Festival Verdiano | Dove soggiornare presso i luoghi del Maestro

 La musica come filo conduttore che lega tra loro diversi luoghi e ne diventa parte integrante si fa messaggera dell’anima di un paese e dell’atmosfera di un viaggio, si trasforma nel pretesto per un itinerario autunnale “sulle ali dell’opera”, dalle terre verdiane ai teatri di Parma e Fidenza, alla scoperta delle risorse artistiche del territorio che ha dato i natali al Maestro, della cui nascita si celebra quest’anno il bicentenario. Il pacchetto “Le Terre della Musica e dei Teatri” – organizzato da Argante Viaggi in collaborazione con INC HOTELS GROUP di Parma, con le sue strutture vicinissime al centro storico e a pochi chilometri dai luoghi che hanno visto nascere e crescere Giuseppe Verdi (Best Western Hotel Farnese di Parma, Hotel San Marco di Parma Ovest e Holiday Inn Express  Parma) – propone un vero e proprio tuffo nella cultura di un’area magica che, per una serie di coincidenze del destino, ha rappresentato e continua ed incarnare un punto cruciale per l’arte e la storia d’Italia.  Si parte con la visita al Teatro Regio – fra i più illustri dello Stivale per tradizioni musicali e tra i templi dell’opera più famosi al mondo – ed alla Casa della Musica a Palazzo Cusani, il primo museo italiano del melodramma e centro di documentazione sulla musica di livello internazionale per lo studio e la ricerca. Si prosegue con l’incursione nei segreti della Casa natale di Arturo Toscanini e – dopo il pranzo presso un locale tipico – con la visita alla Cattedrale, che custodisce capolavori quali la cupola affrescata dal Correggio, L’Assunzione della Vergine e la Deposizione, prima opera scultorea di Benedetto Antelami, autore anche del progetto del Battistero e dello zooforo che gli corre intorno.
La cena e il pernottamento sono il giusto riposo prima del trasferimento, il secondo giorno, a  Roncole Verdi. Qui il piccolo centro che diede i natali a Giuseppe Verdi, dove si visitano la Casa Natale del Maestro e la vicina  Chiesa di San Michele Arcangelo, che conserva al suo interno il fonte battesimale nel quale fu battezzato Giuseppe Verdi e l’organo sul quale egli si esercitava da fanciullo.
Nel pomeriggio, trasferimento a Busseto, pranzo libero, visita alla Chiesa della Collegiata, a Casa Barezzi (museo di cimeli verdiani) e al Teatro Verdi. Per finire, partenza per Villanova d’Arda e ingresso a Villa Verdi, acquistata dal Maestro nel 1848 e simbolo del suo carattere e delle sue passioni, con fotografie, oggetti personali, cimeli raccolti nei suoi viaggi o doni di ammiratori e personaggi celebri.
Il pacchetto, offerto a partire da 142 euro a persona, comprende servizio guida per l’intera giornata, ingressi nei luoghi come da programma, pranzo a base di prodotti tipici (bevande escluse), cena e sistemazione in camera doppia in uno degli Inc Hotels del gruppo di Parma. Non sono compresi servizio di trasporto (pullman), pasti ove non espressamente indicati, mance, extra e tutto quanto non specificato.
A partire da 213 euro a persona, “Parma e il Territorio, tutto il piacere dell’arte” è invece proposta un’alternativa dedicata a chi ama la musica di Verdi, e le testimonianze del glorioso passato del Ducato di Parma e Piacenza, per secoli al centro della politica europea, grazie all’influenza dei suoi signori, dai Farnese ai Borbone, e di Maria Luigia D’Austria, moglie di Napoleone. Il Palazzo della Pilotta, il Teatro Farnese, la Camera di San Paolo e la Chiesa Abbaziale di San Giovanni Evangelista sono solo alcune delle perle che la città di Parma, da sola, offre ai visitatori il primo giorno, con un itinerario arricchito dal pranzo a base di prodotti tipici e cena con pernottamento in uno degli hotels del gruppo Inc di Parma. Il secondo giorno, è invece il territorio a farla da padrone, con il famoso triangolo d’oro dei Castelli e delle Rocche, in un percorso che coniuga l’immaginario fantastico del castello medioevale ai fasti della corte rinascimentale con realtà ancora conservate e visibili. Questo viaggio nel tempo e nel gusto, passa per la Chiesa dell’Abbazia di Fontevivo, la Rocca Meli Lupi, la Reggia di Colorno, la Cappella di San Liborio, visita e degustazione al Museo del Parmigiano Reggiano e ad un’azienda di produzione e stagionatura del Culatello di Zibello DOP. La quota comprende servizio guida per l’intera giornata, ingressi nei luoghi come da programma, pranzo a base di prodotti tipici locali  (bevande escluse), pranzo/degustazione presso il Museo del Parmigiano Reggiano (bevande escluse), merenda presso azienda di produzione e stagionatura del Culatello di Zibello, cena e sistemazione in camere doppie in uno degli Inc Hotels del gruppo , assicurazione medico/bagaglio e materiale informativo.

 
Per informazioni: INC Hotels Group
Via Reggio 51/a, 43126 Parma
E-mail: info@inchotels.com
Sito web: www.inchotels.com

Uncategorized

HENRI CARTIER-BRESSON FOTOGRAFO Villa Reale di Monza Secondo Piano Nobile 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017 @Villarealemonza @HENRICARTIERBRESSON

140 scatti di Henri Cartier Bresson, in mostra alla Villa Reale di Monza dal 20 ottobre, dedicati al grande maestro, per immergerci nel suo mondo,  per scoprire il carico di ricchezza di ogni sua immagine, testimonianza di un uomo consapevole, dal lucido pensiero, verso la realtà storica e sociologica.     Prostitute. Calle Cuauhtemoctzin, Città del […]

Read More
Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More