Riccione Musiche dal mare: proseguono i concerti all’alba sulla spiaggia di Riccione: “Una noche en Buenos Aires” Quintettango con Norina Angelini. Domenica 28 luglio alle ore 5. Bagni Giorgio n. 60. Ingresso libero

Comune di Riccione

Musiche dal
mare:
proseguono i concerti all’alba sulla
spiaggia di Riccione

Una noche en Buenos
Aires

Quintettango con Norina
Angelini

Domenica 28 luglio alle ore
5

Bagni Giorgio
n.60

Dalla guardia veja al tango nuevo, i
temi che hanno segnato la strada di un pensiero straordinario: il Tango. Un
viaggio di sogni, voci, sentimenti in riva al mare, nelle milonghe e nei tanghi
di Astor Piazzolla, Richard Galliano, Alberto Villoldo, Enrique
Rodriguez

Quintettango:

Cristiano Alasia (chitarra),
Gianluca Allocco (violino),

Marco Allocco (violoncello), Alberto
Fantino (bajan),

Angelo Vinai
(clarinetto)

Norina Angelini, cantante, pianista e
didatta.Interprete pluripremiata di tango, musica classica e contemporanea,
opera e musical, dal 2000 collabora con l’ensemble piemontese Quintettango,
formazione poliedrica formatasi nel 1999 con un repertorio che spazia dalla
nascita del Tango alla musica di Astor Piazzolla.

L’incontro tra l’emozionante voce di
Norina Angelini con i Quintettango ci guiderà in un percorso che inizia dagli
storici brani che hanno lasciato un segno nella storia del tango, passando per
la musica di Astor Piazzolla fino ad arrivare ai brani originali dell’ensemble.
Alle canzoni si affiancheranno aneddoti, racconti e storie che accompagneranno
gli spettatori lungo tutto il viaggio . Da “Il Choclo” di Angel Villoldo
composto nel 1905, alla “Cumparsita” di Gerado Matos Rodriguez del 1916 , fino
ad arrivare alla seconda metà degli anni Novanta con il Tango Nuevo di Astor
Piazzolla ed i suoi celebri “Libertango”, “Balada para un loco” e “Maria di
Buenos Aires”.

A cent’anni dalla prima comparsa del
ballo argentino in Italia, il concerto ripercorrerà le tappe fondamentali della
diffusione  internazionale del Tango, che
dal 1913 iniziò a varcare i confini del SudAmerica approdando a Parigi, Londra,
New York e successivamente in tutto il mondo .

La
Leggeper il suffragio universale del 1912 condusse ad una maggiore integrazione delle
classi popolari e il tango conquistò una nuova libertà. Ma nonostante lo si
potesse nuovamente danzare alla luce del sole, il tango aveva ormai acquisito il
sapore di un frutto proibito. Ognuno lo voleva ballare. Era diventato più
popolare di prima, aveva conquistato l’alta società, per cui vennero organizzate
feste di tango e aperte sale da ballo per soddisfare la crescente domanda e la
sua fama ben presto varcò i confini del Sud America.

Nel 1912 due danzatori americani
Irene e Vernon Castle ballarono una loro personale reinterpretazione del ballo
mentre  in Europa il tango furoreggiava
nei Tango Café di Parigi e nelle Tango Tea Rooms
londinesi.

Le caratteristiche audaci e sensuali
del tango ovviamente fecero in modo che non venisse approvato da tutti, in
particolare dal Papa Benedetto XV. Ciò nonostante  il tango divenne quasi automaticamente, una
metafora della vita stessa: esprimersi attraverso la sua nostalgia e il suo
mistero, il suo dramma e la sua passione significava inevitabilmente
interpretarne il carattere.

Discepolo, uno dei primi compositori
di tango, disse:”Il tango è un pensiero triste espresso in forma di danza”. Ma
il tango non è solo un pensiero, è un’emozione, una sensazione, un enigma. E’
musica con centinaia di segreti, migliaia di ombre, milioni di misteri. E’ la
danza della velatura azzurrina della nebbia e dello sfavillio del riflesso delle
luci dei lampioni sui mosaici di pietra delle strade; è la danza di uno sguardo
scambiato, di uno stiletto in una mano invisibile.

Il tango ha da tempo compiuto cento
anni e continua a vivere esercitando un’attrattività universale
inestricabilmente legata alla sua leggenda.

Informazioni:Comune
di Riccione Istituzione Riccione per la cultura
(coordinamento
M.Cristina Baldolini)

IAT
Riccione: tel 0541-426050

www.riccioneperlacultura.it

Uncategorized

Giardinity Ottobre 2016 – Villa Pisani Bolognesi Scalabrin – Sabato 22 e domenica 23 ottobre 2016 @giardinity

Un’edizione al femminile quella di Giardinity 2016: Villa Pisani Bolognesi Scalabrin Mariella Bolognesi Scalabrin, proprietaria di Villa Pisani Bolognesi Scalabrin a Vescovana e ideatrice di Giardinity, insieme a Mimma Pallavicini, nuova curatrice del Garden Show nonché affermata autorità del mondo del giardinaggio, per un’edizione ricca di novità e curiosità «La collaborazione e la sinergia tra […]

Read More
Uncategorized

Intervista a Ivan Basso

Venezia, 27 settembre 2016 – A meno di un mese alla 31^ Venicemarathon del prossimo 23 ottobre, per l’ex ciclista Ivan Basso sale l’adrenalina in vista del grande debutto nella sua prima 42 km a piedi. Grazie alla collaborazione con la sua agenzia DMTC, abbiamo avuto l’opportunità di porgergli qualche domanda. Ecco cosa ci ha […]

Read More
Uncategorized

ANTEPRIMA LUCCA COMICS & GAMES 2016

Cover_Megere e Meretrici Al Lucca Comics & Games 2016, che si terrà a Lucca dal 28 ottobre al 1° novembre, verrà presentato il quinto capitolo di Squillo® “Megere e Meretrici”, nuova creazione della fervida immaginazione di IMMANUEL CASTO, prodotto dalla sua società Freak & Chic. “Megere e Meretrici” è il secondo mazzo di carte della […]

Read More