RAI: PALINSESTO SPECIALE PER GIORNATA VITTIME DELL’IMMIGRAZIONE - #UnoMattina #LaVitainDiretta 3 Ottobre 2017 @eventinews24

Approfondimenti, film e documentari per raccontare il dramma di chi lascia la propria terraIn occasione della “Giornata Nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione” del 3 ottobre, istituita lo scorso anno per ricordare chi ha perso la vita nel tentativo di emigrare verso il nostro Paese, Rai metterà in campo a partire da domenica una programmazione dedicata: un palinsesto civile e sociale fatto di informazione, approfondimento, film, documentari, per raccontare il dramma e le speranze di chi lascia la propria terra in cerca di salvezza o di fortuna e celebrare il ricordo delle tragedie del Mediterraneo

Su #Rai1 martedì 3 ottobre #UnoMattina e #LaVitainDiretta dedicheranno uno spazio alla Giornata all’interno della programmazione giornaliera, con ospiti e approfondimenti.

Rai3 proporrà lunedì 2 ottobre in prima serata alle 21.15 un vero e proprio evento televisivo, "Steinbeck, Furore": il ritorno in Rai di Alessandro Baricco con la lettura e il racconto in diretta di “Furore” di John Steinbeck. Francesco Bianconi dei Baustelle si occuperà del controcanto musicale di accompagnamento. “Furore” è un testo dedicato alla grande migrazione degli Okies, i coloni statunitensi che negli anni ’30 si spostarono dalle zone più povere del sud ovest del paese verso la ricca California. Ma soprattutto, secondo Baricco, un romanzo in cui ogni migrazione è stata raccontata per sempre. Martedì 3 ottobre, la ricorrenza sarà poi ricordata sulla terza rete da Agorà (in onda dalle 8.00) con un reportage da Lampedusa, il racconto della vecchia e nuova isola. A  Geo (alle 17.20) Sveva Sagramola parlerà di immigrazione come "risorsa" con l'economista  Leonardo Becchetti, mentre Blob (dalle 20.00) riserverà un ampio spazio alla Giornata nel suo appuntamento quotidiano.

Su Rai Movie martedì 3 ottobre alle 17.30 andrà in onda il film “Terraferma”, di Emanuele Crialese, con Beppe Fiorello, Claudio Santamaria e Donatella Finocchiaro. La pellicola è premio speciale della Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2011.

Rai Storia, domenica 1 ottobre alle 19.00 (e in replica lunedì 2 ottobre alle 13.00 e martedì 3 ottobre alle 6.30) manderà in onda “Meridionali a Torino”, documentario del 1961 di Ugo Zatterin e Brando Giordani, all’epoca giornalisti del Telegiornale, destinati poi a ricoprire ruoli chiave in Rai. Il documentario è un’inchiesta sull’emigrazione interna italiana nel periodo storico della sua fase più acuta, quando le campagne si svuotano e milioni di meridionali vanno a cercare fortuna nelle grandi città industriali del nord. “Meridionali a Torino”, girato in pellicola 16 millimetri in bianco e nero, viene riproposto con un attento restauro sulla qualità tecnica audio e video, che rende merito all’eccellenza del lavoro documentario degli autori. Martedì 3 ottobre alle 20.30, il canale storico proporrà poi per il programma Il Tempo e la Storia la puntata “Italiani verso le Americhe - L'emigrazione nei primi del '900 ” (Repliche: ore 00:20; mercoledì 4 ottobre ore 5:50, ore 8:50 e 14:20). Con il contributo di Silvia Salvatici, docente di Storia Contemporanea, viene raccontato il fenomeno delle grandi emigrazioni transoceaniche: milioni d'italiani che, a partire dalla seconda metà dell'800, viaggiano verso il Nuovo Mondo. Il racconto parte dal museo Memoria e Migrazione di Genova - città simbolo di questi viaggi - simbolo di questi viaggi e poi si sposta a Ellis Island  per descrivere, attraverso bellissimi materiali di repertorio, cosa significava per un italiano giungere negli Stati Uniti.

Su Rai5 martedì 3 ottobre in prima serata (alle 21.15) andrà in onda Fuocoammare, di Gianfranco Rosi. Il documentario, Orso d’Oro al Festival di Berlino, cattura un’istantanea della vita a Lampedusa, fazzoletto di terra in mezzo al Mediterraneo, terra di approdo per migliaia di migranti.

Tutte le testate Rai (Tg1, Tg2, Tg3, Rainews24 e Giornale Radio) dedicheranno, con servizi e speciali, un’ampia copertura informativa all’anniversario.
Grande impegno anche da parte della TgR: all’interno delle diverse edizioni regionali (in particolare  nelle edizioni Trentino, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia, Sardegna) una programmazione speciale di Buongiorno Regione e dei Tg proporrà dirette e servizi sulle storie dell’emigrazione italiana, le vicende recenti dell’immigrazione nei territori degli sbarchi e dei centri di accoglienza, il racconto delle buone pratiche di integrazione, le criticità della convivenza e la tragedia di chi non ce l’ha fatta. Le altre redazioni seguiranno l’evento con servizi chiusi e dirette evidenziando le iniziative che si svolgeranno sul territorio.
Anche Rai Radio3  darà, in occasione della Giornata,  il suo contributo al ricordo delle vittime dell'immigrazione trasmettendo alle 21, in diretta dagli studi di via Asiago, “Scene dalla frontiera”, spettacolo di e con Davide Enia, e il concerto “Better Days, la musica dei nuovi italiani”, della Piccola Orchestra di Tor Pignattara diretta da Pino Pecorelli.
Spazio nell’informazione Rai, infine, al progetto “L’Europa inizia a Lampedusa”, organizzato dal MIUR, che porterà nell’isola siciliana 200 studenti da tutta Europa per una quattro giorni di workshop, incontri con esperti e faccia a faccia con migranti e superstiti. Per l’evento – che vedrà gli interventi del Presidente del Senato Pietro Grasso e della Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli – la Rai ha attivato una media partnership a cura della Direzione Comunicazione. 

www.rai.it 

Commenti

Eventi News 24 - Notizie online