WARHOL 24 ottobre 2013 9 marzo 2014 Palazzo Reale, Milano #milano #warhol; #bepop15

Andy Warhol

Blue Shot Marilyn

1964

Collezione Brant Foundation

© The Brant Foundation, Greenwich (CT), USA

© The Andy Warhol Foundation for the Visual Arts Inc. by SIAE 2013

Andy Warhol, padre della Pop Art americana, torna a Milano con una grande monografica a Palazzo Reale, che per la
prima volta ospita una mostra dell’artista statunitense. L’evento attesissimo è al centro della programmazione
dell’Autunno Americano, iniziata il 24 settembre con la mostra Pollock e gli Irascibili. La scuola di New York. Promossa
dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e prodotta da Palazzo Reale, 24 ORE Cultura  Gruppo 24 ORE e
Arthemisia Group, la mostra è curata da Peter Brant con il contributo di Francesco Bonami: appassionato collezionista,
fin da giovanissimo Brant iniziò a comprare opere di artisti contemporanei americani mettendole poi a disposizione per
fini di studio e divulgazione attraverso la Brant Foundation.
Come scrive Francesco Bonami:La mostra è un’occasione rarissima per il pubblico di poter vedere uno dei gruppi di
opere più importanti dell􂀙artista Americano  raccolto non da un semplice, per quanto appassionato, collezionista
ma da un personaggio, Peter Brant, intimo amico di Warhol con il quale ha condiviso gli anni artisticamente e
culturalmente più vivaci della New York degli anno 60 e 70.
Oltre 160 opere, dai primi disegni di Warhol per finire con le spettacolari Ultime Cene – presentate proprio a Milano
nel 1987 in quella che fu l’ultima mostra di Warhol, prima della morte per una banale operazione – e gli autoritratti,
passando attraverso le opere più iconiche come le Electric Chairs (1964), il grande ritratto di Mao, i fiori e uno dei
più famosi capolavori di Warhol Shot Light Blue Marilyn (1964), il ritratto della famosa attrice americana che ha in
mezzo agli occhi il segno restaurato di uno dei colpi di pistola esploso da un’amica dellartista nel 1964 che Brant
avrebbe poi acquistato per 5000 dollari nel 1967 con i proventi di un piccolo investimento.
􂀜Dai divi del cinema alle bottiglie di Coca Cola, fino ad autentici capolavori come il Cenacolo di Leonardo da Vinci, Andy
Warhol ha trattato democraticamente tutti i suoi soggetti con tecniche nuove prodotte dai linguaggi della
contemporaneità, trasformando il suo lavoro di artista in un􂀙officina di produzione di icone, destinate segnare un􂀙epoca
ed entrare a pieno titolo nella storia dell’arte ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno 􂀓.Per questo
possiamo affermare che Warhol ha contribuito in modo determinante a definire e trasformare il moderno concetto di
icona: ormai lontana dall􂀙etimologia che lega in maniera indissolubile il sostantivo al mondo religioso, alla devozione e
all’adorazione, l’accezione corrente di icona è laica, ed è pop. Proprio come la sua arte.
Quando un’opera d’arte, da semplice espressione del talento, della tecnica, della creatività di un artista, diventa
un􂀙icona? Perché la ripetizione di un immagine, anche diversa e finanche trasfigurata, a volte persino snaturata, invece
di sminuirlo ne aumenta in maniera esponenziale il potenziale iconico?
Storici dell’arte, filosofi e artisti si sono spesso misurati con queste domande, ma quel che è certo è che Andy Warhol ne
conosceva le risposte.
Attraverso capolavori e opere altrettanto sorprendenti, ma meno conosciute, come una serie di Polaroid mai viste
prima in Europa, la mostra della Brant Foundation non racconta semplicemente il Warhol star del mondo dell􂀙arte e
del mercato, ma anche il Warhol intimo, l􂀙amico, l􂀙uomo.
Pur a distanza di anni e pure in una società profondamente cambiata, le opere che il visitatore potrà ammirare a
Palazzo Reale, dimostrano come la grande arte non invecchi mai. Come scrive Francesco Bonami: 􂀜I grandi artisti
possono avere periodo più o meno interessanti, ma nella loro produzione avranno sempre qualcosa che riesce a
comunicare. Warhol parla dalla nostra società, oggi come allora.
Accogliendo l’invito di portare a Milano la propria collezione Peter Brant ha dichiarato 􂀜Sono molto onorato di avere
questa opportunità anche perché Andy sarebbe stato felice di tornare a Milano una città che lo amava e che lui
amava e gli era rimasta profondamente nel cuore.
Dopo Milano la mostra proseguirà per il prestigioso museo LACMA di Los Angeles a conferma di come Palazzo Reale
e Milano facciano oramai parte del grande circuito dell􂀙arte moderna e contemporanea.

INFO E PRENOTAZIONI

Prenotazioni: 0254913

http://www.warholmilano.it | http://www.comune.milano.it/palazzoreale

SOCIAL

FB: facebook.com/24orecultura | facebook.com/palazzoreale

Hashtag: #warhol; #bepop15

Scheda tecnica

Titolo WARHOL

A cura di Peter Brant

Con il contributo di Francesco Bonami

Una mostra Comune di Milano – Cultura, Moda, Design

Palazzo Reale

24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE

Arthemisia Group

Progetto Allestimento Peter Bottazzi con Michela Dossi

Sponsor Costa Cociere

Lighting Sponsor Reggiani Illuminazione

Sponsor Tecnico Atm, Trenord, CanaleArte, Cappellini

In collaborazione con la Rinascente

Con il sostegno di Publitalia ’80, Digitalia ’80, Radio Deejay, HP, Coop

In partnership con Vogue, L’Uomo Vogue, AD

Hotel Ufficiale NH Hoteles

Charity Partner Fondazione per la ricerca sulla Fibrosi Cistica – onlus

Con il supporto di Il Sole 24 ORE

Domenica

Radio 24

Sede Palazzo Reale, Milano

Periodo 24 ottobre 2013 – 9 marzo 2014

Orari lunedì 14.30 – 19.30

martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30 – 19.30

giovedì e sabato 9.30 – 22.30

Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura

Info e prenotazioni www.warholmilano.it

www.comune.milano.it/palazzoreale

www.ticket.it/warhol tel. 02 54913

Ingresso

VISITATORI INDIVIDUALI

€ 12,00 INGRESSO SINGOLO INTERO CHARITY audioguida gratuita

€ 11,00 INGRESSO SINGOLO INTERO audioguida gratuita

€ 10,00 INGRESSO SINGOLO RIDOTTO CHARITY audioguida gratuita

€ 9,50 INGRESSO RIDOTTO audioguida gratuita

visitatori dai 6 ai 26 anni, visitatori oltre i 65 anni, portatori di handicap, soci Touring Club con tessera, soci FAI

con tessera, possessori di biglietti aderenti all’iniziativa “Lunedì Musei” (Poldi Pezzoli / Museo Teatrale della

Scala), militari, forze dell’ordine non in servizio, insegnanti, dipendenti con badge e abbonati annuali Trenord,

soci Coop con tessera, altre categorie convenzionate

€ 5,50 INGRESSO RIDOTTO SPECIALE audioguida gratuita

dipendenti Gruppo 24 ORE (eventuale accompagnatore al seguito € 9,50), volontari Servizio Civile muniti di

tesserino, dipendenti con badge e abbonati annuali ATM che presentano in biglietteria il tesserino con la

dicitura “abbonamento annuale” o in alternativa la tessera Carta Club oppure lo scontrino fiscale, altre

categorie convenzionate (seguirà lista)

Gratuito audioguida gratuita

Minori fino ai 6 anni, un accompagnatore per disabile che presenti necessità, dipendenti della Soprintendenza ai

Beni Architettonici di Milano, giornalisti con tesserino ODG per servizio (previo accredito – non si procede con

l’accreditare la stampa sabato, domenica e nei giorni festivi – per emergenze 349 6108183), tesserati ICOM,

guide turistiche munite di tesserino di abilitazione

Dipendenti Comunali Dietro esibizione del badge € 5,50 – eventuale ospite al seguito € 9,50

audioguida gratuita

BIGLIETTO FAMIGLIA 1 o 2 adulti + bambini (da 6 a 14 anni) = adulto € 9,50 – bambino € 5,50

audioguida gratuita

GRUPPI

€ 9,50 Gruppi di almeno 15 persone

Gratuità 1 accompagnatore per ogni gruppo

Sistema di microfonaggio obbligatorio e incluso nel prezzo

GRUPPI TOURING CLUB O FAI

€ 5,50 Gruppi organizzati direttamente dal Touring Club e dal FAI

Gratuità 1 accompagnatore e 1 guida per gruppo

Sistema di microfonaggio obbligatorio e incluso nel prezzo

SCUOLE

€ 5,50 Gruppi di studenti di ogni ordine e grado

Gratuità 2 accompagnatori per ogni gruppo scolastico

Sistema di microfonaggio obbligatorio e incluso nel prezzo

VISITE GUIDATE

GRUPPI: 110,00 € visita guidata ‐ 130,00 € visita guidata inglese/francese

SCUOLE: 70,00 € visita guidata ‐ 90,00 € visita guidata con focus in inglese o in lingua (inglese/francese)

Didattica e visite guidate Ad Artem – Sezione didattica in mostra e in classe

tel. 02 6597728 info@adartem.it

Audioguida Antenna International

Social Media Hashtag: #warhol #bepop15 | https://twitter.com/24Cultura

https://www.facebook.com/24ORECultura | http://instagram.com/24cultura

http://pinterest.com/24Cultura/boards/ | http://www.youtube.com/user/24ORECultura

Catalogo 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE prezzo 34 € in mostra; 39 € in libreria

da novembre 2013 disponibile su www.shopping24.it

Lombardia News24

Autunno a Bormio 2021 | Cosa fare e vedere #bormio @Bormio_Tourism

Nella magia del foliage del Parco Nazionale dello Stelvio, le escursioni svelano la stagione degli amori dei cervi. I sentieri tra i luoghi della Grande Guerra riportano al presente le tracce della storia. Gli amanti dello sport possono continuare a godersi lo sci estivo in attesa della stagione invernale, o il piacevole golf in quota. […]

Read More
Italia News24 Trentino Alto AdigeNews24 Turismo News24

Trentino Val Noana| Angolo magico del Primiero #pontetibetano

La Val Noana è uno dei posti magici del Primiero, perla montana del Trentino: natura e scorci spettacolari, dove ritemprare corpo e spirito, immergendosi in un ambiente incontaminato. Un Eden per gli escursionisti. Vi si snodano percorsi di varia lunghezza e impegno fisico, adatti sia a chi vuole fare una semplice passeggiata, che ai più […]

Read More
Lombardia News24 Parchi Divertimento News 24

A Leolandia è tempo di HalLEOween: tante sorprese e qualche scherzetto

Settembre 2021 – Continuano i festeggiamenti per il 50° anniversario di Leolandia, il primo parco a tema italiano dedicato alle famiglie con bambini che, come per incantesimo, dal 25 settembre si trasformerà nel magico mondo di HalLEOween. Ad attendere grandi e piccini, una simpatica banda di streghette pasticcione, zucche colorate, allegri fantasmini e tanti altri […]

Read More