ZELIG CABARET | 19 maggio in scena 7 gruppi comici per le semifinali PREMIO COMICITA’ GIANNI PALLADINO

Photo credits © Maurizio Buscarino

PREMIO COMICITÀ GIANNI PALLADINO
“Decisi di trovare un lavoro dove mi sarei potuto divertire un casino”
Gianni Palladino

Tre giorni di risate per scoprire i QUATTORDICI gruppi comici
 che si sfideranno secondo lo spirito mai dimenticato dei Comedians

I Comedians (Photo credits © Maurizio Buscarino)

Sul palco oltre 70 COMICI pronti a sfidarsi per il primo premio:
LA PARTECIPAZIONE AD UNA DELLE PROSSIME PUNTATE DI ZELIG TV IN PRIMA SERATA
E UNA SETTIMANA DI PROGRAMMAZIONE A ZELIG CABARET

serate SEMIFINALI
LUNEDÍ 19 e 26 MAGGIO 2014 ore 21.30
ZELIG CABARET | Viale Monza 140

Seguirà FINALE e PREMIAZIONE
SABATO 7 GIUGNO 2014 ore 21.00
TEATRO ELFO PUCCINI | Corso Buenos Aires 33

La Giuria sarà composta da:
GIGIO ALBERTI, CLAUDIO BISIO, ANTONIO CATANIA, ELIO DE CAPITANI,
GINO E MICHELE, SILVIO ORLANDO, PAOLO ROSSI, GABRIELE SALVATORES,
RENATO SARTI, BEBO STORTI

Alle tre serate parteciperanno ospiti speciali:
BRUNELLA ANDREOLI – CLAUDIO BATTA – STEFANO CHIODAROLI
LEONARDO MANERA – PONGO – SERGIO SGRILLI

Ieri solo un progetto, oggi finalmente realtà.
La prima edizione del “Premio Comicità Gianni Palladino”, dedicato alla comicità di gruppo e nato per ricordare Gianni Palladino, attore, comico e cabarettista, capace come pochi altri di far tesoro della vita sino all’ultimo fiato, presenta lunedì 19 e 26 maggio sul palco dello Zelig Cabaret  i QUATTORDICI gruppi comici provenienti da tutta Italia che si sfideranno per conquistare la finalissima di sabato 7 giugno al Teatro Elfo Puccini di Milano… non certo un palcoscenico scelto a caso, visto che qui debuttò lo spettacolo “Comedians” e sempre dall’Elfo Puccini Gianni Palladino iniziò la sua straripante carriera di comico, cabarettista, attore e uomo senza eguali.
Ma perché un altro Premio sulla comicità? Semplicemente per tornare a ridere non solo di pancia.
Nato dalla volontà di Giancarlo Bozzo (autore di Zelig e direttore artistico dello storico locale Zelig Cabaret di Milano) insieme all’autore tv Alessio Tagliento, il “Premio Comicità Gianni Palladino” rimette al centro del villaggio la capacità di far ridere, perché se oggi si ride poco è perché si ride male… e siccome la Storia ha tuttora un senso, Giancarlo Bozzo e gli artisti che compongono la giuria, hanno pensato ad un progetto sulla comicità di gruppo, accendendo i riflettori sull’amico comune Gianni Palladino, capace di fare della comicità sottile ironia, ma soprattutto assoluto protagonista di “Comedians”, spettacolo diretto da Gabriele Salvatores (con la riduzione teatrale di Gino e Michele) che negli anni Ottanta riuscì a radunare e lanciare alcuni fra i più affermati attori, cabarettisti e comici italiani, tutti più volte sul palco dello Zelig di viale Monza 140.
Gli stessi attori, comici e cabarettisti, che oggi fanno parte della giuria: Gigio Alberti, Claudio Bisio, Antonio Catania, Elio De Capitani, Gino e Michele, Silvio Orlando, Paolo Rossi, Gabriele Salvatores, Renato Sarti, Bebo Storti.

Dunque tre serate sotto il segno inconfondibile della risata e del sorriso per un Premio che in poco più di tre mesi ha richiamato oltre cinquanta gruppi comici italiani, dei quali tuttavia solo QUATTORDICI avranno la possibilità di sfidarsi lunedì 19 e lunedì 26 maggio sul palcoscenico di Zelig Cabaret.
E come accade nei più importanti e accreditati concorsi nazionali, spetterà al pubblico in sala e alla giuria il compito di giudicare col pollice verso o all’insù i SEI gruppi che meglio hanno saputo reinterpretare in chiave contemporanea lo spirito di Gianni Palladino e dei Comedians, e che sabato 7 giugno si sfideranno al Teatro dell’Elfo Puccini a colpi di freddure, musica e calembour.

Riservato a gruppi di comici provenienti da tutta Italia e composti da almeno quattro componenti, che  presenteranno uno sketch inedito della durata minima di 5 e massimo 8 minuti, il premio permetterà inoltre al gruppo vincitore di partecipare a una delle prossime puntate di Zelig Tv e a una settimana di programmazione a Zelig Cabaret.
Le due semifinali del 19 e 26 maggio, condotte da Giancarlo Bozzo, prevedono QUATTORDICI gruppi a contendersi la finale in rappresentanza di otto differenti città, otto differenti modi di far ridere ed emozionare, da Roma a Milano, da Faenza a Torino, da Perugia a Venezia, da Fano a Udine.
QUATTORDICI gruppi comici per oltre 70 attori in scena, e per di più nel totale rispetto delle “quote rosa” giocate con TRE gruppi completamente al femminile: Le scemette, Piramo e Tisbe che muoiono per amore, Le Star Quattrok.
Si incomincia lunedì 19 maggio. La scaletta prevede in scena i quattro eccellenti teatranti del Quartetto delle viole, nati appositamente per ricordare Gianni Palladino e capitanati dal regista, attore e autore Toni Caroppi; il cabaret musicale irriverente dei già esperti Tragiquesentimental Song dall’Umbria; i sei attori I biondi, tutti usciti dall’Accademia Paolo Grassi di Milano e decisi a partecipare al Premio creando l’ensamble e dando così struttura a tutti gli sketch che nascevano quasi per gioco alla stessa Accademia Paolo Grassi; i romani GrOg! un gruppo di amici amanti della comicità, “Disgraziati Cialtroni e Buffoni Senza Corte”; la compagine di musicisti e attori dei Metallurgica Viganò per una comicità tutta giocata tra le righe del pentagramma, un mix di Etno-Industrial-Folk; infine due gruppi rosa, le comiche milanesi del gruppo Piramo e Tisbe che muoiono per amore che portano in scena una comicità a dir poco scoppiettante, trasformando i loro personaggi in maschere della commedia dell’arte, e le Star Quattrok nate presso il CAB 14, locale storico di cabaret torinese, ognuna con un percorso diverso alle spalle, dal teatro, al doppiaggio, all’impró, si ritrovano sul palco a immaginare cosa farebbero quattro donne nello spazio.
Lunedì 26 maggio invece saliranno sul palco dello Zelig Cabaret i Democomica, gruppo storico milanese fondato nel 2004 da Rafael Didoni e Germano Lanzoni, composto da comedian, cantautori, clown, poeti, musicisti, saltimbanchi e performer; la comicità tutta femminile de Le Scemette, capitanate da Cinzia Marseglia, che prende in giro le sfaccettature dell’universo femminile tra corteggiamenti, illusioni, disillusioni; l’amicizia di lunga data di quattro “ragazzi” fra cui Tony Rucco, a sua volta amico di lunga data di Gianni Palladino, per sorridere sull’inutilità di quei fanfaroni dei ICapideicapideicapi; gli armeni Jashgawronsky brothers, delle vere avanguardie musicali, che con suonano con strumenti e metodi davvero curiosi; i marchigiani San Costanzo show, dissacranti, ironici e totalmente sopra le righe che da 10 anni presentano uno show sempre diverso; le parole taglienti dei torinese Brava Carmen in onore delle innate capacità da “capo” dell’unica donna Carmen Maimone; la rivisitazione di un genere letterario, l’harmony, grazie alle “sensibili” ClitorIdee!, quattro grandi artisti del teatro impegnato.
Ma poiché il “Premio Gianni Palladino” vuole essere innanzitutto il ricordo di un amico, ecco che durante tutte e tre le serate si avranno dei “fuori programma” da parte di chi, attore comico o cabarettista, Gianni lo ha stimato, amato, e magari anche con l’immensa fortuna di averci lavorato insieme. Vere e proprie “incursioni” non solo da parte dei giurati ma anche degli ospiti che renderanno uniche le tre serate in programma: Leonardo Manera, Stefano Chiodaroli, Brunella Andreoli, Claudio Batta, tutti protagonisti insieme a Gianni Palladino della sitcom italiana Belli Dentro ambientata dietro le sbarre di un carcere e  il cui primo episodio, L’anniversario, andò in onda il 13 febbraio 2005 su Canale 5. Un cast di ospiti in via di definizione a cui hanno già aderito Sergio Sgrilli e Pongo
Giancarlo Bozzo: “Siamo fieri di aver ricordato a tutti il nome ed il modo di essere di Gianni Palladino, attore vero, completo, ma che sicuramente dava il meglio nel suo essere comico. Con noi ha lavorato tanto, sul palco del locale Zelig fin dal principio. I suoi inizi, come quelli di tanti altri attori, sono stati segnati da una opera teatrale che si chiamava “Comedians” e dallo spirito di quello splendido gruppo. E proprio sul lavoro di gruppo abbiamo voluto puntare tutte le nostre fiches, ovvero sulla capacità di diventare attori, comici e cabarettisti quando si lavora insieme. E siamo onorati che così tanti gruppi abbiano saputo ascoltare e abbiano aderito, anche se parteciperanno solo in quattordici alla fase finale”
Perché la forza dello spirito del gruppo “Comedians” stava nell’alternarsi ritmico tra elementi reali e fantastici, tra naiveté e cultura, nonché nella capacità di svelare i segreti di come dovrebbero lavorare insieme gli attori…che poi è la stessa modalità che anima il “Premio Gianni Palladino” così come i “Laboratori Zelig”, luoghi protetti, dove si provano nuovi personaggi e nuovi sketch, sperimentando live l’efficacia delle proprie idee, e dove si assimilano e si scoprono i tempi comici quando si interagisce con altri attori. Diventando così poco alla volta uomini e donne senza meschinità e sopraffazioni, imparando a salire sul palco e a camminare per strada. Sempre, con l’animo gonfio e  a testa alta.
Come ha fatto tutta una vita Gianni Palladino, uomo generoso e comico finissimo, che un giorno del  1978, programmatore operatore in un centro meccanografico, decise di dover trovare un lavoro dove avrebbe voluto divertirsi un casino. Ha mantenuto la sua promessa.

Questi i quattordici gruppi in scaletta che parteciperanno alla fase finale del “Premio Comicità Gianni Palladino”:
 SEMIFINALI 19 MAGGIO

Tragique Sentimental Song: Simone Giottoli, Fabrizio Mariucci, Maurizio Razzetti, Giacomo Bartolini, Stefano Cozzari, Andrea Comodini, Luigi Vestuto
I Biondi: Simone Coppo, Tomas Leardini, Valentino Mannias, Marcello Mocchi, Daniele Nutolo, Daniele Pitari
GrOg!: Luca Avagliano, Daniele Parisi, Antonio Randazzo, Giorgio Regali, Antonio Roma, Diego Valentino Venditti
Metallurgica Viganò: Marco Boschi, Roberto Pozzi, Fabiano Ferrucci, Paolo Baldelli, Melandri Stefano, Fabrizio Soglia, Stefano Cavina, Livio Lega, Alberto Fabbri
Piramo e Tisbe che muoiono per amore: Federica Fabiani, Marta Marangoni, Rossana Mola, Elena Novoselova, Milvys Lopez Homen e Rufin Doh Zéyénouin
Il Quartetto delle Viole: Toni Caroppi, Livia Bonetti, Umberto Banti, Antonio Brugnano
Star Quattrok: Elena Lia Ascione, Federica Ferrero, Vanessa Giuliani, Cristiana Maffucci
 SEMIFINALI 26 MAGGIO
Jashgawronsky Brothers: Brother Pavel, Brother Suren, Brother Richard, Brother Anthony
Le Scemette: Rossana Carretto, Alessandra Ierse, Laura Magni, Cinzia Marseglia, Viviana Porro, Nadia Puma e Alessandra Sarno
San Costanzo Show: Peppe Nigra, Daniele Santinelli, Geoffrey di Bartolomeo, Giovanni Giangiacomi
Icapideicaideicapi: Tony Rucco, Alessandro Girami, Ivan Saladino, Alessandro Bontempi
Democomica: Antonello Taurino, Robin Scheller, Paolo Brandolini, Enrico Veronica, Fabio Di Dario
Brava Carmen: Massimo Pica, Andrea Bruno, Fabio Sciacca, Carmen Maimone
Bianca Pugno Vanoni: Bianca Pugno Vanoni, Natalie Norma Fella, Paola Aiello, Paolo Paron
INFORMAZIONI GENERALI

SEMIFINALI 19 e 26 MAGGIO  – ore 21.30
ZELIG CABARET | Viale Monza 140 – Milano | www.areazelig.it
INFO e PRENOTAZIONI: 02 255 1774
ORARI BIGLIETTERIA: dal lun al ven dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 20.30 – sab e dom dalle 18.00 alle 20.30
I prezzi indicati si intendono senza consumazione ed eventuale prevendita – Acquisti ondine su www.ticketone.it
Ingresso  tavolo 10€ / tribuna 7€
Ingresso consentito ai maggiori di anni 14

FINALI 7 GIUGNO – ore 21
TEATRO ELFO PUCCINI | Corso Buenos Aires 33 – Milano | http://www.elfo.org/
INFO e PRENOTAZIONI: 02 00 66 06 06
ORARI BIGLIETTERIA: lunedì – sabato 10:30/19:30 | domenica 14:30/17:30
Ingresso 16.50€ posto unico

Uncategorized

RAI STORIA: A.C.D.C. – Luigi XVI, l’uomo che non voleva essere Re

Gli ultimi giorni della dinastia Borbone di Francia e la sanguinosa morte del re Luigi XVI e della regina, Maria Antonietta, ghigliottinati dai rivoluzionari: li racconta “a.C.d.C.”, in onda giovedì 15 settembre alle 21.10 su Rai Storia, con l’introduzione di Alessandro Barbero. A differenza dei suoi predecessori, Luigi XVI non si distingue per i suoi […]

Read More
Uncategorized

Gourmet Dinner Show della FIC-Federazione Italiana Cuochi – 22-25 ottobre 2016

19 settembre 2016 – In vista delle Olimpiadi di Cucina di Erfurt (22-25 ottobre), la Federazione Italiana Cuochi con il suo presidente Rocco Pozzulo presenterà a Roma in un Gourmet Dinner Show, che si terrà lunedì 19 settembre 2016 alle 21 all’Hotel Exedra Boscolo, la squadra azzurra che rappresenterà il nostro Paese alla competizione internazionale […]

Read More
Uncategorized

Sicily Tibet Festival dell’Amicizia 2016 – Catania dal 30 Settembre al 2 Ottobre 2016 #Sicilytibetfestival

Grazie alla lungimiranza ed alla fiducia di Jampa Lama Phurba e dei monaci tibetani si svolgerà a Catania dal 30 Settembre al 2 Ottobre il “Sicily Tibet Festival dell’Amicizia 2016 – Festival per la Pace e l’Umanità”. L’evento è organizzato dall’Associazione culturale e sociale Al’Nair, di Pina Basile, con la collaborazione di Marie Claire Ocera; […]

Read More