MADE IN ITALY Domenica mattina con laVerdi Ottorino Respighi Domenica 6 aprile, ore 11.00 Auditorium di Milano – largo Mahler

Giuseppe Grazioli

Quinto programma stagionale di Made in Italy, quinta edizione del ciclo Domenica mattina con laVerdi, ideato e diretto dal maestro Giuseppe Grazioli. Il progetto, avvalorato dai successi delle precedenti edizioni, prosegue la tradizione di proporre scelte del repertorio più ricercate e originali – anche di autori meno noti al grande pubblico – nel tentativo di offrire una prospettiva più ampia e accattivante del panorama sinfonico.

Appuntamento dunque domenica 6 aprile (ore 11.00), all’Auditorium di Milano in largo Mahler, dedicato a Ottorino Respighi (1879-1936).

Il compositore bolognese – di cui sarà eseguito Gli uccelli  – verrà messo a confronto con Casella (Serenata), e Ravel (Le tombeau de Couperin).

(Info e prenotazioni: Auditorium di Milano fondazione Cariplo, orari apertura: mar – dom, ore 14.30 – 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laVerdi.org, biglietti euro 14,00/12,50/7,00).

I dieci concerti della rassegna, che si estenderà fino a giugno 2014, sono dedicati al sinfonismo italiano: musicisti come Malipiero, Castelnuovo-Tedesco, Tommasini, Dallapiccola, Rieti, Menotti, fino al milanese Nino Rota, reso popolarissimo dalle sue straordinarie colonne sonore, hanno lasciato – insieme con “mostri sacri” del calibro di Mascagni, Puccini, Respighi – un marchio indelebile nella storia della musica del Novecento.

Senza dimenticare la straordinaria opera di Casella, che all’attività di autore appassionato ha saputo unire quella di grande divulgatore, se anche e soprattutto a lui si deve la diffusione e il successo nel nostro Paese della musica di Gustav Mahler, autore particolarmente caro a laVerdi.

Non è tutto. Il programma di questa nuova edizione di Domenica mattina con laVerdi viene arricchito da brani di musica da camera, nel tentativo – auspichiamo riuscito – di offrire un panorama più ampio e accattivante del repertorio preso in esame. L’augurio è che, grazie a questa nuova formula di concerto, il pubblico, anche di fronte a brani e autori meno noti, possa formarsi un’opinione libera da pregiudizi e ritagliarsi una parte da protagonista nell’ascolto.

Prossimo appuntamento

Domenica 4 maggio 2014, ore 11.00

VITTORIO RIETI (1898-1994)

Rieti Barabau – Suite dal balletto

Poulenc Le bal Masqué

Ibert Divertissement

   

Biografie

Giuseppe Grazioli si é diplomato in pianoforte con Paolo Bordoni, in composizione con Niccolò Castiglioni ed ha studiato direzione d’orchestra con Gianluigi Gelmetti, Leopold Hager, Franco Ferrara, Peter Maag e Leonard Bernstein. Ha diretto le principali orchestre italiane, fra le quali Accademia di Santa Cecilia di Roma, Orchestra RAI di Roma e Napoli, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestra Toscanini di Parma, Orchestra del Teatro Comunale di Trieste, Orchestra dell’Ente Arena di Verona, Orchestra del Carlo Felice di Genova, Orchestra Haydn di Bolzano, Pomeriggi Musicali e Orchestra Giuseppe Verdi di Milano. Dal 1995, anno in cui ha debuttato a St.Etienne con Madama Butterfly, svolge una intensa attività in Francia  Molto apprezzata per la particolarità delle proposte è anche la sua produzione discografica. Dopo una serie di 3 CD con il gruppo Harmonia Ensemble dedicati a rarità del ‘900 (De Falla, Auric, Martinu, Casella, Malipiero, Rieti, Lambert, Bax, Bartok), ha registrato diverse composizioni di Nino Rota: l’opera La visita meravigliosa, entusiasticamente accolta e premiata dalla critica di tutto il mondo; un CD dedicato alla musica per orchestra (Choc du Monde de la Musique) e infine alcuni lavori per il teatro (Lo scoiattolo in gamba, Cristallo di rocca) con l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi. E’ appena stata pubblicata per l’etichetta CPO la prima registrazione assoluta del brano Quadri di Segantini di Zandonai, realizzata con l’Orchestra Haydn di Bolzano.

Il 31 dicembre 2001 ha diretto alla Scala il concerto sinfonico che ha chiuso le attività in Teatro prima dei lavori di restauro. Nel giugno 2002 ha diretto, al Teatro Châtelet di Parigi, il concerto finale del concorso di canto Operalia, in seguito al quale Placido Domingo lo ha invitato a dirigere Lucia di Lammermoor all’Opera di Washington. Nel maggio 2003 ha diretto per il Teatro alla Scala la prima mondiale di Vita di Marco Tutino.

Recentemente  è stato presente nel cartellone del Teatro Regio di Torino (Orfeo agli Inferi, La Tempesta di Purcell/Galante e Le nozze di Figaro), del Carlo Felice di Genova (Candide), del Teatro Comunale di Bologna (The Beggar’s Opera), dell’Opera di Roma (Il Gatto con gli Stivali), del Teatro Rendano di Cosenza (L’elisir d’amore), all’Università di Yale (Il Trittico, A Midsummer Night’s Dream e Don Giovanni) all’Opéra de Quebec (Lucia di Lammermoor) ed ha diretto numerosi concerti sinfonici con le Orchestre del Carlo Felice di Genova, del Teatro de La Maestranza di Siviglia e con l’Orchestra Sinfonica di Tenerife. Nel mese di ottobre 2008 ha diretto all’Opera di Washington I pescatori di perle di Bizet e nel luglio 2010 ha inaugurato il Festival di Martina Franca con Napoli Milionaria di Nino Rota, ripresa poi a Cagliari nel luglio 2011.

Nell’agosto 2011 ha registrato con l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo una vastissima selezione dell’opera di Nino Rota, tra cui alcuni inediti e rarità, riprodotta in 3 album di due cd ciascuno per Decca, usciti nel corso del 2013.

Uncategorized

ANTEPRIMA LUCCA COMICS & GAMES 2016

Cover_Megere e Meretrici Al Lucca Comics & Games 2016, che si terrà a Lucca dal 28 ottobre al 1° novembre, verrà presentato il quinto capitolo di Squillo® “Megere e Meretrici”, nuova creazione della fervida immaginazione di IMMANUEL CASTO, prodotto dalla sua società Freak & Chic. “Megere e Meretrici” è il secondo mazzo di carte della […]

Read More
Uncategorized

LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore Chiostro del Bramante, Roma 29 settembre 2016 – 19 febbraio 2017 #Love @LoveArt

Francesco Vezzoli, Self Portrait as Apollo del Belvedere’s (Lover), 2011. Busto in marmo (XIX secolo), autoritratto in marmo, 75x48x35 cm; 64×43,5×27 cm (75×105,5×35 cm complessivi). Collezione Prada, Milano. Courtesy: Collezione Prada, Milano. Photo credit: Attilio Maranzano Andy Warhol, One Multicoloured Marilyn (Reversal Series), 1979-1986. Acrilico, polimeri sintetici e serigrafia su tela,  50,8×40,7 cm. Courtesy: Collezione […]

Read More
Uncategorized

SWING ‘N’ MILAN: dal 6 al 9 ottobre torna allo Spirit de Milan il festival swing più cool d’Italia! #Swing

Dopo lo strepitoso successo ottenuto durante le prime edizioni, lo “SWING ‘N’ MILAN” torna ad animare Milano, per la prima volta per quattro giorni! Dal 6 al 9 ottobre, lo Spirit de MILAN e gli spazi interni ed esterni della Cristallerie Livellara si trasformeranno in una vera e propria “cattedrale dello swing”, coinvolti in una […]

Read More