Piccoli musei crescono a Bolzano e dintorni

Piccoli musei crescono
L’area vacanze Bolzano Vigneti e Dolomiti è un territorio da scoprire anche culturalmente. Oggi poi è ancora più facile grazie alla museumobil Card, che include l’ingresso a moltissimi musei lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige,
sul Renon e in Val Sarentino

Castelli affrescati, masi contadini, attrezzi tradizionali per la viticoltura e l’apicoltura, antichi mulini: il territorio di Bolzano e dintorni (www.bolzanodintorni.info) preserva con grande attenzione la cultura del luogo e lo fa anche grazie ai tanti piccoli musei che costellano quest’area. Da Termeno, dove si possono ad esempio ammirare bottiglie di Gewürztraminer di fine Ottocento, fino alla selvaggia Val Sarentino – per immergersi negli usi e nei costumi locali – sono tanti gli spunti per itinerari che uniscono alla perfezione natura, gusto e tradizioni.

La cultura fiorisce lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige
Una vacanza sulla Strada del Vino dell’Alto Adige (www.stradadelvino-altoadige.it) non è solo sinonimo di degustazioni e visita alle cantine o ai vigneti: per conoscer meglio la storia della viticoltura locale c’è il Museo locale di Termeno dove – oltre ad attrezzi e bottiglie – c’è una sezione dedicata alle maschere carnevalesche dell’Egetmann, antico rito pagano sopravvissuto fino a oggi. Per gli appassionati di storia, da non perdere anche il Museo Uomo nel tempo, a Cortaccia: ristrutturato di recente, raccoglie più di seimila reperti archeologici che raccontano l’evoluzione dell’uomo dalla preistoria fino alla civiltà moderna. Particolarmente curata è la sezione dedicata alla lavorazione e trasformazione di lino, canapa, lana e seta. È invece dedicato a una storia cronologicamente più vicina il Museo di cultura popolare di Egna: nato nel 1990 grazie al minuzioso lavoro di ricerca di Anna Grandi Müller, espone oggetti d’arredamento e d’uso quotidiano tipici di un’abitazione borghese del periodo 1815-1950, per la maggior parte scovati in soffitte, mercati delle pulci e depositi. Ma questa zona è anche famosa per i suoi castelli: Museo Castel Moos-Schulthaus, immerso del paesaggio dei vigneti di Appiano, ha interni decorati con interessanti affreschi del Quattrocento, tra cui la curiosa rappresentazione della “Guerra dei gatti e dei topi”.

Le tradizioni della montagna
L’area vacanze Bolzano Vigneti e Dolomiti è anche fortemente legata alle tradizioni di montagna: per scoprirle, uno dei posti migliori è l’incantevole Val Sarentino, raggiungibile in mezz’ora di auto dal capoluogo. Qui, proprio nel paese di Sarentino, si trova il Rohrerhaus, uno dei più grandi masi di tutta la valle: costruzione antichissima (la sua esistenza è documentata fin dal 1280), oggi è stata ristrutturata e trasformata in un interessante percorso museale che porta i visitatori a entrare “fisicamente” nella quotidianità della vita rurale altoatesina: si può curiosare tra gli utensili della cucina, sedersi nella stube, osservare da vicino letti e culle, o ancora visitare il mulino annesso. È stato invece trasformato nel Museo dell’apicoltura il Maso Plattner, antica casa contadina sull’Altipiano del Renon, raggiungibile con una breve passeggiata dal lago di Costalovara. Qui anche l’area esterna è diventata parte integrante del percorso didattico, grazie a vecchi apiari e schede di approfondimento che raccontano il ciclo di vita delle api.
Ad Aldino l’associazione museale gestisce tre musei dislocati in vari punti del territorio comunale. Intimamente legato alla storia agricola della zona – qui la coltivazione dei cereali era di primaria importanza – è il Museo dei mulini, zeppo di attrezzi e utensili. Ci sono anche diversi mulini aperti ai visitatori, con pestini e brillatoi autentici. Diversa invece la collezione del Museo civico di Aldino, composta da oggetti sacri d’epoca barocca e rococò: un piccolo tesoro, tutto da scoprire. Tutt’altro genere di soggetto, infine, per il museo GEOlogico di Redagno: al suo interno si trovano esposti i più importanti reperti fossili provenienti dal vicino parco geologico Bletterbach, vero e proprio monumento naturale e patrimonio UNESCO. A questo proposito, un’altra interessante esposizione di fossili si trova a Meltina, delizioso paese di montagna facilmente raggiungibile da Terlano: questa collezione, messa insieme a partire dal 1980 e conservata nel municipio, raccoglie reperti provenienti da una cava locale (il Giogo di Meltina), compresi fossili di alberi di 260 milioni di anni.

Mentre a Bolzano…
Il capoluogo naturalmente ospita i più importanti musei dell’Alto Adige, dal Museo Archeologico al Museo della Montagna di Castel Firmiano. Ma anche a Bolzano ci sono piccoli tesori da scoprire: tra questi sicuramente il Museo Mercantile, con la sua sfarzosa Sala del Giudizio, dove viene presentata la tradizione delle fiere e dei mercati cittadini. Degni di nota inoltre gli arredi del falegname Anton Katzler (1700-1730) e i quadri di pittori tirolesi del Barocco nel salone d’onore, nonché i manoscritti relativi all’ordinamento delle fiere di Bolzano e i campionari di stoffe.

Una tessera per tutti i musei
Un’unica tessera apre le porte di moltissimi musei in tutto l’Alto Adige (80 nel territorio provinciale): è la museumobil Card che, tra l’altro, include anche l’utilizzo di tutti i mezzi del Trasporto Integrato Alto Adige (treni regionali, autobus, funivie, etc). La tessera è disponibile in due versioni (3 e 7 giorni) al prezzo rispettivamente di 28 e 32 euro. Tariffe scontate per i bambini dai 6 ai 14 anni.
Tutti i musei elencati in questo comunicato sono visitabili con la museumobil Card.
Per ulteriori informazioni: www.mobilcard.info/it/museumobil-card.asp

Pacchetto vacanza “Alla scoperta dei piccoli musei”: 3 pernottamenti (validità dal 13 marzo al 13 aprile) a partire da 109 euro per persona, compresa la visita guidata al Museo Uomo nel tempo e la museumobil Card per tre giorni.
Per i dettagli e le strutture aderenti, potete consultare questo link:
http://www.xmlapi.suedtirol.info/SuedtirolsSueden/PackageSearch/PackageDetail.asp?PackageID=CFC7078A5CA54BF8A25307A80F7E0858&Language=IT&StylePers=http://www.bolzanodintorni.info/css/sinfostyle.css&CDScript=http://www.bolzanodintorni.info/sinfonetcrossdomainfunctions.html

Indirizzi

Museo locale di Termeno – piazza Municipio 9, Termeno – tel. +39 328 5603645 – aperto da Pasqua a ottobre (mar. e ven. 10-12, merc. 10-12 e 16-18)
Museo Uomo nel tempo – Botengasse 2, Cortaccia – museumzeitreisemensch.it/anfang2d.htm – aperto tutto l’anno su prenotazione
Museo di cultura popolare – via Andreas Hofer 50, Egna – tel. 0471 812290 – aperto da Pasqua a Ognissanti – dom.-mar. 10-12, mar.-ven. 16-18
Museo Castel Moos-Schulthaus – via Palù 4, Appiano – tel. 0471 660139 – aperto dal 28 marzo a fine ottobre – mar.-sab. visite guidate alle ore 10, 11, 16 e 17
Rohrerhaus – via ronco 10, Sarentino – www.rohrerhaus.it – aperto dal 30 maggio al 31 ottobre
Museo dell’apicoltura – Maso Plattner – Costalovara 15, Soprabolzano – www.museo-plattner.com – aperto tutti i giorni da Pasqua fino a fine ottobre dalle 10 alle 18
Museo dei mulini, Museo civico di Aldino e museo GEOlogico di Redagno – www.museo-aldino.it
Esposizione di fossili a Meltina – Municipio 18, Meltina – tel. 0471 668001 – accesso libero tutto l’anno
Museo Mercantile – via portici 39, Bolzano – www.camcom.bz.it – lun.-sab. 10-12.30

Muoversi green. Le proposte per chi vuole lasciare a casa l’auto
In treno, con le Ferrovie Austriache e Tedesche
Con i treni DB-ÖBB EuroCity si raggiunge comodamente Bolzano da Verona a partire da soli 9 € (da Bologna e Venezia SL a partire da 19 €). I bambini fino a 14 anni viaggiano gratis, se accompagnati da un genitore o da un nonno. Per maggiori informazioni: www.megliointreno.it
Mobilcard Alto Adige
Con Mobilcard, si possono utilizzare tutti i mezzi pubblici del Trasporto Integrato per scoprire l’Alto Adige. Biglietto valido per 7 giorni a 28 €, oppure 3 giorni a 23 €. Mobilcard Junior (sotto i 14 anni) costa la metà, mentre i bambini fino a 6 anni viaggiano gratis.
Winepass
Abbina Mobilcard & l’offerta lungo la Strada del Vino.
Il Winepass apre le porte dell’affascinante mondo della Strada del Vino dell’Alto Adige. Winepass valido per 3 giorni a 35 €, oppure 7 giorni a 40 €. Per informazioni: www.stradadelvino-altoadige.it

Informazioni:
Consorzio Turistico Bolzano Vigneti e Dolomiti
tel. 0471 633 488
info@bolzanodintorni.info
www.bolzanodintorni.info

Stradivariusconcerti.com Uncategorized

HARD ROCK CAFE VENEZIA FESTEGGIA IL GIORNO DEL RINGRAZIAMENTO

In laguna, Giovedì 24 Novembre, l’Hard Rock Cafe di Venezia propone a tutti, americani in Italia, turisti e veneziani appassionati delle specialità e delle celebrazioni made in Usa, il Thanksgiving Menu dedicato che guarda alla tradizione e il meglio della musica americana di tutti i tempi.Per tutta la giornata, il Cafe veneziano porta in tavola […]

Read More
Uncategorized

Dal 15 Settembre 2016 apre ZELIG CABARET con la stagione “ANIMAli DA PALCOSCENICO”‏ @Zeligcabaret

Dal 15 settembre tornano ad accendersi i riflettori sul palco dello Zelig Cabaret di viale Monza 140, che inizia la sua trentesima edizione con ben 30 titoli in cartellone dal titolo…“ANIMAli DA PALCOSCENICO”. Un titolo che, se da una parte vuole ricordare che solo chi è capace di darsi al pubblico con lucida follia e […]

Read More
Uncategorized

Halloween 2016 nei Castelli Stregati @halloween2016 @castellistregati @CastelliDucato

Halloween 2016 nei Castelli Stregati Le prime proposte in anteprima dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza: giorni e notti indimenticabili a caccia di fantasmi nell’Emilia-Romagna più misteriosa Eventi per adulti e bambini con animazione, cene, visite guidate a lume di candela. Possibilità di dormire in Castello. Per le famiglie alla ricerca di piccoli […]

Read More