13 LUGLIO: JAZZVISIONS A REVELLO (CUNEO) CON LUIGI MARTINALE TRIO PLUS FABRIZIO BOSSO

Fabrizio Bosso photo Alberto Ferrero

LUIGI MARTINALE TRIO plus
FABRIZIO BOSSO
SABATO 13 LUGLIO – ORE 21:30

OFFICINE GILETTA – Via de Gasperi, 1 – Revello (CN)

ingresso libero

Prosegue con un nuovo
appuntamento la rassegnaJazz Visionsche
propone ancora una volta nomi d’eccellenza del jazz nazionale e internazionale.

La Giletta S.p.A., azienda
leader nella produzione e commercializzazione di attrezzature per la viabilità
invernale, oltre a sostenere da sempre Jazz Visions, ha fortemente voluto, per
l’edizione 2013, portare ancora una volta un evento prestigioso all’interno dei
propri spazi produttivi, presso la sede di Revello (CN).

I fratelli Giletta, Amministratori 
Delegati della Giletta S.p.A., sono gli ideatori di questo progetto che
porterà la musica a confrontarsi con spazi insoliti e il pubblico a partecipare
a un evento artistico a fianco di strutture produttive che, per un giorno,
diventeranno scenografia e palcoscenico.  

La
fabbrica, luogo di creazione industriale, ingegno intellettuale e passione,
diventerà pertanto sala da concerto,accogliendo  il terzo 
imperdibile e pregiato appuntamento della rassegna: il Luigi
Martinale Trio plus Fabrizio Bosso
.

Ascoltare
Fabrizio Bosso costituisce un’esperienza unica, che si rinnova ad ogni
appuntamento: energia, musicalità, fantasia, controllo tecnico impressionante,
sono gli ingredienti della sua arte e il risultato di una capacità comunicativa
fuori dal comune. L’amore per la tradizione, affrontata con la curiosità del
futuro, costituisce l’impronta del trio di Luigi Martinale, che vede la
presenza di Reuben Rogers, contrabbassista tra i più ricercati della attuale
scena newyorkese e del drumming elegante di Paolo Franciscone; appena uscito
sul mercato giapponese “Strange Days”, il loro nuovo lavoro discografico.

La comune visione stilistica
dei quattro musicisti sarà esaltata dall’ambiente assolutamente unico delle
Officine Giletta, trasformate per l’occasione, ancora una volta, con
lungimiranza visionaria, in sala da concerto.

Presenti i fotografi e
videomakers dei gruppi Click&Jazz e Video&Jazz e le installazioni
dell’artista Davide Pesce.

Informazioni: 339 2514218 – 347 3141294info@jazzvisions.it

Programma dettagliato e photogallery su: www.jazzvisions.it

BIOGRAFIE
E DETTAGLI

Fabrizio Bosso, tromba
e flicorno

Considerato tra i migliori
musicisti della scena italiana ed internazionale, vanta un impressionante
curriculum concertistico e discografico. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti
dalla critica specializzata e gode di una grande considerazione tra i musicisti
e il pubblico che lo segue.

E’ da tempo in primo piano con
importanti progetti musicali a suo nome: il quartetto in primis, il quintetto
High Five, il gruppo Latin Mood, il duo con 
Antonello Salis, il progetto dedicato alla musica di Nino Rota con la
registrazione a Londra con la London Synphony Orchestra, le strette
collaborazioni con Enrico Pieranunzi, Stefano di Battista, Aldo Romano.

Nello stesso tempo ha coltivato
lunghe collaborazioni con artisti in ambito pop: Sergio Cammariere, Mario
Biondi, Nina Zilli, Raffaele Gualazzi, calcando più volte il palco dell’Ariston
durante il Festival di Sanremo.

Dotato di una tecnica
impressionante, che mette al servizio di una fantasia senza limiti, ha
elaborato negli anni  un linguaggio unico
e personale, frutto di un’approfondita e costante ricerca stilistica di tutta
la tradizione del jazz.

Luigi Martinale, 
pianoforte

La sua formazione musicale ha seguito due
strade: la musica classica e la musica afro-americana. Concentra l’aspetto
espressivo del suo lavoro sia sul versante pianistico che su quello compositivo
e dell’arrangiamento, come testimoniano le sue numerose incisioni
discografiche. Collabora da anni con Fabrizio Bosso, presente in tre suoi CD,
mentre in trio, con Drew Gress, ha registrato gli album “Sweet Marta” e “Le Sue
Ali”. Durante  la sua attività
professionale, ha collaborato con  Flavio
Boltro, Reuben Rogers, Anne Ducros, Gianni Basso, Emanuele Cisi, Gianni Coscia,
Eddy Palermo, Tom Kirkpatrick, Felice Reggio, Alfredo Ponissi, Amanda Carr,
Maria Pia De Vito, Tino Tracanna, Alberto Mandarini.

Conosciuto ed amato dal pubblico
giapponese, ha registrato sei dischi per etichette del Sol Levante, dove nel
2012 ha suonato in un tour di concerti per piano solo.

Collabora
con il bassista Reuben Rogers, con cui ha registrato il recente “Strange Days”,
sempre pubblicato dalla nipponica Albòre Jazz.

Insegna Pianoforte per Strumenti e Canto
Jazz
  presso il Conservatorio Statale
“A. Vivaldi” di Alessandria.

Reuben Rogers

Cresciuto
nell’isola caraibica di St. Thomas, dotato di un grande talento naturale,
Reuben Rogers decide di dedicarsi allo
studio del contrabbasso all’età di 14 anni.

La
frequenza del Berklee College of Music di Boston gli permette di vincere
numerosi premi durante il percorso di studi, conseguendo la laurea nel 1997. La
versatilità gli ha dato la possibilità di misurarsi con diversi stili musicali
mentre la sua incontenibile energia creativa, sia sul palco che in sala di
incisione, ha fatto di lui uno dei bassisti più ricercati della sua
generazione. Nel tempo ha avuto l’opportunità di collaborare intensamente con i
migliori musicisti della scena jazzistica: Wynton Marsalis, Roy Hargrove,
Joshua Redman, Marcus Roberts, Nicholas Payton, Mulgrew Miller, Jackie McLean,
Phil Woods.

Di
rilievo la lunga permanenza nel gruppo della cantante Dianne Reeves, star della
vocalità afro-americana, con cui si è esibito in lunghi tour mondiali e ha
registrato tre CD, uno dei quali, “A Little Moonlight”, vincitore di un Grammy
Award.

Negli
ultimi anni fa parte del New Quartet di Charles Lloyd, figura storica del jazz
statunitense.

Rogers
ha suonato in tour in ogni parte del mondo e ha registrato più di 70 dischi.

Paolo Franciscone

Inizia
lo studio negli anni ’80 con Marco Volpe e Roberto Gatto e segue diversi
laboratori

con
Peter Erskine. Forte l’influenza del pianista Mal Waldron con il quale ha
suonato in diversi concerti. Durante la suo percorso ha suonato e registrato
con diversi musicisti tra i quali: Norma Winstone, Drew Gress, Garrison Fewell,
Amanda Carr, Barney Kessel, Jiggs Whigham, Audrey Morris, Gianluigi Trovesi,
Flavio Boltro , Franco Cerri, Tiziana Ghiglioni, Claudio Fasoli, Gianni Coscia,
Emanuele Cisi, Tino Tracanna, Gianni Basso, Giorgio Licalzi, Fabrizio Bosso,
Roy Paci, quintetto classico Architorti.

Ha
lavorato in progetti teatrali con diversi attori e registi tra i quali: Michele
Di Mauro, Renzo Sicco

(
Assemblea Teatro), Mauro Avogadro ( Teatro Stabile Torino), Gabriele Boccacini
(Stalker Teatro).

                                                        

Uncategorized

FESTIVAL VERDI 2017 ANTEPRIMA dal 28 settembre al 22 ottobre 2017 @FestivalVerdi #Festivalverdi

Jérusalem, Falstaff,La traviata, Stiffelio, Messa da Requiem Parma e Busseto, dal 28 settembre al 22 ottobre 2017                                                            www.teatroregioparma.it In occasione del debutto del Festival Verdi 2016, sabato 1 ottobre, il Direttore generale del Teatro Regio di Parma Anna Maria Meo ha annunciato in anteprima i principali appuntamenti del Festival Verdi 2017, che si svolgerà […]

Read More
Uncategorized

Buongiorno da Il Lombardia 2016‏ #Girolombardia @Girolombardia

Como, 1 ottobre 2016 – Buongiorno da Il Lombardia NamedSport, ultima Classica Monumento dell’anno, che celebra le 110 edizioni con un percorso selettivo con oltre 4.400 metri di dislivello. Partenza da Como ed arrivo a Bergamo dopo 241 km.  Guarda il Video di Eventinews24.com https://www.youtube.com/watch?v=bY2B6D5aeiI Al via tra gli altri Fabio Aru (Astana Pro Team) e Romain […]

Read More
Uncategorized

GIOVANNA D’ARCO DEBUTTA AL FESTIVAL VERDI #Parmateatro

GIOVANNA D’ARCO DEBUTTA AL FESTIVAL VERDI NEL NUOVO ALLESTIMENTO DI SASKIA BODDEKE E PETER GREENAWAY L’opera in scena nel secentesco teatro ligneo, con Ramon Tebar alla guida dei Virtuosi Italiani e del Coro del Teatro Regio di Parma e del cast composto da Vittoria Yeo, Luciano Ganci, Vittorio Vitelli, Gabriele Mangione, Luciano Leoni Teatro Farnese […]

Read More