Caterina Gramaglia in THE WHITE ROOM al Teatro Tordinona dal 6 all’11 maggio 2014

caterina gramaglia foto di pietro ricciardi

TEATRO TORDINONA

6 | 11 Maggio 2014

SycamoreTcompany presenta

THE WHITE ROOM

di e con

CATERINA GRAMAGLIA

scenografia: Gaia Giugni

costumi: Gloriana Manfra

luci e fonica: Marzo Zara

si ringraziano: Rosa Morelli, Mario Toccafondi, Riccardo Bocci, Ilza Prestinari, Gualtiero Burzi, Sebastiano Covone, Bruno Cipriani, Filippo e Tito etc…

Premio Special off – Roma Fringe Festival 2013

Secondo classificato per il  Premio Produzione e Miglior Spettacolo – Roma Fringe Festival 2013

Sarà in scena al Teatro Tordinona dal 6 all’11 maggio 2014 lo spettacolo THE WHITE ROOM, scritto, diretto ed interpretato da Caterina Gramaglia. Lo spettacolo si è aggiudicato il Premio Special off – Roma Fringe Festival 2013, si è inoltre classificato al secondo posto per il  Premio Produzione e Miglior Spettacolo – Roma Fringe Festival 2013 e sarà presente al prestigioso New York Fringe Festival 2014 come rappresentante del Teatro Off italiano.

The White Room affronta in maniera del tutto insolita ed inaspettata temi quali la solitudine e la follia, il tutto legato da un filo rosso che è quello  dell’impermanenza. Lo spettacolo infatti si evolve continuamente, cresce e si modifica con la sua stessa autrice ed interprete Caterina Gramaglia, dunque è soggetto è a ciò che si può chiamare impermanente, in continua mutazione.

Il cambiamento dipende anche dal luogo, si adatta si trasforma e prende quello che sono i sapori dei posti dove viene fatto. Il progetto/spettacolo The White Room segue un processo artistico, non esiste solo nel momento della performance ma esiste prima durante e dopo: vive prima grazie alle fotografie e ai video che Caterina Gramaglia realizza costantemente, durante perché prende forma nel momento in cui è in scena e dopo  perché continua nell’evoluzione.

Una stanza bianca, chiusa in tutti i suoi lati, il soffitto rimane scoperto, il telo davanti come fosse un sipario è trasparente. Una donna seduta all’interno della stanza accende una luce led dentro una gabbietta, inizia un canto incomprensibile. La donna si mette una parrucca, continua il canto, accende alcune luci ai lati della stanza prende un ombrellino e… tanti sono i personaggi che prendono vita tra le mani di Caterina Gramaglia: una cantante lirica, la giapponese Suzuky, Bambulè un personaggio con delle bambole e dei led in testa, Nora Duselli un’attrice vecchio stampo, Gelsomina e molto altro ancora. Uno spettacolo unico, insolito, innovativo e sorprendente.

“Una stanza bianca, una scatola bianca, la scatola bianca della mia mente, dove albergano personaggi – racconta Caterina Gramaglia –  Il tema dello spettacolo è la follia, la follia come creatività, come suono, come immagine. La mia traduzione del mondo, la percezione del mondo nella mia solitudine. In questa solitudine sono come accompagnata da questi personaggi che mi parlano che mi fanno compagnia. In questo contenitore ci sono oltre ai personaggi video, tra il demenziale e la poesia che si versa alla fine nel mondo della strada felliniana.”

Lo spettacolo ha preso parte a due edizioni del Festival visionario “Linea 35”, mentre nel 2013 è stato in scena al Festival di Teatro e Circo di Lunarte a Casanova di Carinola.

A questi link alcuni video realizzo da Caterina Gramaglia

https://www.youtube.com/watch?v=AAltN-OoqBA

https://www.youtube.com/watch?v=1g655MX-lwk

https://www.youtube.com/watch?v=LTXuPxQRZp8

https://www.youtube.com/watch?v=CyPUdHix0Q0

https://www.youtube.com/watch?v=cjEKfoG689o&feature=youtu.be

Pagina fb:

https://www.facebook.com/TheWhiteRoomProject?fref=ts

Stralci di rassegna stampa

“In quella “stanza bianca” un omaggio alla Masina di Caterina Gramaglia…L’intento riuscitissimo dell’attrice ed autrice di questa performance è quello di creare uno spazio astratto – simboleggiato dalle quattro sottili pareti di velo bianco alle quali fa riferimento il titolo – che, da una parte, lasci all’artista l’impressione di un’intimità che le consenta di dar libero sfogo a quelli che lei chiama «i suoi deliri», dall’altra permetta allo spettatore, fin dal primo istante, di sentirsi attratto e coinvolto in quel microcosmo surreale che riesce facilmente a conquistare il bambino che ognuno ha dentro”. Laura Mancini, Il Giornale off – 28 luglio 2013

“Il pubblico viene guidato attraverso personaggi surreali. Un lavoro intimo e personale sulla scia felliniana, con l’ausilio di contributi audio e video a supportare ciò che avviene sul palco”. Lina Maria Palumbo, La Nouvelle Vogue.it – 5 luglio 2013

“A far da protagonista sono i sentimenti, la disperazione, i deliri, resi con una mimica facciale, con la variazione del timbro di voce, che ha dell’impressionante”. Pietro Ricciardi, Comunedipignataro.it 24 agosto 2013

“Le splendide modulazioni vocali di Caterina Gramaglia accompagnano lo spettatore in un mondo tanto pazzo da apparire surreale…The white room è uno spettacolo autoreferenziale  nel senso più bello del termine. Parla al singolare, si racconta senza pudore e senza pretese, non ha bisogno di altro se non di quello che ha gia: una sorridente forza”.  Labirintiumani.it, 25 luglio 2013

Teatro Tordinona

Via degli Acquasparta, 16, 00186 Roma

tel +39 06.7004932 / 06.6879829

Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21,00 e domenica ore 18,00

Prezzo biglietti: intero 10 euro, ridotto 7 euro

Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More
Uncategorized

Museo Van Gogh @ MuseoVanGogh

Vincent van Gogh (1853-1890), nato nel Brabante, è attualmente uno degli artisti più famosi di tutti i tempi. Se desideri ammirare i capolavori di Van Gogh, una visita al Museo di Van Gogh di Amsterdam è d’obbligo. Ma per gli ammiratori del pittore, i posti da visitare non finiscono certo qui. Situato nel meraviglioso Parco […]

Read More