il 24 settembre esce “LUMINESCENZA”, il nuovo album di MIGASO & I BRIGANTI

MIGASO & I BRIGANTIIL 24
SETTEMBRE ESCE IL NUOVO ALBUM

“LUMINESCENZA”

disponibile
in digital download e su tutte le piattaforme streaming

Martedì
24 SETTEMBRE esce “LUMINESCENZA”, il secondo album electro-rock dei parigini
MIGASO & I BRIGANTI, mediatori della lingua italiana in Francia.
Il
disco,che
unisce sonorità rock, electro e blues, sarà disponibile in digital
download e su tutte le piattaforme streaming (distribuito nel nostro paese da
Believe Digital Italia).

«
La luminescenza è un fenomeno fisico che si verifica in natura, quando un
materiale emette luce in risposta a stimoli esterni.

racconta Migaso, frontman del gruppo – Ecco, è così che posso riassumere
il perché ho composto le 10 tracce che compongono il disco: spinto da stimoli
esterni, ho sentito l’esigenza di comporre. Volevo che fosse un disco fortemente
carico di simbolica, che facesse dimenticare al mondo che il Rock non può
coesistere con la lingua Italiana. Con i Briganti, il gruppo di musicisti che mi
accompagna, mi sono rinchiuso in un piccolissimo studio di registrazione
interrato: volevo un ambiente speciale, lontano dal comfort della produzione
musicale di oggi, dove il tutto è riassumibile in due o tre click. Il posto era
perfetto, un vero e proprio laboratorio rock underground dove sfogare tutta la
mia follia».
 

È
attualmente disponibile su YouTube il video di “Inferno, La Libertà Non Ha
Prezzo
”, versione remix di una delle tracce del disco “Luminescenza”,
“Inferno”. Il video è visualizzabile al link:
http://youtu.be/rHmId4Q1gxg.

Migaso,
francese di nascita ma italiano di origine, è cresciuto a ritmo delle musiche
tradizionali del sud Italia, che lo hanno profondamente influenzato. Lavoratore
di giorno e chitarrista di notte, si avvicina alla chitarra intorno ai 19 anni,
lasciandosi travolgere e influenzare da artisti del calibro di Iron Maiden, Joe
Satriani, Jimi Hendrix, da grandi nomi del blues come BB King e James Brown ma
anche dagli italiani Lucio Battisti e Fabrizio de Andrè. Nel 2004, all’età di 26
anni, dà vita al progetto Migaso & I Briganti, con cui registra nel 2007
“Migasolandia”, primo album in studio. Nel 2011 Migaso & I Briganti sono
scelti per aprire il concerto a L’ Elysée Montmartre di Parigi dei Litfiba. Il
2013 è l’anno di “Luminescenza”, registrato alla fine del 2012 a Les Studios
Montorgueil, in Francia.

www.migaso.com  – www.facebook.com/migasorockwww.twitter.com/migasorock  – www.mml-music.com

Milano,
6 SETTEMBRE 2013

 MIGASO & I BRIGANTI_BIOGRAFIA
MIGASO nasce ad Aubervilliers nel 1978 e padroneggia perfettamente la lingua italiana, francese e inglese. La sua infanzia subisce l’influenza della musica tradizionale folkloristica della Calabria (serenate, tarantelle, musiche tradizionali del sud d’Italia). Le sue orecchie e il suo cuore si impregnano di questa eredità multipla. La sua educazione francese lo apre al confronto multiculturale, permettendogli importanti incontri. Il blues nella sua forma intellettuale si evolve e si materializza attraverso un’influenza dal gusto Rock/Electro. Migaso inizia tardi, all’età di 19 anni, a maneggiare con la chitarra. Fino ad allora conosceva solo la musica che trasmettevano alla radio. I suoi amici, nei viaggi nel sud d’ Italia, lo introducono ad artisti quali Iron Maiden, Joe Satriani e Eric Johnson. Ed un giorno, un’amica gli presenta suo fratello di 15 anni, Franck Barrovecchio, che suonava brani di Hendrix e di Stevie Ray Vaughan: la vita di Migaso da quel giorno cambia completamente. Lavoratore di giorno e chitarrista la notte: apprende il blues assieme a questo piccolo genio. Diventa per lui un’ossessione. Scopre alcuni dei mitici album di Jimi Hendrix “Live at Fillmore East” e “Blues” in cui il titolo “Machine Gun” e “Born under a bad sign” marcano profondamente la sua vita. Ma non solo, egli ascolta  Miles Davis, John Coltrane e altri maestri di jazz. Migaso divora questi nuovi suoni e si apre a questa nuova cultura desideroso di apprendere sempre di più. Per la prima volta, degli artisti come BB King, John Lee Hooker, Alberto King, James Brown gli fanno intravedere tutto il feeling, tutto il vissuto che è possibile far provare con solamente alcune note. Le composizioni di Migaso sono fortemente influenzate dal blues (da Son House a BB King fino ad Hendrix), da artisti italiani come De Andrè, Lucio Battisti.. Migaso non dimentica le sue origini calabresi, che lo collegano al folklore delle serenate e delle tarantelle, così come alla canzone italiana popolare. I suoi brani difatti risentono anche e soprattutto di quello che lui ama chiamare il “blues calabrese”, che possiamo ritrovare nei canti popolari e che risente fortemente della nostalgia per la terra abbandonata per varie ragioni dagli emigrati. Migaso è forse uno dei pochi artisti che tenta la carta dell’originalità mescolando tutta la cultura che lo ha toccato. Egli ha scelto il simbolo di una chimera  bianca e nera dove l’occhio vigile incontrerà il Drago saggio, mistico, assieme al lupo solitario che urla il suo dolore al chiaro di luna. Queste due figure emblematiche associate con lo stile di design “Taobé” mostra attraverso contrasti di bianco e nero, tutti i valori trasmessi da questa tendenza musicale impregnata di differenti stili. Una chitarra onnipresente, infuriata, affettuosa e aggreggiva. Una voce diversa e autentica che sa imporre se stesso per aprire il suo cuore. Ancorato ai suoi valori evidenti ed essenziali, Migaso è una voce amica in un mondo virtual/electro.
2004
Creazione di Migaso & i Briganti con Sebastian Muñoz Gonzales (Batteria & Percussioni), Leonard Bucur (Basso) e Clément Roumagnac (Sax Tenore).
2007
Registrazione del primo album: Migasolandia allo Studio Le chantier e allo Studio 440 a Montreuil.
2008
Migaso vince il concorso nazionale emergenza “solo unplugged guitar heroe”.
2010
Migasolandia Tour Europeo con una nuova formazione di Briganti, Jeff Panissier (Batteria), Blaise Pottier (Basso) e Matthieu Lesenechal (Tastiera & Fx).
2011
“Migaso & i Briganti” viene scelto come gruppo spalla per aprire il concerto a L’ Elysée Montmartre di Parigi della rock band italiana: Litfiba.
2012
Produzione del secondo album a Les Studios Montorgueil. L’uscita del nuovo album è prevista per la primavera 2013.  Un nuovo brigante raggiunge il gruppo al basso: Nicolas Borg.
ORIGINI

Uncategorized

La storia ed il futuro di Crespi d’Adda #cameradeideputati @Crespidadda

L’esperienza di Crespi d’Adda sarà uno degli argomenti del convegno “Il Patrimonio industriale in Italia. Da spazi vuoti a risorsa per il territorio”, che si svolgerà il prossimo 7 ottobre 2016, a Roma, presso la Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio. L’evento, promosso dalla Senatrice Michela Montevecchi, e organizzato da Simona Politini, sarà un’occasione unica […]

Read More
Uncategorized

EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO #eventiculturalimilanesi

COMMERCIO. EVENTI CULTURALI E STREET-ART, PASSA DA QUI IL RILANCIO DEL MERCATO COPERTO DI LORENTEGGIO Tajani: ”Il percorso fatto di commistione tra vendita, socializzazione, arte e cultura rappresenta un modello di riferimento per il futuro di molte strutture simili, contribuendo a riportare i mercati coperti al centro della vita dei quartieri” Milano, 7 ottobre 2016 […]

Read More
Uncategorized

Museo Van Gogh @ MuseoVanGogh

Vincent van Gogh (1853-1890), nato nel Brabante, è attualmente uno degli artisti più famosi di tutti i tempi. Se desideri ammirare i capolavori di Van Gogh, una visita al Museo di Van Gogh di Amsterdam è d’obbligo. Ma per gli ammiratori del pittore, i posti da visitare non finiscono certo qui. Situato nel meraviglioso Parco […]

Read More