Hall – Swarovski – Wattens (Austria). Una vacanza per tutta la famiglia tra luccicanti cristalli e natura incontaminata.

Hall –
Swarovski – Wattens (Austria). Una vacanza per tutta la famiglia tra luccicanti
cristalli e natura incontaminata.

Mondi di Cristallo Swarovski_Familie im Kristalldom_A

IL BOSCO DELLE SFERE E

LE CAMERE DELLE MERAVIGLIE

A 1.560
metri la più grande pista per biglie in legno del mondo, per imparare i segreti
della fisica giocando.

Camere
delle Meraviglie: lasciarsi incantare dai Mondi di Cristallo Swarovski.

La natura incontaminata
e il fascino dei cristalli. La regione di Hall – Swarovski – Wattens regala
emozioni e divertimento a tutta la famiglia
. A pochi chilometri dal
confine italiano
, nel cuore delle Alpi tirolesi, la vacanza sembra
pensata a misura di famiglia. Il Bosco delle Sfere, un parco didattico
in quota per imparare le leggi della fisica, divertendosi a 1.560 metri e le
affascinanti Camere delle Meraviglie dei Mondi di Cristallo Swarovski,
con un tour per le famiglie, dove i bambini hanno un ruolo da protagonisti con
una curiosa caccia al tesoro tra i Cristalli.

Il Bosco delle Sfere

Studiare fisica in
vacanza e divertirsi. Il magico connubio che lascerà increduli bambini e
ragazzi avviene a 1.560 metri di quota, nel massiccio di Glungezer, che
domina la regione di Hall Wattens. Si scende dall’impianto di risalita e
ci si ritrova nella riserva di cembri più estesa d’Europa. Qui prende
vita il Bosco delle Sfere. Un immenso parco didattico a cielo aperto
di 7.000 metri quadrati
, che
incanterà i bambini e farà ritornare indietro nel tempo i più grandi.
Attrazione principale laKugelbahn, la pista da
biglie in legno più grande al mondo
.
Si snodaper
oltre 500 metri a diverse altitudini e con varie angolature, facendosi strada
fra pini, abeti bianchi e rossi di alta montagna. Piccoli e grandi appassionati
di costruzioni si perderanno in questa straordinaria infrastruttura da gioco,
immersa nel bosco, dove potranno far scivolare grandi bocce in legno, simili a
quelle da bowling lungo il percorso fatto di tronchi di pino cembro, tra case
sugli alberi, funi, stazioni gioco, postazioni sospese nel bosco. Per
costruirlo è stato utilizzato il pino cembro di queste montagne e la
manodopera a km zero degli artigiani del posto, che hanno offerto gratuitamente
la loro abilità: 600 ore di lavoro per realizzare un’opera ecosostenibile,
immersa nella natura,lasciando il
legno allo stato naturale per fare in modo che i visitatori, oltre che a
divertirsi possano godere di tutti gli effetti benefici del cembro.

Ma il Bosco delle Sfere non è un semplice parco
giochi. E’ un vero e proprio laboratorio didattico nella natura, dove i
bambini possono apprendere attraverso workshop all’aria aperta le leggi della
natura e della fisica. L’ente turistico di Hall Wattens mette a disposizione di
tutti gli ospiti un “kit del perfetto fisico”: da questo momento in poi piano
inclinato, forza di gravità e attrito non saranno più un segreto per i piccoli
esploratori del Bosco delle Sfere.

Il legno di pino cembro regala i suoi benefici
anche nell’area relax pensata per i genitori: mentre i figli si
divertono con la pista delle biglie mamma e papà possono rilassarsi in perfetta
tranquillità nelle maxi sdraio realizzate con questo prezioso materiale
naturale, posizionate in una terrazza naturale di fronte al massiccio
Karwendel.

Quando poi ci si vuole lasciare andare a una pausa
golosa
ci si può ritrovare al rifugio Gasthof Halsmarter, con un’area
giochi per i bambini più piccoli e un’accogliente terrazza dove lasciarsi
tentare da uno spuntino con i prodotti della tradizione austriaca.

La stagione 2014 del
Bosco delle Sfere si apre nel weekend del 29 maggio-1 giugno 2014. Poi dal 7
giugno al 5 ottobre 2014
le attività del parco saranno aperte ogni giorno
dalle 9 alle 16.30. L’ingresso al parco è libero e gratuito, mentre le
palle di legno si possono ritirare al rifugio Halsmarter (deposito 10 euro – 2
saranno trattenuti per il noleggio).

Le Camere delle Meraviglie

Una montagna incantata
che nasconde tanti segreti. I bambini non vedranno l’ora di attraversare la
cascata d’acqua per entrare nel Gigante dagli occhi di cristallo, pronto
a incantarli con le sue Camere delle Meraviglie. I Mondi di Cristallo
Swarovski
, a Wattens, sono meta ogni anno di oltre 700.000 di
visitatori, pronti a riscoprire tra giochi di luce, arte e musica la capacità
di meravigliarsi. Ai bambini sembrerà di vivere in un sogno e proprio per loro
è stato studiato un percorso avvincente: il Tour del Gigante, una
caccia al tesoro alla scoperta del cristallo
. Muniti di torcia e di un
libro di viaggio che descrive l’avventura che li aspetta, si preparano a
risolvere, camera dopo camera, tanti piccoli quesiti per raggiungere il tesoro
di cristallo. I piccoli, accompagnati dai loro genitori, partono alla scoperta
delle 14 Camere delle Meraviglie, in un percorso che si snoda tra le
opere di artisti famosi, da Salvador Dalì a Pablo Picasso, Brian Eno, Keith
Haring, Fabrizio Plessi, Arik Levy.

La sala d’ingresso è la
meraviglia dell’arte, con il famoso Centenar, il più grande
cristallo lavorato al mondo con i suoi 310.000 carati
. Si prosegue poi con
la Meraviglia della tecnica con installazioni di Jim Whiting per
arrivare al cuore dei Mondi di Cristallo Swarovski, il Duomo di Cristallo,
che con i suoi 595 specchi dà l’impressione di trovarsi all’interno di un
cristallo. La luce è protagonista nella Camera Silent Light, mentre i
colori regnano nel Cristalloscopio. Si alza il sipario sul Teatro di
cristallo
, dove il sole danza con la luna per poi passare alle meraviglie
dell’espressione con la Cristallocalligrafia. L’avventura assume
contorni fatati, entrando in una sala buia, dove come per magia ogni passo
genera una scia di cristalli
. Spazio all’arte nella Galleria, dove a
rotazione vengono esposti prestigiosi pezzi dell’archivio artistico dei Mondi
di Cristallo Swarovski, da Klimt a Chagall, Mirò, Warhol. Il percorso prosegue
quindi con le Meraviglie del Gigante, dell’armonia, delle onde
e del mondo, dove grafiche e animazioni illustrano il significato del
cristallo nella storia del mondo, per concludersi con la Foresta di
Cristallo
con un’installazione di Fabrizio Plessi.

Un Tour del Gigante
entusiasmante, che i bambini passo dopo passo scopriranno, rispondendo alle
domande del loro libro di viaggio per arrivare a raggiungere il prezioso
tesoro: una sorpresa cristallina che ricorderà loro l’avventura nei Mondi di
Cristallo Swarovski una volta arrivati a casa
. Per i genitori invece una
golosa sorpresa al CAFè-terra. Al
termine del viaggio nei Mondi di Cristallo una meritata pausa, magari con
pic nic nel grande giardino che circonda il Museo del Gigante.

Il Tour del Gigante è
indicato per bambini dai 6 anni in su ed è disponibile in italiano, tedesco e
inglese (15 euro per un massimo di 5 bambini sotto i 14 anni, compreso ingresso
al museo.)

Appuntamento da segnare
in agenda: domenica 29 giugno 2014, dalle 13.00 alle 18.00, Flower
power, la tradizionale Festa delle Famiglie
, organizzata ogni anno da i
Mondi di Cristallo Swarovski e dedicata quest’anno all’energia dei fiori.

Per chi ama la musica, dal
5 all’11 maggio 2014
, i Mondi di Cristallo Swarovski ospiteranno “Musica
nel Gigante”, voci e composizioni per archi e pianoforte
, con una serie di
artisti, tra i quali spiccano il baritono Matthias Goerne, il tenore Mark
Padmore, l’ensemble vocale Vox Luminis, l’attore e regista Karl Markovics, la
Camerata Salzburg, i pianisti Till Fellner e Tamara Stefanovich.

Una settimana tra cristalli e montagne

Dal 1 maggio al 5
ottobre 2014 7 pernottamenti con prima colazione o trattamento di mezza
pensione a partire da 215 euro a persona. L’offerta comprende: 2
escursioni guidate
a tema attraverso il magnifico mondo alpino delle
montagne di sale, visita guidata della città con ingresso al Museo Minerario di
Hall, visita ai Mondi di Cristallo Swarovski di Wattens, salita e
discesa con gli impianti del Glungezer e del Patscherkofel (incluso
trasferimento in autobus per il ritorno) per la straordinaria escursione
Zirbenweg (Il sentiero dei cembri) a 2.000 metri di altezza.

Come raggiungere Hall Swarovski Wattens

La regione Hall
Swarovski Wattens è facilmente raggiungibile dall’Italia. Tutte le maggiori
città italiane sono collegate con Innsbruck con i treni delle ferrovie
austriache, con offerte molto vantaggiose a partire da 19 euro. Anche per chi
sceglie l’auto il tragitto non è molto lungo. Innsbruck, dista dal confine
italiano (Brennero) solo 40 km.

Info:Mondi di Cristallo
Swarovski, Kristallweltenstrasse 1, Wattens (Austria); Tel. +43 (0) 5224 51080+43 (0) 5224 51080
3831; www.swarovski.com/kristallwelten

Info:Ufficio turistico
Hall-Wattens, Wallpachgasse 5, Hall in Tirol (Austria); Tel. +43 (0) 5223 45544+43 (0) 5223 45544
–0; www.hall-wattens.at

Call

Send SMS

Add to Skype

You’ll need Skype CreditFree via Skype

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More