SISMA CENTRO ITALIA: IL 25 NOVEMBRE 2017 L'ANA INAUGURA UN EDIFICIO POLIVALENTE A CAMPOTOSTO @ana_web

L’INTERVENTO A CAMPOTOSTO
Il 25 novembre verrà presentato e inaugurato l’edificio polifunzionale
costruito dall’Associazione Nazionale Alpini in Abruzzo
Vicini alla gente. È questo lo spirito con cui l’Associazione Nazionale Alpini ha avviato i progetti a Campotosto, Accumoli, Arquata del Tronto e Preci, per sostenere le popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto. Gli interventi sono stati decisi dopo aver consultato i sindaci, la gente e gli alpini del posto e prevedono la realizzazione di strutture polifunzionali a carattere definitivo, in modo da rispondere concretamente e tempestivamente alle esigenze della popolazione.
IL TERRITORIO - Campotosto sorge a 1.420 metri, a monte del più grande bacino idrico dell’Abruzzo, il secondo più grande d’Europa. Il paese già colpito dal sisma dell’aprile 2009 e dell’agosto 2016 è stato gravemente ferito dal terremoto del 18 gennaio 2017.
Il rischio dello spopolamento, soprattutto da parte dei più giovani, incide sul delicato equilibrio economico e sociale del territorio. Oltre alla ricostruzione è importante ricreare un’economia per dar la possibilità alle persone di poterci vivere.
L’intervento dell’Associazione Nazionale Alpini si inserisce in questo contesto poiché l’edificio polifunzionale sarà adibito ad uso sociale e aggregativo e verrà utilizzato a discrezione dell’amministrazione comunale.

I LAVORI - Dal 3 agosto 2017 hanno lavorato incessantemente a turno, in squadre da 7/8, gli alpini delle Sezioni Ana di Pordenone, Conegliano, Vicenza, Trento e naturalmente Abruzzi. La supervisione complessiva dell’opera è stata fornita dalla Commissione Ana Grandi Opere, guidata da Lorenzo Cordiglia.
L’edificio polifunzionale, su piano unico, ha una superficie interna di 224 metri quadri con una grande sala polivalente (123 metri quadri), altri 4 locali più servizi. La parte esterna ha più di 50 metri quadri di porticato coperto.
La struttura con il tetto il legno lamellare e la parte esterna rivestita in pietra locale si inserisce perfettamente nel contesto ambientale montano nel quale si trova il Comune. Un’attenzione particolare è stata rivolta all’ambiente e all’autonomia energetica poiché sul tetto dell’edificio sono stati montati dei pannelli fotovoltaici ad alta densità.

AIUTI PER IL CENTRO ITALIA
Per aiutare le popolazioni colpite dal sisma, la Fondazione Ana Onlus ha aperto una sottoscrizione

IBAN IT80 I031 1101 6640 0000 0009 411
BIC SWIFT BLOPIT22
presso UBI BANCA filiale di Milano, viale Sturzo 33/4
intestato a FONDAZIONE A.N.A. ONLUS
Terremoto Centro Italia, via Marsala 9, 20121 Milano

Conservando copia del bonifico bancario le donazioni alla Fondazione Ana Onlus saranno fiscalmente deducibili.

Commenti

Eventi News 24 - Notizie online