altri autori, amici che le prestassero le loro parole per
tratteggiare un affresco ad ampio respiro. Il primo album è interamente incentrato su un tema sino
ad allora marginale nella sua scrittura dei testi: l’amore. Il secondo disco, GIORNI DI ROSE (27
aprile 2010), è dedicato all’universo femminile: altre donne autrici hanno scritto le tracce che lo
compongono, ripercorrendo questo tema. L’ultima fase del progetto ritrae il “mondo che vorrei”;
l’album si chiama LE STORIE DEGLI ALTRI uscito il 17 aprile 2012, raccontato con libertà di
espressione e di pensiero, un libero sfogo che lascia spazio all’indignazione, ma anche all’amore
verso il mondo e la vita.
23 LUGLIO: WILLIAM FITZSIMMONS
Nuovo album per il cantautore americano William Fitzsimmons. “LIONS” esce a tre anni di
distanza dall’ultimo album “Gold in the Shadow” e prosegue il percorso intrapreso dal nostro
barbuto preferito. Folk accompagnato da ricchi arrangiamenti tra Iron & Wine, Elliott Smith e
Nick Drake. Alcuni suoi brani sono già stati scelti per serie di successo come Grey’s Anatomy e
One Tree Hill.
25 LUGLIO: ALBOROSIE
“Sound the System” è il settimo album per ALBOROSIE, un traguardo che celebra i venti anni di
carriera dell’artista siciliano. Alborosie è un guerriero lirico al cospetto della musica: “Mi amo e
mi rispetto”, rivela. “come amo e rispetto la gente, questa è la radice del mio messaggio, ciò che
veicolo sempre con la mia musica”. Oltre ad essere un cantante e autore di talento, Alborosie
suona molti degli strumenti e produce egli stesso buona parte delle sue canzoni. 6 luglio
26 LUGLIO: DENTE
Il nuovo fenomeno del panorama cantautorale italiano, Giuseppe Peveri alias Dente, esordisce
nel 2006 con il suo primo album ufficiale Anice in bocca. Sei mesi dopo pubblica il secondo, Non
c’è due senza te, che verrà ristampato e distribuito nel 2010 con la Ghost Records da Venus Dischi.
Nel 2008 viene distribuito l’EP Le cose che contano, realizzato con la collaborazione di Roberto
Dell’Era, Enrico Gabrielli ed Enzo Cimino (membri di Afterhours e Mariposa). Nel 2009 partecipa
alla raccolta Afterhours presentano: Il paese è reale (19 artisti per un paese migliore?)con la
canzone Beato me, che verrà eseguita al Concerto del Primo Maggio a Roma. Nel febbraio 2009
pubblica L’amore non è bello, anticipato dal singolo Vieni a vivere e vince il Premio Italiano della
Musica Indipendente per il miglior album del 2009. Nel 2010 collabora con i Perturbazione
cantando Buongiorno Buonafortuna. A luglio interpreta insieme a Il Genio
Precipitevolissimevolmente, che va a comporre il disco Il Lato Beat Vol I. Inoltre collabora, fra gli
altri, con Missincat nel singolo Capita, incluso Wow, e con Brunori Sas nel brano Il suo sorriso,
incluso in Vol. 2 – Poveri Cristi.Nell’ottobre 2011 pubblica Io tra di noi. Nel 2012 si esibisce per la
seconda volta al Concerto del Primo Maggio a Roma, iniziando la sua performance con
l’esecuzione di Cuore di pietra.
A gennaio di quest’anno esce il suo quinto album, Almanacco del giorno prima. Un disco che
sembra quasi la consacrazione definitiva per Dente. “E i miei pensieri sono come te/Non si
contengono/Perdono tempo, si fidano del vento” (I Miei Pensieri E Viceversa): un disco in cui testi
profondi, complessi, ingegnosi, impudenti e poetici sono intrecciati a una musica originale, a volte
fresca come una pedalata in bicicletta in una delicata giornata di primavera, a volte penetrante,
malinconica e immaginifica, naif, dalle atmosfere vintage e retrò. Dente non assomiglia a nessuno,
sogna, è liquido, intimo, strasognato, finemente ironico, appassionato: “Ho immaginato tanto e
ho visto molto poco./Ho masticato l’acqua e ho digerito il fuoco./Gocce d’acqua sul sole i sogni che
ho venduto bella come nessuna sei un fiore sulla luna” (Un fiore sulla luna).
27 LUGLIO: EASY STAR ALL STARS
Gli Easy Star All-Stars, collettivo con base a New York che rivisita in chiave reggae/dub di album
che hanno fatto la storia del rock, festeggerà il decennale dell’uscita del suo album più acclamato,
“Dub Side Of The Moon”, omaggio al capolavoro dei Pink Floyd. Miscelando versatilità
musicale, splendide armonie vocali e una sezione ritmica in primo piano, gli Easy Star All-Stars si
sono imposti come una delle realtà di punta del panorama reggae internazionale. Grazie alle
loro pubblicazioni di album tributo, da “Dub Side of the Moon” a “Radiodread”, passando per
“Easy Star’s Lonely Hearts Dub Band” fino all’album di remix “Dubber Side of the Moon”, nonché
alle release originali,“Until That Day EP” e “First Light, hanno riunito gli amanti di reggae, classic
rock, dub e indie rock. La band ha intrapreso tour in oltre 30 paesi su sei continenti.
03 AGOSTO: NOFX + AGNOSTIC FRONT +
THE OLD FIRM CASUALS
IDOLI INDISCUSSI DELLA NUOVA SCENA PUNK CALIFORNIANA I NOFX SARANNO
PROTAGONISTI DI UN NUOVO EVENTO ESTIVO A MILANO! INSIEME AD
AGNOSTIC FRONT E THE OLD FIRM CASUALS, IL MEGLIO DEL PUNK ROCK E
HARDCORE INTERNAZIONALE SUONERA’ INSIEME PER UN APPUNTAMENTO
UNICO SUL PALCO DEL CARROPONTE DI SESTO SAN GIOVANNI
Trent’anni di lunga e onorata carriera fanno dei NOFX i paladini indiscussi dello skate punk
rock californiano, da sempre amato e seguitissimo in tutto il mondo. Con oltre 6 milioni di copie
vendute in tutto il mondo, la storia dei NOFX muove i primi passi negli anni ’80 sulla scia di
band come Ramones e Misfits. Ma è con la decade successiva che la band raggiunge la vetta
all’interno del panorama musicale mondiale in un continuo crescendo di popolarità e successo.
Partiti dal punk hardcore più violento, per approdare ad una originale formula di hardcore melodico,
i NOFX hanno pubblicato 12 album in studio, sempre con etichette indipendenti, e un infinito
numero di compilation e raccolte. I Nostri, ancora oggi sono in giro per tutti i palchi del mondo
(sono stati anche in Cina!), sudando e faticando come se fosse la prima volta. I NOFX sono famosi
per i loro live show incredibilmente vivaci che si sviluppano tra siparietti, scherzi e messaggi a
dimostrazione dell’importante impegno politico e sociale che da sempre li caratterizza.
Gli AGNOSTIC FRONT vengono direttamente da Brooklyn a New York, e da oltre trent’anni
continuano ininterrottamente a girare il mondo con l’intento di diffondere il verbo del punkhardcore
a tutti quanti in ogni angolo del pianeta! Nati nel 1982 a New York, la band si
contraddistingue da subito per l’intensa attività sia sul fronte discografico che dal punto di vista
live: 10 album in studio, 4 live album, altrettanti EP e DVD live, e tour in tutto il mondo fanno degli
Agnostic Front una delle realtà più famose ed affermate a livello globale. Con una coerenza unica
che fa scuola a tante giovani band del genere, l’attitudine degli Agnostic Front li
contraddistingue da sempre all’interno del panorama hardcore mondiale, eleggendoli tra le
figure di spicco di questo genere. Roger Miret, Vinnie Stigma e compagni sono tra i paladini della
scena hardcore newyorchese e prenderanno parte a questo appuntamento estivo al Carroponte di
Sesto San Giovanni (MI), con la carica ed energia live che da sempre li contraddistingue e che
appassiona migliaia di kids in tutto il mondo!
Nati nei primi mesi del 2011 a San Francisco, gli OLD FIRM CASUALS sono il personale side
project di Lars Frederiksen dei Rancid. Tra un impegno e l’altro con la sua band principale Lars
decide di dedicare del tempo alla sua grande passione per la scena Street e Oi! dei primi anni
’80. Lars è un’istituzione per la scena punk rock mondiale: oltre ad essere chitarrista e
seconda voce dei Rancid, è famoso per aver prodotto diverse band (Dropkick Murphys,
Agnostic Front, Union 13, e altre ancora) e per aver suonato con gli UK SUBS in occasione di
una tournèe nel Regno Unito. Tutte queste esperienze fanno di lui un punto di riferimento per il
genere e la formazione degli Old Firm Casuals non è che una conferma di questa sua popolarità. Il
passo tra la stesura dei primi brani e l’inizio dell’attività live è quindi breve, e la band si imbarca
subito in alcune date nella east-coast americana, prima di sbarcare nel vecchio continente con
diversi appuntamenti nei più rinomati club. La loro partecipazione a questo nuovo evento
dell’estate milanese sancisce la consacrazione della popolarità della band anche nel nostro
paese!
03 SETTEMBRE: ALPHA BLONDY
Alpha Blondy è il simbolo del reggae africano, una delle figure piu’ importanti della musica
africana di tutti i i tempi. L’artista ivoriano, nato nel 1953 con il nome di Seyokou Koné si era
messo in luce alla guida degli Atomic Vibrations prima di trasferirsi negli Stati Uniti per frequentare
l’università e collaborare con i Monjaka, gruppo storico della scena reggae di New York. Nel 1986
ottiene la definitiva consacrazione internazionale con Jerusalem, album inciso in Giamaica a
Kingston, con la collaborazione decisiva degli Wailers nei Tuff Gong Studios, gli studi di
registrazione fondati da Bob Marley. Prima di questo album fondamentale Alpha Blondy aveva
ottenuto una grande popolarità nei primi anni Ottanta con Jah Glory, lavoro che fu premiato con ben
tre dischi d’oro, e con i successivi “Cocody Rock” e “Apartheid is nazism”. Da quel momento,
nonostante diversi problemi personali che hanno frenato la sua ascesa e la sua ispirazione,
Alpha Blondy ha continuato a conquistare il pubblico internazionale con un suono di grande
impatto emotivo e spirituale che unisce perfettamente e sapientemente il reggae e la tradizione
africana.
06 SETTEMBRE: AFTERHOURS
Dopo il grande successo dell’ultimo tour degli AFTERHOURS, dove la band guidata da Manuel
Agnelli ha eseguito per intero “Hai Paura del Buio?”, registrando 30.000 presenze totali in 11 date
che hanno registrato il tutto esaurito, in seguito alla grande richiesta di biglietti, la band
tornerà on the road in estate per una serie di date in cui calcheranno i palchi più importanti
del nostro paese e riabbracceranno un’altra volta il pubblico, presentando un nuovo spettacolo. Un
ritorno, molto atteso, di una della formazioni più importanti della scena rock italiana.
11 SETTEMBRE: EMI SKILLA
Dopo il sold out di Torino, Roma e Milano, il MERCURIO TOUR non si ferma: Emi Skilla e la
sua crew (GISO – doppie, DJ TELAVIV, CLARK P – cori) porteranno la loro carica di energia in
giro per tutta l’estate. Dal 21 marzo è in radio “Essere Umano” una delle tracce più intense e
introspettive dell’album, scritta a due mani da Emis Killa e Skin. Il rapper è una delle voci più
straordinarie del panorama europeo hanno dato vita, infatti, a uno dei brani più emozionanti
del disco di successo “Mercurio”. Il nuovo album (Carosello Records) ha conquistato il disco
d’oro dopo solo 1 mese dalla pubblicazione ed è ancora tra i dischi più venduti dopo 21 settimane .
Dal 5 marzo Emis Killa è anche il nuovo conduttore di “Goal Deejay” in onda ogni mercoledì su
Sky Sport 1. E il venerdì, nelle settimane di Coppe Europee, conduce anche “Goal Deejay Europa”,
dove si alternano in studio ospiti del panorama musicale e calcistico. Emis Killa è stato il primo
artista italiano a essere invitato a uno degli eventi hip hop più popolari al mondo, i BET HIP
HOP AWARDS, che si tengono ogni anno negli Stati Uniti. Il programma è andato in onda a metà
ottobre sul canale BET (USA, UK, Africa).
12 SETTEMBRE: GIULIANO PALMA
The King, ovvero Giuliano Palma, ha impressionato tutti con la sua indimenticabile performance
di “Così Lontano” nell’edizione di Sanremo 2014 quando, in contemporanea, usciva il suo nuovo
album solista. Un disco che mette da parte le cover, che abbandona lo ska per focalizzare
l’attenzione su funk e new soul. Questo è il Giuliano Palma di oggi, che riprende in mano la sua
arte e la porta ai fans italiani.

Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More
Uncategorized

Museo Van Gogh @ MuseoVanGogh

Vincent van Gogh (1853-1890), nato nel Brabante, è attualmente uno degli artisti più famosi di tutti i tempi. Se desideri ammirare i capolavori di Van Gogh, una visita al Museo di Van Gogh di Amsterdam è d’obbligo. Ma per gli ammiratori del pittore, i posti da visitare non finiscono certo qui. Situato nel meraviglioso Parco […]

Read More