Press "Enter" to skip to content

Merenda SPEAKING IN TONGUES di Andrew Bovell – Teatro Libero.it – Dal 4 al 14 marzo 2014

Dal
4 al 14 marzo 2014

www.teatrolibero.it

Merenda



SPEAKING IN TONGUES

di Andrew Bovell

regia Michael Rodgers

cast in fase di definizione




Speaking In Tonguesparla di ciò che è giusto e sbagliato in un comportamento
emotivo. Parla del contratto sciolto tra due persone intime mentre vengono
intrecciati legami profondi tra estranei. Traccia un panorama di emozioni
caratterizzato da un senso di disconnessione e di codici morali instabili.
Parla di persone che desiderano avere risposte e che vogliono aggrapparsi a piccoli
momenti di speranza e di umorismo per combattere un crescente senso di
alienazione. Il testo è scritto in due metà. Ogni metà ha un tono particolare.
È stato scritto per quattro attori ma ci sono nove personaggi. È in tre parti.
Ogni parte è l’esplorazione del rapporto tra quattro persone. Rapporto che però
non è reciprocamente esclusivo. Le connessioni tra i personaggi esistono sia
nei tre atti, sia tra di loro. Alcuni di loro ritornano, altri spariscono.
Vicende raccontate in un atto trovano un significato in quello successivo. Il
tutto è guidato da una generale sensazione di mistero. Le risposte sono lì, ma
sono sfuggenti. Il racconto non sempre avanza. Salta di qua e di là, avanti e
indietro. Torna a situazioni già vissute ma raccontandole con un altro punto di
vista. Sono consapevole che il testo abbia una struttura complessa. Che non
segua le tipiche linee drammaturgiche. Per questo so che il pubblico potrebbe
sentirsi a disagio. Ma ho fiducia nel fatto che il pubblico oggi sia alla
ricerca di strutture narrative differenti e di nuovi sistemi di scambi
drammatici. In ogni caso spero che la gente lasci il teatro perseguitata da
questi personaggi così come lo sono io e magari anche facendosi le stesse
domande che mi faccio io. Come mi comporto nel mondo? Come vi sopravvivo?

(Andrew Bovell, Giugno 1998)

Mission News Theme by Compete Themes.