Lander (WY) “Climbing Capital” delle Montagne Rocciose

Wyoming:
a Lander – Climbing Capital of the
Rockies –
 a Luglio l’INTERNATIONAL CLIMBERS’S FESTIVAL.
Tutto l’anno è meta
per climber da tutto iI
mondo.

LANDER,
Wyoming
, per gli amanti
delle arrampicate è speciale.
Oggi vanta
probabilmente più residenti climber pro capite
– 200 su 6.000
abitanti – di qualsivoglia altra località d’America. Un massiccio affianca le montagne
Wind River
Mountains
ad ovest della
città,
chilometri di
dorsali bianche dolomitiche, 
Bighorn
Dolomite
, una delle più
intriganti rocce da sfidare in scalata. Qui s’affronta anche la prova più
difficoltosa,
il livello 5.14, tra i più impegnativi
d’America.

Negli ultimi 20 anni i climber si
radunano in questa zona del Wyoming centrale per mettersi alla prova, testare le
proprie capacità affrontando i diversi percorsi esistenti.
Lander vanta oltre 15 zone
distinte da scalare
, tutte con nomi intriganti quali
Wild Iris, Freak Mountain e Fossil Hill. Oltre
2000 le rocce da scalare per raggiungere le vette. Dopo la prima scalata su una
nuova roccia nasce il nome per altri scalatori: tutti riflettono lo spirito
western di Lander, “Rodeo Free Europe”, “Wind and Rattlesnakes”, “The White
Buffalo.” Lander è talmente orientata all’arrampicata tanto che la piscina
pubblica dispone di due pareti per allenarsi. La zona é veramente sicura, più
che l’Himalaya o le centinaia di pareti a Yosemite, tanto che a
Sinks
Canyon
si possono avvistare climber
d’ogni età, abilità e livello su pareti dai 15 ai 30 metri. 
Tre i tipi di roccia:
calcarea, granitica e arenaria
adatta allo sport,
all’arrampicata tradizionale ed al bouldering; climbing alpino invece sulle Wind
Mountains. Le rocce e le pareti esposte a sud sulle pareti
Main e Fairfield Hill sono
soleggiate e calde, rendendo primavera ed autunno migliori stagioni per il
climbing. La qualità della roccia è ottima, se non
superlativa.

Le prime scalate dei picchi
meridionali della catena montuosa di Wind River risalgono a fine 1800. I Nativi
americani in queste zone li scalavano con estrema facilità da tempi immemori.
Nel 1930 gli alpinisti lanciarono i primi viaggi alle vette Cirque of the
Towers, a pochi chilometri da Lander. Verso gli anni ’60 giunsero scalatori
professionali per affrontare le cime di
Sinks
Canyon
,
ad una quindicina di chilometri a
sud-est di Lander. In anni recenti arrampicarsi è diventato uno sport molto in
voga ed ogni anno Lander celebra un festival internazionale, l’
International
Climbers’ Festival
vera competizione d’ accaniti
climber, alla sua 21° edizione del 2014
, dal 9 al 13
Luglio

con corsi, seminari ed anche un
festival cinematografico, il
Lander Climbers’
Film Festival
. Vi partecipano circa 500 persone
ed almeno 50 partner organizzativi; l’età media è di 26 anni, benché il festival
attiri famiglie ed ogni età.
Tra gli sponsor del Festival 2014
anche le aziende italiane leader in calzature tecniche, SCARPA ed in
equipaggiamento tecnico, LA
SPORTIVA.
 http://climbersfestival.org

Todd Skinner, nativo di Pinedale,
Wyoming uno degli arrampicatori più innovatori d’America, vera celebrità anche
sulla scena internazionale e migliore americano alla fine degli anni ’80, creò
questo raduno annuale. Influenzò l’ambiente sportivo dei climber e rese Lander la
Capitale del Climbing.
Anche fuori dal Festival
Lander è
tipicamente 
climber-friendly
. Il city park offre
campeggio
gratuito, la piscina comunale e la palestra
locale docce pubbliche molto economiche. Due le drogherie ben fornite di vivande
vegetariane ed organiche. NOLS’ “Gulch” é specializzato in alimenti adatti alla
dieta del climber. Si può anche noleggiare una guida per un’arrampicata sulle
rocce:
Exum Mountain Guides (exumguides.com) e Jackson Hole
Mountain Guides
(jhmg.com)
hanno ottime guide ed istruttori per tutta
la zona. 

INFO: RMI ITALIA –
c/oThema Nuovi Mondi Srl – www.RealAmerica.itrockymountain@themasrl.it

You may also like...