Il Sud dell’India - Altopiano del Deccan



India – Altopiano del Deccan
SUD SCONOSCIUTO
Il Sud dell’India è, senza dubbio, uno dei luoghi più suggestivi della Terra: dall’altopiano del Deccan a Bangalore, l’itinerario proposto da TOAssociati dispiega i suoi giorni tra arte e architettura templare da cui cogliere l’essenza della filosofia indù, tra linee purissime e sculture raffinate.

L’India del sud rappresenta la parte più autentica e più originale del sub-continente indiano, rimasta estranea alle grandi correnti migratorie ed alle invasioni straniere così come dalle teorie filosofiche e religiose che hanno influenzato la piana del Gange e l’estremo Nord del Paese.
Qui l’eredità indiana è intatta come in nessun’altra regione del Paese e il viaggio proposto da TOAssociati con accompagnatore dall’Italia garantito vi porta a scoprire l’essenza della filosofia indù ancora fortemente radicata tra gli altipiani del Deccan e osservabile attraverso l’arte e l’architettura templare, dalle linee purissime e con sculture raffinate. Un itinerario di 15 giorni tra città sacre, templi, palazzi medievali che conservano collezioni preziose, santuari affollati di pellegrini, mercati animati e città odorose, mistiche e silenti.

PARTENZA SPECIALE: 26 NOVEMBRE 2013

Check-in: Gli altipiani del Deccan (15 giorni/14 notti)
Itinerario: Italia, Bombay, Aurangabad, Ajanta/Ellora, Solapur, Gulbarga, Bijapur, Badami, Pattadakal, Aihole, Hospet, Hampi, Hassan, Halebid, Belur, Sravanabelagola, Mysore, Somnathpur, Bangalore, Italia.
QUOTA: a partire da 2.370 Euro a persona in doppia (quota base per minimo 20 partecipanti)
La quota comprende: voli internazionali di linea da Venezia, franchigia di kg. 20 di bagaglio, trasferimenti privati, volo interno, sistemazione negli hotel menzionati (4 stelle e migliori esistenti nelle località minori), trattamento di mezza pensione (cene), guida accompagnatrice locale parlante italiano da Solapur a Bangalore, guida locale parlante inglese a Bombay e Aurangabad, accompagnatore dall’Italia, ingressi nei siti, tasse locali, assicurazione inter-assistance, documenti da viaggio.
La quota non comprende: bevande, le seconde colazioni, mance, spese personali e quanto altro non indicato ne “la quota comprende”.
Un’India insolita. Templi rupestri scavati nella pietra fra valli profonde solcate dai fiumi, vestigia irreali di regni scomparsi e permeati dai misteri delle leggende. L’itinerario proposto da TOAssociati con accompagnatore dall’Italia garantito attraversa gli stati meridionali del Karnataka e del Maharastra, zone più che mai ricche di tesori dell’arte indu come le spettacolari grotte buddhiste di Ajanta ed i templi rupestri di Ellora, entrambi siti Patrimonio dell’Unesco dell’India.
Sulla strada che conduce a Bijapur, avrete modo di osservare l’India rurale dei piccoli villaggi con una prima sosta a Solarpur e poi a Gulbarga, ma ad affascinarvi sarà la città fortificata di Bijapur che porta i segni di un passato splendido e rinomato con i monumenti d’arte indiana.
Una volta giunti a Badami, lo spettacolo che si apre di fronte ai vostri occhi non ha eguali: pittorescamente situata alla foce di un burrone tra due colline rocciose, è famosa per i suoi cinque templi scavati nella roccia che si affacciano sul lago, luoghi di meditazione e di culto dei seguaci di Shiva e Visnu.
Sosta a Pattadakal, città regale dei Chalukya per visitare stupendi templi indù con sculture che narrano episodi delle famose epopee indiane, prima di raggiungere Aihole, nota come la “Culla dell’Architettura indiana” perché possiede più di un centinaio di templi sparsi per il paese e dove si trova l’unico templio a pianta absidale.
Altrettanto affascinanti sono le rovine di Hampi o Vijayanagar, “città della vittoria” in indi, un luogo magico e incantato, pieno di storia e di storie, un insieme di templi, fiumi, laghi e sassi appoggiati al suolo come per gioco divino.
Percorrendo la strada in direzione di Mysore, una visita ai templi stellari più grandi del periodo medievale, quelli di Halebid e Belur, per contemplare in una serie preziosissima di sculture e bassorilievi tutta la maestria degli artigiani e degli artisti indù e arrivare poi alla città dei palazzi, della seta e del legno di sandalo, Mysore appunto, città dei maharaja e degli impressionanti palazzi.
Un’escursione a Somnathpur dove sorge lo splendido tempio stellare di Sri Channakeshara, quello meglio conservato, costruito nel periodo di massimo splendore dei sovrani Hoysala, prima di immergersi nella tecnologica Bangalore, capitale dello stato del Karnataka, chiamata la “Città giardino” proprio per i numerosi parchi, giardini e viali alberati che possiede, da cui prendete il volo per fare rientro in Italia.
Un itinerario da percorrere lentamente per poter rivivere le atmosfere di tempi lontani, tra città sacre, templi stellari, palazzi medievali che conservano collezioni preziose, santuari affollati di pellegrini, mercati animati e città odorose, mistiche e silenti.

Tour operator con sede a Bologna e a Roma, si occupa di turismo outgoing dal 1972.
Propone viaggi culturali e particolari, frutto di attente ricerche e di una profonda conoscenza delle destinazioni. Gli itinerari sono presenti solo sul sito www.toassociati.com
con utili e dettagliate informazioni, immagini, filmati, racconti, news e consigli di viaggio.

TOA - TOUR OPERATOR ASSOCIATI
Bologna - tel. 0516415106 ● Roma - tel. 06 90160016

Articoli Più Visti

Rimini Eventi 2020 | Calendario Estate - Inverno

Nasce il Taranto Jazz Festival | Tosca inaugura la I Edizione (14 - 19 luglio 2020)

Estate 2020 a Cannes | Costa Azzurra