Narrenschiff – martedì 21 gennaio 2014

Narrenschiff

Uno spettacolo che è una
nave la quale prende il mare nei pressi del manicomio di Pergine, della sua
storia centenaria, della storia di chi vi è stato internato e di chi vi ha
lavorato, per «prendere il largo» nel mistero e nella tragedia che è la follia.  «Narrenschiff» (in tedesco «nave dei folli»)
è lo spettacolo in due atti unici che la compagnia «Aria Teatro» porta in scena
martedì 21 gennaio nella sala Mille del Palazzo dei Congressi di Riva del
Garda, per la regia di Carlo Orlando. L’inizio è alle ore 21.

«Narrenschiff»doveva essere uno spettacolo che aveva come oggetto il
manicomio di Pergine; ma appena«varata»nel mare delle prove e della ricerca, la piccola nave ha
subito naufragato. O meglio: c’è stato un ammutinamento, qualcuno ha preso il
timone al posto della compagnia e ha guidando il«legno»in
un mare di storie, immagini, musiche e suggestioni che hanno come tema la
follia. Gli artisti hanno cercato di tenere la rotta, ma non è semplice
orientarsi.

Al
momento lo spettacolo è diviso in due atti unici: il primo è una guida«sragionata»alla follia e
alla storia dell’internamento e dei manicomi, un’indagine storica e oggettiva
su come la follia veniva recepita dalla società e come la medicina cercasse di
occuparsene. Il secondo atto è invece un’indagine soggettiva e intima sul tema:
attraverso le parole di Alda Merini e la poesia di Shakespeare si parla del
manicomio«che è fuori il
manicomio», che viviamo anche noi tutti i
giorni nelle nostre pene d’amore, nelle nostre fatiche e nei nostri
esaurimenti. La speranza è trovare un porto disposto ad accogliere la
sgangherata bagnarola, un porto dove sia possibile fare la pace con una storia
di errori e sofferenza.

«Abbiamo
deciso di narrare la follia per indagarla, tentare di darle voce – dice il
regista Carlo Orlando – allenandoci alla mancanza di comprensione, abbandonando
la ricerca del confine tra ciò che è sano e ciò che non lo è. Per iniziare
abbiamo attinto dal mondo che ci circonda, da quel mondo che vediamo passare
per strada, da ciò che il manicomio ha partorito dopo la sua chiusura, dalle
tracce leggibili nei luoghi che lo simboleggiano. La nostra sfida è quella di
riuscire a raccontare senza giudizio un’istituzione, il tentativo di varcare la
soglia e rompere le catene e il ritrovarsi in un mondo nuovo, dove ogni cosa è
apparentemente possibile. La narrazione è il tramite, il linguaggio che ci
permette di intrufolarci nelle storie e nei personaggi mantenendone la
soggettiva parzialità, per arrivare allo spettatore in una molteplicità di
sguardi che danno vita alla realtà».

Lo spettacolo è il quarto appuntamento
della tradizionale Stagione di prosa delle amministrazioni comunali di Arco,
Riva del Garda e Nago-Torbole, realizzata con il coordinamento di Alto Garda
Cultura, il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del
Garda, e del Coordinamento teatrale trentino.

Ingressi

PREVENDITA BIGLIETTI
D’INGRESSO AI SINGOLI SPETTACOLI

Agli sportelli delle Casse
Rurali trentine fino al giorno dello spettacolo. Servizio gratuito.

VENDITA BIGLIETTI D’INGRESSO
AI SINGOLI SPETTACOLI

Nella sede dello spettacolo,
la stessa sera, a partire dalle ore 20 (limitatamente ai biglietti non
distribuiti in prevendita). Ogni persona potrà acquistare fino a un massimo di
otto biglietti. Il biglietto è cedibile esclusivamente a parità di condizioni.
Non si accettano prenotazioni telefoniche.

RIDUZIONI

Giovani fino a 25 anni,
persone oltre i 65 anni, abbonati ad altre stagioni 2013-2014 del Circuito
Teatrale Trentino, esclusivamente previa presentazione dell’altro abbonamento.

Ai soci di SAIT Soc. Coop.
Consorzio delle Cooperative di Consumo Trentine, possessori di carta «In
Cooperazione», è riservato uno sconto pari a circa il 10% su biglietti e
abbonamenti di tutti gli spettacoli dei Comuni di Riva del Garda e
Nago-Torbole. La riduzione viene effettuata unicamente dietro presentazione
della tessera; ogni tessera dà diritto allo sconto su un solo abbonamento sul
quale sarà riportato il nominativo del socio.

Informazioni

Servizio attività culturali
intercomunale di Arco e Riva del Garda

www.altogardacultura.it

Sede di Riva del Garda

tel. 0464.573918

fax 0464.573900

e-mail
cst@comune.rivadelgarda.tn.it

web
www.comune.rivadelgarda.tn.it

Sede di Arco

tel. 0464.583619

fax 0464.583615

e-mail
cultura@comune.arco.tn.it

web www.comune.arco.tn.it

Comune di Nago-Torbole,
biblioteca

tel. 0464.505181

fax 0464.505625

e-mailnago@biblio.infotn.it

web
www.comune.nago-torbole.tn.it

Informazioni sul teatro e
sul cinema in Trentino nel sito internet: www.trentinospettacoli.it

You may also like...